I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Feed - CARABINIERI

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10636
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da gino59 » ven giu 07, 2013 1:52 pm

Vedi messaggi: Messaggi in arrivo

La cartella è piena al 52% (26 di 50 messaggi memorizzati)

Rispondi al messaggio
Torna a Messaggi in arrivo
MP seguente in cronologia
Re: Quando raggiungerò l'aliquota dell'80%?
Inviato: ven giu 07, 2013 9:18 am
Da: redicuori
A: gino59

Ti ringrazio tanto per la tua tempestiva, approfondita e amichevole risposta!

A te gino un saluto particolare; rivolgi anche agli altri i saluti, per il vostro prezioso, disponibile e pronto appoggio che mettete al servizio di tutti quanti e per le svariate materie che vengono trattate, non sempre di facile comprensione!

Buone cose a te, ciao!
Giorgio



Convenzionistituzioni.it
smrdnc
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 60
Iscritto il: mar apr 03, 2012 9:27 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da smrdnc » sab giu 08, 2013 7:27 pm

Qui ci vuole un brindisi, sei grande.
Un abbraccio.

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10636
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da gino59 » sab giu 08, 2013 9:13 pm

smrdnc ha scritto:Qui ci vuole un brindisi, sei grande.
Un abbraccio.



..........Grande.....??? sto' invecchiando....!!!! ah ah ah ah ah ah.- Grazieeeeeeeee

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10636
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da gino59 » gio lug 04, 2013 6:49 pm

Roma, 01-07-2013
Messaggio n. 10462
Allegati n.1
OGGETTO:
Corresponsione della somma aggiuntiva per l’anno 2013 (c.d. quattordicesima - articolo 5, commi da 1 a 4, del decreto legge 2 luglio 2007, n. 81, convertito con modificazioni nella legge 3 agosto 2007, n. 127).


Premessa

L’articolo 5, commi da 1 a4, della legge 3 agosto 2007, n. 127, che ha convertito, con modificazioni, il decreto legge 2 luglio 2007, n. 81, prevede a partire dall’anno 2007 la corresponsione di una somma aggiuntiva, in presenza di determinate condizioni reddituali, a favore dei pensionati ultrasessantaquattrenni titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della medesima, gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria.

Come di consueto, anche per l’anno 2013 la somma aggiuntiva viene attribuita sulla mensilità di pensione di luglioai soggetti che, alla data del 31 luglio 2013, hanno un’età maggiore o uguale a 64 anni e che risultino in possesso dei requisiti reddituali previsti.

Per coloro che perfezionano il requisito anagrafico richiesto dal 1° agosto 2013 in poi, la corresponsione sarà effettuata con una successiva elaborazione.

Per la gestione pubblica ,la somma aggiuntiva viene attribuita sulla mensilità di pensione di luglio ai soggetti che, alla data del 30 giugno 2013, hanno un’età maggiore o uguale a 64 anni e che risultino in possesso dei requisiti reddituali previsti.

Per coloro che perfezionano il requisito anagrafico richiesto dal 1°luglio 2013 in poi, la corresponsione sarà effettuata con una successiva elaborazione, sulla rata di dicembre 2013.
Si ricorda che la somma aggiuntiva è determinata con le modalità indicate nella Tabella A allegata alla legge in funzione dell’anzianità contributiva complessiva e della gestione di appartenenza a carico della quale è liquidato il trattamento principale.

1. Prestazioni escluse dall’attribuzione del beneficio

L’importo aggiuntivo non spetta alle prestazioni delle seguenti categorie:
044 (INVCIV), 077, (PS), 078 (AS), 030 (VOBIS), 031 (IOBIS), 035 (VMP), 036 (IMP), 027 (VOCRED), 028 (VOCOOP), 029 (VOESA), 010 (VOSPED), 011 (IOSPED), 012 (SOSPED), 043 (INDCOM), 032 (VOBANC), 033 (IOBANC), 034 (SOBANC).
L’importo aggiuntivo in argomento non viene erogato, inoltre, sulle pensioni interessate da sostituzione Stato o rivalsa Enti locali, sui trattamenti pensionistici ai lavoratori extracomunitari rimpatriati e sulle pensioni della ex SPORTASS.
L’aumento infine non è stato attribuito sulle pensioni per le quali non era stato corrisposto a seguito di segnalazione da parte delle sedi (messaggio n. 009380 del 23 aprile 2008).

