Equo indennizzo.

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
Briscola
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 336
Iscritto il: mar set 16, 2014 6:57 pm

Equo indennizzo.

Messaggio da Briscola » mar set 16, 2014 10:31 pm

Buona sera Avvocato, le chiedo gentilmente se è' possibile sapere essendo stato riconosciuta la causa di servizio nell'anno 2000 e successivamente nell'anno 2007 l'aggravamento dalla C.M.O. si ha diritto alla concessione dell'equo indennizzo come indicato sul Verbale ai fini E.i.
Si ringrazia.
Saluti.



Convenzionistituzioni.it
gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10636
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da gino59 » mar set 16, 2014 10:50 pm

Briscola ha scritto:Buona sera Avvocato, le chiedo gentilmente se è' possibile sapere essendo stato riconosciuta la causa di servizio nell'anno 2000 e successivamente nell'anno 2007 l'aggravamento dalla C.M.O. si ha diritto alla concessione dell'equo indennizzo come indicato sul Verbale ai fini E.i.
Si ringrazia.
Saluti.
==============================
Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Vai in rete e digita "CALCOLO EQUO INDENNIZZO" e vedi a quanto ammonta.-

rocco61
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 421
Iscritto il: gio gen 31, 2013 9:13 pm

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da rocco61 » mar set 16, 2014 11:42 pm

scusa Gino59, dopo sette anni spetta?
io ho avuto il riconoscimento causa di servizio da CDV nel 2004 nel 2014 riconosciuto aggravamento.
mi spetta l'equo indennizzo?

Avatar utente
RAMBO
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 673
Iscritto il: mer giu 29, 2011 11:54 am

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da RAMBO » mer set 17, 2014 11:12 pm

Spetta se l'aggravamento e' stato richiesto entro cinque anni dalla notifica all'interessato del decreto di dipendenza da causa di servizio della stessa patologia oppure del precedente decreto di equo indennizzo.

Ciao Rambo
" Chi ti ha insegnato che nulla si può cambiare, voleva solo un altro schiavo "

rocco61
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 421
Iscritto il: gio gen 31, 2013 9:13 pm

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da rocco61 » gio set 18, 2014 12:46 am

ok RAMBO. messaggio ricevuto. grazie

Briscola
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 336
Iscritto il: mar set 16, 2014 6:57 pm

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da Briscola » gio set 18, 2014 4:37 pm

RAMBO ha scritto:Spetta se l'aggravamento e' stato richiesto entro cinque anni dalla notifica all'interessato del decreto di dipendenza da causa di servizio della stessa patologia oppure del precedente decreto di equo indennizzo.

Ciao Rambo
per il riconoscimento della causa di servizio nell'anno 2000 mi veniva notificato il Verbale dal C.M.O. riconoscendomi la causa di servizio ai fini di equo indennizzo e non veniva presentata nessuna istanza e successivamente nell'anno 2007 sempre C.M.O. mi ha riscontrato l'aggravamento già classificato ai fini di equo indennizzo, ad oggi non è stato emesso alcun decreto.

Avatar utente
RAMBO
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 673
Iscritto il: mer giu 29, 2011 11:54 am

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da RAMBO » gio set 18, 2014 8:49 pm

Briscola ha scritto:
RAMBO ha scritto:Spetta se l'aggravamento e' stato richiesto entro cinque anni dalla notifica all'interessato del decreto di dipendenza da causa di servizio della stessa patologia oppure del precedente decreto di equo indennizzo.

Ciao Rambo
per il riconoscimento della causa di servizio nell'anno 2000 mi veniva notificato il Verbale dal C.M.O. riconoscendomi la causa di servizio ai fini di equo indennizzo e non veniva presentata nessuna istanza e successivamente nell'anno 2007 sempre C.M.O. mi ha riscontrato l'aggravamento già classificato ai fini di equo indennizzo, ad oggi non è stato emesso alcun decreto.

La cmo non ha mai riconosciuto dipendente da causa di servizio nessuna patologia.In alcuni casi di infortunio in servizio e' determinante ma e' sempre il Comitato ad dire l'ultima.
Se non e' stato notificato il riconoscimento non e' scaduto il termine.Ma per assurdo la patologia potrebbe non essere riconosciuta dipendente dal servizio dal comitato.
Ciao Rambo
" Chi ti ha insegnato che nulla si può cambiare, voleva solo un altro schiavo "

ForzeArmate

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da ForzeArmate » ven set 19, 2014 7:45 am

