ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60anni

Feed - POLIZIA DI STATO

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2178
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da firefox » lun nov 13, 2017 9:50 pm

armando1958 ha scritto:Buongiorno Firefox, se non erro anche tu ed altri in qualche post si consigliava agli ex retributivi la convenienza a rimanere in servizio fino ai sessanta anni solo per incrementare quota tfs e ora, se ho ben capito, no. I calcoli che hai illustrato portano ad oltre l'80 per cento e quindi dovranno in base alla legge essere revisionati con il doppio calcolo o no? Cmq il fatto è fatto ma sinceramente questa situazione mi da un po fastidio in quanto credendo di aver perso solo il contratto....cmq la colpa è mia è solo mia. Grazie
Probabilmente la mia affermazione era stata fatta nelle more del chiarimento INPS...e tra legge e chiarimento (chiaro) è passato oltre un anno.
Detto questo, oggi, posso confermare a ragion veduta quanto espresso sopra.



firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2178
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da firefox » lun nov 13, 2017 9:57 pm

Paco1960 ha scritto:Buonasera
dato che l'argomento interessa anche me provo a dire la mia anche se non sono un esperto del settore.

Armando rosica perchè pensa che abbia perso 200 250 euro. secondo me non ha perso nulla se non il tfs per l'anno agguntivo.
Perchè il criterio del doppio calcolo prevede che comunque sia applicato l'importo peggiore; questa novità normativa introdota nel 2015 è stata inserita appositamente per imitare la "distorsione" che gli ex retributivi avrebbero preso una pensione maggiore con l'introduzione della legge Fornero.

Io non so dove scaturisce questo fantomatico 2%, probabilmente ci si riferisce all'aliquota per raggiungere l'80% del massimo pensionabile.
Per il calcolo effettivo (secondo me) con il primo calcolo si ritorna retributivi puri fino all'ultimo giorno/anno e quindi la quota B si calcola con la media degli ultimi dieci anni (o dal 1993) che spostandosi in avanti e con il rordino e il nuovo contratto qualche vantaggio lo danno ma certamente non saranno 200 euro, ma neanche 100,
con il secondo metodo, che tiene conto anche la quota C dal 2012, (secondo me) l'importo è maggiore del primo per cui il problema non si pone proprio, per quello che abbiamo detto prima.

Poi puo' darsi che mi sbaglio e accetto volentieri altri pareri soprattutto se di esperienza diretta o citando fonti normative per il calcolo del 2%.

E' vero comunque che la questione non è stata sviscerata abbastanza e anche l'Inps probabilmente deve applicarla a dovere.

saluti.
Il "doppi calcolo" è stato abbondantemente spiegato sopra e non è affatto come dici te...nessuno si è inventato nulla ma ha letto la legge, le circolari, i chiarimenti ed ha fatto sintesi.
Ovviamente ognuno è libero di credere a quello che crede o, ancor meglio, di documentarsi e postare qua (a beneficio di tutti) qualche circolare che affermi il contrario, ovvero, ad esempio che il 2% anno da applicare ad ogni anno dal 2012 alla pensione è una pura invenzione o solo il sistema utilizzato per calcolare l'80%.

io qua sono un ospite, spesso scrivo, spesso chiedo e spesso mi metto in discussione....il forum è di tutti di coloro lo partecipano ad ogni livello e non deve essere usato per vedere chi più sa o chi è più bravo ma per dare una corretta informazione.

Un saluto

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2178
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da firefox » lun nov 13, 2017 10:05 pm

@ Paco 1960
Ovviamente la parte finale del mio post era una riflessione a voce alta e non rivolta ne a te ne a nessuno in particolare...