2. Requisiti di età

Il beneficio spetta ai pensionati con almeno 64 anni di età. Per l’anno 2013 sono interessati tutti i soggetti nati prima del 1° gennaio 1950.
L’aumento spetta, in misura proporzionale, anche a coloro che compiono il 64° anno di età entro il 31 dicembre dell’anno di erogazione, con riferimento ai mesi di possesso del requisito anagrafico, compreso il mese di raggiungimento dell’età.

Analogamente, il beneficio viene attribuito in maniera proporzionale sulle pensioni spettanti per un numero limitato di mesi, come ad esempio in caso di pensioni di nuova liquidazione con decorrenza diversa dal 1° gennaio.

3. Requisiti di contribuzione

L’interessato deve possedere i requisiti di contribuzione previsti dalla Tabella A allegata della legge 127/2007 e che di seguito si riepilogano.

Lavoratori dipendenti
Lavoratori autonomi
Somma aggiuntiva
Anni di contribuzione
anno 2013
Fino a 15
Fino a 18
€ 336,00
Oltre 15 e fino a 25
Oltre 18 e fino a 28
€ 420,00
Oltre 25
Oltre 28
€ 504,00

Per la corresponsione dell’aumento viene considerata tutta la contribuzione (obbligatoria, figurativa, volontaria e da riscatto) del soggetto, nonché quella utilizzata per la liquidazione di supplementi.

Nel caso di pensioni liquidate in regime internazionale deve essere considerata utile solo la contribuzione italiana.

Come indicato nella circolare 119 del 8 ottobre 2007, nel caso di pensionato titolare di sola pensione ai superstiti la contribuzione complessiva utile ai fini dell’applicazione della tabella A viene ridotta in aliquota di reversibilità.

4. Requisiti reddituali

La quattordicesima viene erogata sulla base del solo reddito personale, che deve essere inferiore ai limiti sotto riportati, in relazione agli anni di contribuzione.


Anni di contribuzione

Anno 2013

Lavoratori dipendenti
Lavoratori autonomi
TM
mensile
TM annuo
TM annuo
x 1,5
Somma aggiuntiva
Limite massimo
< 15 anni

(< 780 ctr.)
< 18 anni

(< 936 ctr.)



€ 495,43



€ 6.440,59
€ 9.660,89
€ 336,00
€ 9.996,89
> 15 < 25 anni

(> 781 < 1.300 ctr)
> 18 < 28 anni

(> 937 <1.456 ctr.)
€ 420,00
€ 10.080,89
> 25 anni

(> 1.301 ctr.)
> 28 anni

(> 1.457 ctr.)
€ 504,00
€ 10.164,89
Importi determinati con il coefficiente di perequazione preventivo per l’anno 2013 pari a 3,0%

REDDITI DA CONSIDERARE
Sono da considerare nel computo i redditi assoggettabili all'IRPEF, nonchè i redditi esenti da imposte e quelli soggetti a ritenuta alla fonte o ad imposta sostitutiva, compresi i redditi conseguiti all'estero o in Italia presso Enti ed organismi internazionali.
Sono invece, per espressa previsione normativa, esclusi:
i trattamenti di famiglia comunque denominati;
le indennità di accompagnamento;
il reddito della casa di abitazione;
i trattamenti di fine rapporto comunque denominati;
le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata.
Sono altresì da non considerare i redditi:
delle pensioni di guerra (Circ. 268 del 25 novembre 1991);
delle indennità per i ciechi parziali e dell'indennità di comunicazione per i sordi prelinguali (Msg. 14878 del 27 agosto 1993);
dell'indennizzo previsto dalla L. 210 del 25 febbraio 1992 in favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati (Circ. 203 del 6 dicembre 2000);
della somma di 154,94 euro di importo aggiuntivo previsto dalla L. 388 del 23 dicembre 2000 per espressa previsione normativa (Circ. 9 del 16 gennaio 2001);
dei sussidi economici che i Comuni ed altri Enti erogano agli anziani per bisogni strettamente connessi a situazioni contingenti e che non abbiano caratteristica di continuità (Msg. 36)
La somma aggiuntiva viene erogata in misura tale da non comportare il superamento dei limiti massimi stabiliti.



