decurtazione dello stipendio

Feed - POLIZIA PENITENZIARIA

persichetto
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: gio lug 21, 2011 6:28 pm

decurtazione dello stipendio

Messaggio da persichetto » lun feb 24, 2014 5:45 pm

Gentili amici del forum sono stato riformato il 23 settembre 2011 e a febbraio 2012 su richiesta sono passato a ruolo civile.
ho provveduto durante la mia aspettativa di circa 18 mesi a inoltrare domanda per la causa di servizio ,(per stato ansioso depressivo)soltanto chiedendo il passaggio a ruolo civile.
il 28-03-2010 è stata fatta risalire l'infermità ,e, la domanda di riconoscimento della dipendenza da causa di servizio l'ho presentata in data 20-05-2011 oltre il tempo previsto dall'art. 2comma 1 del dpr 461/01.
il 20 /09 2013 mi viene notificato il decreto DI RICONOSCIMENTO NON DIPENDENZA DA CAUSA DI SEVIZIO DAL CDV. DELLA DAL CDV .
Secondo voi, VI è LA POSSIBILTA, NONOSTANTE SIA PASSATO A RUOLO CIVILE CHE MI VENGA DECURTATO LO STIPENDIO? un saluto a tutti.



Convenzionistituzioni.it
Avatar utente
angri62
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 5627
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da angri62 » lun feb 24, 2014 6:47 pm

persichetto ha scritto:Gentili amici del forum sono stato riformato il 23 settembre 2011 e a febbraio 2012 su richiesta sono passato a ruolo civile.
ho provveduto durante la mia aspettativa di circa 18 mesi a inoltrare domanda per la causa di servizio ,(per stato ansioso depressivo)soltanto chiedendo il passaggio a ruolo civile.
il 28-03-2010 è stata fatta risalire l'infermità ,e, la domanda di riconoscimento della dipendenza da causa di servizio l'ho presentata in data 20-05-2011 oltre il tempo previsto dall'art. 2comma 1 del dpr 461/01.
il 20 /09 2013 mi viene notificato il decreto DI RICONOSCIMENTO NON DIPENDENZA DA CAUSA DI SEVIZIO DAL CDV. DELLA DAL CDV .
Secondo voi, VI è LA POSSIBILTA, NONOSTANTE SIA PASSATO A RUOLO CIVILE CHE MI VENGA DECURTATO LO STIPENDIO? un saluto a tutti.
===la decurtazione sarebbe avvenuta anche se eri in servizio
Dal 12 al 18 mese al 50%

persichetto
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: gio lug 21, 2011 6:28 pm

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da persichetto » lun feb 24, 2014 7:09 pm

e quali dovrebbero essere i presupposti per non avere la decurtazione ,dico questo perché altri colleghi ,che , per la stessa patologia NON RICONOSCIUA , sono passati a ruolo civile, TUTTORA NON GLI VIENE DECURTATAO LO STIPENDIO.

Avatar utente
angri62
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 5627
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da angri62 » lun feb 24, 2014 7:35 pm

persichetto ha scritto:e quali dovrebbero essere i presupposti per non avere la decurtazione ,dico questo perché altri colleghi ,che , per la stessa patologia NON RICONOSCIUA , sono passati a ruolo civile, TUTTORA NON GLI VIENE DECURTATAO LO STIPENDIO.
===per non avere la decurtazione, deve passare almeno un periodo di rientro di 90 giorni, oppure per cds già riconosciuta o riconosciuta successivamente, x la riforma parziale il cdv si deve esprimere entro 24 mesi.

Avatar utente
pap2015
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 68
Iscritto il: sab apr 17, 2010 9:43 am

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da pap2015 » lun feb 24, 2014 8:10 pm

Ragazzi non sono un esperto ma siccome stavo scartabellando anch'io alla ricerca della verita' riguardo tali decurtazioni, devo dire innanzitutto che la detrazione avviene qualora non sia stata riconosciuta la dipendenza da causa di servizio della patologia per la quale si e' stati in aspettativa dal 13^ al 18^ mese di aspettativa.Detto questo, mi pare di aver capito che per chi transita nei ruoli civili dell'Amministrazione non si da' luogo a ripetizione (restituzione) mentre in tutti gli altri casi con causa di servizio non riconosciuta si deve dare indietro la meta' di circa 6 mesi di sptipendio. Allego parte del comma 3 dell'art.16 del DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 16 aprile 2009, n. 51 che regola la faccenda:

"......Nel caso in cui non venga riconosciuta la dipendenza da causa di servizio e non vengano attivate le
procedure di transito in altri ruoli della stessa Amministrazione o in altre amministrazioni, previste dal decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 339 e dal decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443, sono ripetibili la metà delle somme corrisposte daltredicesimo al diciottesimo mese continuativo di aspettativa e tutte le somme corrisposte oltre il diciottesimo mese continuativo di aspettativa.
Saluti.

