DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Feed - CARABINIERI

foxred
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 6
Iscritto il: sab giu 16, 2018 11:13 am

Re: DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Messaggio da foxred » ven feb 14, 2020 5:24 pm

Buongiorno
io ho avuto questa comunicazione:

.........
Si rinvia per trasmissione non valida poiché trattasi di istanza che
non può essere qualificata come ricorso ai sensi della vigente normativa e del
Regolamento dei ricorsi approvato con Determinazione Presidenziale Inps n.
195/2013.
Si precisa altresì che l'istanza in argomento è irricevibile poiché è stata
presentata oltre il termine perentorio di cui al DPR N. 1199/1971.
Distinti saluti..

Si rende noto che la ricevuta con numero di protocollo informatico
INPS.0900.10/02/2020.0074511 deve essere considerata nulla a tutti gli effetti.
..............

Devo precisare che io oltre ad utilizzare la sezione Ricorsi on-line dell'INPS
ho fatto anche una PEC.
Io poi preciso che ho indirizzo il ricorso on line e la PEC alla Sede di Bari che ha emesso
il mio provvedimento pero' mi ha risposto la sede di Chieti.Sinceramente non
capisco piu' nulla.
Pero' a questo punto non so se basta o si deve procedere in maniera diversa.
Se qualcuno piu' esperto puo' dare qualche chiarimento in piu'.
GRAZIE



naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1447
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Messaggio da naturopata » ven feb 14, 2020 5:44 pm

foxred ha scritto:
ven feb 14, 2020 5:24 pm
Buongiorno
io ho avuto questa comunicazione:

.........
Si rinvia per trasmissione non valida poiché trattasi di istanza che
non può essere qualificata come ricorso ai sensi della vigente normativa e del
Regolamento dei ricorsi approvato con Determinazione Presidenziale Inps n.
195/2013.
Si precisa altresì che l'istanza in argomento è irricevibile poiché è stata
presentata oltre il termine perentorio di cui al DPR N. 1199/1971.
Distinti saluti..

Si rende noto che la ricevuta con numero di protocollo informatico
INPS.0900.10/02/2020.0074511 deve essere considerata nulla a tutti gli effetti.
..............

Devo precisare che io oltre ad utilizzare la sezione Ricorsi on-line dell'INPS
ho fatto anche una PEC.
Io poi preciso che ho indirizzo il ricorso on line e la PEC alla Sede di Bari che ha emesso
il mio provvedimento pero' mi ha risposto la sede di Chieti.Sinceramente non
capisco piu' nulla.
Pero' a questo punto non so se basta o si deve procedere in maniera diversa.
Se qualcuno piu' esperto puo' dare qualche chiarimento in piu'.
GRAZIE
A naso, visto che non hai spiegato nulla sull'atto che hai inviato, se è una diffida è un conto, ma se hai presentato un ricorso (quando invece era una diffida), quest'ultimo va redatto secondo determinati criteri che sembrerebbe tu non abbia rispettato. Inoltre il ricorso va effettuato entro 30GG. dalla notifica del decreto di pensione.

foxred
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 6
Iscritto il: sab giu 16, 2018 11:13 am

Re: DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Messaggio da foxred » ven feb 14, 2020 6:19 pm

.....
e' il modello di diffida che è in rete e che sicuramente è stato utilizzato da tutti i colleghi.
Sulla trasmissione certamente non ho rispettato i 90 giorni.Ma al momento del congedo
non ero a conoscenza della problematica.
GRAZIE

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1447
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Messaggio da naturopata » ven feb 14, 2020 6:39 pm

foxred ha scritto:
ven feb 14, 2020 6:19 pm
.....
e' il modello di diffida che è in rete e che sicuramente è stato utilizzato da tutti i colleghi.
Sulla trasmissione certamente non ho rispettato i 90 giorni.Ma al momento del congedo
non ero a conoscenza della problematica.
GRAZIE
Appunto è una diffida e tu l'hai trasmessa con la procedura prevista con il ricorso che può essere esperito entro 30gg. dal decreto di pensione. Detto ciò ripresenta formale diffida via pec all'attenzione del responsabile gestione dipendenti pubblici dell'INPS di residenza.

mbetto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 302
Iscritto il: mer apr 20, 2016 7:58 pm

Re: DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Messaggio da mbetto » ven feb 14, 2020 9:29 pm

Ci sarebbe poi da capire come si fa a presentare il ricorso entro 30 giorni se c'è gente che ancora, a distanza di mesi se non anni, non ma mai ricevuto il provvedimento di concessione della pensione (SM5007?).
E comunque, io ho presentato ricorso tramite procedura online dal portale INPS nei termini previsti, ma nessuno dell'INPS mi ha mai risposto. A tutto'oggi (dopo quasi tre anni, essendo stato inoltrato in data 02/02/2017) il ricorso risulta ancora "in carico alla direzione regionale dal 17/01/2019".
Per cui, alla fine non credo neanche valga la pena a sbattersi per presentare un eventuale ricorso nei termini, visto che nessuno all'INPS si preoccupa di riscontrare. (ovviamente il mio ricorso deve intendersi tacitamente rigettato) e quindi tanto vale partire con più comodo direttamente con la diffida.

