Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Feed - CARABINIERI

NORM62
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 20
Iscritto il: mar set 01, 2015 12:41 am

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da NORM62 » mar mar 08, 2016 6:06 pm

gino59 ha scritto:Per NORM62:-

Buona serata a tutti volevo se possibile delucidazioni in merito agli importi delle PAL come mai tanta differenza? Grazie!!!!

==============================================
La grande differenza della P.A.L. di zaccgio:

Zaccgio:M.c. (1°A.F.) Arr. 15/07/1986 e Rif.10/2014 + missione O.N.U. MM9.- 1^ P.A.L. €21.527,16, 2^ P.A.L. di €28.488 con P.P. di 4^ categoria.-
Grazie di nuovo buona serata!!!!!



Convenzionistituzioni.it
pugliese
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 643
Iscritto il: lun set 07, 2015 11:31 am

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da pugliese » mar mar 08, 2016 8:32 pm

grazie Gino59 "ad maiora"
Difendete le vostre idee ma state sempre pronti a cambiarle con quelle di un altro se vi sembrano migliori.
(François Fenelon)

roby2201
Altruista
Altruista
Messaggi: 151
Iscritto il: mer gen 14, 2015 1:05 pm

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da roby2201 » mar mar 08, 2016 11:35 pm

Ciao a tutti,
per angri62,
ribatto al "cortese" aggettivo;

" ===sei un tantinello confuso.
gli scatti non hanno nessuna attinenza con il 18% figurativo che viene applicato ogni anno per il conguaglio dell'anno precedente."

segnalando sommessamente che l'argomento non era il conguaglio fiscale ma piuttosto il tipo di calcolo nel c.d. sistema misto.
Quindi.......
Ciao,
Roberto Venezia.

pugliese
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 643
Iscritto il: lun set 07, 2015 11:31 am

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da pugliese » mer mar 09, 2016 5:58 pm

pugliese ha scritto:grazie Gino59 "ad maiora"
Ancora per Gino59, di quanto puo' incrimentare la PAL per ogni anno lavorativo da questo momento con questi dati? ancora grazie
Difendete le vostre idee ma state sempre pronti a cambiarle con quelle di un altro se vi sembrano migliori.
(François Fenelon)

roby2201
Altruista
Altruista
Messaggi: 151
Iscritto il: mer gen 14, 2015 1:05 pm

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da roby2201 » gio mar 10, 2016 10:58 am

Ciao a tutti,
per Pugliese,
ho potuto notare dall'evidenza del cedolino che hai inserito diverse voci aggiuntive e che sommate al parametro 133 formano una b.p. di tutto rispetto.
Tuttavia dal prospetto che hai allegato del cud il reddito imponibile non è molto alto.
Potresti indicare se svolgi accessori/ straordinari mensilmente e in che misura ?

Per quanto riguarda la PAL potresti farti un'idea su "sfulmina" nel settore P.P. ( credo si avvicini )

In merito alla tua domanda " quanto puo' incrimentare la PAL per ogni anno lavorativo da questo momento" dovrebbe essere tra 38 e 42 euro circa ( nette ), tenendo conto comunque che le variabili sono numerose e incidono sulla correttezza dei dati inseriti ( vedasi coefficiente di rivalutazione in primis, coefficiente di trasformazione ed eventuali aggiustamenti normativi ).

Ciao,
Roberto Venezia.

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10641
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da gino59 » gio mar 10, 2016 12:05 pm

roby2201 ha scritto:Ciao a tutti,
per Pugliese,
ho potuto notare dall'evidenza del cedolino che hai inserito diverse voci aggiuntive e che sommate al parametro 133 formano una b.p. di tutto rispetto.
Tuttavia dal prospetto che hai allegato del cud il reddito imponibile non è molto alto.
Potresti indicare se svolgi accessori/ straordinari mensilmente e in che misura ?