Straniero60
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 19
Iscritto il: gio dic 29, 2016 11:56 am

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da Straniero60 » mer nov 15, 2017 12:13 pm

Un caro saluto a tutti accompagnato da un vero sentimento di riconoscenza per la condivisione del sapere in una materia certamente ostica. Sono un Luogotenente CC in pensione anticipata dal 1° ottobre 2016 con una PAL di € 42.931,57 (al 31 dicembre 1992 ho maturato anni 15 e mesi 1 e non ho raggiunto l’80% al 31 12 2011; credo che mi fermi al 79,4%). Ho letto con estremo interesse le informazioni fin qui fornite anche se non riesco (per mia esclusiva colpa) a comprendere se l’innovativo e inquietante sistema del “doppio calcolo” provocherà una diminuzione in peius del mio assegno di pensione. Ho sempre letto e sentito che il calcolo puramente retributivo comporta un vantaggio in termini economici rispetto a quello misto o contributivo. Pur essendo consapevole che l’INPS non ha ancora conteggiato le pensioni già erogate (almeno nel mio caso), sarebbe possibile avere una previsione di massima? Ringrazio per l’attenzione e allego la quarta pagina del mio modello SM 5007.
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

armando1958
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 9
Iscritto il: ven lug 14, 2017 4:51 pm

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da armando1958 » mer nov 15, 2017 3:16 pm

FIREFOX:Probabilmente la mia affermazione era stata fatta nelle more del chiarimento INPS...e tra legge e chiarimento (chiaro) è passato oltre un anno.Detto questo, oggi, posso confermare a ragion veduta quanto espresso sopra.

Caro Firefox noi facciamo riferimento a Voi in quanto non abbiamo certezze presso le Ns/ amministrazioni, quindi, a mio avviso avresti dovuto smentirti e renderci edotti prima ( senza dartene colpa per carità) di questa situazione e non risentirti per quanto riferito da paco1960, e ho percepito inoltre, nell'affermazione di Angri62 (===ti sei dimenticato del tfs, hai perso circa 10.000€) un dito affondato nella piaga per me e per altri come me. Saluti

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2178
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da firefox » mer nov 15, 2017 7:05 pm

armando1958 ha scritto:FIREFOX:Probabilmente la mia affermazione era stata fatta nelle more del chiarimento INPS...e tra legge e chiarimento (chiaro) è passato oltre un anno.Detto questo, oggi, posso confermare a ragion veduta quanto espresso sopra.

Caro Firefox noi facciamo riferimento a Voi in quanto non abbiamo certezze presso le Ns/ amministrazioni, quindi, a mio avviso avresti dovuto smentirti e renderci edotti prima ( senza dartene colpa per carità) di questa situazione e non risentirti per quanto riferito da paco1960, e ho percepito inoltre, nell'affermazione di Angri62 (===ti sei dimenticato del tfs, hai perso circa 10.000€) un dito affondato nella piaga per me e per altri come me. Saluti

da armando1958 » lun ott 16, 2017 1:28 pm

Buongiorno a tutti, sono andato in pensione in agosto per limiti di eta'....riordino niente non ci rientro...mentre per il contratto potrei sperare in qualcosa? Grazie a chi mi puo' rispondere

Abbi pazienza, prima di rispondere alla tua osservazione - precisando che io purtroppo non mi chiamo Boeri - vorrei capire se quello che ha scritto il post di cui sopra sei tu.

Paco1960
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 18
Iscritto il: lun mag 15, 2017 4:19 pm

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da Paco1960 » mer nov 15, 2017 9:01 pm