oreste.vignati
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2240
Iscritto il: gio ago 21, 2014 8:34 am
Località: bologna

Re: DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Messaggio da oreste.vignati » ven feb 14, 2020 9:51 pm

naturopata ha scritto:
ven feb 14, 2020 6:39 pm
foxred ha scritto:
ven feb 14, 2020 6:19 pm
.....
e' il modello di diffida che è in rete e che sicuramente è stato utilizzato da tutti i colleghi.
Sulla trasmissione certamente non ho rispettato i 90 giorni.Ma al momento del congedo
non ero a conoscenza della problematica.
GRAZIE
Appunto è una diffida e tu l'hai trasmessa con la procedura prevista con il ricorso che può essere esperito entro 30gg. dal decreto di pensione. Detto ciò ripresenta formale diffida via pec all'attenzione del responsabile gestione dipendenti pubblici dell'INPS di residenza.
Scusa naturopata, dovrebbe inviare la diffida via raccomandata, anche per il successivo ricorso, poiché la pec dell'inps non è registrata e non viene considerata come notifica avvenuta per poi procedere al ricorso alla Corte dei conti.

lellobit
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 405
Iscritto il: mer giu 07, 2017 3:59 pm

Re: DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Messaggio da lellobit » ven feb 14, 2020 10:28 pm

Secondo me e un altra boiata che si e inventata l inps che sicuranente i giudici non riconosceranno valido quando affermsto dall inps in quanto il ricorrente ha di fatto diffidato l ente a ricalcolargli la pensione con l art. 54

foxred
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 6
Iscritto il: sab giu 16, 2018 11:13 am

Re: DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Messaggio da foxred » sab feb 15, 2020 8:41 am

........
Come già indicato io ho trasmesso l'istanza (o ricorso) anche attraverso la PEC ed ho indirizzato il tutto al Comitato di Vigilanza della Gestione dei Dipendenti Pubblici......
........

che io sappia la PEC o raccomandata con r.r. è uguale....o no

Grazie

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4026
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: DIFFIDA INPS ART.54 - DOVE SBAGLIAMO?????

Messaggio da lino » sab feb 15, 2020 12:57 pm

foxred ha scritto:
ven feb 14, 2020 5:24 pm
Buongiorno
io ho avuto questa comunicazione:

.........
Si rinvia per trasmissione non valida poiché trattasi di istanza che
non può essere qualificata come ricorso ai sensi della vigente normativa e del
Regolamento dei ricorsi approvato con Determinazione Presidenziale Inps n.
195/2013.
Si precisa altresì che l'istanza in argomento è irricevibile poiché è stata
presentata oltre il termine perentorio di cui al DPR N. 1199/1971.
Distinti saluti..

Si rende noto che la ricevuta con numero di protocollo informatico
INPS.0900.10/02/2020.0074511 deve essere considerata nulla a tutti gli effetti.
..............

Devo precisare che io oltre ad utilizzare la sezione Ricorsi on-line dell'INPS
ho fatto anche una PEC.
Io poi preciso che ho indirizzo il ricorso on line e la PEC alla Sede di Bari che ha emesso
il mio provvedimento pero' mi ha risposto la sede di Chieti.Sinceramente non
capisco piu' nulla.
Pero' a questo punto non so se basta o si deve procedere in maniera diversa.
Se qualcuno piu' esperto puo' dare qualche chiarimento in piu'.
GRAZIE

SAREBBE IL CASO METTERE UN FACSIMILE DI DIFFIDA CONTRO INPS PRIVA DI ERRORI.....
TUTTI DICONO È SEMPLICE, ECC .ECC .

DI FATTO MOLTI SBAGLIANO E INPS RIGETTA !!!

NEL MIO CASO ESSENDO PASSATO PARECCHIO TEMPO NON CREDO SIA POSSIBILE CHE INPS ...POSSA FARLO.

VISTO LE SEMPRE CRESCENTI RICHIESTE, SE QUALCHE AMICO DEL FORUM "CAPACE" , POTESSE
PERLOMENO DARE DELLE LINEE GUIDA, ONDE EVITARE GROSSOLANI ERRORI....
SAREBBE DI AIUTO A MOLTI.

SE NON RICORDO MALE MISI ANCHE TUTTE LE SENTENZE POSITIVE DELLA MIA REGIONE.
E INVIAI IN A/R.
MI SCONSIGLIARONO LA PEC .
Ps.non sto urlando..

Rispondi