Il beneficio viene concesso interamente fino ad un limite di reddito uguale a 1,5 volte il trattamento minimo. Oltre tale soglia, l'aumento è corrisposto in misura pari alla differenza tra la somma aggiuntiva e la cifra eccedente il limite stesso (clausola di salvaguardia).

Anche per la corresponsione della somma aggiuntiva si applicano le disposizioni di cui ai commi 8 e 9 dell’art. 35 della legge 27 febbraio 2009, n. 14, e successive modifiche.

La verifica reddituale viene pertanto effettuata in maniera differenziata, a seconda si tratti o meno di prima concessione del beneficio.

Nel caso di prima erogazione (rientrano in tale ipotesi tutti coloro negli anni precedenti non abbiano percepito la somma aggiuntiva), il reddito complessivo da prendere a riferimento è quello dell’anno in corso.
Qualora si tratti di erogazione successiva alla prima, il reddito da prendere a riferimento è così costituito:

- redditi per prestazioni per le quali sussiste l’obbligo di comunicazione al Casellario centrale dei pensionati di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 31 dicembre 1971, n. 1388 e successive modificazioni e integrazioni (di seguito denominato Casellario centrale dei pensionati), conseguiti nello stesso anno;
- redditi diversi da quelli di cui al punto precedente conseguiti nell’anno precedente.

Vengono pertanto sempre utilizzati i redditi da prestazione memorizzati nel Casellario centrale dei pensionati al momento dell’elaborazione, riferiti all’anno di erogazione.
Per i redditi diversi, vengono presi in esame quelli dell’anno in corso ovvero dell’anno precedente. Se le informazioni non sono disponibili, vengono utilizzati quelli memorizzati con riferimento agli anni precedenti.

Per tale ragione, la somma aggiuntiva viene corrisposta in via provvisoria, e il diritto sarà verificato sulla base della dichiarazione dei redditi definitiva.

4.1 La gestione pubblica

Per la gestione pubblica vengono sempre utilizzati i redditi diversi da pensione dichiarati dai pensionati in sede di richiesta di attribuzione della somma aggiuntiva. Per i redditi da pensione vengono invece considerati quelli presunti, che il pensionato sta conseguendo nel corso dell’anno 2013.
La somma aggiuntiva viene comunque corrisposta in via provvisoria, e il diritto sarà verificato sulla base della dichiarazione dei redditi definitiva.
La Direzione Centrale Sistemi Informativi provvederà a comunicare alle Sedi interessate i nominativi dei pensionati nei cui confronti non si è proceduto al pagamento della somma aggiuntiva per carenza dei requisiti prescritti, indicandone i relativi motivi. La sede, pertanto, dovrà provvedere a notificare tempestivamente agli interessati la mancata corresponsione della somma aggiuntiva, esplicitando le relative motivazioni
Della circostanza gli interessati verranno informati nella comunicazione personalizzata di attribuzione del beneficio.

5. Pensioni delle gestioni private

5.1 Aggiornamento del data base

Il data base delle pensioni è stato aggiornato con le modalità illustrate di seguito:


- su tutte le pensioni del soggetto, prese in esame dall’elaborazione, è stata memorizzata la “movimentazione” nel segmento GP1 del data base delle pensioni:

o GP1CMPNTIP il valore QA (Elaborazione somma aggiuntiva pensioni basse);
o GP1FMPNTIP il valore1;
o GP1DMPN la data di elaborazione;

- sulla sola pensione sulla quale viene corrisposto l’aumento è stato memorizzato l’importo corrisposto nel segmento GP3, sezione CUD del data base delle pensioni:
o GP3EDISP importo della somma aggiuntiva corrisposta

- nel segmento GP8 della pensione sulla quale viene corrisposto l’aumento viene memorizzato:
o nel campo GP8MD52 il codice 841
o nel campo GP8MD53E l’importo corrisposto.
- codici diario

codice
descrizione
0710
elaborazione somma aggiuntiva pensioni basse AAAA: conguaglio € 000,00,
0711
elaborazione somma aggiuntiva pensioni basse AAAA: conguaglio corrisposto su pensione ccc/ssss/nnnnnnnn
0712
elaborazione somma aggiuntiva pensioni basse AAAA: scartata al calcolo per xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx


5.2 Visualizzazione della somma aggiuntiva nella procedura ARTE

La somma aggiuntiva è visualizzabile con la procedura ARTE sulla pensione sulla quale viene corrisposta.

