domanda di trasferimento Tempistica

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
gerry70
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 9
Iscritto il: ven ott 14, 2011 9:28 am

domanda di trasferimento Tempistica

Messaggio da gerry70 » dom nov 04, 2012 6:56 pm

Buongiorno,
In aprile ho presentato domanda di trasferimento, passati i 180 giorni canonici per ottenere risposta, mi hanno notificato che per problemi "amministrativi" la risposta subirà dei ritardi.
Chiedo cortesemente a chi ne sa più di me quanto può durare questo slittamento di risposta oltre i già decorsi 180 giorni e se tale situazione è lecita.
Grazie



Convenzionistituzioni.it
Avatar utente
Diabolikus
Affidabile
Affidabile
Messaggi: 273
Iscritto il: gio apr 12, 2012 8:31 am

Re: domanda di trasferimento Tempistica

Messaggio da Diabolikus » ven nov 23, 2012 1:40 pm

Caro collega,

Il D.P.R. 90/2010 (Testo Regolamentare dell'Ordinamento Militare) individua il termine di 180 giorni per la definizione dei procedimenti amm.vi di trasferimento, come hai giustamente indicato.

L'art.2 della Legge 241/90, al comma 7, stabilisce che :

"Fatto salvo quanto previsto dall'art.17...." [che disciplina l'acquisizione di pareri tecnici].... " i termini di cui ai commi 2, 3, 4 e 5 ..." [ e quindi i 180 giorni]......."....del presente articolo possono essere sospesi, per una sola volta e per un periodo non superiore a trenta giorni, per l'acquisizione di informazioni o di certificazioni relative a fatti, stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell'amministrazione stessa o non direttamente acquisibili presso altre pubbliche amministrazioni....omissis..."

Pertanto, sarebbe utile conoscere se nella comunicazione di "ritardo" che hai ricevuto sia stata indicata una specifica motivazione che sia ricompresa nella casistica della norma sopra citata.

In caso contrario, a mio avviso, vi sarebbe il difetto di motivazione che renderebbe ingiustificato il ritardo, che sarebbe determinato da una negligenza ravvisabile nella inosservanza dei principi di cui all'art.1 (buon andamento ed efficacia dell'attività della P.A.).

Inoltre, il successivo comma 9 ter dell'art.2 recita testualmente:

"Decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento o quello superiore di cui al comma 7, il privato può rivolgersi al responsabile di cui al comma 9-bis perché, entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario"

L'art. 2 bis invece, sancisce che:

"Le pubbliche amministrazioni e i soggetti di cui all'art. 1, comma 1-ter, sono tenuti al risarcimento del danno ingiusto cagionato in conseguenza dell'inosservanza dolosa o colposa del termine di conclusione del procedimento".

Considerato quanto sopra, trai pure le tue conclusioni.

Saluti.

Diabolikus.
Homo sum, humani nihil a me alienum puto

Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1855
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: domanda di trasferimento Tempistica

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » ven nov 23, 2012 1:59 pm

Confermo quanto scritto dall'utente Diabolikus, ma aggiungo che è illegittima la comunicazione di proroga dei termini di conclusione di procedimento che non indichi le ragioni del ritardo.
In ogni caso, attenderei al massimo i successivi 30 giorni, ma poi obbligherei l'Amministrazione a provvedere tramite il competente TAR.
L'espediente di non dare risposte, infatti, serve all'Amministrazione per non vedersi convenuta in giudizio per un diniego illegittimo.
Saluti,
Avv. Giorgio Carta

Avatar utente
Diabolikus
Affidabile
Affidabile
Messaggi: 273
Iscritto il: gio apr 12, 2012 8:31 am

Re: domanda di trasferimento Tempistica

Messaggio da Diabolikus » ven nov 23, 2012 2:17 pm

Egregio Avvocato,

nel ringraziarla per la conferma da lei espressa, che avvalora enormemente il contenuto di quanto da me postato, le chiedo umilmente venia se ogni tanto mi permetto di intervenire, al suo posto ed all'interno della sezione a lei dedicata, per fornire risposte (si spera idonee) agli utenti di questo forum.

Il miei interventi non hanno ovviamente finalità "usurpatrici" :D bensì sono dettati solo dalla volontà di contribuire, per quanto possibile.

Con stima.

Diabolikus.
Homo sum, humani nihil a me alienum puto

Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1855
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: domanda di trasferimento Tempistica

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » ven nov 23, 2012 2:41 pm

signor Diabolikus, lei è il benvenuto e, finora, ho letto suoi interventi sempre pertinenti e corretti.
Buon lavoro.
Giorgio Carta

Avatar utente
Diabolikus
Affidabile
Affidabile
Messaggi: 273
Iscritto il: gio apr 12, 2012 8:31 am

Re: domanda di trasferimento Tempistica

Messaggio da Diabolikus » sab feb 09, 2013 4:14 pm

Egregio Avvocato,

anche se con un pò di ritardo, la ringrazio nuovamente per la stima ricevuta, che mi lusinga alquanto.

Davvero Troppo buono da parte sua.

...e direi davvero Troppo Buono in assoluto.....visto che utenti come il buon Jerry70 di turno, non si preoccupano neanche di ringraziarla per il tempo prezioso che lei mette a nostra disposizione.

Non c'è nulla da fare.....il "mordi e fuggi"" fa gola a tutti e spesso.....non ci si degna neanche di leggere quanto qualcun altro ha scritto a discapito del proprio tempo libero.

Con stima ed ammirazione.

Diabolikus.
Homo sum, humani nihil a me alienum puto

Rispondi