dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Feed - La Dott.ssa Lucia Astore risponde

Rispondi
cmch66ba
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2
Iscritto il: lun set 16, 2019 1:22 pm

dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da cmch66ba » gio set 19, 2019 11:19 am

Salve a tutti, premetto di essere nuovo del forum , in passato ho seguito qualche discussione trovandola molto interessante cosi ho deciso di iscrivermi e raccontare la mia storia sperando che qualcuno possa darmi dei consigli . Sono un M.llo C. dei CC con 33 anni di servizio effettivo, nel 2012 un mio superiore, con il quale avevo pessimi rapporti, ha avuto la brillante idea di inventarsi delle storielle assurde e deferirmi all' A.G. per una serie di reati. Dopo ben 8 anni di calvario, da pochi giorni si è finalmente concluso l'iter giudiziario che mi ha visto totalmente prosciolto con formula piena da tutti gli addebiti . Da allora e per ben 8 anni consecutivi ho subito un vero e proprio calvario, due trasferimenti, carriera bloccata , superiori ed alcuni colleghi che ti guardavano come se fossi un delinquente , ingenti spese legali che hanno dilapidato anche le risorse destinate al sostentamento della mia famiglia, incominciato a soffrire di ipertensione a causa del forte stress subito e dei continui rinvii del processo (ripetuto per ben 3 volte poiché cambiava sempre il collegio giudicante) . In questi anni da incubo inoltre ho dovuto sostenere interrogatori e innumerevoli udienze , in media ogni 4-6 mesi , con un comprensibile stato di forte preoccupazioni , ansia e quant'altro ,( solo chi ci è passato mi può capire e immaginare cosa siano stati per me questi anni, e come una persona TOTALMENTE INNOCENTE li possa vivere ). Dopo aver combattuto tutto questo tempo sono arrivato alla fine completamente sfinito sia sul piano fisico che psichico ed immediatamente dopo la sentenza di assoluzione ho avuto un comprensibile crollo. Pertanto mi sono rivolto alla mia infermeria regionale chiedendo un periodo di riposo per recuperare le forze e riacquistare quella tranquillità che per tanti anni mi avevano tolto.
Dopo un colloquio con lo psicologo, a loro dire risulto affetto da "altri casi d'ansia" ...(al momento non meglio specificati) e messo in convalescenza per 40 gg.
Premesso ciò ed essendo consapevole che per la suddetta patologia è prevista la riforma se non rientra entro i termini, avrei alcune domande da porgervi:
- nel caso in cui dovessero riformarmi ( stando ai tempi intorno ai 35 anni di servizio, un 8^ categoria già riconosciuta e riscattato 1 anno ai fini pension. ) qualcuno sa dirmi a quanto ammonterebbe approssimativamente la mia pensione ?
- a chi posso chiedere i danni per quanto subito e mediante quali procedure ?... l'amministrazione in questo caso, in base a quanto disposto dal codice civile, risponde ed è da considerarsi corresponsabile per l'operato dei suoi dipendenti ?
- Nel caso , come spero , dopo un periodo di riposo riacquisti la mia serenità e volessi rientrare in servizio ( francamente sento di stare già meglio e credo di essere in grado di recuperare ) è vero che producendo dei certificati medico legali rilasciati dall' asl che attestino la mia guarigione , posso essere fatto idoneo senza passare per l'ospedale militare ? se si quali certificati devo produrre ?
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno darmi una mano



lucamike
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 41
Iscritto il: ven set 23, 2016 11:12 am

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da lucamike » gio set 19, 2019 11:45 am

Buongiorno presenta causa di servizio per tali patologie allegando i fatti e atti processuali . Fatti seguire da un buon medico legale competente per verificare se queste patologie ti condurranno alla riforma in caso di persistenza .

peppuzzo
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 88
Iscritto il: gio mar 16, 2017 3:23 pm

