Esclusione aliquota avanzamento

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
ne278
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: mer feb 17, 2016 4:12 pm

Esclusione aliquota avanzamento

Messaggio da ne278 » mer feb 17, 2016 4:57 pm

Buonasera, sono un MC EI in pensione (riserva) da novembre 2015. Mi è stato comunicato, che essendo cessato dal servizio permanente a domanda novembre scorso, sono stato escluso dall'aliquota avanzamento 31/12/2013. Non mi viene fornito nessun giustificativo legislativo, si parla di interesse prioritario dell'amministrazione nell'utilizzare il personale facendo riferimento a sentenze consiglio di stato , sez III, 26 ottobre 1999, n. 746/1999, sez III 21 gennaio 2003, 2911/2002 e altre. Fino a novembre 2015 sono stato in servizio, quindi mi chiedo, perchè dovrei essere escluso dall'aliquota 2013? Vale la pena pensare di intraprendere un ricorso, anche per la promozione mai arrivata? Grazie.



Convenzionistituzioni.it
Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1853
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: Esclusione aliquota avanzamento

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » ven feb 26, 2016 10:37 pm

io dico che lei ha ragione, però, per casi identici ai suoi, i Giudici amministrativi hanno in alcune sentenze stabilito che requisiti di partecipazione alla procedura di avanzamento sono altresì l'idoneità e la prestazione in atto del servizio.
Sconsiglio, pertanto, il ricorso. Se ne freghi.
Avv. Giorgio Carta

Rispondi