6. Corresponsione del beneficio in favore dei soggetti non individuati a livello centrale
Come anticipato in premessa, la somma aggiuntiva è stata attribuita a livello generalizzato sulla mensilità di pensione di luglio 2012 ai soggetti che siano risultati in possesso dei requisiti reddituali previsti.
Si rammenta che per i pensionati non individuati a livello centrale, il beneficio sarà attribuito a richiesta con le modalità illustrate con il msg n. 29974 del 23 dicembre 2009.
Analogamente l’eventuale istanza di pagamento dei pensionati delle gestioni pubbliche e dello spettacolo dovranno essere presentate alle strutture territoriali competenti.

7. Comunicazione ai pensionati

Ai pensionati della Gestione privata, ai quali verrà corrisposta la somma aggiuntiva, verrà inviata la comunicazione riportata in allegato, rispettivamente per l’Italia e per l’estero.
I pensionati della Gestione pubblica saranno informati del pagamento della somma aggiuntiva con il dettaglio della voce presente nel cedolino del mese di luglio 2013.

8. Punto di consulenza “sportello Amico”

Tenuto conto della difficile situazione socio – economica che sta attraversando il Paese, si richiede, da parte di tutte le Strutture, una particolare attenzione nei confronti dell’utenza destinataria del beneficio di cui al presente messaggio.

A tale proposito, si ricorda che con i messaggi nn. 12196 e 12310 del 2012 sono state fornite disposizioni in merito all’attivazione e gestione dei Punti di consulenza “Sportello Amico” rivolti, come più volte rappresentato, a target specifici di utenza caratterizzata “da particolare fragilità sociale ed economica”.

Si ritiene, pertanto, opportuno che i funzionari si avvalgano del citato Punto di consulenza per gestire tale tipologia di casistica, facendo riferimento, per i casi di particolare urgenza, anche al Punto di consulenza Sportello Amico c.d. “veloce”.


9. Pensioni gestione ex Enpals

Fermo restando il requisito anagrafico ed il requisito reddituale, validi anche per le pensioni della gestione ex Enpals, la somma aggiuntiva varia in funzione dell’anzianità contributiva maturata alla data di decorrenza della pensione, come già indicato nella Tabella A allegata alla legge 127/2007 sopra riportata.

Si precisa che tale Tabella è riferita sia ai lavoratori dipendenti che autonomi in quanto la gestione ex Enpals assicura i lavoratori dello spettacolo in un unico Fondo, a prescindere dalla natura del rapporto di lavoro, gestito, come previsto dall’articolo 1 del D.P.R. n. 1420/1971, con le norme contenute nel decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 16 luglio 1947, n. 708 e con le norme che disciplinano l'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia ed i superstiti di cui al R.D.L. 4 ottobre 1935, n. 1827 e successive modificazioni ed integrazioni.

Per la determinazione del numero degli anni di anzianità contributiva, in base alla quale deve essere modulato l’aumento, si fa riferimento ai contributi giornalieri versati nella gestione ex ENPALS rilevati per il diritto alla prestazione, rapportandoli “all’anno contributivo ENPALS” in vigore alla data di decorrenza della pensione ed in funzione del gruppo o raggruppamento di appartenenza.

La contribuzione, diversa da quella obbligatoria ENPALS, è valutata secondo la normativa prevista per la contribuzione versata nell’Assicurazione Generale Obbligatoria del Fondo Lavoratori Dipendenti.

Se il pensionato è titolare sia di pensione diretta sia di pensione di reversibilità, si tiene conto della sola anzianità contributiva riferita alla prestazione previdenziale diretta (ad esempio, pensione di vecchiaia, anzianità, invalidità).

Se il pensionato è titolare solo di pensione di reversibilità, l’anzianità contributiva è calcolata in base alla percentuale riconosciuta dall’ordinamento per la determinazione della prestazione previdenziale ai superstiti.

Nel caso in cui il pensionato è titolare di più trattamenti previdenziali nella gestione ex Enpals il beneficio sarà erogato unicamente sul trattamento previdenziale principale. Per trattamento principale deve intendersi quello con maggiore anzianità contributiva.

Per le pensioni liquidate in regime internazionale è considerata utile solo la contribuzione italiana.