Per quanto riguarda la PAL potresti farti un'idea su "sfulmina" nel settore P.P. ( credo si avvicini )

In merito alla tua domanda " quanto puo' incrimentare la PAL per ogni anno lavorativo da questo momento" dovrebbe essere tra 38 e 42 euro circa ( nette ), tenendo conto comunque che le variabili sono numerose e incidono sulla correttezza dei dati inseriti ( vedasi coefficiente di rivalutazione in primis, coefficiente di trasformazione ed eventuali aggiustamenti normativi ).

Ciao,
===========================OK========OK==============OK===========================
Roberto Venezia.

pugliese
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 643
Iscritto il: lun set 07, 2015 11:31 am

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da pugliese » gio mar 10, 2016 5:55 pm

roby2201 ha scritto:Ciao a tutti,
per Pugliese,
ho potuto notare dall'evidenza del cedolino che hai inserito diverse voci aggiuntive e che sommate al parametro 133 formano una b.p. di tutto rispetto.
Tuttavia dal prospetto che hai allegato del cud il reddito imponibile non è molto alto.
Potresti indicare se svolgi accessori/ straordinari mensilmente e in che misura ?

Per quanto riguarda la PAL potresti farti un'idea su "sfulmina" nel settore P.P. ( credo si avvicini )

In merito alla tua domanda " quanto puo' incrimentare la PAL per ogni anno lavorativo da questo momento" dovrebbe essere tra 38 e 42 euro circa ( nette ), tenendo conto comunque che le variabili sono numerose e incidono sulla correttezza dei dati inseriti ( vedasi coefficiente di rivalutazione in primis, coefficiente di trasformazione ed eventuali aggiustamenti normativi ).

Ciao,
Roberto Venezia.
Buon pomeriggio, premetto e mi scuso che sono "abusivo" in questo forum in quanto sono MMI ,
grazie per il gentile contributo molto interessante e importante per me, considerato che tutt'ora sono in servizio ma per problematiche che si stanno presentando molto probabilmente potrei andare nel futuro non molto remoto in riforma , per quanto riguarda gli straordinari non ne faccio, ho visto "sfulmina" e la sua PAL , lui è Sostituto commissario cioe' il nostro LGT parametro 139 io sono Maresciallo Capo omogenizzato 1° Mrs (uno sfigato grazie alle leggi attuali sulle promozioni a scelta, ma questa è un altra storia) con parametro 133.
Aggiungo che importante sapere su quanto incremente la PAL per ogni anno in piu', laddove potri gestire una "situazione" border line ai fini della idoneità , mi permette di avere le idee piu' chiare e affrontare il futuro con piu' serenità .

al 1992 maggiorazioni = 2,1 anni
al 1995 maggiorazioni 7 mesi per un totale di 2,8
totale utile di anni al 31.12.1995 = 15,6,20
totale anni alla data odierna = 33 Effettivi piu 5 maggiorazioni , iscritto al ruolo INPDAP dal 5.4.1984 riscattato in totale anni 4,7 e in corso ulteriore domanda di riscatto,
Causa di servizio riconosciuta A/8 ai fini E.I. già percepito.

Le maggiorazioni dal 1995 ad oggi ho imparato grazie a questo forum e agli esperti che non servono ai fini del conteggio ma solo ai fini dell raggiungimento degli anni utili ,

Reddito 2015 = 34700 , dr lavoro dip. e al 50% figlio;

Ultimo cedolino :


STIPENDIO TABELLARE 1.372,80
RETRIBUZIONE INDIVIDUALE DI ANZIANITA' 71,98
IS CONGLOBATA 541,29
ASSEGNO FUNZIONALE RUOLO DEI MARESC. 32 A 294,25
ARTICOLO - 117- 120 24,83
IMPORTO AGG. PENS. MARESC. CAPO+10 A 264,23
ELEMENTO PROVVISORIO RETRIBUZIONE 2010/2011 14,36
IND. OPERATIVA BASE S.P.E 299,56
MAGGIORAZIONE INDENNITA' OPERATIVA 192,19