Io toglierei quel "per assurdo".
Nel 2006 durante esercitazione di tiro riportavo "trauma acustico acuto con perforazione della membrana timpanica sx". Durante l'istruttoria, mi è stata chiesta la produzione di relazioni redatte dai testimoni. Tutto fatto. Conclusione.
Il Comitato non ha riconosciuto la causa di servizio.
La CMO di Chieti aveva emesso la Non Ascrivibilita', pertanto non ho trovato conveniente fare ricorso.

italiauno61
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 329
Iscritto il: gio mar 07, 2013 3:39 pm

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da italiauno61 » ven set 19, 2014 8:34 am

Briscola ha scritto:
RAMBO ha scritto:Spetta se l'aggravamento e' stato richiesto entro cinque anni dalla notifica all'interessato del decreto di dipendenza da causa di servizio della stessa patologia oppure del precedente decreto di equo indennizzo.

Ciao Rambo
per il riconoscimento della causa di servizio nell'anno 2000 mi veniva notificato il Verbale dal C.M.O. riconoscendomi la causa di servizio ai fini di equo indennizzo e non veniva presentata nessuna istanza e successivamente nell'anno 2007 sempre C.M.O. mi ha riscontrato l'aggravamento già classificato ai fini di equo indennizzo, ad oggi non è stato emesso alcun decreto.
dalla notifica all'interessato del decreto di dipendenza da causa di servizio della stessa patologia...non è esatto. Il provvedimento di solo riconoscimento della dipendenza da causa di servizio non è significativo per il decorso del termine quinquennale per la revisione dell'equo indennizzo per aggravamento, essendo necessario che esista, per beneficiare dell'equo indennizzo, un precedente provvedimento concessivo...
Nella fattispecie illustrata, direi che manca qualche elemento per poter affermare senza ombra di dubbio che all'amico Briscola possa spettare un qualche spicciolo per equo indennizzo. Intanto, nel 2000, la CMO ha espresso oltre alla dipendenza una valutazione sull'ascrivibilità a categoria dell'infermità? Il comitato di verifica si è mai espresso sulla dipendenza? da quello che leggo mi pare di no e quindi, in presenza di una domanda di equo indennizzo prodotta oggi, potrebbe ancora vanificare ogni speranza...

Briscola
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 336
Iscritto il: mar set 16, 2014 6:57 pm

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da Briscola » ven set 19, 2014 11:57 am

italiauno61 ha scritto:
Briscola ha scritto:
RAMBO ha scritto:Spetta se l'aggravamento e' stato richiesto entro cinque anni dalla notifica all'interessato del decreto di dipendenza da causa di servizio della stessa patologia oppure del precedente decreto di equo indennizzo.

Ciao Rambo
per il riconoscimento della causa di servizio nell'anno 2000 mi veniva notificato il Verbale dal C.M.O. riconoscendomi la causa di servizio ai fini di equo indennizzo e non veniva presentata nessuna istanza e successivamente nell'anno 2007 sempre C.M.O. mi ha riscontrato l'aggravamento già classificato ai fini di equo indennizzo, ad oggi non è stato emesso alcun decreto.
dalla notifica all'interessato del decreto di dipendenza da causa di servizio della stessa patologia...non è esatto. Il provvedimento di solo riconoscimento della dipendenza da causa di servizio non è significativo per il decorso del termine quinquennale per la revisione dell'equo indennizzo per aggravamento, essendo necessario che esista, per beneficiare dell'equo indennizzo, un precedente provvedimento concessivo...
Nella fattispecie illustrata, direi che manca qualche elemento per poter affermare senza ombra di dubbio che all'amico Briscola possa spettare un qualche spicciolo per equo indennizzo. Intanto, nel 2000, la CMO ha espresso oltre alla dipendenza una valutazione sull'ascrivibilità a categoria dell'infermità? Il comitato di verifica si è mai espresso sulla dipendenza? da quello che leggo mi pare di no e quindi, in presenza di una domanda di equo indennizzo prodotta oggi, potrebbe ancora vanificare ogni speranza...
Ciao italianuno61 ti faccio presente nell'anno 2000 quando mi è' stata riconosciuta la causa di servizio classificata ai fini dell'equo indennizzo tabella A da C.M.O., il Verbale veniva inviato alla Commissione Controllo Pensione di Roma, soltanto se veniva presentata istanza di P.P.O. o di E.i. Successivamente dall'entrata in vigore del D.P.R.461/01 tutte le domande di cause di servizio riconosciute da C.M.O. vanno inviate al Comitato di Verifiche cause di servizio di Roma per il parere vincolante sia per P.P.O. e È.i. tranne quelle già' riconosciute cause di servizio dal suddetto Comitato.
Siccome l'interessato nell'anno 2006 ha presentato domanda di aggravamento e di E.i. per la stessa patologia, nell'anno 2007 la C.M.O. mi ha riscontrato l'aggravamento già' classificato ai fini di E.i., pertanto la pratica non verrà' trasmessa al Comitato di Verifica per le cause di servizio, come riferito da quest'ultimo, in quanto come già' detto si tratta di aggravamento per la stessa patologia già' riconosciuta SI dipendente da causa di servizio ai fini di E.I.
Saluti

italiauno61
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 329
Iscritto il: gio mar 07, 2013 3:39 pm