La somma aggiuntiva è corrisposta con il criterio della proporzionalità in tutti i casi in cui la pensione spetti per frazioni di anno intero.

In caso di pensione eliminata dai ruoli di pagamento per decesso del titolare, l’erogazione della somma aggiuntiva spettante a quest’ultimo avviene, per gli aventi diritto, per il medesimo periodo temporale cui avrebbe avuto diritto il titolare della pensione originaria (dante causa) liquidando l’ultimo mese secondo le regole di corresponsione dei ratei.

10. Conguaglio determinato pensioni gestione ex Enpals

L’importo della somma aggiuntiva così determinato è stato inserito nell’Area “crediti e debiti” – maschera PNCTA1 - utilizzando il codice di credito esente denominato CE78.

L'importo del beneficio è visualizzabile al campo 19 della cedola di pagamento relativa al mese di luglio 2013 della pensione sul quale è corrisposto.

11. Comunicazione ai pensionati della gestione ex Enpals

La comunicazione della disposizione di pagamento della somma ggiuntiva è inserita all'interno delle annotazioni del certificato di pensione.


Il Direttore Generale
Nori
Allegato N.1

smrdnc
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 60
Iscritto il: mar apr 03, 2012 9:27 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da smrdnc » gio lug 04, 2013 7:11 pm

Non ci credo, è una provocazione, poi ti mancheremo per tutti i problemi che ognuno di noi ha e ti chiede consiglio, un abbraccio.

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10636
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da gino59 » gio lug 04, 2013 8:02 pm

smrdnc ha scritto:Non ci credo, è una provocazione, poi ti mancheremo per tutti i problemi che ognuno di noi ha e ti chiede consiglio, un abbraccio.




....Con questo....??? sono 3.721 msg.- Ciaoooooooooooooo

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10636
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da gino59 » mer lug 24, 2013 8:41 pm

Inps, avanti con l’integrazione delle funzioni della Gestione Dipendenti Pubblici: in corso la sperimentazione
L’integrazione

A seguito della manovra finanziaria realizzata nel 2011 (D.L. 201 del 6/11/2011, convertito con modificazioni dalla L. 214 del 22/12/2011), le competenze degli Istituti Previdenziali Inpdap e Enpals sono state trasferite all’Inps.
La riforma è stata motivata dalla necessità di contenimento della spesa pubblica e di armonizzazione del sistema previdenziale, e ha dato avvio al percorso di realizzazione di un unico polo della previdenza, che fornisca servizi di qualità del sistema di protezione sociale e di welfare, in risposta alla crescente domanda dei cittadini.

Per garantire la continuità delle attività istituzionali a seguito dell’incorporazione dell’Inpdap (ora Gestione Dipendenti Pubblici), l’Inps ha posto in essere una serie di iniziative tese a rideterminare un nuovo assetto organizzativo e logistico dell’Istituto, tenendo conto dell’ampliamento della platea di riferimento e con l’obiettivo di un miglioramento dei servizi offerti.
In particolare, a partire 1° aprile 2013 è iniziata presso alcune Direzioni provinciali - una per ogni Direzione regionale dell’ex Inpdap - la sperimentazione del nuovo modello integrato di sede provinciale Inps, presso cui sono erogati i servizi amministrativi e di informazione anche della Gestione Dipendenti Pubblici: non solo le competenze, ma anche il personale delle preesistenti Sedi provinciali Inpdap confluiscono, quindi, nella corrispondente Direzione provinciale Inps.
La sperimentazione ha interessato poi altri gruppi di Sedi del territorio.

Nelle Direzioni provinciali sperimentali, gli ambiti di responsabilità della Gestione Dipendenti pubblici - Posizione assicurativa, Entrate, Pensioni, Prestazioni di fine servizio e Previdenza complementare, Credito e Welfare - sono integrati, dal punto di vista organizzativo e laddove possibile logistico, con l’Unità di Coordinamento Operativo e dell’Agenzia interna delle Direzioni provinciali INPS. Le relative attività di processo sono presidiate, in maniera singola o aggregata, da specifiche Unità Organizzative (all’interno dell’Unità di Coordinamento Operativo) e Linee di prodotto servizio (nell’ambito dell’Agenzia Interna).