Grazie mille ROBERTO , GINO
Difendete le vostre idee ma state sempre pronti a cambiarle con quelle di un altro se vi sembrano migliori.
(François Fenelon)

Avatar utente
angri62
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 5627
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da angri62 » gio mar 10, 2016 8:23 pm

roby2201 ha scritto:Ciao a tutti,
per angri62,
ribatto al "cortese" aggettivo;

" ===sei un tantinello confuso.
gli scatti non hanno nessuna attinenza con il 18% figurativo che viene applicato ogni anno per il conguaglio dell'anno precedente."

segnalando sommessamente che l'argomento non era il conguaglio fiscale ma piuttosto il tipo di calcolo nel c.d. sistema misto.
Quindi.......
Ciao,
Roberto Venezia.
===caro Roberto, il 18% serve per conguagliare.

Conguaglio contributivo

Dalla riforma del 1995 (l.335/1995) anche per i dipendenti statali tutte le somme accessorie sono valutabili ai fini pensionistici e quindi sono assoggettate al contributo del fondo pensione e del fondo credito. Qualora le somme accessorie riscosse nell'anno risultino inferiori al 18% della somma base stipendiale imponibile, occorre in ogni caso assoggettare al contributo fondo pensione e fondo credito, la quota di importo che consente di raggiungere tale quota minima figurativa del 18%.


Questo calcolo viene denominato conguaglio previdenziale ed è necessario in quanto in base alla normativa vigente, nel sistema pensionistico dei pubblici dipendenti l'imponibile pensionistico è come minimo pari all'imponibile base maggiorato del 18%.
Un metodo di calcolo diverso viene adottato per i conguagli contributivi relativi al personale a tempo determinato del Ministero della Pubblica Istruzione. Infatti, sugli emolumenti corrisposti a tale tipologia di dipendenti viene applicata la ritenuta INPS - Gestione ex INPDAP sulle competenze fisse e continuative, già maggiorate del 18%.
Pertanto, il risultato contabile del conguaglio è pari a zero o a credito, in quanto, i suddetti lavoratori non percepiscono somme accessorie, ad eccezione dei benefici economici dei contratti integrativi.

Le operazioni di conguaglio possono riguardare anche il contributo previsto ai sensi della Legge 438/92 art. 3ter, che stabilisce a decorrere dal 1 gennaio 1993, in favore di tutti i regimi pensionistici dei dipendenti pubblici e privati che prevedano aliquote contributive a carico dei lavoratori, inferiori al 10%, un'aliquota aggiuntiva dell'1% sulle quote di retribuzione eccedenti il limite della prima fascia di retribuzione pensionabile (il cosiddetto "tetto") che viene determinato annualmente in base agli Indici ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati.


Tale prelievo aggiuntivo viene versato, per ogni singolo lavoratore, al Fondo Pensionistico al quale il dipendente è obbligatoriamente iscritto.
Il sistema della mensilizzazione del limite della retribuzione può quindi rendere necessario procedere ad operazioni di conguaglio contributivo, a credito o a debito, che vengono effettuate in concomitanza al conguaglio fiscale.

Per procedere alle operazioni di conguaglio, gli uffici liquidatori di somme accessorie, per tutto il personale gestito in NoiPA, devono comunicare entro e non oltre la scadenza del 12 gennaio dell'anno successivo, le somme accessorie liquidate ai dipendenti amministrati al fine di elaborare il conguaglio fiscale, il conguaglio contributivo e rilasciare il modello CUD.

Pertanto NoiPA ha realizzato la funzionalità Accessori fuori sistema (ex procedura Pre1996)all'interno dell'applicativo "cedolino unico" per consentire agli Uffici di servizio di comunicare, come stabilito dal D.L.vo 2 settembre 1997, n. 314, i dati tramite file o segnalazione singola.

Nella sezione specifiche tecniche - Accessori fuori sistema (ex procedura Pre1996), è disponibile il tracciato xls ed xml per la comunicazione delle competenze accessorie Fuori Sistema e il relativo file XSD per la validazione. I dati comunicati verranno raccolti per la successiva elaborazione dei conguagli.

