Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Feed - La Dott.ssa Alessandra D'Alessio risponde

Moderatore: Alessandra DAlessio

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte alla Dott.ssa D'Alessio verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con la psicologa ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.
samurai
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 111
Iscritto il: mer mar 07, 2012 5:12 pm

Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da samurai » lun apr 03, 2017 11:26 pm

In relazione alla mia domanda "come accertare uno stato ansioso...?" Volevo,inoltre,cortesemente chiedere quanto esegue : nel caso in cui un Carabiniere venga effettivamente riscontrato affetto da continui stati ansiosi collegati al servizio (in quanto tali stati ansiosi si manifestano in modo preponderante quando il militare espleta regolare servizio)
1.a chi si dovrà rivolgere e come dovrà procedere il Carabiniere per essere sottoposto alle cure del caso?
2.rischia da subito di essere messo a riposo medico?
3.o potrà essere seguito da uno specialista continuando nel frattempo a lavorare?
4.infine per la persona interessata è possibile anche un eventuale riforma ? Grazie e cordiali saluti.



Ciccio77
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 36
Iscritto il: ven mar 31, 2017 10:31 am

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Ciccio77 » mar apr 04, 2017 1:30 pm

Ciao, sono un tuo collega con la stessa patologia che hai appena accennato, purtroppo l'ansia quando ti arriva è molto difficile che ti lascia soprattutto poi quando nel nostro lavoro sanno che soffri d'ansia..
Le strade sono due, o ti curi e non dici niente a nessuno, oppure se nn c'è la fai più ad andare avanti, sia per il lavoro sia per mille problemi personali, ti prendi un periodo di malattia e se riesci ben venga, ritornerai in servizio dopo un periodo di convalescenza..
Altrimenti l'altra strada purtroppo è la riforma assoluta visto che con l'ansia non possiamo essere rimessi in servizio soprattutto se ti stai curando con i farmaci.
Dopo la riforma puoi fare la domanda per transitare nel ruolo civile del ministero di appartenenza, nel tuo caso nel personale civile del ministero della difesa, causa o non causa di servizio funziona così, certo poi la commissione medica del cmo deve accertare il tuo reimpiego nel mondo civile, se sei pazzo e sei pericoloso oltre che per te stesso anche per gli altri è difficile che ti facciano transitare, ma se purtroppo soffri di ansia non c'è nessun problema, sai quanta gente soffre? Purtroppo sono i problemi della vita che ti portano a soffrire di queste patologie, la vita nn è tutta rosa e fiori e c'è chi è più sensibile e ne soffre..
Nel mondo militare soffrire di ansia e curarsi "non è previsto", sembra un paradosso ma purtroppo è così, infatti soffrendo di ansia nn siamo più idonei al servizio militare visto che stiamo a contatto con le armi, è così..
Nel mondo civile funziona diversamente, puoi curarti senza che nessuno ti fa sembrare che soffri chissà di quale grave malattia..
Spero possa esserti stato d'aiuto...

samurai
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 111
Iscritto il: mer mar 07, 2012 5:12 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da samurai » mar apr 04, 2017 2:00 pm

Grazie

Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 137
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Alessandra DAlessio » mer apr 05, 2017 10:32 am

L'accertamento di uno stato ansioso si esegue presso uno psicologo o uno psichiatra. Il professionista attraverso dei colloqui e/o degli strumenti psicodiagnostici accerterà se si tratta di stati ansiosi o di altro poichè l'ansia di cui lei parla potrebbe essere altro.

La terapia invece è ad appannaggio dello psicologo che resta la figura di riferimento per l'individuazione di un preciso piano psicoterapeutico.

Se lei ha già una certificazione le suggerisco, prima di prendere qualsiasi decisione lavorativa, di sostenere almeno un colloquio con uno psicologo esperto dell'arma con il quale vagliare ogni possibile soluzione.

La riforma è possibile cosi' come è possibile guarire e continuare il servizio. Ma tale decisione va presa in un contesto terapeutico e caso per caso.

Io lavoro su Roma e Guidonia mi faccia sapere se posso esserle d'aiuto.
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 137
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Alessandra DAlessio » mer apr 05, 2017 11:00 am

Ciccio77 ha scritto:Ciao, sono un tuo collega con la stessa patologia che hai appena accennato, purtroppo l'ansia quando ti arriva è molto difficile che ti lascia soprattutto poi quando nel nostro lavoro sanno che soffri d'ansia..
Le strade sono due, o ti curi e non dici niente a nessuno, oppure se nn c'è la fai più ad andare avanti, sia per il lavoro sia per mille problemi personali, ti prendi un periodo di malattia e se riesci ben venga, ritornerai in servizio dopo un periodo di convalescenza..