Presso le Direzioni provinciali integrate logisticamente è presente un servizio di front office fisico integrato cui è addetto congiuntamente personale di entrambe le gestioni (privata e pubblica), organizzato come segue:

reception: per un servizio di prima accoglienza;
punti di erogazione di servizio: sportelli dedicati per l’erogazione di servizi a ciclo chiuso, la ricezione della documentazione se e per le informazioni sull’accesso ai servizi;
punti di consulenza e agenda appuntamenti: in caso di necessità di una consulenza specifica sulle prestazioni;
postazioni self service: utilizzabili dagli utenti in possesso di PIN, per presentare on line le domande di servizio INPS e Gestione dipendenti pubblici, o per interagire con gli archivi informatici della gestione cui risultino abilitati.
Altre iniziative di rilievo, che riguardano i canali virtuali attraverso cui l’utenza della Gestione Dipendenti pubblici può entrare in contatto con l’Istituto, riguardano:
La prossima integrazione di tutti i contenuti del sito web http://www.inpdap.gov" onclick="window.open(this.href);return false; all’interno del sito http://www.inps.it" onclick="window.open(this.href);return false;, con conseguente chiusura del primo, a partire dal 1° ottobre 2013.
La dismissione - già realizzata - del Numero Verde ex Inpdap: agli utenti della Gestione Dipendenti Pubblici rispondono gli operatori del Contact Center integrato Inps-Inail 803 164, che forniscono loro tutte le informazioni e tutti i servizi. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 e il sabato dalle 8.00 alle 14.00 ed è gratuito da rete fissa, mentre non è abilitato alle chiamate da telefoni cellulari, per le quali è disponibile il numero 06 164164, a pagamento, in base al piano tariffario del gestore telefonico del chiamante.
La telematizzazione

A queste novità si accompagnano quelle determinate dal processo di telematizzazione dei servizi, già in atto in Inps prima dell’incorporazione dell’Inpdap e che cambiano in profondità le modalità con le quali presentare le domande per accedere alle prestazioni erogate dall’Istituto e, in particolare, dalla Gestione Dipendenti Pubblici.
La telematizzazione nel contempo garantisce una maggior tutela dei diritti soggettivi e un miglioramento della trasparenza amministrativa e riduce la necessità di accesso dell’utenza presso le sedi di riferimento. Essa viene incontro alle necessità dei cittadini che possono rapportarsi con l’Istituto senza doversi necessariamente recare allo sportello.

In sostanza, come previsto dalla Determinazione del presidente dell’Inps n. 95 del 30 maggio 2012, tutte le domande di prestazioni e servizi della Gestione Dipendenti Pubblici, a partire dal 1° agosto 2013, dovranno essere presentate esclusivamente attraverso una delle seguenti modalità:

Via web, attraverso il sito http://www.inps.it" onclick="window.open(this.href);return false; o da questo sito, accedendo all’Area Riservata Inps. Per avvalersi di questo canale è necessario avere il PIN, cioè un codice segreto di identificazione personale rilasciato da INPS. Esso si distingue in PIN “on line” e PIN “dispositivo”; per accedere ad alcuni servizi occorre essere in possesso del PIN “dispositivo”, che viene rilasciato solo dopo che l’utente sia stato identificato o abbia inviato copia di un documento di riconoscimento.
Attraverso il Contact Center integrato Inps-Inail, raggiungibile al numero telefonico gratuito 803 164. Anche in tal caso occorre essere in possesso di un PIN. Per gli utenti dotati di un Pin dispositivo, il Contact Center compila l’istanza sulla base delle indicazioni fornite dall’iscritto e la invia all’Istituto per la successiva lavorazione.
Tramite un Patronato, anche per gli utenti non in possesso di PIN; gli Enti di Patronato hanno a loro disposizione una procedura dedicata per l’invio delle domande in via telematica.

