Comandante che ti dice di cambiare lavoro

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
boixos82
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: mer lug 17, 2019 1:03 pm

Comandante che ti dice di cambiare lavoro

Messaggio da boixos82 » mer ago 07, 2019 2:48 pm

Buongiorno! Ho da tempo dei problemi in famiglia anche causati dal capoufficio a lavoro, il comandante non mi ha mai tutelato, anzi, peggiorato la situazione. Come ultimo, dopo essere stato minacciato di essere messo in polveriera ad agosto e diversi cambi servizio a luglio, oltre approntamento fatto e poi tolto all'ultimo ecc ecc, per farla breve nonostante sapesse che gli ultimi giorni di agosto non potevo assolutamente, mi ha messo di polveriera senza almeno parlarne, senza nemmeno farmi fare una programmazione di licenza, oltre discussioni non tanto belle registrate che ho, mi sono preso parentale e l'ho chiesta anche in anticipo per farli organizzare pure. E lui cosa fa? Mi manda questo messaggio! Che dovrei fare???? Mah! Grazie
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.



Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1812
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: Comandante che ti dice di cambiare lavoro

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » mer ago 07, 2019 7:11 pm

sinceramente, in base ai pochi elementi di conoscenza forniti, non ravviso violazioni né illeciti penali,militari o ordinari
In bocca al lupo,
Avv. Giorgio Carta

Rispondi