Causa di servizio già riconosciuta e pensine di privilegio

Consulenza legale su contensioni pensionistici - Corte dei Conti
Feed - L'Avv. Massimo Vitelli risponde

Moderatore: Avv. Massimo Vitelli

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte all'Avv. Vitelli verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con l'avvocato ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.
Rispondi
Alehandro
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 3
Iscritto il: sab gen 28, 2017 1:53 pm

Causa di servizio già riconosciuta e pensine di privilegio

Messaggio da Alehandro » mar mar 13, 2018 3:44 pm

Sono un Ufficiale della Marina in congedo, che ha presentato all'Inps domanda di pensione di privilegio sulla base di una causa di servizio riconosciutami definitivamente dalla CMO nel 1991, 10 anni prima che il DPR 461/2001 istituisse il Comitato di verifica per la cause di servizio.L'Inps ha richiesto comunque sulla stessa il parere del CVCS che è stato negativo e quindi l'Inps ha respinto la mia domanda. Mi pare un sopruso, perché così facendo ha riconosciuto efficacia retroattiva al DPR succitato. Ho provato a chiedere un riesame in via di autotutela sia al CVCS che all'INPS ma non c'è stato niente da fare! Potreste dirmi che ne pensate e se sono possibili rimedi senza dover esperire un ricorso giurisdizionale??

Ringrazio e invio cordiali saluti



Avatar utente
Avv. Massimo Vitelli
Professionista
Professionista
Messaggi: 493
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: Causa di servizio già riconosciuta e pensine di privileg

Messaggio da Avv. Massimo Vitelli » mer mar 14, 2018 10:22 am

Alehandro ha scritto:Sono un Ufficiale della Marina in congedo, che ha presentato all'Inps domanda di pensione di privilegio sulla base di una causa di servizio riconosciutami definitivamente dalla CMO nel 1991, 10 anni prima che il DPR 461/2001 istituisse il Comitato di verifica per la cause di servizio.L'Inps ha richiesto comunque sulla stessa il parere del CVCS che è stato negativo e quindi l'Inps ha respinto la mia domanda. Mi pare un sopruso, perché così facendo ha riconosciuto efficacia retroattiva al DPR succitato. Ho provato a chiedere un riesame in via di autotutela sia al CVCS che all'INPS ma non c'è stato niente da fare! Potreste dirmi che ne pensate e se sono possibili rimedi senza dover esperire un ricorso giurisdizionale??

Ringrazio e invio cordiali saluti
""""""""""
Evidentemente, la patologia non era mai stata sottoposta in passato al parere del CPPO o poi del CVCS, nemmeno per equo indennizzo.
A questo punto, non vedo rimedi possibili diversi da un eventuale ricorso alla CDC.
Cordialitá
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it

Alpacino8484
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 22
Iscritto il: sab apr 21, 2018 8:30 pm

