brancolo nel buio

Feed - La Dott.ssa Alessandra D'Alessio risponde

Moderatore: Alessandra DAlessio

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte alla Dott.ssa D'Alessio verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con la psicologa ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.
Rispondi
Cla4lenza
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 70
Iscritto il: mer mag 02, 2018 7:55 am

brancolo nel buio

Messaggio da Cla4lenza » gio mag 03, 2018 8:15 pm

buonasera Dottoressa, ho bisogno di un consiglio ed eventualmente una certificazione.. Mi chiamo claudio, ass.c della polstato. ho 20 anni di servizio, sono in aspettativa da dicembre 2017 per stato ansioso reattivo con attacchi di panico, diagnosticato da psichiatra dell'asl. , a marzo mi hanno mandato all ospedale militare di roma per la prima visita e mi ha rimandato a giugno per i test psicoattitudinali. ho avuto i primi episodi di ansia a seguito di un brutto incidente occorso in servizio nel 2001, ma all'epoca non ho informato l'amministrazione. dopo qualche mese mi è passata.
nel 2012 ho ricevuto una condanna dalla corte dei conti a pagare i danni causati all'auto di servizio nell'incidente del 2001 (grazie all'incompetenza di un ispettore della motorizzazione...) , a seguito di questo fatto mi è tornata l'ansia che peggiorava sempre di più fino a quando ho avuto episodi di attacchi di panico e ho notato che avevo reazioni sempre più nervose e scontrose soprattutto con i superiori. Ho deciso di andare dal medico a seguito di una punizione (richiamo scritto) per aver litigato con un ispettore durante un'aggregazione verso la fine dell'anno scorso. sono stato dalla psichiatra dell'Asl che mi ha diagnosticato ansia con attacchi di panico e prognosi 30gg . Attualmente sono in aspettativa da circa 5 mesi, non ho ancora assunto farmaci. Non ho altri certificati.
anche alla luce della misera pensione che andrei a prendere preferisco essere riformato e i ruoli civili non mi interessano. Cosa mi consiglia di fare? il mio può essere un disturbo post traumatico? devo chiedere una causa di servizio? eventualmente lei può seguirmi e certificare? grazie



Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 107
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: brancolo nel buio

Messaggio da Alessandra DAlessio » ven mag 04, 2018 6:09 pm

Buonasera
Le dico innanzitutto che il disturbo post-traumatico va valutato nella sede opportuna ossia a studio attraverso dei colloqui e dei test specifici. Ovviamente io possi seguirla.
Ha già consultato un legale?
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

Cla4lenza
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 70
Iscritto il: mer mag 02, 2018 7:55 am

Re: brancolo nel buio

Messaggio da Cla4lenza » sab mag 05, 2018 8:48 am

Ancora no. Il mio obbiettivo è la riforma, se poi è plausibile un riconoscimento di una causa di servizio meglio.. Se invece ci sono scarse possibilità per la causa di servizio non ci provo nemmeno. Quindi lei mi consiglia di sentire un legale e poi valutare se ne vale la pena?

Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 107
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: brancolo nel buio

Messaggio da Alessandra DAlessio » sab mag 05, 2018 6:56 pm

La cosa migliore da fare nel suo caso ed in tutti i casi analoghi al tuo è quella di fare comunque un primo colloquio da uno psicologo Esperto di questioni militari per una valutazione del suo caso sotto il profilo clinico
In assenza di una valutazione adeguata o comunque di un parere di uno psicologo l'avvocato difficilmente può esprimersi comunque chiederà lui stesso un parere sulle questioni cliniche
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

Rispondi