Pagina 1 di 3

circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 1:33 pm
da umtambor
Sono recentemente entrato in possesso di una circolare di ISPESAN recentissima che detta criteri di valutazione
alle CMO per la valutazione del danno in caso di vittime del dovere, equiparati , terrorismo, ecc.
Da una prima lettura mi è sembrato che sia stato dato un taglio "restrittivo" alle valutazioni delle CMO: vorrei avere un parere di chi è più esperto e riesce a leggere tra le righe delle varie normative citate.
All'uopo allego la scheda relativa alle "vittime del dovere": tenete presente che è presente una scheda per ogni singolo istituto.
vittime.pdf

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 2:58 pm
da salvo 63
da quello che ho letto il potere alle C.M.O è quasi zero,scompaiono anche le tabelle A e B, posso chiederti dove hai reperito questa circolare, grazie per la risposta.
salvo 63

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 4:46 pm
da antoniomlg
umtambor ha scritto:Sono recentemente entrato in possesso di una circolare di ISPESAN recentissima che detta criteri di valutazione
alle CMO per la valutazione del danno in caso di vittime del dovere, equiparati , terrorismo, ecc.
Da una prima lettura mi è sembrato che sia stato dato un taglio "restrittivo" alle valutazioni delle CMO: vorrei avere un parere di chi è più esperto e riesce a leggere tra le righe delle varie normative citate.
All'uopo allego la scheda relativa alle "vittime del dovere": tenete presente che è presente una scheda per ogni singolo istituto.
vittime.pdf
potresti cortesemente secondo il tuo punto di lettura
quale sono le restrizioni dare alle CMO?

se per caso ti riferisci al calcolo del danno morale, la legge parla chiara.
poi se ISPESAN con una sua circolare vuole stravolgerle è un'altra cosa.

il dpr 181 parla chiaro spece all'aricolo 6 che copio:
Art. 6
Disposizioni finali
1. A fare data dall'entrata in vigore del presente regolamento le
commissioni mediche provvedono all'accertamento delle invalidita'
secondo quanto previsto agli articoli 3 e 4.
2. Nei casi di applicazione dell'articolo 6, comma 1, della legge 3
agosto 2004, n. 206, le valutazioni delle invalidita' operate in
difformita' alle disposizioni del presente regolamento, possono
formare oggetto di revisione da parte dei competenti organismi
sanitari, previa domanda degli interessati agli uffici delle
amministrazioni competenti. In ogni caso, la percentuale
d'invalidita' non puo' essere rideterminata in misura inferiore a
quella per la quale si e' gia' provveduto all'attribuzione dei
benefici richiesti, ovvero a quella stabilita in sede giudiziale. Le
domande, presentate a partire dalla data di entrata in vigore della
legge n. 206 del 2004, cui non sia seguito l'accertamento
medico-legale da parte delle commissioni di cui all'articolo 2, comma
2, per sopravvenuto decesso del danneggiato, sono da considerare
utilmente prodotte per la determinazione della nuova percentuale di
invalidita', comprensiva del danno biologico e morale.


ciao

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 5:40 pm
da umtambor
salvo 63 ha scritto:da quello che ho letto il potere alle C.M.O è quasi zero,scompaiono anche le tabelle A e B, posso chiederti dove hai reperito questa circolare, grazie per la risposta.
salvo 63
A quanto mi ha riferito un collega recentemente a visita presso una CMO (Bari) per vittima del dovere, la CMO, forte di quest'ultima direttiva che non tiene conto neanche del recente parere del C.d.S., continua a dare percentuali di invalidità senza riferirle alle vecchie tabelle (nel suo caso, con una 8^ cat., gli hanno dato il 10%)e senza calcolare il danno morale .
Questo è quanto combinano i nostri vertici militari.