Avatar utente
angri62
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 5627
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da angri62 » lun feb 24, 2014 10:27 pm

pap2015 ha scritto:Ragazzi non sono un esperto ma siccome stavo scartabellando anch'io alla ricerca della verita' riguardo tali decurtazioni, devo dire innanzitutto che la detrazione avviene qualora non sia stata riconosciuta la dipendenza da causa di servizio della patologia per la quale si e' stati in aspettativa dal 13^ al 18^ mese di aspettativa.Detto questo, mi pare di aver capito che per chi transita nei ruoli civili dell'Amministrazione non si da' luogo a ripetizione (restituzione) mentre in tutti gli altri casi con causa di servizio non riconosciuta si deve dare indietro la meta' di circa 6 mesi di sptipendio. Allego parte del comma 3 dell'art.16 del DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 16 aprile 2009, n. 51 che regola la faccenda:

"......Nel caso in cui non venga riconosciuta la dipendenza da causa di servizio e non vengano attivate le
procedure di transito in altri ruoli della stessa Amministrazione o in altre amministrazioni, previste dal decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 339 e dal decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443, sono ripetibili la metà delle somme corrisposte daltredicesimo al diciottesimo mese continuativo di aspettativa e tutte le somme corrisposte oltre il diciottesimo mese continuativo di aspettativa.
Saluti.
===l'art 16, va letto per intero non solo quello che ci interessa di comodo.
l'articolo parla dei riformati parziali.

Avatar utente
pap2015
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 68
Iscritto il: sab apr 17, 2010 9:43 am

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da pap2015 » lun feb 24, 2014 10:40 pm

Si lo so' ma ho citato solo parte del 3 perche' sopra si parlava della ipotesi di ripetizione per chi transita nei ruoli civili.

Avatar utente
angri62
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 5627
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da angri62 » lun feb 24, 2014 11:31 pm

pap2015 ha scritto:Si lo so' ma ho citato solo parte del 3 perche' sopra si parlava della ipotesi di ripetizione per chi transita nei ruoli civili.
===ma il brodo anche se lo mescoli sempre brodo rimane.
cioè che ai riformati parziali si applica l'articolo da te indicato.

MAURO1964
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 233
Iscritto il: mar set 13, 2011 10:36 am

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da MAURO1964 » gio feb 27, 2014 11:02 pm

angri62 ha scritto:
pap2015 ha scritto:Si lo so' ma ho citato solo parte del 3 perche' sopra si parlava della ipotesi di ripetizione per chi transita nei ruoli civili.
===ma il brodo anche se lo mescoli sempre brodo rimane.
cioè che ai riformati parziali si applica l'articolo da te indicato.
Concordo pienamente con Angri62.
Spesso la tempistica sulle trattenute dipende esclusivamente dai 'campioni' dei Sigg. Ragionieri e loro collaboratori che operano nell'Istituto d'appartenenza.
Ci son casi che godono nel comunicare le somme da trattenere; in altri invece, sono troppo presi al bancone dello spaccio a parlare della Juventus o del Napoli e se ne sbattono sia delle trattenute da effettuare che delle competenze da liquidare.
Se mi è permesso, colgo l'occasione per ricordare a tutti i colleghi che il fatto di presentare sempre e comunque istanza per causa di servizio all'inizio del periodo di aspettativa per proteggersi anzi tempo sulle decurtazioni dello stipendio dopo il 12mo mese di assenza, spesso non serve a nulla.
Di sovente oramai si cade nella fattispecie in questione dove le decurtazioni arrivano eccome, appena andati in pensione o transitati.
METTETEVELO BENE IN TESTA CARI EX COLLEGHI: IL PERIODO DELLE VACCHE GRASSE E' TERMINATO. Oramai per aver riconosciuta una causa di servizio ci si deve sparare sui piedi o rimanere con le dita fra il blindato di qualche cella. E anche qui attenzione a non sentirsi dire che si doveva star più attenti.

A BUON INTENDITORE MI SENTIREI DI DIRE: "Meditate gente, meditate..."
SALUTONE A TUTTI
MAURO1964

Avatar utente
STANCHISSIMO
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 820
Iscritto il: ven ago 09, 2013 9:07 pm

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da STANCHISSIMO » gio feb 27, 2014 11:28 pm

Ciao MAURO1964 io voglio fare la richiesta di causa di servizio, solo nel tentativo di poter riuscire a vedersi riconosciuto il 2 assegno funzionale per la pensione, pare che nel 2015 debbano sbloccarlo.

Inviato via Tapatalk.

MAURO1964
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 233
Iscritto il: mar set 13, 2011 10:36 am

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da MAURO1964 » ven feb 28, 2014 9:36 am

STANCHISSIMO ha scritto:Ciao MAURO1964 io voglio fare la richiesta di causa di servizio, solo nel tentativo di poter riuscire a vedersi riconosciuto il 2 assegno funzionale per la pensione, pare che nel 2015 debbano sbloccarlo.

