Dubbio sui 3 mesi di stacco per azzerare i 18 mesi di aspettativa

Feed - POLIZIA DI STATO

Rispondi
scararex
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 67
Iscritto il: mer nov 07, 2018 3:27 pm

Dubbio sui 3 mesi di stacco per azzerare i 18 mesi di aspettativa

Messaggio da scararex » gio ott 31, 2019 9:37 am

Buongiorno a tutti i colleghi volevo porre un quesito del quale probabilmente già conosco l' infausta risposta ma vorrei una conferma ....faccio un esempio per rendere meglio l'idea della mia domanda. Se una persona ha usufruito già di diversi mesi continuativi di aspettativa torna in servizio, tutti sappiamo che per interrompere l'aspettativa bisogna rientrare almeno 3 mesi compresi nel calcolo ferie ecc. Se un collega in questi 3 mesi per esempio, al secondo mese si ammala e fa una settimana di congedo straordinario...come vengono calcolati quei giorni? Vengono aggiunti 7 giorni di malattia per il concorrere ai 18 mesi o automaticamente ciò che ha lavorato non vale nulla e si ricomincia da zero a contare 3 mesi? Cosa vengono calcolati della malattia i giorni? O se dentro un mese dei 3 previsti per lo stacco uno chiede 2 giorni di malattia si riazzera tutto e quei giorni in pratica è come se valessero un mese ? Non so se sono riuscita a spiegarmi ....buona giornata a tutti !



Convenzionistituzioni.it
Madmax72
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 68
Iscritto il: sab ott 04, 2014 11:10 pm

Re: Dubbio sui 3 mesi di stacco per azzerare i 18 mesi di aspettativa

Messaggio da Madmax72 » sab nov 02, 2019 1:14 pm

Io non sono esperto ma a sensazione direi che se una persona marca visita all'interno del periodo dei 91 giorni da fare per spezzare il periodo dei 18 mesi, non si azzera nulla ma semplicemente dovrebbero continuare ad essere conteggiati comunque i 91 giorni escludendo chiaramente i giorni di malattia.

andrea666
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 66
Iscritto il: lun set 17, 2012 12:32 pm

Re: Dubbio sui 3 mesi di stacco per azzerare i 18 mesi di aspettativa

Messaggio da andrea666 » lun nov 11, 2019 2:36 pm

scararex ha scritto:
gio ott 31, 2019 9:37 am
Buongiorno a tutti i colleghi volevo porre un quesito del quale probabilmente già conosco l' infausta risposta ma vorrei una conferma ....faccio un esempio per rendere meglio l'idea della mia domanda. Se una persona ha usufruito già di diversi mesi continuativi di aspettativa torna in servizio, tutti sappiamo che per interrompere l'aspettativa bisogna rientrare almeno 3 mesi compresi nel calcolo ferie ecc. Se un collega in questi 3 mesi per esempio, al secondo mese si ammala e fa una settimana di congedo straordinario...come vengono calcolati quei giorni?

vanno calcolati come c.s. se ne hai nell'anno in corso altrimenti come aspettativa, nel primo caso non aumentano il totale dei gg usufruiti come aspettativa , ma interrompono i 3 mesi dunque la tua prossima aspettativa sarà sommata a quella già usufruita. (non interromperai il decorso dei 18 mesi continuativi).
nel secondo caso interrompono chiaramente i 3 mesi come sopra ma vengono anche sommati chiaramente al computo aspettativa totale fruita.

Vengono aggiunti 7 giorni di malattia per il concorrere ai 18 mesi o automaticamente ciò che ha lavorato non vale nulla e si ricomincia da zero a contare 3 mesi? Cosa vengono calcolati della malattia i giorni? O se dentro un mese dei 3 previsti per lo stacco uno chiede 2 giorni di malattia si riazzera tutto e quei giorni in pratica è come se valessero un mese ? Non so se sono riuscita a spiegarmi ....buona giornata a tutti !
si ricominci a contare i 3 mesi , ovvio che contano i gg della malattia, NON PUOI CHIEDERE VISITA GG MALATTIA NE CS NE ASPETTATIVA PER 3 MESI se vuoi azzerare i mesi asp. già trascorsi ai fini del comulo continuativo dei 18 mesi.

scararex
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 67
Iscritto il: mer nov 07, 2018 3:27 pm

Re: Dubbio sui 3 mesi di stacco per azzerare i 18 mesi di aspettativa

Messaggio da scararex » lun nov 11, 2019 9:11 pm

Grazie mille Andrea. Gentilissimo 😊 Ti auguro una buona serata

Rispondi