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da italiauno61 » ven set 19, 2014 1:14 pm

Ciao italianuno61
ti faccio presente nell'anno 2000 quando mi è' stata riconosciuta la causa di servizio classificata ai fini dell'equo indennizzo tabella A da C.M.O., il Verbale veniva inviato alla Commissione Controllo Pensione di Roma, soltanto se veniva presentata istanza di P.P.O. o di E.i.
Successivamente dall'entrata in vigore del D.P.R.461/01 tutte le domande di cause di servizio riconosciute da C.M.O. vanno inviate al Comitato di Verifiche cause di servizio di Roma per il parere vincolante sia per P.P.O. e È.i. tranne quelle già' riconosciute cause di servizio dal suddetto Comitato.
Siccome l'interessato nell'anno 2006 ha presentato domanda di aggravamento e di E.i. per la stessa patologia, nell'anno 2007 la C.M.O. mi ha riscontrato l'aggravamento già' classificato ai fini di E.i., pertanto la pratica non verrà' trasmessa al Comitato di Verifica per le cause di servizio, come riferito da quest'ultimo, in quanto come già' detto si tratta di aggravamento per la stessa patologia già' riconosciuta SI dipendente da causa di servizio ai fini di E.I.Saluti
Caro amico @Briscola.
Direi che da quanto hai scritto potrei ricavare le seguenti osservazioni:
1. nel 2000 hai avuto riconosciuta la dipendenza da causa di servizio di una infermità che la CMO competente ti ha ascritto ad una categoria della tabella A. Dici che la stessa non è andata al Comitato perchè non hai prodotto la domanda...ho capito bene? Se è così, non avendo prodotto a suo tempo la domanda di equo indennizzo, non avrai diritto all'equo indennizzo perchè non avendo a suo tempo esercitato il diritto, lo stesso si è prescritto, anche ai fini di un successivo aggravamento...E questo anche se il Comitato eventualmente si pronunciasse favorevolmente alla dipendenza da causa di servizio.
2. lo so che dopo il 2001 la CMO non si esprime più ai fini del riconoscimento e che questo deve essere dato dal Comitato, ma, in assenza di una valutazione del Comitato, nel momento in cui si richiede l'equo indennizzo (o la pensione privilegiata per l'unicità di accertamento ex art. 12 DPR 461/2001), la pratica sarà trasmessa al Comitato di Verifica perchè stabilisca se la stessa, ai fini dell'equo indennizzo o della ppo, possa riconoscersi dipendente da causa di servizio...
3. quindi, in conclusione, se l'infermità non è stata mai valutata dal Comitato di Verifica, anche se aggravamento di una patologia riconosciuta dipendente da causa di servizio prima del 2001, la stessa dovrà essere inviata al citato comitato per essere valutata...
NON C'E' MODO DI SCAMPARLA.
Mi dispiace ma è così. Fidati.
Ciao

ForzeArmate

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da ForzeArmate » ven set 19, 2014 1:51 pm

Confermo. Andrà e poi come al Comitato. Ammazza se ci andrà!
(anche se puo' sembrare ingiusto, purtroppo)

Briscola
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 336
Iscritto il: mar set 16, 2014 6:57 pm

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da Briscola » ven set 19, 2014 4:15 pm

