Foro competente per ricorsi relativi ai concorsi

Feed - CARABINIERI

Rispondi
panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13005
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Foro competente per ricorsi relativi ai concorsi

Messaggio da panorama » sab mar 23, 2019 3:37 pm

Il CdS precisa_

1) - si deve tenere conto del fatto che l’oggetto del giudizio riguarda la sussistenza o meno dell’obbligo del Ministero di indire un procedimento concorsuale, con effetti su tutto il territorio nazionale.

2) - Tale regola risulta applicabile anche al caso in cui, come nella specie, è stata chiesta la declaratoria dell’obbligo di emanare un provvedimento – come quello di indizione di un concorso - avente effetti su tutto il territorio nazionale.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------

SENTENZA sede di CONSIGLIO DI STATO, sezione SEZIONE 4, numero provv.: 201901917

Pubblicato il 22/03/2019


N. 01917/2019 REG. PROV. COLL.
N. 10222/2018 REG. RIC.

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Consiglio di Stato
in sede giurisdizionale (Sezione Quarta)

ha pronunciato la presente
SENTENZA

sul regolamento di competenza n. 10222 del 2018, sollevato dal TAR per l’Umbria con l’ordinanza n. 686 del 2018, in relazione al ricorso n. 183 del 2018, proposto innanzi al TAR per il Lazio dalle signore Loredana Farneti, Ida Pernazza, e riassunto innanzi al TAR per l’Umbria,

contro
Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali;

per un giudizio concernente il silenzio serbato sull'istanza di indizione di un concorso;


Vista l’ordinanza del TAR per il Lazio n. 3713 del 2018;
Vista l’ordinanza del TAR per l’Umbria n. 686 del 2018;
Visti tutti gli atti della causa;
Visto l’art. 15, comma 2, del c.p.a.;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 21 marzo 2019 il pres. Luigi Maruotti;
Nessuno presente per le parti;
Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.


FATTO e DIRITTO

1. Col ricorso n. 183 del 2018 (proposto al TAR per il Lazio, Sede di Roma), le ricorrenti originarie – dipendenti del Gruppo carabinieri forestali di Terni e Perugia - hanno chiesto l’accertamento dell’obbligo del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali di provvedere sulla loro istanza, di data 29 dicembre 2016, volta ad ottenere l’indizione del concorso per titoli ed esami, previsto dall’art. 8, comma 1, lettera b), del d.lg. n. 155 del 2001, riservato al personale del ruolo direttivo dei funzionari del Corpo forestale dello Stato.

2. Con l’ordinanza n. 3713 del 2018, il TAR per il Lazio ha dichiarato la propria incompetenza territoriale, rilevando che – poiché le ricorrenti prestano servizio presso il Gruppo carabinieri forestali di Terni e Perugia – sarebbe applicabile l’art. 13, comma 2, del codice del processo amministrativo (per il quale “per le controversie riguardanti pubblici dipendenti è inderogabilmente competente il tribunale nella cui circoscrizione territoriale è situata la sede di servizio”), con la conseguente competenza territoriale del TAR per l’Umbria.

A seguito della conseguente riassunzione, con l’ordinanza n. 686 del 2018 il TAR per l’Umbria ha rilevato la propria incompetenza ed ha disposto d’ufficio la trasmissione degli atti al Consiglio di Stato, per la decisione sul regolamento di competenza ai sensi dell’art. 15, comma 2, del c.p.a.

3. Ritiene la Sezione che vada dichiarata la competenza a decidere del TAR per il Lazio.

Come ha correttamente rilevato l’ordinanza n. 686 del 2018 del TAR per l’Umbria, si deve tenere conto del fatto che l’oggetto del giudizio riguarda la sussistenza o meno dell’obbligo del Ministero di indire un procedimento concorsuale, con effetti su tutto il territorio nazionale.

Contrariamente a quanto ha rilevato l’ordinanza del TAR per il Lazio, il criterio speciale del foro della sede di servizio non si applica senz’altro, per il solo fatto che un dipendente proponga un ricorso avverso un atto o un comportamento dell’Amministrazione datrice di lavoro.

Per la giurisprudenza di questo Consiglio (Ad. Plen., 11 dicembre 2012, n. 37), il criterio speciale del foro della sede di servizio del dipendente è destinato a cedere rispetto a quello generale, sulla sede dell’Autorità emanante, quando si tratti di controversie riguardante atti produttivi di effetti non limitati all’ambito territoriale di una Regione.

Tale regola risulta applicabile anche al caso in cui, come nella specie, è stata chiesta la declaratoria dell’obbligo di emanare un provvedimento – come quello di indizione di un concorso - avente effetti su tutto il territorio nazionale.

Infatti, mentre l’art. 13, comma 4 bis, del c.p.a. fa riferimento alla ‘impugnazione’ degli ‘atti presupposti’ e agli ‘atti normativi o generali’, il comma 1 del medesimo art. 13 fa riferimento anche ai ‘comportamenti’, come quelli riferibili al silenzio delle pubbliche Amministrazioni, e dispone che il TAR periferico è competente quando si tratti di comportamenti ‘i cui effetti diretti sono limitati all'ambito territoriale della regione in cui il tribunale ha sede’, dal che si desume a contrario che è competente il TAR per il Lazio quando tale limitazione non sussiste.

4. Per le ragioni che precedono, va dichiarata la competenza del TAR per il Lazio a decidere il ricorso n. 284 del 2018, riassunto al TAR per l’Umbria col ricorso n. 183 del 2018.

Il TAR per il Lazio deciderà anche sulle spese della presente fase del giudizio.

P.Q.M.

Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) – ai sensi e per gli effetti dell’art. 15 del codice del processo amministrativo - dichiara competente il TAR per il Lazio a decidere il ricorso originario 183 del 2018, riassunto innanzi al TAR per l’Umbria.

Nulla per le spese.

Così deciso in Roma, presso la sede del Consiglio di Stato, Palazzo Spada, nella camera di consiglio del giorno 21 marzo 2019, con l'intervento dei magistrati:
Luigi Maruotti, Presidente, Estensore
Fabio Taormina, Consigliere
Giuseppe Castiglia, Consigliere
Daniela Di Carlo, Consigliere
Giuseppa Carluccio, Consigliere


IL PRESIDENTE, ESTENSORE
Luigi Maruotti





IL SEGRETARIO



Convenzionistituzioni.it
Filippogianni
Esperto del Forum
Esperto del Forum
Messaggi: 1038
Iscritto il: mar mar 01, 2016 5:48 pm

Re: Foro competente per ricorsi relativi ai concorsi

Messaggio da Filippogianni » sab mar 23, 2019 6:45 pm

Ciao Panorama mi sorge spontaneo dirti con tutte queste sentenze che posti ci stai facendo perdere la bussola ahahah

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13005
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Foro competente per ricorsi relativi ai concorsi

Messaggio da panorama » sab mar 23, 2019 7:02 pm

non è colpa mia.
Cmq. questa sentenza di chiarimento serve per gli avvocati.

Rispondi