Elenco delle Direzioni provinciali integrate Inps

Alessandria - dal 1/7/2013
Ancona - dal 1/7/2013
Arezzo - dal 1/7/2013
Ascoli Piceno - dal 1/4/2013
Asti - dal 1/7/2013
Bari - dal 1/4/2013
Bergamo - dal 1/7/2013
Bologna - dal 1/4/2013
Bolzano - dal 1/4/2013
Brindisi - dal 1/5/2013
Caltanissetta - dal 1/7/2013
Caserta - dal 1/4/2013
Catanzaro - dal 1/7/2013
Chieti - dal 1/4/2013
Crotone - dal 1/7/2013
Cuneo - dal 1/4/2013
Enna - dal 1/7/2013
Ferrara - dal 1/6/2013
Forlì - dal 1/6/2013
Frosinone - dal 1/7/2013
Genova - dal 1/7/2013
Gorizia - dal 1/7/2013
Imperia - dal 1/7/2013
La Spezia - dal 1/4/2013
L’Aquila - dal 1/6/2013
Lecce - dal 1/5/2013
Lecco - dal 1/6/2013
Livorno - dal 1/4/2013
Macerata - dal 1/7/2013
Mantova - dal 1/4/2013
Massa Carrara - dal 1/5/2013
Modena - dal 1/7/2013
Novara - dal 1/7/2013
Parma - dal 1/7/2013
Perugia - dal 1/4/2013
Pesaro - dal 1/7/2013
Piacenza - dal 1/6/2013
Pordenone - dal 1/6/2013
Ragusa - dal 1/4/2013
Ravenna - dal 1/7/2013
Reggio Calabria - dal 1/4/2013
Reggio Emilia - dal 1/6/2013
Rieti - dal 1/4/2013
Rimini - dal 1/6/2013
Rovigo - dal 1/4/2013
Sassari - dal 1/4/2013
Savona - dal 1/7/2013
Siena - dal 1/7/2013
Siracusa - dal 1/6/2013
Sondrio - dal 1/6/2013
Trento - dal 1/6/2013
Trieste - dal 1/7/2013
Udine - dal 1/4/2013
Verbano Cusio Ossola - dal 1/7/2013
Verona - dal 1/4/2013
Nota: Tutte le informazioni sulle Sedi provinciali integrate (ubicazione, recapiti, orari di apertura, ecc..) sono reperibili sul sito http://www.inps.it" onclick="window.open(this.href);return false;, seguendo il percorso di navigazione Home > Servizi > Le sedi Inps.


Collegamenti

Le Sedi Inps
Chi siamo
Inps - Gestione Dipendenti Pubblici
Amministrazione trasparente
Inps - Gestione Dipendenti Pubblici comunica
Agenda
Sala stampa
News in evidenza
Editoriali
Articoli
Interviste
Appuntamenti
Pubblicazioni
Customer satisfaction
Cosa facciamo
Previdenza obbligatoria
Previdenza complementare
Contributi
Posizione assicurativa
Credito
Attività Sociali
Assistenza magistrale
Patrimonio immobiliare
Concorsi e Gare
Servizi in linea
Entra nella sezione

Territorio
Entra nella sezione



Multimedia
Entra nella sezione



News
25/06/2013
Concorsi: pubblicata la revoca procedure selettive per l'attivazione di 200 contratti a tempo determinato
24/06/2013
Contributi TFS/TFR: infondatezza delle diffide e delle richieste tese ad ottenere la restituzione delle trattenute del 2,50% per gli iscritti TFS/TFR – messaggio n. 10065 del 21 giugno 2013
24/06/2013
Master Executive Professionalizzanti: sul sito Inps pubblicato il Bando di gara per la selezione e l’accreditamento
24/06/2013
Corsi di Aggiornamento Professionale: sul sito Inps pubblicato il Bando di gara per la selezione e l’accreditamento
24/06/2013
Master, Corsi di Perfezionamento, Dottorati: sul sito Inps pubblicato il Bando di gara per la selezione e l’accreditamento
21/06/2013
Borse di studio: pubblicata la graduatoria Super Media 2012
07/06/2013
Master in "Politiche di welfare e servizio sociale" Enna Kore: proroga dei termini di iscrizione
Ricerca tutte le News

Avatar utente
vovoforum
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 15, 2011 11:19 am

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da vovoforum » mer lug 24, 2013 11:50 pm

Grazie gino. Dobbiamo solo sperare che ora il superinps che si é accollato il buco nero dell'inpdap con le mega pensioni di generali e dirigenti vari ce la faccia ogni mese a pagare tutte le pensioni o come predicono i grillini si arriverà al default e tutto il baraccone statale salterà.... Mah speriamo bene!!!
la verità, vi farà liberi (Gv 8,32)

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10636
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da gino59 » gio lug 25, 2013 12:27 pm

vovoforum ha scritto:Grazie gino. Dobbiamo solo sperare che ora il superinps che si é accollato il buco nero dell'inpdap con le mega pensioni di generali e dirigenti vari ce la faccia ogni mese a pagare tutte le pensioni o come predicono i grillini si arriverà al default e tutto il baraccone statale salterà.... Mah speriamo bene!!!