italiauno61 ha scritto:
Ciao italianuno61
ti faccio presente nell'anno 2000 quando mi è' stata riconosciuta la causa di servizio classificata ai fini dell'equo indennizzo tabella A da C.M.O., il Verbale veniva inviato alla Commissione Controllo Pensione di Roma, soltanto se veniva presentata istanza di P.P.O. o di E.i.
Successivamente dall'entrata in vigore del D.P.R.461/01 tutte le domande di cause di servizio riconosciute da C.M.O. vanno inviate al Comitato di Verifiche cause di servizio di Roma per il parere vincolante sia per P.P.O. e È.i. tranne quelle già' riconosciute cause di servizio dal suddetto Comitato.
Siccome l'interessato nell'anno 2006 ha presentato domanda di aggravamento e di E.i. per la stessa patologia, nell'anno 2007 la C.M.O. mi ha riscontrato l'aggravamento già' classificato ai fini di E.i., pertanto la pratica non verrà' trasmessa al Comitato di Verifica per le cause di servizio, come riferito da quest'ultimo, in quanto come già' detto si tratta di aggravamento per la stessa patologia già' riconosciuta SI dipendente da causa di servizio ai fini di E.I.Saluti
Caro amico @Briscola.
Direi che da quanto hai scritto potrei ricavare le seguenti osservazioni:
1. nel 2000 hai avuto riconosciuta la dipendenza da causa di servizio di una infermità che la CMO competente ti ha ascritto ad una categoria della tabella A. Dici che la stessa non è andata al Comitato perchè non hai prodotto la domanda...ho capito bene? Se è così, non avendo prodotto a suo tempo la domanda di equo indennizzo, non avrai diritto all'equo indennizzo perchè non avendo a suo tempo esercitato il diritto, lo stesso si è prescritto, anche ai fini di un successivo aggravamento...E questo anche se il Comitato eventualmente si pronunciasse favorevolmente alla dipendenza da causa di servizio.
2. lo so che dopo il 2001 la CMO non si esprime più ai fini del riconoscimento e che questo deve essere dato dal Comitato, ma, in assenza di una valutazione del Comitato, nel momento in cui si richiede l'equo indennizzo (o la pensione privilegiata per l'unicità di accertamento ex art. 12 DPR 461/2001), la pratica sarà trasmessa al Comitato di Verifica perchè stabilisca se la stessa, ai fini dell'equo indennizzo o della ppo, possa riconoscersi dipendente da causa di servizio...
3. quindi, in conclusione, se l'infermità non è stata mai valutata dal Comitato di Verifica, anche se aggravamento di una patologia riconosciuta dipendente da causa di servizio prima del 2001, la stessa dovrà essere inviata al citato comitato per essere valutata...
NON C'E' MODO DI SCAMPARLA.
Mi dispiace ma è così. Fidati.
Ciao
Ciao italianouno61, quindi il cdv emette il parere soltanto per quanto riguarda la causa di servizio e non per E.i., pur essendo stato riscontrato l'aggravamento già' classificato ai fini di concessione di E.i. Comunque la domanda ai fini di concessione E.i. a seguito di informazioni e Previmil mi ha riferito di presentare la domanda al fine di concessione di E.I., pertanto se il cdv dovesse riconoscere l'aggravamento della causa di servizio al fine di E.I. non verrà' concesso. Dico giusto.
Saluti

Briscola
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 336
Iscritto il: mar set 16, 2014 6:57 pm

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da Briscola » ven set 19, 2014 4:30 pm

RAMBO ha scritto:Spetta se l'aggravamento e' stato richiesto entro cinque anni dalla notifica all'interessato del decreto di dipendenza da causa di servizio della stessa patologia oppure del precedente decreto di equo indennizzo.

Ciao Rambo
Ciao Rambo, nel 2000 mi è' stata riconosciuta la causa di servizio da C.M.O. ai fini di E.i. e non avendolo richiesto non è' stato emesso alcun decreto. Successivamente anno 2007 mi è' stato riconosciuto l'aggravamento già' classificato ai fini di E.i. a seguito di istanza prodotta nel 2006 con contestuale richiesta di E.I. e finora non è' stato emesso nessun decreto, pertanto ti chiedo se mi compete tale beneficio, qualora il cdv riconosce la causa di servizio ai fini dell'equo indennizzo.
Saluti

Avatar utente
RAMBO
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 673
Iscritto il: mer giu 29, 2011 11:54 am

Re: Equo indennizzo.

Messaggio da RAMBO » ven set 19, 2014 9:36 pm

Ti ho gia' risposto....la cmo da sempre decide la gravita' delle malattie mentre il comitato,da sempre, decide se queste dipendono o meno dal servizio prestato dall'interessato.
Il parere che esprimeva la cmo prima del 2002 "si dipendente" o "no dipendente" non e' mai stato vincolante per il comitato che ha sempre deciso sovranamente.
Il comitato si esprime una sola volta per ogni patologia Quindi se una malattia risulta dipendente da causa di servizio ai fini di equo indennizzo lo e' anche ai fini di pensione privilegiata.I termini di prescrizione sono quelli che ho indicato.
Se l'infermita' non e' mai stata sottoposta al parere decisivo del comitato, e' evidente che dovra' esserlo. Se viceversa il comitato si e' gia' espresso, non vi tornera' piu'.

Ciao Rambo
" Chi ti ha insegnato che nulla si può cambiare, voleva solo un altro schiavo "

Rispondi