Il sostituto contributivo principale che eroga anche trattamenti accessori segnala direttamente i dati in suo possesso su Gestione Stipendio (ex-SPTWeb).
Eventuali debiti contributivi scaturiti dal conguaglio, vengono recuperati in quattro rate mensili che riducono l'imponibile fiscale, mentre il credito viene rimborsato in unica soluzione e si somma all'imponibile fiscale.

pugliese
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 643
Iscritto il: lun set 07, 2015 11:31 am

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da pugliese » ven mar 11, 2016 12:18 pm

pugliese ha scritto:
roby2201 ha scritto:Ciao a tutti,
per Pugliese,
ho potuto notare dall'evidenza del cedolino che hai inserito diverse voci aggiuntive e che sommate al parametro 133 formano una b.p. di tutto rispetto.
Tuttavia dal prospetto che hai allegato del cud il reddito imponibile non è molto alto.
Potresti indicare se svolgi accessori/ straordinari mensilmente e in che misura ?

Per quanto riguarda la PAL potresti farti un'idea su "sfulmina" nel settore P.P. ( credo si avvicini )

In merito alla tua domanda " quanto puo' incrimentare la PAL per ogni anno lavorativo da questo momento" dovrebbe essere tra 38 e 42 euro circa ( nette ), tenendo conto comunque che le variabili sono numerose e incidono sulla correttezza dei dati inseriti ( vedasi coefficiente di rivalutazione in primis, coefficiente di trasformazione ed eventuali aggiustamenti normativi ).

Ciao,
Roberto Venezia.
Buon pomeriggio, premetto e mi scuso che sono "abusivo" in questo forum in quanto sono MMI ,
grazie per il gentile contributo molto interessante e importante per me, considerato che tutt'ora sono in servizio ma per problematiche che si stanno presentando molto probabilmente potrei andare nel futuro non molto remoto in riforma , per quanto riguarda gli straordinari non ne faccio, ho visto "sfulmina" e la sua PAL , lui è Sostituto commissario cioe' il nostro LGT parametro 139 io sono Maresciallo Capo omogenizzato 1° Mrs (uno sfigato grazie alle leggi attuali sulle promozioni a scelta, ma questa è un altra storia) con parametro 133.
Aggiungo che importante sapere su quanto incremente la PAL per ogni anno in piu', laddove potri gestire una "situazione" border line ai fini della idoneità , mi permette di avere le idee piu' chiare e affrontare il futuro con piu' serenità .

al 1992 maggiorazioni = 2,1 anni
al 1995 maggiorazioni 7 mesi per un totale di 2,8
totale utile di anni al 31.12.1995 = 15,6,20
totale anni alla data odierna = 33 Effettivi piu 5 maggiorazioni , iscritto al ruolo INPDAP dal 5.4.1984 riscattato in totale anni 4,7 e in corso ulteriore domanda di riscatto,
Causa di servizio riconosciuta A/8 ai fini E.I. già percepito.

Le maggiorazioni dal 1995 ad oggi ho imparato grazie a questo forum e agli esperti che non servono ai fini del conteggio ma solo ai fini dell raggiungimento degli anni utili ,

Reddito 2015 = 34700 , dr lavoro dip. e al 50% figlio;

Ultimo cedolino :


STIPENDIO TABELLARE 1.372,80
RETRIBUZIONE INDIVIDUALE DI ANZIANITA' 71,98
IS CONGLOBATA 541,29
ASSEGNO FUNZIONALE RUOLO DEI MARESC. 32 A 294,25
ARTICOLO - 117- 120 24,83
IMPORTO AGG. PENS. MARESC. CAPO+10 A 264,23
ELEMENTO PROVVISORIO RETRIBUZIONE 2010/2011 14,36
IND. OPERATIVA BASE S.P.E 299,56
MAGGIORAZIONE INDENNITA' OPERATIVA 192,19

