Comportamento indagato

Feed - Attività di Polizia Giudiziaria

Rispondi
Alberto 73
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: gio lug 04, 2019 8:59 pm

Comportamento indagato

Messaggio da Alberto 73 » dom feb 23, 2020 11:19 pm

Salve a tutti, vorrei porvi un quesito :controllo in un esercizio pubblico o casa privata, emerge che il titolare deve essere denunciato per un reato contravvenzionale con sequestro, fornisce la carte d identità e poi scappa Si può trattenere con la forza anche se non ha commesso un reato per cui è previsto il fermo o l arresto? Oppure visto che abbiamo il documento e quindi lo abbiamo identificato lo lasciamo andare? Gli atti di nomina difensore ed elezioni e di domicilio ecc. ecc possono essere fatti in sua assenza?
Ringrazio in anticipo a chi mi risponderà.



Gabry08
Altruista
Altruista
Messaggi: 188
Iscritto il: mer mag 07, 2014 8:37 pm

Re: Comportamento indagato

Messaggio da Gabry08 » mar feb 25, 2020 1:33 am

Se scappa e con lui ce un altra persona che rimane e lo conosce, lo si sente a s.i. chiedendo il perché è scappato, qualunque risposta vi sia fornita va bene. Oppure se vi fornisce il documento e scappa si compilano ugualmente sequestro ed elezione dando atto che l interessato è scappato, quando arriva la convalida lo si becca e gli si fa la notifica come in tutti i casi.
Bisogna tenere presente però che se si tratta di perquisizione, che sia in esercizio commerciale o domiciliare, bisogna sempre e prima perquisire l interessato per fugare qualunque dubbio e per impeccabile professionalità che, prenderà atto, chi poi legge.

Alberto 73
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: gio lug 04, 2019 8:59 pm

Re: Comportamento indagato

Messaggio da Alberto 73 » mar feb 25, 2020 11:55 am

Ti ringrazio per la risposta.
Quindi non c'è nessuna norma sia da ccp o altra Leggi che impedisce ad un indagato (per reato contravvenzionale a seguito di normale controllo amministrativo ) di andarsene, anche senza scappare semplicemente si allontana, durante la compilazione degli atti di rito (elezioni di domicilio nomina difensore, sequestro,)
Altro quesito:sempre durante controllo amministrativo o in esercizio commerciale o abitazione privata, la persona può una volta che lo mettiamo al corrente che è indagato per reato contravvenzionale, di dirci di andare via perché
Non abbiamo un mandato di perquisizione?

Gabry08
Altruista
Altruista
Messaggi: 188
Iscritto il: mer mag 07, 2014 8:37 pm

Re: Comportamento indagato

Messaggio da Gabry08 » mar feb 25, 2020 2:29 pm

Tu fai una cosa: gli fai l invito formale art 650 cpp in caserma con oggetto il procedimento formale per notifica atti. Se lui non si presenta lo denunci per in osservanza rimandando gli atti indietro alla Procura spiegando i fatti. Puoi anche non andare tu per la notifica, così lo sistemi. L'invito fallo anche con raccomandata A/R.

mbetto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 312
Iscritto il: mer apr 20, 2016 7:58 pm

Re: Comportamento indagato

Messaggio da mbetto » dom mar 01, 2020 10:47 am

Alberto 73 ha scritto:
dom feb 23, 2020 11:19 pm
Salve a tutti, vorrei porvi un quesito :controllo in un esercizio pubblico o casa privata, emerge che il titolare deve essere denunciato per un reato contravvenzionale con sequestro, fornisce la carte d identità e poi scappa Si può trattenere con la forza anche se non ha commesso un reato per cui è previsto il fermo o l arresto? Oppure visto che abbiamo il documento e quindi lo abbiamo identificato lo lasciamo andare? Gli atti di nomina difensore ed elezioni e di domicilio ecc. ecc possono essere fatti in sua assenza?
Ringrazio in anticipo a chi mi risponderà.
A parte il solo verbale di sequestro che nell'immediatezza potresti fare anche da solo e notificarlo dopo, mi pare alquanto difficile che si possa redigere un verbale di elezione/nomina domicilio/difensore in assenza del diretto interessato... in quanto all'invito ex art. 650 ti posso assicurare che spesse volte notificare a qualcuno può diventare una impresa ciclopica (con il rischio che possa di nuovo allontanarsi o non farsi trovare).
Adesso non mi dite che lo notifichiamo alla moglie, alla figlia, alla convivente, ecc. perchè ai fini della violazione art. 650 deve essere notificato al diretto interessato.
Bella gatta da pelare quando ci si trova a relazionarsi con certi individui che ritengono di saperla lunga.
Poi, per mia sola curiosità, quali sarebbero i controlli amministrativi che vengono svolti all'interno di una abitazione privata, tali da potervi accedere liberamente e senza preventivo provvedimento autorizzativo dell'A.G. (fuori dai casi di flagranza di reato)? Oppure parliamo di permesso di ingresso nell'abitazione privata richiesto alla parte e da questa spontaneamente accordato?
In tale ultimo caso mi pare più che legittima anche la richiesta di immediato allontanamento formulata dalla parte...
Alberto73 non so a quale forza di polizia appartieni, ma ti consiglio di muoverti moooooolto cautamente in determinati scenari. A scottarsi è un attimo...

Alberto 73
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: gio lug 04, 2019 8:59 pm

Re: Comportamento indagato

Messaggio da Alberto 73 » lun mar 02, 2020 10:46 pm

Ci sono alcune Leggi che permettono di fare controlli nelle abitazioni private specialmente se si tratta di animali vivi, naturalmente chiedendo sempre il permesso di poter accedere nell abitazione. Una volta che si ravvisa un reato contravvenzionale, alla richiesta di uscire dalla casa da parte del indagato oppure l'indagato prende e se ne va. Quali potrei ci conferisce il codice di Procedura o il CP per stare lì e finire il nostro Lavoro? l'indagato può allontanarsi senza farsi identificare per le elezioni di Domicilio e nomina difensore? Il sequestro non va contestato nell' immediato specialmente se devono essere portate via delle cose o animali ?

Rispondi