...Una cosa e' certa, che il VAMPIRO....!!! ops, volevo dire,il Presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua,
lavora sodo per coprire il buco nero....!!! lettere,lettere e poi lettere per i pensionati soggetti al reddito.-

Avatar utente
vovoforum
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 15, 2011 11:19 am

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da vovoforum » gio lug 25, 2013 1:36 pm

Ah beh se è come l'ex direttore di telecom che poverino prende solo 90.000 euro al mese di pensione il minimo che dovrebbe fare è lavorare almeno 25 ore al giorno... :-(
la verità, vi farà liberi (Gv 8,32)

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10636
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da gino59 » gio lug 25, 2013 2:29 pm

vovoforum ha scritto:Ah beh se è come l'ex direttore di telecom che poverino prende solo 90.000 euro al mese di pensione il minimo che dovrebbe fare è lavorare almeno 25 ore al giorno... :-(




....Questo invece, copre vari incarichi a incentivi, fa' il tappa buchi, sapessi come li copre i buchi neri....!!!!

...a discapito dei cittadini e quindi la sua pensione sara' molto, ma molto sostanziosa.-

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10636
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da gino59 » sab set 21, 2013 9:18 pm

....Non mi ero accorto che avevo raggiunto/oltrepassato i 4 mila post/msg....!!!!!!!!!!!!!

....Adesso comincio/inizio a capire qualcosa di alcune tematiche di questo forum.-

Avatar utente
angri62
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 5597
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da angri62 » sab set 21, 2013 9:28 pm

gino59 ha scritto:....Non mi ero accorto che avevo raggiunto/oltrepassato i 4 mila post/msg....!!!!!!!!!!!!!

....Adesso comincio/inizio a capire qualcosa di alcune tematiche di questo forum.-
complimenti....sei indispensabile per questo forum
.....sera

Avatar utente
vovoforum
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 15, 2011 11:19 am

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da vovoforum » sab set 21, 2013 10:43 pm

Complimenti gino tu sei al quarto migliaio di post io invece tra un po sarò al terzo migliaio di pannolini da cambiare :-) :-) ;-)
Ps però per festeggiare i 4mila admin ci potrebbe regalare le emoticon cioè le faccine dai che cavolo tutti i forum le hanno solo noi dobbiamo essere inespressivi...
la verità, vi farà liberi (Gv 8,32)

Avatar utente
Admin
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 605
Iscritto il: sab ott 13, 2007 4:10 pm

Re: I MIEI PRIMI 3 MILA MSG........!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Messaggio da Admin » dom set 22, 2013 11:57 am

vovoforum ha scritto:Complimenti gino tu sei al quarto migliaio di post io invece tra un po sarò al terzo migliaio di pannolini da cambiare :-) :-) ;-)
Ps però per festeggiare i 4mila admin ci potrebbe regalare le emoticon cioè le faccine dai che cavolo tutti i forum le hanno solo noi dobbiamo essere inespressivi...
Non è che ho eliminato le emoticons per un capriccio, ma per motivi unicamente tecnici.

Con l'evulozione dei moderni database (e della loro sicurezza ad attacchi esterni), si è scoperto che nelle ultime versioni (al verificarsi di alcune condizioni) certe sequenze di caratteri ASCII che richiamano una grafica (le emoticons, appunto) causano problemi ed errori. Per ovviare a tali problemi occorrerebbe una radicale modifica di alcuni parametri del database, che però sono vitali al funzionamento del forum.

Ora, visto che tutto sommato la presenza delle emoticons è marginale rispetto al funzionamento dell'intero forum, non me la sento di mettere le mani nel codice per avere qualche faccina in più.

Rischiare di perdere una piattaforma con più di 11.000 iscritti per qualche faccina non mi sembra una scelta saggia. Spero condividerete questa mia preoccupazione, anche perchè nel 2014 l'intero sistema che sovraintende il forum verrà rivoluzionato. Per i più esigenti e che masticano qualcosa di PhpBB3, stiamo parlando del nuovo sistema Ascraeus che sostituirà (credo nel corso del 2014) il buon vecchio Olympus.
Immagine

Rispondi