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 5:49 pm
da salvo 63
A quanto mi ha riferito un collega recentemente a visita presso una CMO (Bari) per vittima del dovere, la CMO, forte di quest'ultima direttiva che non tiene conto neanche del recente parere del C.d.S., continua a dare percentuali di invalidità senza riferirle alle vecchie tabelle (nel suo caso, con una 8^ cat., gli hanno dato il 10%)e senza calcolare il danno morale .
Questo è quanto combinano i nostri vertici militari.[/quote]

scusami non voglio essere polemico... un fatto riferito è un conto una circolare " allegata" dovrebbe dare un certo peso a quanto ti riferisce il Collega non credi? personalmente non penso che una circolare può sostituire una Legge, al massimo la può perfezionare se di circolare si tratta dovrebbe essere di dominio publico, se vuoi renderci partecipi alle tue affermazioni possiamo solo ringraziarti.
salvo 63

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 5:52 pm
da antoniomlg
umtambor ha scritto:
salvo 63 ha scritto:da quello che ho letto il potere alle C.M.O è quasi zero,scompaiono anche le tabelle A e B, posso chiederti dove hai reperito questa circolare, grazie per la risposta.
salvo 63
A quanto mi ha riferito un collega recentemente a visita presso una CMO (Bari) per vittima del dovere, la CMO, forte di quest'ultima direttiva che non tiene conto neanche del recente parere del C.d.S., continua a dare percentuali di invalidità senza riferirle alle vecchie tabelle (nel suo caso, con una 8^ cat., gli hanno dato il 10%)e senza calcolare il danno morale .
Questo è quanto combinano i nostri vertici militari.

questa è la cruda realtà bisogna lottare per vedersi riconosciuto quello
che ti spetta per legge.

ma il parere il C.d.S è stato emesso?
io ero rimasto che il ministero degli interni aveva chiesto il parere


ciao

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 6:08 pm
da salvo 63
sbirciando in internet non ho trovato nulla.
salvo 63

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 6:17 pm
da umtambor
salvo 63 ha scritto:A quanto mi ha riferito un collega recentemente a visita presso una CMO (Bari) per vittima del dovere, la CMO, forte di quest'ultima direttiva che non tiene conto neanche del recente parere del C.d.S., continua a dare percentuali di invalidità senza riferirle alle vecchie tabelle (nel suo caso, con una 8^ cat., gli hanno dato il 10%)e senza calcolare il danno morale .
Questo è quanto combinano i nostri vertici militari.
scusami non voglio essere polemico... un fatto riferito è un conto una circolare " allegata" dovrebbe dare un certo peso a quanto ti riferisce il Collega non credi? personalmente non penso che una circolare può sostituire una Legge, al massimo la può perfezionare se di circolare si tratta dovrebbe essere di dominio publico, se vuoi renderci partecipi alle tue affermazioni possiamo solo ringraziarti.
salvo 63[/quote]


Forse non sono stato chiaro: lo stesso collega che è passato sotto le forche caudine della CMO di Bari mi ha fatto avere la circolare che ho allegato (in parte) al mio post. Il numero è 14308 datata 9 dicembre 2013 ed è stata inviata a tutti gli Stati MAggiori, Comandi Generali, Minintero, Commissioni 2^ Istanza e CMO.
Se vuoi la posso inviare per email (pesa 6 MB). Ripeto che con questa interpretazione farsi riconoscere la giusta percentuale di invalidità diventerà sempre più difficile!

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 6:32 pm
da salvo 63
non ho motivo di non crederti,volevo solo capire non ti nego che ho fatto anche una ricerca
Se non è pubblica forse dovremmo chiederla ai servizi segreti.
La ricerca di - Circolare ISPESAN n° 14308 del 9 dicembre 2013 - non ha prodotto risultati in nessun documento.
comunque sia quando si tratta di metterla in quel posto... tutto è possibile in questa nostra bella Italia.
cordialmente salvo 63

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 7:27 pm
da antoniomlg
ma sinceramente non capisco
perché vi stupite il ministero della difesa con i suoi dirigenti è da quando è uscita la legge che
tende a metterla in quel posto ai propri dipendenti.
il ministero difesa non ha mai applicato il dpr 181 nel calcolo della speciale elargizione,
e qualora qualche CMO 'avesse calcolata, chiedeva di tenere distinti e separate el percentuale cosi in sede di emanazione dei decreti avrebbe decretato solo la percentuale piu bassa.

questa disparità
nell'applicare la legge ha fatto in modo che il ministero degli Interni, già piu attento ai propri dipendenti
(almeno nell' applicazioni dele leggi di "vittime") ad un certo punto ha chiesto il parere al consiglio di stato.

ciao

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 8:38 pm
da salvo 63
non mi sono stupito,anzi ho ribadito che tutto è possibile… c’è da dire che “purtroppo” con questa circolare si confermerebbe ancora di più questa disparità, certo il consiglio di Stato un parere lo deve dare, ma questa circolare è la ciliegina sulla torta.
Salvo 63

