ho fatto una cappellata

Feed - POLIZIA PENITENZIARIA

Rispondi
ray.64
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 35
Iscritto il: dom nov 30, 2014 4:05 pm

ho fatto una cappellata

Messaggio da ray.64 » mer ago 07, 2019 3:45 pm

Ciao a tutti sono un ex Ass.c. P.P. dal 6 dicembre 17 al 10 luglio 2019 sono stato assente dal servizio in quanto in convalescenza, per fatti accaduti in servizio, ho presentato richiesta di invio a modello C, e non ho ricevuto risposta dalla direzione , di seguito ho poi presentato istanza di causa di servizio subito dopo aver ricevuto la convocazione dalla cmo.
Sono stato riformato e giudicato non idoneo permanentemente sia per il corpo sia per i ruoli civili.
La direzione non mi ha mai comunicato per iscritto l'approssimarsi dello scadere del periodo , ne tantomeno mi ha inviato di propria volontà entro il termine del 6 giugno c/o la c.m.o.in 19 mesi sono stato convocato 3 volte per un totale di 95 giorni convalescenza, il resto tutte liste di attesa.
In data 05 giugno mi è stato notificato invito per visita il giorno 8 luglio e definizione per il 10 luglio.
Contemporaneamente ho presentato tramite p.e.c. , istanza dove segnalavo l'anomalia del superamento dei giorni e su consiglio dell'ex collega in servizio c/o la segreteria P.P. dell'Istituto che allego alla presente ,e solo adesso mi rendo conto di aver "scappellato" richiedendo aspettativa non retribuita, mentre sarei dovuto essere stato convocato entro i 548 giorni.
Secondo voi come posso risolvere ,visto che mi è arrivato oggi il decreto del ministero per la dispensa dal servizio con decorrenza 11/07/2019 dove si specifica che ho presentato istanza per aspettativa senza assegni 07/06/2019 10/07/2019.
mi conviene rivolgermi ad un legale.
Cordiali Saluti a tutti
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.



Convenzionistituzioni.it
naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1696
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: ho fatto una cappellata

Messaggio da naturopata » mer ago 07, 2019 8:07 pm

ray.64 ha scritto:
mer ago 07, 2019 3:45 pm
Ciao a tutti sono un ex Ass.c. P.P. dal 6 dicembre 17 al 10 luglio 2019 sono stato assente dal servizio in quanto in convalescenza, per fatti accaduti in servizio, ho presentato richiesta di invio a modello C, e non ho ricevuto risposta dalla direzione , di seguito ho poi presentato istanza di causa di servizio subito dopo aver ricevuto la convocazione dalla cmo.

Il modello C è fatto d'ufficio, non si fa una richiesta.

Sono stato riformato e giudicato non idoneo permanentemente sia per il corpo sia per i ruoli civili.
La direzione non mi ha mai comunicato per iscritto l'approssimarsi dello scadere del periodo , ne tantomeno mi ha inviato di propria volontà entro il termine del 6 giugno c/o la c.m.o.in 19 mesi sono stato convocato 3 volte per un totale di 95 giorni convalescenza, il resto tutte liste di attesa.
In data 05 giugno mi è stato notificato invito per visita il giorno 8 luglio e definizione per il 10 luglio.
Contemporaneamente ho presentato tramite p.e.c. , istanza dove segnalavo l'anomalia del superamento dei giorni e su consiglio dell'ex collega in servizio c/o la segreteria P.P. dell'Istituto che allego alla presente ,e solo adesso mi rendo conto di aver "scappellato" richiedendo aspettativa non retribuita, mentre sarei dovuto essere stato convocato entro i 548 giorni.

La pec che hai inviato era meglio non farla, ma l'istanza che hai allegato è una supercazzola, magari meglio chiedere prima qui, o anche solo navigare un pò tra i forum.

Secondo voi come posso risolvere ,visto che mi è arrivato oggi il decreto del ministero per la dispensa dal servizio con decorrenza 11/07/2019 dove si specifica che ho presentato istanza per aspettativa senza assegni 07/06/2019 10/07/2019.
mi conviene rivolgermi ad un legale.

Un bel casino, visto che l'istanza l'hai fatta tu e che il periodo di aspettativa è di solo un mese, lascerei perdere, fra legale e tempi per risolvere non ne vale la pena e poi non credo proprio che un periodo di aspettativa per malattia possa essere interrotto da uno a domanda. Visto che dovresti avere riconosciuta la causa di servizio, ti dovranno restituire il 50% del periodo stipendiato alla metà.

Cordiali Saluti a tutti

Highlander
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 198
Iscritto il: lun nov 13, 2017 11:53 am

Re: ho fatto una cappellata

Messaggio da Highlander » gio ago 08, 2019 10:42 am

naturopata ha scritto:
mer ago 07, 2019 8:07 pm
ray.64 ha scritto:
mer ago 07, 2019 3:45 pm
Ciao a tutti sono un ex Ass.c. P.P. dal 6 dicembre 17 al 10 luglio 2019 sono stato assente dal servizio in quanto in convalescenza, per fatti accaduti in servizio, ho presentato richiesta di invio a modello C, e non ho ricevuto risposta dalla direzione , di seguito ho poi presentato istanza di causa di servizio subito dopo aver ricevuto la convocazione dalla cmo.

Il modello C è fatto d'ufficio, non si fa una richiesta.

Sono stato riformato e giudicato non idoneo permanentemente sia per il corpo sia per i ruoli civili.
La direzione non mi ha mai comunicato per iscritto l'approssimarsi dello scadere del periodo , ne tantomeno mi ha inviato di propria volontà entro il termine del 6 giugno c/o la c.m.o.in 19 mesi sono stato convocato 3 volte per un totale di 95 giorni convalescenza, il resto tutte liste di attesa.
In data 05 giugno mi è stato notificato invito per visita il giorno 8 luglio e definizione per il 10 luglio.
Contemporaneamente ho presentato tramite p.e.c. , istanza dove segnalavo l'anomalia del superamento dei giorni e su consiglio dell'ex collega in servizio c/o la segreteria P.P. dell'Istituto che allego alla presente ,e solo adesso mi rendo conto di aver "scappellato" richiedendo aspettativa non retribuita, mentre sarei dovuto essere stato convocato entro i 548 giorni.

La pec che hai inviato era meglio non farla, ma l'istanza che hai allegato è una supercazzola, magari meglio chiedere prima qui, o anche solo navigare un pò tra i forum.

Secondo voi come posso risolvere ,visto che mi è arrivato oggi il decreto del ministero per la dispensa dal servizio con decorrenza 11/07/2019 dove si specifica che ho presentato istanza per aspettativa senza assegni 07/06/2019 10/07/2019.
mi conviene rivolgermi ad un legale.

Un bel casino, visto che l'istanza l'hai fatta tu e che il periodo di aspettativa è di solo un mese, lascerei perdere, fra legale e tempi per risolvere non ne vale la pena e poi non credo proprio che un periodo di aspettativa per malattia possa essere interrotto da uno a domanda. Visto che dovresti avere riconosciuta la causa di servizio, ti dovranno restituire il 50% del periodo stipendiato alla metà.

Cordiali Saluti a tutti
Sottoscrivo!! La richiesta di aspettativa è dovuta per legge. Tutti l'hanno avuta. Probabilmente ti sei intimorito. Ma concordo con naturopata non ne vale la pena sia per i costi che per i tempi. Fra poco ti butterai tutto alle spalle. Buona pensione e buona vita.

Rispondi