Re: Causa di servizio già riconosciuta e pensine di privileg

Messaggio da Alpacino8484 » sab apr 21, 2018 10:29 pm

Buona sera Avvocato,sono un ex VFA 7 reg. Bersagliari Bari, le scrivo in merito ad una domanda fatta nel 2003 finalizzata a DCDS EI PPO. Nel 2006 vengo chiamato dalla 1^a CMO dell'ospedale Militare di Bari per essere sottoposto a processo verbale, da tale processo la CMO con modello BL/B mi riconosceva l'infermità sofferta "grave ipoacusia neurosensoriale AU SX da trauma acustico recente" ascrivibile alla Tab. B ed 4 annualità di indennità UNA TANTUM per tale patologia. dopo 15 anni dal traumatismo avuto in un poligono militare all'epoca, e cioè a febbraio/2018 (2 mesi fà) la locale stazione dei CC mi invita in caserma per la consegna del decreto di concessione ed accettazzione della DCDS. Non posso esprimere la felicità che ho provato quel giorno vedendomi riconosciuto un mio diritto dopo 15 anni, da subito tramite il mio legale ci siamo messi a lavoro per poter far si che tutto quello che mi è dovuto mi sia dato nel corrente esercizio finanziario e credo che cosi' sarà anche perche' a Marzo 2018 hanno gia' emesso il decreto di equo indennizzo. Ora la mia domanda è questa: essendo che mi hanno dato la Tab. B per 4 annualità con una patologia permanente senza mai poter avere un suscettibile miglioramento (nel mio caso solo peggioramento inquanto dall'orecchio sinitro sono sordo al 93%) specificato nel mod BL/B del processo verbale della cmo di Bari nel 2006, posso fare ricorso a questa tabella B una volta decretata per sperare in una rivalutazione della menomazione e che sia almeno ascritta all'8^ cat. Tabella A ai fini di una pensione privilegiata vitalizia? come mi dovrei muovere? anche perche' se non faccio il ricorso ma al contrario l'aggravamento e mi venisse comunque riconosciuta una 8^ cat tab A gli arretrati partirebbero dal mese successivo alla domanda di aggravemnto giusto? mentre col ricorso alla tab. B in sede giudiziale per ambire una tab. A 8^ CAT. gli arretrati (se mi venisse accolta) spetterebbero in questo caso dal 2003 data della conoscibilità della patologia giusto? non crede che la CMO DI BARI nel 2006 abbia redatto un verbale non consono alla mia patologia? nel ringraziarla delle risposte porgo distinti saluti

Avatar utente
Avv. Massimo Vitelli
Professionista
Professionista
Messaggi: 493
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: Causa di servizio già riconosciuta e pensine di privileg

Messaggio da Avv. Massimo Vitelli » dom apr 22, 2018 1:17 pm

Alpacino8484 ha scritto:Buona sera Avvocato,sono un ex VFA 7 reg. Bersagliari Bari, le scrivo in merito ad una domanda fatta nel 2003 finalizzata a DCDS EI PPO. Nel 2006 vengo chiamato dalla 1^a CMO dell'ospedale Militare di Bari per essere sottoposto a processo verbale, da tale processo la CMO con modello BL/B mi riconosceva l'infermità sofferta "grave ipoacusia neurosensoriale AU SX da trauma acustico recente" ascrivibile alla Tab. B ed 4 annualità di indennità UNA TANTUM per tale patologia. dopo 15 anni dal traumatismo avuto in un poligono militare all'epoca, e cioè a febbraio/2018 (2 mesi fà) la locale stazione dei CC mi invita in caserma per la consegna del decreto di concessione ed accettazzione della DCDS. Non posso esprimere la felicità che ho provato quel giorno vedendomi riconosciuto un mio diritto dopo 15 anni, da subito tramite il mio legale ci siamo messi a lavoro per poter far si che tutto quello che mi è dovuto mi sia dato nel corrente esercizio finanziario e credo che cosi' sarà anche perche' a Marzo 2018 hanno gia' emesso il decreto di equo indennizzo. Ora la mia domanda è questa: essendo che mi hanno dato la Tab. B per 4 annualità con una patologia permanente senza mai poter avere un suscettibile miglioramento (nel mio caso solo peggioramento inquanto dall'orecchio sinitro sono sordo al 93%) specificato nel mod BL/B del processo verbale della cmo di Bari nel 2006, posso fare ricorso a questa tabella B una volta decretata per sperare in una rivalutazione della menomazione e che sia almeno ascritta all'8^ cat. Tabella A ai fini di una pensione privilegiata vitalizia? come mi dovrei muovere? anche perche' se non faccio il ricorso ma al contrario l'aggravamento e mi venisse comunque riconosciuta una 8^ cat tab A gli arretrati partirebbero dal mese successivo alla domanda di aggravemnto giusto? mentre col ricorso alla tab. B in sede giudiziale per ambire una tab. A 8^ CAT. gli arretrati (se mi venisse accolta) spetterebbero in questo caso dal 2003 data della conoscibilità della patologia giusto? non crede che la CMO DI BARI nel 2006 abbia redatto un verbale non consono alla mia patologia? nel ringraziarla delle risposte porgo distinti saluti
""""""""""""

Buongiorno
Certo, se ritiene sussistenti i presupposti, magari previo idoneo consiglio di un medico legale, può senza dubbio tentare la carta del ricorso e, solo in caso di successiva soccombenza, quella dell'aggravamento.
Cordialitá
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it

Rispondi