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mar feb 25, 2014 8:52 pm
da antoniomlg
sai cosa ti dico a noi il ministero con questa circolare ci fà nà pippa
ci fà ammalare di fegato e cosi chiederemo l'aggravamento.

il dpr 181 parla chiaro specie all'articolo 6:

Art. 6
Disposizioni finali
1. A fare data dall'entrata in vigore del presente regolamento le commissioni mediche provvedono all'accertamento delle invalidita' secondo quanto previsto agli articoli 3 e 4.
2. Nei casi di applicazione dell'articolo 6, comma 1, della legge 3 agosto 2004, n. 206, le valutazioni delle invalidita' operate in difformita' alle disposizioni del presente regolamento, possono
formare oggetto di revisione da parte dei competenti organismi sanitari, previa domanda degli interessati agli uffici delle amministrazioni competenti.

In ogni caso, la percentuale d'invalidita' non puo' essere rideterminata in misura inferiore a quella per la quale si e' gia' provveduto all'attribuzione dei benefici richiesti, ovvero a quella stabilita in sede giudiziale.

Le domande, presentate a partire dalla data di entrata in vigore della legge n. 206 del 2004, cui non sia seguito l'accertamento medico-legale da parte delle commissioni di cui all'articolo 2, comma 2, per sopravvenuto decesso del danneggiato, sono da considerare utilmente prodotte per la determinazione della nuova percentuale di invalidita', comprensiva del danno biologico e morale.

vuol dire che dovranno lavorare gli avvocati


ciao

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mer feb 26, 2014 10:45 am
da christian71
NUOVA CIRCOLARE DIFESA.pdf
Buongiorno a tutti, ieri ho chiesto a umtambor di inviarmi copia integrale della circolare di cui ci parlava e dopo averla ridimensionata (6 mb erano troppi per essere allegata) l'ho allegata a questo mio post, ovviamente lo avrebbe fatto lui se avesse conosciuto il modo per ridimensionarla.....
Grazie umtambor e per qualsiasi informazione o consiglio dovessi aver bisogno chiedi pure.....

Saluti
Christian

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mer feb 26, 2014 11:09 am
da franruggi
christian71 ha scritto:
NUOVA CIRCOLARE DIFESA.pdf
Buongiorno a tutti, ieri ho chiesto a umtambor di inviarmi copia integrale della circolare di cui ci parlava e dopo averla ridimensionata (6 mb erano troppi per essere allegata) l'ho allegata a questo mio post, ovviamente lo avrebbe fatto lui se avesse conosciuto il modo per ridimensionarla.....
Grazie umtambor e per qualsiasi informazione o consiglio dovessi aver bisogno chiedi pure.....

Saluti
Christian

Cari amici ecco perché insisto che bisogna farsi assistere da un ottimo legale e che abbia grandi medici legali preparati sulla materia. Ormai ogni mossa deve essere costantemente scritta su carta stampata di qualche studio blasonato.

Nel mio caso la pratica fin dal l'inizio la segue l avvocato Guerra e tutto si è' concluso favorevolmente in tempi brevi.
Sono qui per qualsiasi info
Saluti

Re: circ. ISPESAN di dicembre 2013 su criteri medico-legali

Inviato: mer feb 26, 2014 11:39 am
da salvo 63
Sono d’accordo con tè , intanto ringrazio umtambor e cristian per averci dato la possibilità di leggere per intero questa circolare che era impossibile reperire in internet certo “ meglio nasconderla” ho anche capito che tutto il gioco è sull’invalidità permanente, infatti non a caso scompaiono Le tabelle A e B del D.P.R 915/1978 sostituite dal D.M sanità 5 febbraio 1992 (invalidità civile) che sono molto più penalizzanti rispetto alle tabelle A e B del D.P.R 915/1978 ancora in vigore per l’equo indennizzo e le pensioni privilegiate, ecco perché chi aveva un’ottava categoria dalla tabella A può trovarsi il 10% di invalidità permanente, in buona sostanza questo giochetto fa risparmiare nelle speciali emarginazione e di conseguenza nei vitalizi,ultima speranza è il Consiglio di Stato.
Cordiali saluti salvo 63