Straniero60 ha scritto:Un caro saluto a tutti accompagnato da un vero sentimento di riconoscenza per la condivisione del sapere in una materia certamente ostica. Sono un Luogotenente CC in pensione anticipata dal 1° ottobre 2016 con una PAL di € 42.931,57 (al 31 dicembre 1992 ho maturato anni 15 e mesi 1 e non ho raggiunto l’80% al 31 12 2011; credo che mi fermi al 79,4%). Ho letto con estremo interesse le informazioni fin qui fornite anche se non riesco (per mia esclusiva colpa) a comprendere se l’innovativo e inquietante sistema del “doppio calcolo” provocherà una diminuzione in peius del mio assegno di pensione. Ho sempre letto e sentito che il calcolo puramente retributivo comporta un vantaggio in termini economici rispetto a quello misto o contributivo. Pur essendo consapevole che l’INPS non ha ancora conteggiato le pensioni già erogate (almeno nel mio caso), sarebbe possibile avere una previsione di massima? Ringrazio per l’attenzione e allego la quarta pagina del mio modello SM 5007.
Ciao Straniero anno 60
io ti rispondo solo con le mie limitate conoscenze.

Io penso che generalmente, salvo casi particolari, il doppio calcolo è peggiorativo, per i motivi che ho parzialmete scritto nel post precedente.
Quanto alla valutazione dei vantaggi del sistema retributivo la questione è sempre con cosa si fa il confronto.
Il retributivo è nettamente e decisamente migliore del contributivo e misto/95
Se invece si confronta con il misto/da 2012 il retributivo puro perde non so di quanto ma è inferiore in considerazione del fatto che negli ultimi anni non ci sono stati contratti.

Dal documento che hai postato ti hanno calcolato la quota C contributiva
ora non so se hanno già fatto il confronto con il secondo metodo di calcolo o lo debbono ancora fare e nel qual caso dovranno rettificare l'importo con restituzione della differenza.

Ciao.

Paco1960
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 18
Iscritto il: lun mag 15, 2017 4:19 pm

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da Paco1960 » mer nov 15, 2017 9:27 pm

firefox ha scritto:
Paco1960 ha scritto:Buonasera
dato che l'argomento interessa anche me provo a dire la mia anche se non sono un esperto del settore.

Armando rosica perchè pensa che abbia perso 200 250 euro. secondo me non ha perso nulla se non il tfs per l'anno agguntivo.
Perchè il criterio del doppio calcolo prevede che comunque sia applicato l'importo peggiore; questa novità normativa introdota nel 2015 è stata inserita appositamente per imitare la "distorsione" che gli ex retributivi avrebbero preso una pensione maggiore con l'introduzione della legge Fornero.

Io non so dove scaturisce questo fantomatico 2%, probabilmente ci si riferisce all'aliquota per raggiungere l'80% del massimo pensionabile.
Per il calcolo effettivo (secondo me) con il primo calcolo si ritorna retributivi puri fino all'ultimo giorno/anno e quindi la quota B si calcola con la media degli ultimi dieci anni (o dal 1993) che spostandosi in avanti e con il rordino e il nuovo contratto qualche vantaggio lo danno ma certamente non saranno 200 euro, ma neanche 100,
con il secondo metodo, che tiene conto anche la quota C dal 2012, (secondo me) l'importo è maggiore del primo per cui il problema non si pone proprio, per quello che abbiamo detto prima.

Poi puo' darsi che mi sbaglio e accetto volentieri altri pareri soprattutto se di esperienza diretta o citando fonti normative per il calcolo del 2%.

E' vero comunque che la questione non è stata sviscerata abbastanza e anche l'Inps probabilmente deve applicarla a dovere.

saluti.
Il "doppi calcolo" è stato abbondantemente spiegato sopra e non è affatto come dici te...nessuno si è inventato nulla ma ha letto la legge, le circolari, i chiarimenti ed ha fatto sintesi.
Ovviamente ognuno è libero di credere a quello che crede o, ancor meglio, di documentarsi e postare qua (a beneficio di tutti) qualche circolare che affermi il contrario, ovvero, ad esempio che il 2% anno da applicare ad ogni anno dal 2012 alla pensione è una pura invenzione o solo il sistema utilizzato per calcolare l'80%.

io qua sono un ospite, spesso scrivo, spesso chiedo e spesso mi metto in discussione....il forum è di tutti di coloro lo partecipano ad ogni livello e non deve essere usato per vedere chi più sa o chi è più bravo ma per dare una corretta informazione.

