Fai una donazione al tuo Forum €5,00 €10,00 €20,00 €50,00

Link sponsorizzati

Aspettativa massima + transito ruoli civili

Aspettativa massima + transito ruoli civili

Messaggioda talos » gio ott 11, 2018 6:40 pm

Buongiorno, sono un Sovrintendente, arruolato nel novembre 1982. A marzo 2017 sono stato sottoposto ad intervento chirurgico e da quel momento assumo un medicinale anticoagulante cd. salvavita.
Da aprile 2017 sono in aspettativa per la prefata diagnosi e, a novembre 2017 (dopo aver usufruito di gg. 230 di convalescenza), ho presentato un certificato medico che asseriva l’assunzione del medicinale salvavita con conseguente azzeramento dei giorni di convalescenza.
Nel frattempo presentavo altresì domanda per il riconoscimento di causa di servizio.
A maggio 2018 venivo sottoposto a visita presso la CMO; questa, alla luce della segnalata terapia salvavita in atto e aver preso contezza dell’azzeramento dei giorni di convalescenza, emetteva verbale di riforma nonostante le mie rimostranze nell’asserire che la cessazione del servizio del dipendente può avvenire dopo che abbia fruito del periodo massimo di aspettativa, ai sensi dell’articolo 912 del Codice dell’Ordinamento Militare.
Alla luce di ciò, opponevo ricorso alla Commissione di 2^ Istanza di Roma la quale, accogliendo la mia tesi, concedeva ulteriori 120 gg. di aspettativa; alla scadenza di questi (settembre 2018), la CMO concedeva ulteriori 110 gg. di convalescenza (fino a dicembre 2018).
Nel mese di ottobre sono stato convocato a visita dalla citata CMO per il riconoscimento della causa di servizio e sono in attesa del pronunciamento del Comitato di Verifica per le Cause di Servizio di Roma.
A tutt’oggi (a meno di disposizioni legislative diverse da quelle in vigore), maturo il diritto alla pensione a settembre 2019.
Alla luce di tutto ciò chiedo:
1. Considerato che a partire da gennaio 2019 l'Inps ha confermato l'adeguamento Istat dell'età pensione; conseguentemente per smettere di lavorare ci vorranno cinque mesi in più facendo slittare la data della mia pensione a febbraio 2020. Nel mio caso sarebbe più conveniente essere riformato a dicembre 2018 oppure ottenere ulteriore aspettativa (al massimo fino ad aprile 2019 - scadenza del biennio) ?
2. È possibile, vista la terapia salvavita in atto che azzera i giorni di aspettativa, derogare le disposizioni di cui all’art. 912 del D.lgs. 66/2010, e quindi rimanere in aspettativa almeno fino a quando verrà maturato il diritto della pensione e/o fino al pronunciamento del Comitato di Verifica per le Cause di Servizio di Roma in quanto è in corso l’iter per il riconoscimento della patologia come causa di servizio ?
3. Qualora facessi domanda di transito nei ruoli civili e poi decidessi di rifiutare, il periodo che intercorre tra la data della riforma e quella del rifiuto come verrebbe calcolato? La data di quiescienza sarà quella della riforma o quella del rifiuto con conseguente restituzione della differenza tra le somme percepite eventualmente maturare tra I due periodi ?
talos
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mar mag 15, 2018 9:45 pm

Link sponsorizzati
BANNER

Aspettativa massima + transito ruoli civili

 

Torna a GUARDIA DI FINANZA






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

CSS Valido!

Aggiorna le mie impostazioni privacy