Inviato via Tapatalk.
Stanchissimo, certo che sei proprio stanco!!
Stai mescolando pere con mele; cosa c'entra la causa di servizio con l'assegno funzionale per la pensione?
Comunque vai sicuro che se mancano i presupposti la causa di servizio non te la riconoscono.
Saluto
MAURO1964

rocco61
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 475
Iscritto il: gio gen 31, 2013 9:13 pm

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da rocco61 » ven feb 28, 2014 5:39 pm

chiedo scusa. dopo 365 gg di aspettativa non cds idoneo e rientro in servizio. lavoro e licenza per 30 gg.
dopo trenta giorni, di nuovo in malattia per patologia diversa dalla precedenza. Tale patologia fu riconosciuta dall CMO nel 1999 come si dipendente da CDS MODELLO C. che succede? bisogna fare domanda di aggravamento o basta il riconoscimento della CMO per non avere la decurtazione?............................

MAURO1964
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 233
Iscritto il: mar set 13, 2011 10:36 am

Re: decurtazione dello stipendio

Messaggio da MAURO1964 » ven feb 28, 2014 6:19 pm

rocco61 ha scritto:chiedo scusa. dopo 365 gg di aspettativa non cds idoneo e rientro in servizio. lavoro e licenza per 30 gg.
dopo trenta giorni, di nuovo in malattia per patologia diversa dalla precedenza. Tale patologia fu riconosciuta dall CMO nel 1999 come si dipendente da CDS MODELLO C. che succede? bisogna fare domanda di aggravamento o basta il riconoscimento della CMO per non avere la decurtazione?............................
Ciao Rocco61,
se tu rimani in aspettativa per infermità GIA' RICONOSCIUTA come C.d.S. in via definitiva non di verrà effettuata alcuna trattenuta.
Anzi, io direi: "non svegliar il cane che dorme". Intendo dire che personalmente non richiederei alcun aggravamento perché se così non risultasse dai nuovi accertamenti medici rischieresti pure che ti levano anche quella.
Saluto MAURO1964

Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3443
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: R: decurtazione dello stipendio

Messaggio da christian71 » ven feb 28, 2014 6:28 pm

MAURO1964 ha scritto:
rocco61 ha scritto:chiedo scusa. dopo 365 gg di aspettativa non cds idoneo e rientro in servizio. lavoro e licenza per 30 gg.
dopo trenta giorni, di nuovo in malattia per patologia diversa dalla precedenza. Tale patologia fu riconosciuta dall CMO nel 1999 come si dipendente da CDS MODELLO C. che succede? bisogna fare domanda di aggravamento o basta il riconoscimento della CMO per non avere la decurtazione?............................
Ciao Rocco61,
se tu rimani in aspettativa per infermità GIA' RICONOSCIUTA come C.d.S. in via definitiva non di verrà effettuata alcuna trattenuta.
Anzi, io direi: "non svegliar il cane che dorme". Intendo dire che personalmente non richiederei alcun aggravamento perché se così non risultasse dai nuovi accertamenti medici rischieresti pure che ti levano anche quella.
Saluto MAURO1964
Salve Mauro, se era da Mod.C però non torna al Comitato e quindi non può rischiare di perderla...giusto???

Saluti

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

MAURO1964
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 233
Iscritto il: mar set 13, 2011 10:36 am

Re: R: decurtazione dello stipendio

Messaggio da MAURO1964 » ven feb 28, 2014 6:46 pm

christian71 ha scritto:
MAURO1964 ha scritto:
rocco61 ha scritto:chiedo scusa. dopo 365 gg di aspettativa non cds idoneo e rientro in servizio. lavoro e licenza per 30 gg.
dopo trenta giorni, di nuovo in malattia per patologia diversa dalla precedenza. Tale patologia fu riconosciuta dall CMO nel 1999 come si dipendente da CDS MODELLO C. che succede? bisogna fare domanda di aggravamento o basta il riconoscimento della CMO per non avere la decurtazione?............................
Ciao Rocco61,
se tu rimani in aspettativa per infermità GIA' RICONOSCIUTA come C.d.S. in via definitiva non di verrà effettuata alcuna trattenuta.
Anzi, io direi: "non svegliar il cane che dorme". Intendo dire che personalmente non richiederei alcun aggravamento perché se così non risultasse dai nuovi accertamenti medici rischieresti pure che ti levano anche quella.
Saluto MAURO1964
Salve Mauro, se era da Mod.C però non torna al Comitato e quindi non può rischiare di perderla...giusto???

Saluti

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
QUI MI FERMO perché non sono molto ferrato sulla modulistica. Intendo dire che l'Infermità riconosciuta come SI dipendente da Causa di Servizio dalla CMO deve essere ratificata dal competente Ufficio Ministeriale.
Rammento di non confondere il riconoscimento della patologia e il parere della CMO dalla decisione finale del Comitato di Verifica Ministeriale.
Saluti.
MAURO1964

Rispondi