Mi sai dire dove "non è affatto come dici te" gentilmente così imparo?

tu hai esordito nel tuo posto facendo riferimento sequenziale ad armando " E' CORRETTO....

avvallando la teoria del 2% che armando aveva sentito da un sindacalista....

poi se uno se uno legge con un po' di attenzione si accorge che io ho detto in molte parti le stesse cose tue sia per il doppio calcolo che per il 2%.

Un saluto

Straniero60
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 19
Iscritto il: gio dic 29, 2016 11:56 am

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da Straniero60 » ven nov 17, 2017 10:42 pm

... Dal documento che hai postato ti hanno calcolato la quota C contributiva
ora non so se hanno già fatto il confronto con il secondo metodo di calcolo o lo debbono ancora fare e nel qual caso dovranno rettificare l'importo con restituzione della differenza ...
È quello che mi spaventa di più. Mai come ora: "Quant’è bella giovinezza, che si fugge tuttavia! chi vuol esser lieto, sia:di doman non c’è certezza."

Speriamo che anche il domani sia lieto!

Grazie ancora

oreste.vignati
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2067
Iscritto il: gio ago 21, 2014 8:34 am
Località: bologna

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da oreste.vignati » sab nov 18, 2017 4:42 pm

Straniero60 ha scritto:
... Dal documento che hai postato ti hanno calcolato la quota C contributiva
ora non so se hanno già fatto il confronto con il secondo metodo di calcolo o lo debbono ancora fare e nel qual caso dovranno rettificare l'importo con restituzione della differenza ...
È quello che mi spaventa di più. Mai come ora: "Quant’è bella giovinezza, che si fugge tuttavia! chi vuol esser lieto, sia:di doman non c’è certezza."

Speriamo che anche il domani sia lieto!

Grazie ancora
Di fronte a molti colleghi il tuo è già un presente lieto, ti posso solo augurare che il futuro sia ancora più lieto.
Non penso che devi preoccuparti più di tanto, solitamente i primi conteggi li fanno al ribasso

Inviato dal mio SM-T560 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Zenmonk
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2383
Iscritto il: dom lug 13, 2014 2:38 pm

Re: ex retributivi 2% sugli importi dopo il 2011 fino ai 60a

Messaggio da Zenmonk » dom nov 19, 2017 2:44 pm

umilmente mi permetterei di esporre un pensiero raccolto da profano di diritto previdenziale.
Forse, allorquando un governo tecnico ha costituzionalizzato la priorita' del rispetto dei vincoli di bilancio (...individuati da organismi internazionali non democraticamente eletti?) rispetto ai diritti dei cittadini, magari qualche flebile voce si alzo' per pronosticare che sarebbe accaduto il peggio, ma la cosa passo' praticamente inosservata.
Il peggio prefigurato consisteva nell'ipotesi che, una volta varato il cavallo di troia di tale apodittico principio giustificativo, poi, con le piu' fantasiose giustificazioni, si sarebbero potute tagliare pensioni, sanita' e quant'altro.
A tale ipotesi consegue che i vari "doppi calcoli", ossia revisioni in peggio delle pensioni, peraltro annunciati e piu' volte rinviati, forse in attesa che si verifichino le condizioni per applicarli magari quando l'attenzione della gente sara' rivolta altrove, servono a preparare il target (cioe' noi cittadini) a provvedimenti iniqui e ben piu' gravi, evidentemente ritenuti accettabili dal suddetto target se somministrati a dosi inizialmente omeopatiche e successivamente incrementali, che ne paralizzeranno ogni possibile reazione.
L'espediente ricorda, in effetti, le caratteristiche del veleno di un piccolissimo serpente tropicale, i cui effetti iniziali sono quelli di anestetizzare la vittima e paralizzarla per poter poi agire indisturbato.

Rispondi