Grazie mille ROBERTO , GINO[/quot
Buon giorno , Carissimi Roberto - Gino59 rimango in attesa con ansia !! scherzo , Gentile Roberto Venezia ho aggiunto quanto mi chiedevi . Ancora grazie e buon w.e.
Difendete le vostre idee ma state sempre pronti a cambiarle con quelle di un altro se vi sembrano migliori.
(François Fenelon)

magic60
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 52
Iscritto il: sab feb 01, 2014 5:19 pm

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da magic60 » ven mar 11, 2016 8:47 pm

Un grazie infinito a Zaccgio per aver condiviso il suo quadro PA04 con il forum. Personalmente son dietro alla questione del calcolo pensionistico misto da parecchio tempo e questo quadro ha prodotto delle conferme e delle novità. Adesso è tutto molto più chiaro. A tutti coloro che chiedono un calcolo della P.A.L. , se ricadono nel calcolo contributivo/misto, posso dire che i dati dell'ultima retribuzione non bastano. Ossia bastano per calcolare il periodo retributivo ante 1992, ma non bastano per esempio per calcolare la parte retributiva dal 1993 al 1995, nel quale calcolo si ha bisogno delle medie rivalutate delle contribuzioni annue dal 1993 all'anno della pensione, e soprattutto non bastano per calcolare il montante contributivo rivalutato dal 1996 all'anno della pensione attraverso il quale si accede alla parte contributiva della P.A.L.. Quest'ultima risulta molto soggettiva in quanto risente dalla contribuzione di ogni anno rivalutata, alla quale è aggiunto il 18% o gli emolumenti accessori se superiori al 18%. Per intenderci se uno ha, dal 1996 in poi, missioni estere o emolumenti accessori dovuti a straordinari o altro, ben superiori al 18%, va da se che avrà un montante più alto rispetto ad altro collega che non ha tutto ciò e che risulterà in una P.A.L. più consistente. Tutti coloro che hanno l'estratto conto contributivo aggiornato si possono cimentare, con i dati concessici da Zaccgio, al calcolo della propria P.A.L.. Bastano gli anni dal 1993 in poi. Si può in questo modo, prendere coscienza di quello che ci spetta e ci aspetta nel futuro senza dar retta a chiacchiere.

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2332
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da firefox » sab mar 12, 2016 4:55 pm

zaccgio ha scritto:
3) La quota “C” corrisponde al 33% della retribuzione annua (rivalutata) a partire dal 01/01/1996 e costituisce il montante da moltiplicare per un coefficiente fisso determinato dall’età. Nel mio caso, essendo andato via per riforma, prima dell’età prevista, viene utilizzato il coefficiente minimo che è di 4,3040 (in realtà si moltiplica per 0,4340) e il totale deve essere diviso per 13 e moltiplicato per 12. Nel modello i dati relativi alla quota “C” sono sottolineati con il colore arancio.
Dubbio calcolo montante contributivo.
Supponiamo che Tizio va in pensione o anticipata o di vecchiaia il primo Luglio dell'anno X.
Il calcolo dell'MC ovviamente inizia dal 01/01/96 (mi riferisco a coloro che NON avevano 18 anni di contributi al 31/12/95) per terminare quando?
Vengono, come credo considerati anche TUTTI i 6 mesi dell'anno in cui Tizio va in pensione oppure ci si ferma al calcolo considerato l'anno precedente?

magic60
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 52
Iscritto il: sab feb 01, 2014 5:19 pm

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da magic60 » sab mar 12, 2016 6:57 pm

Quota "C":
- Montante contributivo di ogni anno dal 1996 fino alla pensione escluso l'anno in cui si va in pensione;
- Montante di ogni anno rivaluato col cefficente di rivalutazione pensionistica;
- Somma di tutti i montanti;
- Montante complessivo moltiplicato per 33%;
- Risultato moltiplicato per il coefficente relativo all'età. Detto coefficente viene rivisto ogni tre anni (normalmente a ribasso). L'ultima revisione è riferita a gennaio 2016. Prossima prevista nel 2019. Il coefficente minimo è riferito ai 57 anni. Questo vuol dire che per qualsiasi motivo si vada in pensione per esempio a 53 anni, il coefficente di riferimento per il calcolo sarà quello dei 57 anni.
Il risultato di questo calcolo, che come si evince è molto personale, è la quota "C" che sommata alla quota "R1" fino al 31/12/1992, ed alla quota "R2" dal 01/01/1993 al 31/12/95, da la P.A.L.