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da peppuzzo » gio set 19, 2019 4:43 pm

cmch66ba ha scritto:
gio set 19, 2019 11:19 am
Salve a tutti, premetto di essere nuovo del forum , in passato ho seguito qualche discussione trovandola molto interessante cosi ho deciso di iscrivermi e raccontare la mia storia sperando che qualcuno possa darmi dei consigli . Sono un M.llo C. dei CC con 33 anni di servizio effettivo, nel 2012 un mio superiore, con il quale avevo pessimi rapporti, ha avuto la brillante idea di inventarsi delle storielle assurde e deferirmi all' A.G. per una serie di reati. Dopo ben 8 anni di calvario, da pochi giorni si è finalmente concluso l'iter giudiziario che mi ha visto totalmente prosciolto con formula piena da tutti gli addebiti . Da allora e per ben 8 anni consecutivi ho subito un vero e proprio calvario, due trasferimenti, carriera bloccata , superiori ed alcuni colleghi che ti guardavano come se fossi un delinquente , ingenti spese legali che hanno dilapidato anche le risorse destinate al sostentamento della mia famiglia, incominciato a soffrire di ipertensione a causa del forte stress subito e dei continui rinvii del processo (ripetuto per ben 3 volte poiché cambiava sempre il collegio giudicante) . In questi anni da incubo inoltre ho dovuto sostenere interrogatori e innumerevoli udienze , in media ogni 4-6 mesi , con un comprensibile stato di forte preoccupazioni , ansia e quant'altro ,( solo chi ci è passato mi può capire e immaginare cosa siano stati per me questi anni, e come una persona TOTALMENTE INNOCENTE li possa vivere ). Dopo aver combattuto tutto questo tempo sono arrivato alla fine completamente sfinito sia sul piano fisico che psichico ed immediatamente dopo la sentenza di assoluzione ho avuto un comprensibile crollo. Pertanto mi sono rivolto alla mia infermeria regionale chiedendo un periodo di riposo per recuperare le forze e riacquistare quella tranquillità che per tanti anni mi avevano tolto.
Dopo un colloquio con lo psicologo, a loro dire risulto affetto da "altri casi d'ansia" ...(al momento non meglio specificati) e messo in convalescenza per 40 gg.
Premesso ciò ed essendo consapevole che per la suddetta patologia è prevista la riforma se non rientra entro i termini, avrei alcune domande da porgervi:
- nel caso in cui dovessero riformarmi ( stando ai tempi intorno ai 35 anni di servizio, un 8^ categoria già riconosciuta e riscattato 1 anno ai fini pension. ) qualcuno sa dirmi a quanto ammonterebbe approssimativamente la mia pensione ?
- a chi posso chiedere i danni per quanto subito e mediante quali procedure ?... l'amministrazione in questo caso, in base a quanto disposto dal codice civile, risponde ed è da considerarsi corresponsabile per l'operato dei suoi dipendenti ?
- Nel caso , come spero , dopo un periodo di riposo riacquisti la mia serenità e volessi rientrare in servizio ( francamente sento di stare già meglio e credo di essere in grado di recuperare ) è vero che producendo dei certificati medico legali rilasciati dall' asl che attestino la mia guarigione , posso essere fatto idoneo senza passare per l'ospedale militare ? se si quali certificati devo produrre ?
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno darmi una mano
QUALE è LA SUA cmo COMPETENTE?

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4077
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da lino » gio set 19, 2019 6:04 pm

Non ti limitare nel fare richiesta di C.d S.
Prendi un buon legale,( specialista nel settore ) e fai una bella causa al dirigente, chiedendogli i danni subiti sia biologici che psichici.....solo così si può sperare che le cose cambino..
Per la pensione non dovresti avere problemi visto gli anni ...ma devi scrivere nel forum apposito.
Con almeno Mese e Anno di arruolamento eventuali sospensioni dal servizio.. anni esterni ricongiunti e ultima busta paga .

Se vedi dei miglioramenti nella patologia potresti, con la dovuta documentazione (rilasciata da asl) anche rientrare...ma valuta bene la situazione....