Altrimenti l'altra strada purtroppo è la riforma assoluta visto che con l'ansia non possiamo essere rimessi in servizio soprattutto se ti stai curando con i farmaci.
Dopo la riforma puoi fare la domanda per transitare nel ruolo civile del ministero di appartenenza, nel tuo caso nel personale civile del ministero della difesa, causa o non causa di servizio funziona così, certo poi la commissione medica del cmo deve accertare il tuo reimpiego nel mondo civile, se sei pazzo e sei pericoloso oltre che per te stesso anche per gli altri è difficile che ti facciano transitare, ma se purtroppo soffri di ansia non c'è nessun problema, sai quanta gente soffre? Purtroppo sono i problemi della vita che ti portano a soffrire di queste patologie, la vita nn è tutta rosa e fiori e c'è chi è più sensibile e ne soffre..
Nel mondo militare soffrire di ansia e curarsi "non è previsto", sembra un paradosso ma purtroppo è così, infatti soffrendo di ansia nn siamo più idonei al servizio militare visto che stiamo a contatto con le armi, è così..
Nel mondo civile funziona diversamente, puoi curarti senza che nessuno ti fa sembrare che soffri chissà di quale grave malattia..
Spero possa esserti stato d'aiuto...
VORREI SPECIFICARE UNA COSA RISPETTO ALLA RISPOSTA DEL SIGNORE.
LA CURA PER L'ANSIA E PER ALTRE PATOLOGIE SPECIFICHE CHE NON RIENTRANO IN DETERMINATE CATEGORIE NON SONO I FARMACI. O MEGLIO, I FARMACI AIUTANO AD ALLENTARE GLI EFFETTI DEL SINTOMO MA NON RISOLVONO AFFATTO IL PROBLEMA POICHE' PER A RISOLUZIONE VA INDIVIDUATA LA CAUSA CHE E' PSICOLOGICA E COME TALE VA AFFRONTATA CON UNO PSICOLOGO.
LA CURA PER L'ANSIA E' LA PSICOTERAPIA CHE SI PUO' EFFETTUARE CON E SENZA FARMACI.
PER CUI UN MILITARE CHE NON PUO' ASSUMERE FARMACI PUO' CURARSI BENISSIMO E GUARIRE SE SI RIVOLGE AD UNO PSICOLOGO O PSICOTERAPEUTA ESPERTO.
CI TENEVO A SPECIFICARE QUESTO ASSUNTO POICHE' NOTO NELLA MIE ESPERIENZA CHE C'E' TANTA DISINFORMAZIONE.
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

samurai
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 111
Iscritto il: mer mar 07, 2012 5:12 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da samurai » mer apr 05, 2017 11:41 am

Dott.ssa la ringrazio per le sue delucidazioni. Purtroppo non abito nelle sue vicinanze per un eventuale incontro. Cordiali saluti.

Ciccio77
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 36
Iscritto il: ven mar 31, 2017 10:31 am

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Ciccio77 » mer apr 05, 2017 1:49 pm

Dottoressa lei ha perfettamente ragione, effettivamente i farmaci allievano i sintomi fisici ma sostanzialmente non risolvono il problema..
Ciò che intendo è che spesso per poter guarire da queste patologie ci vuole molto tempo, magari alle volte si cade e si ricade, è di tempo ne passa ancora di più.
Le situazioni che ci circondano secondo me spesso aggravano il problema di cui una persona ne soffre quindi magari per guarire ci vorrebbe anche tanta serenità interiore e sicuramente ci si rivolge da un esperto in materia come lei, capace di individuarne la causa specifica per cui si soffre e insieme andare avanti per una risoluzione del problema graduale, scusi se mi sono espresso male nella causa, le auguro una buona giornata.

Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 137
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Alessandra DAlessio » mer apr 05, 2017 2:11 pm

Ma non si è affatto espresso male anzi le vostre domande sul forum ci danno la possibilità di sgomberare il campo da credenze errate.

È importante che un militare conosca bene l'ambito in cui si muove e sopratutto che sappia che le problematiche di tipo psicologico vanno risolte con uno psicologo, differentemente da quelle organiche che vanno risolte da figure mediche.

La ringrazio per il suo contributo.
Alessandra D'Alessio
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

colombos
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 37
Iscritto il: gio dic 29, 2016 7:48 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da colombos » mar apr 11, 2017 9:26 am

Buongiorno, mi sono uso per l intromissione i questo argomento così delicato.
Non sembra vero ma, purtroppo lo è nel ns. ambiente militare , ove la patologia in cui si argomenti viene resa pubblica ai tuoi superiori ed ai colleghi. Risultato? Disagio sociale ambito lavorativo; in convalescenza abbandonato totale .......

Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 137
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Alessandra DAlessio » mar apr 11, 2017 11:22 am

colombos ha scritto:Buongiorno, mi sono uso per l intromissione i questo argomento così delicato.
Non sembra vero ma, purtroppo lo è nel ns. ambiente militare , ove la patologia in cui si argomenti viene resa pubblica ai tuoi superiori ed ai colleghi. Risultato? Disagio sociale ambito lavorativo; in convalescenza abbandonato totale .......
Gentile signore nessuna intromissione, il forum è pubblico e puo' essere utilizzato da tutti senza problemi.
Vorrei farle una domanda. Prima di informare i suoi superiori ne ha parlato con uno psicologo?
Ha cercato di affrontare la sua problematica?
Le dico questo perchè gli stati ansiosi nel vostro lavoro sono una cosa molto diffusa e per esperienza posso dirle che nella maggiorparte dei casi si superano molto bene e/o comunque delle consulenza psicologiche sono sempre necessarie per far luce su tutta una serie di meccanismi inconsci che sono alla base di alcune manifestazioni.
Noto con estremo rammarico che in molti casi a fronte di una diagnosi ben precisa non viene prescritto un percorso psicologico e/o psicoterapeutico per superare la problematica specifica.
Le consiglio di sfruttare la sua convalescenza in tal senso, ne avrà degli ottimi benefici.
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

Esaurito1965
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: gio giu 01, 2017 3:44 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Esaurito1965 » mer ago 30, 2017 3:50 pm

Gent.ma Dott.ssa
la ringrazio per la sua espressione su Forum Libero di scrivere.
Ho una simile patologia, se così si può chiamare, ed ho raggiunto l'età pensionabile.
Ho però il timore che presentare la certificazione o dichiarazione di uno psicoterapeuta sul mio stato d'ansia, attacchi di panico ed altro, dovute da un evento accaduto in servizio ed altri episodi strettamente connessi all'incarico svolto, possa ricadere sulla vita civile (ritiro patente o altre limitazioni).
Le chiedo cortesemente, se possibile, avere un chiarimento sulle ricadute di tale riconoscimento durante la carriera militare.
La ringrazio per la sua autorevole risposta.

Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 137
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Alessandra DAlessio » mer ago 30, 2017 8:47 pm

Buonasera,
temo di non aver compreso la sua dimanda.
Mi può spiegare meglio?
Quanto manca? E a quale scopo vorrebbe presentare il certificato del suo terapeuta? Per una convalescenza o cosa?
Chiaramente come ho avuto modo di spiegarle in precedenza
tale certificato attiverebbe un iter di valutazione ed eventuale non idoneità temporanea e/o definitiva (dipende dagli esiti)
Ma questo solo se lei è ancora un militare.
Mi dia più elemento per poterle essere d'aiuto.
Grazie
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 137
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Alessandra DAlessio » mer ago 30, 2017 9:52 pm

Mi scuso per gli eventuali errori nel testo dovuti all' utilizzo di uno smartphone per rispondere poiché sono fuori Roma.
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

Esaurito1965
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: gio giu 01, 2017 3:44 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Esaurito1965 » gio ago 31, 2017 8:11 am

Buongiorno Gent.ma Dottoressa D'Alessandro,

il 1 luglio 2018 potrei andare in pensione con 42 anni di contributi + la finestra.
Ho già una causa di servizio 6°massima con pensione privilegiata riconosciuta. Le informazioni in mio possesso non sono trasparenti, nel senso che il medico mi ha comunicato che soffrendo di ansia, attacchi di panico e depressione, seguito con assunzione di antidepressivi, se dovessi presentare un'istanza di ulteriore causa di servizio potrei essere riformato con conseguenti ritorsioni sulla vita civile.
Mi potrebbe gentilmente comunicare l'iter che dovrei subire o affrontare presentando tale istanza? Ma soprattutto come influirebbe l'esito di tale riscontro o giudizio medico nella vita privata? Sono un Sost. Commissario della Polizia di Stato.
Grazie e buona giornata.

Avatar utente
Zenmonk
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2378
Iscritto il: dom lug 13, 2014 2:38 pm

Re: Come accertare uno stato ansioso dovuto al servizio ?

Messaggio da Zenmonk » gio ago 31, 2017 6:24 pm

di quali ritorsioni sulla vita civile parli?

Rispondi