complementare marescialli - allievo in s.p.e.

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
sgt_frank80
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: dom mar 04, 2012 4:57 pm

complementare marescialli - allievo in s.p.e.

Messaggio da sgt_frank80 » dom mar 04, 2012 5:13 pm

Buonasera Avvocato,
innanzi tutto La ringrazio per il tempo che vorrà dedicare a questo post,
premetto che sono uno degli "sfortunati" vincitori del concorso complementare marescialli della M.M., che alla stregua dei colleghi della A.M., sta vivendo un periodo veramente umiliante della propria carriera.
Premessa a parte, volevo chiederle se esiste la figura dell'allievo in spe, ovvero tutti i partecipanti al corso complementare sono militari in s.p.e. (con in media 13 anni di servizio effettivo) ai quali, all'inizio del corso viene chiesto di rinunciare al grado precedentemente rivestito (non certo allo status di servizio permanente), ma quel momento in poi vengono trattati peggio degli allievi VFP1.
Nello specifico Le chiedo:
1) è possibile negare la libera uscita, limitandola a soli 3 gg. alla settimana a tale personale?
2) la figura dell'allievo in s.p.e. è contemplata da qualche codice (io non ho avuto modo di trovarla nel C.O.M.);
3) è possibile sottoporre tale personale, inquadrato come personale s.p.e., a test di minimi fisici previsti per i neo-arruolati con età media di 20 anni.
Ringraziandola anticipatamente Le porgo distinti saluti.



Rispondi