X PEPPUZZO. perché serve sapere la CMO di pertinenza???
Nel caso, non credo serva ...
Buona gg.

peppuzzo
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 88
Iscritto il: gio mar 16, 2017 3:23 pm

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da peppuzzo » gio set 19, 2019 6:21 pm

cmch66ba ha scritto:
gio set 19, 2019 11:19 am
Salve a tutti, premetto di essere nuovo del forum , in passato ho seguito qualche discussione trovandola molto interessante cosi ho deciso di iscrivermi e raccontare la mia storia sperando che qualcuno possa darmi dei consigli . Sono un M.llo C. dei CC con 33 anni di servizio effettivo, nel 2012 un mio superiore, con il quale avevo pessimi rapporti, ha avuto la brillante idea di inventarsi delle storielle assurde e deferirmi all' A.G. per una serie di reati. Dopo ben 8 anni di calvario, da pochi giorni si è finalmente concluso l'iter giudiziario che mi ha visto totalmente prosciolto con formula piena da tutti gli addebiti . Da allora e per ben 8 anni consecutivi ho subito un vero e proprio calvario, due trasferimenti, carriera bloccata , superiori ed alcuni colleghi che ti guardavano come se fossi un delinquente , ingenti spese legali che hanno dilapidato anche le risorse destinate al sostentamento della mia famiglia, incominciato a soffrire di ipertensione a causa del forte stress subito e dei continui rinvii del processo (ripetuto per ben 3 volte poiché cambiava sempre il collegio giudicante) . In questi anni da incubo inoltre ho dovuto sostenere interrogatori e innumerevoli udienze , in media ogni 4-6 mesi , con un comprensibile stato di forte preoccupazioni , ansia e quant'altro ,( solo chi ci è passato mi può capire e immaginare cosa siano stati per me questi anni, e come una persona TOTALMENTE INNOCENTE li possa vivere ). Dopo aver combattuto tutto questo tempo sono arrivato alla fine completamente sfinito sia sul piano fisico che psichico ed immediatamente dopo la sentenza di assoluzione ho avuto un comprensibile crollo. Pertanto mi sono rivolto alla mia infermeria regionale chiedendo un periodo di riposo per recuperare le forze e riacquistare quella tranquillità che per tanti anni mi avevano tolto.
Dopo un colloquio con lo psicologo, a loro dire risulto affetto da "altri casi d'ansia" ...(al momento non meglio specificati) e messo in convalescenza per 40 gg.
Premesso ciò ed essendo consapevole che per la suddetta patologia è prevista la riforma se non rientra entro i termini, avrei alcune domande da porgervi:
- nel caso in cui dovessero riformarmi ( stando ai tempi intorno ai 35 anni di servizio, un 8^ categoria già riconosciuta e riscattato 1 anno ai fini pension. ) qualcuno sa dirmi a quanto ammonterebbe approssimativamente la mia pensione ?
- a chi posso chiedere i danni per quanto subito e mediante quali procedure ?... l'amministrazione in questo caso, in base a quanto disposto dal codice civile, risponde ed è da considerarsi corresponsabile per l'operato dei suoi dipendenti ?
- Nel caso , come spero , dopo un periodo di riposo riacquisti la mia serenità e volessi rientrare in servizio ( francamente sento di stare già meglio e credo di essere in grado di recuperare ) è vero che producendo dei certificati medico legali rilasciati dall' asl che attestino la mia guarigione , posso essere fatto idoneo senza passare per l'ospedale militare ? se si quali certificati devo produrre ?
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno darmi una mano
x lino, le strade da poter intraprendere sono 4:
1:penale (se i fatti sono stati di competenza del Giudice Penale);
2:penale militare (se i fatti sono stati di competenza del Giudice Penale Militare);
3:tar (danno da stolking);
4:causa di servizio;
Non vorrei entrare nel merito dei primi 3 punti, ma il quarto non è da sottovalutare....

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4077
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da lino » gio set 19, 2019 7:15 pm

Si certo PEPPUZZO hai ragione se poi la c.di s. è
dovuta x mobbing o bossing è ancora meglio.
Senza entrare troppo nel caso specifico..
In generale , visto che la giurisprudenza ha raggiunto la giusta maturità.
Credo bisogna colpire chi troppo superficialmente , distrugge la vita di molti di noi e delle nostre famiglie.
Lo dobbiamo anche alle future generazioni di colleghi.
Un saluto.

cmch66ba
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2
Iscritto il: lun set 16, 2019 1:22 pm

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da cmch66ba » gio set 19, 2019 10:44 pm

lino ha scritto:
gio set 19, 2019 6:04 pm
Non ti limitare nel fare richiesta di C.d S.
Prendi un buon legale,( specialista nel settore ) e fai una bella causa al dirigente, chiedendogli i danni subiti sia biologici che psichici.....solo così si può sperare che le cose cambino..
Per la pensione non dovresti avere problemi visto gli anni ...ma devi scrivere nel forum apposito.
Con almeno Mese e Anno di arruolamento eventuali sospensioni dal servizio.. anni esterni ricongiunti e ultima busta paga .