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2332
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da firefox » sab mar 12, 2016 8:09 pm

magic60 ha scritto:Quota "C":
- Montante contributivo di ogni anno dal 1996 fino alla pensione escluso l'anno in cui si va in pensione;
Quindi ipotizzando che tizio va in pensione a dicembre dell'anno X perde come minimo 10/12 mila o più euro di montante? Mi pareva in effetti di aver letto qualcosa ma caxxo!!!
- Montante complessivo moltiplicato per 33%;
Qua ti sei sbagliato è ogni anno che accantoni il 33% dell'imponibile pensionistico e NON alla fine.

[/quote]

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2332
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da firefox » sab mar 12, 2016 8:48 pm

Cmq NON credo sia nemmeno come indicato sopra, ovvero TUTTI gli anni e frazioni degli stessi concorrono alla formazione del M.C. sino alla data di cessazione dal servizio, solo che la rivalutazione legata al PIL cessa l'anno precedente al pensionamento.
Questo significa che se vi va in pensione ad esempio ad ottobre dell'anno X, quei 10 MM conteranno a tutti gli effetti come accantonamento MC ma NON saranno rivalutati con andamento del PIL.

pugliese
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 643
Iscritto il: lun set 07, 2015 11:31 am

Re: Illustrazione PA04 e suo utilizzo ai fini PPO

Messaggio da pugliese » dom mar 13, 2016 10:29 am

Buon giorno e buona domenica
Per Roberto Venezia :
ho risposto alla tua domanda inerente gli accessori/ straordinari, inoltre sempre per diventare piu' "dotti" in materia vorrei capire due cose (chiaramente domande rivolte a chiunque voglia intervenire ai quali volgo sentiti ringraziamenti , tutti tranne le Suocere eh eh eh ) :

a) il montante contributivo dal 1996 si calcola considerando tutti i redditi anno per anno e poi valutarli o facendo la media degli ultimi 5 anni ? e la voce al rigo 24 del CUD " TOTALE CONTRIBUTI PERNSIONISTICI" e' la somma da prendere come riferimento annuale o va considerata l'imponibile del rigo 1 " REDDITO DA LAVORO...."

B) qual'e' l'mporto da prendere a riferimento per il calcolo della quota A ?

Sperando di aver posto le mie domande fruibili e chiare porgo un Grazie ancora
roby2201 ha scritto:Ciao a tutti,
per Pugliese,
ho potuto notare dall'evidenza del cedolino che hai inserito diverse voci aggiuntive e che sommate al parametro 133 formano una b.p. di tutto rispetto.
Tuttavia dal prospetto che hai allegato del cud il reddito imponibile non è molto alto.
Potresti indicare se svolgi accessori/ straordinari mensilmente e in che misura ?

Per quanto riguarda la PAL potresti farti un'idea su "sfulmina" nel settore P.P. ( credo si avvicini )

In merito alla tua domanda " quanto puo' incrimentare la PAL per ogni anno lavorativo da questo momento" dovrebbe essere tra 38 e 42 euro circa ( nette ), tenendo conto comunque che le variabili sono numerose e incidono sulla correttezza dei dati inseriti ( vedasi coefficiente di rivalutazione in primis, coefficiente di trasformazione ed eventuali aggiustamenti normativi ).

Ciao,
Roberto Venezia.
Difendete le vostre idee ma state sempre pronti a cambiarle con quelle di un altro se vi sembrano migliori.
(François Fenelon)

Rispondi