Se vedi dei miglioramenti nella patologia potresti, con la dovuta documentazione (rilasciata da asl) anche rientrare...ma valuta bene la situazione....

X PEPPUZZO. perché serve sapere la CMO di pertinenza???
Nel caso, non credo serva ...
Buona gg.
Per quanto riguarda il mio rientro faro di tutto per tornare a lavoro , cosa che tra l'altro ho sempre fatto per tutto questo tempo e nonostante tutto quello che stavo passando (non ho avuto nessuna sospensione) ..... non fosse altro che per riprendermi tutto ciò che mi spettava di diritto ( grado avanzamento ecc.) e presentare il conto ..... su questo aspetto ho già "valutato la situazione"

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4077
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da lino » ven set 20, 2019 12:55 am

Caro collega parli con uno che ha speso soldi per voler rientrare ed è stato riformato + volte .
Inutile il sistema aveva deciso !!!!!
Era solo un numero da cancellare.
1 istanza riformato...2^ istanza idoneo ecc ecc..
Quindi concordoin toto con il tuo voler rientrare ...

Però forse prima per autotutela, potresti contattare Naturotapa o avt8 per sentire le eventuali o possibili ripercussioni che l'amministrazione potrebbe mettere in atto.
O anche i legali del forum....o la nostra dott.ssa ASTORE grande
Professionista ., la quale sopporta le nostre invasioni sul suo forum personale, con molta pazienza.
Auguri di una pronta guarigione.

Dott.ssa Astore
Professionista
Professionista
Messaggi: 2588
Iscritto il: ven lug 22, 2011 2:41 pm
Località: Studio medico: Firenze, Via della Mattonaia 35 - tel. 055 23 45 154

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da Dott.ssa Astore » dom set 29, 2019 10:49 pm

Oltre alla materia militare sono presidente della prima associazione toscana sul Mobbing.
La posso aiutare su diversi versanti.
Per motivi di privacy mi mandi i documenti sul mio e.mail privato e sentiamoci velocemente sia per l'idoneita' sia per la c.d.s.sia per una eventuale richiesta risarcitoria
A presto
Dr.ssa Lucia Astore
Dott.ssa Lucia Astore - Medico Legale | Psichiatra forense
Studio: Via della Mattonaia, 35 - 50121 Firenze
Telefono: 055 23 45 154

Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 182
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da Alessandra DAlessio » lun mar 23, 2020 9:16 pm

No non può tornare idoneo senza passare dalla commissione medica ospedaliera, ma può sicuramente produrre dei certificati. Meglio ancora se rilasciati da una struttura pubblica che attestino la sua guarigione.

Se vuoi tornare in servizio si faccia seguire da una persona competente.
Mi fa molto piacere che lei stia meglio, immagino quale possa essere stato il suo calvario.
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

Dott.ssa Astore
Professionista
Professionista
Messaggi: 2588
Iscritto il: ven lug 22, 2011 2:41 pm
Località: Studio medico: Firenze, Via della Mattonaia 35 - tel. 055 23 45 154

Re: dopo 8 anni di martirio adesso mi dicono che soffro d'ansia

Messaggio da Dott.ssa Astore » lun mar 30, 2020 10:06 pm

Mi scriva sulla mia e.mail privata segreteria.astore@gmail.com o mi telefoni domani allo studio o su skipe.
Dove abita?
Vediamo se possiamo aiutarlo sotto tutti i profili,risarcitorio,pensionistico e altro.
Cordialmente
Lucia Astore
Dott.ssa Lucia Astore - Medico Legale | Psichiatra forense
Studio: Via della Mattonaia, 35 - 50121 Firenze
Telefono: 055 23 45 154

Rispondi