Avvio cds d'ufficio.

Feed - La Dott.ssa Lucia Astore risponde

Moderatore: Dott.ssa Astore

Rispondi
m.brignoli83
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: mer lug 18, 2018 2:45 pm

Avvio cds d'ufficio.

Messaggio da m.brignoli83 » mer lug 18, 2018 3:16 pm

Salce sono della p di stato.
A segiito di infortunio in dervizio causato da una storta al termine del servizio sn andato al p.s. e mi hanno dato 30giorni di prognosi.
L'ufficio dove sono in forza ha avviato d'ufficio la causa di servizio,ma io non voglio farla d'ufficio voglio farla su richiesta mia entro 6 mesi perchè mi rimane meglio così.
Ora mi hanno chiesto dall'ufficio di firmare delle carte fove dichiaro di rinunciare a recarmi alla cmo perché a detta loro posso poi farla qnd rientro in servizio la richiesta.
Loro hanno dtt che lo hanno ftt per farmela riconoscete ma ho capito subito che era dolo per mettermi i bastoni fra le ruote perché a meno che non venga fatto il quadro c con il ricovero la causa di servizio passa sempre dal comitato e bisogna aspettare comunque.
Ora io vorrei sapere se una volta firmate le carte che mi chiedono di firmare dal mio ufficio per rinunciare a recarmi all'osledale militare posso poi una volta rientrato in servizio al termine della malattia fare richiesta entro 6 mesi per farmi riconoscere la causa di servizio.
Grazie



Dott.ssa Astore
Professionista
Professionista
Messaggi: 2387
Iscritto il: ven lug 22, 2011 2:41 pm
Località: Studio medico: Firenze, Via della Mattonaia 35 - tel. 055 23 45 154

Re: Avvio cds d'ufficio.

Messaggio da Dott.ssa Astore » gio lug 19, 2018 5:25 am

E' importante istruire bene una pratica con una corretta relazione di servizio e la certificazione adeguata.
Lucia Astore
Dott.ssa Lucia Astore - Medico Legale | Psichiatra forense
Studio: Via della Mattonaia, 35 - 50121 Firenze
Telefono: 055 23 45 154

Avatar utente
airone7388
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 309
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Avvio cds d'ufficio.

Messaggio da airone7388 » ven lug 20, 2018 5:23 pm

m.brignoli83 ha scritto:Salce sono della p di stato.
A segiito di infortunio in dervizio causato da una storta al termine del servizio sn andato al p.s. e mi hanno dato 30giorni di prognosi.
L'ufficio dove sono in forza ha avviato d'ufficio la causa di servizio,ma io non voglio farla d'ufficio voglio farla su richiesta mia entro 6 mesi perchè mi rimane meglio così.
Ora mi hanno chiesto dall'ufficio di firmare delle carte fove dichiaro di rinunciare a recarmi alla cmo perché a detta loro posso poi farla qnd rientro in servizio la richiesta.
Loro hanno dtt che lo hanno ftt per farmela riconoscete ma ho capito subito che era dolo per mettermi i bastoni fra le ruote perché a meno che non venga fatto il quadro c con il ricovero la causa di servizio passa sempre dal comitato e bisogna aspettare comunque.
Ora io vorrei sapere se una volta firmate le carte che mi chiedono di firmare dal mio ufficio per rinunciare a recarmi all'osledale militare posso poi una volta rientrato in servizio al termine della malattia fare richiesta entro 6 mesi per farmi riconoscere la causa di servizio.
Grazie
Quanto detto dalla Dott.ssa è giustissimo, aggiungo che una causa di servizio puo' essere iniziata d' Ufficio anche senza Modello C e come affermi ovviamente passa dalle fauci del Comitato di Verifica che deve verificare il cosiddetto nesso di causalità che sicuramente con un atto iniziato dal tuo Comando ha piu' possibilità di riconoscimento coadiuvandolo con testiminianza e accertamenti clinico-strumentali, con anche la speranza di vedersi riconosciuta una categoria A; se viceversa rinunci, e fai istanza entro 6 mesi dall' evento, diciamo che si puo' pensare che tutto sommato il trauma non è stato e non ha una invalidità determinante (sempre che poi il cvcs la riconosca tale..). Mio parere personale, ovviamente.

ciaopigi

Re: Avvio cds d'ufficio.

Messaggio da ciaopigi » ven lug 20, 2018 5:46 pm

Il modello C è l'equivalente della denuncia d'infortunio Inail, ed è un atto (dovuto) d'ufficio che come tutti gli atti d'ufficio non soggiace quindi alla volontà del dipendente.
Ferma la possibilità di presentare istanza di causa di servizio entro qualunque termine (il termine di 6 mesi è perentorio solo per l' eventuale indennizzo), la procedura di "rinuncia" al mod. "C" che le hanno proposto è un abuso dal punto di vista giuridico, e del tutto priva di efficacia nei confronti degli oneri del suo Datore di lavoro, fra cui quella di farle eseguire tutte le visite necessarie.
La sua rinuncia mi auguro non abbia conseguenze negative per lei.

m.brignoli83
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: mer lug 18, 2018 2:45 pm

Re: Avvio cds d'ufficio.

Messaggio da m.brignoli83 » lun lug 30, 2018 9:13 am

Buongiorno e grazie per la risposta.
Ho saputo chr le procedure per la causa di servizio sono cambiate grazie all' Art. 1880 del D. Lgs. 15 marzo
20 I0, n. 66 che pdispone per i dipendenti militari ma.non per la polizia di stato.
Vorrei sapere quale è la disposizione scritta che recepisce questo decreto legislativo nella polizia di stato.

Avatar utente
airone7388
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 309
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Avvio cds d'ufficio.

Messaggio da airone7388 » lun lug 30, 2018 10:48 am

Buongiorno, confermo il discorso dei 6 mesi, è invece errato quando Lei dice ... la procedura di "rinuncia" al mod. "C" che le hanno proposto è un abuso dal punto di vista giuridico;
non è stato fatto il Modello C quindi nessuna sua rinuncia, in quanto non sussistono le ipotesi di LESIONE TRAUMATICA PER CAUSA VIOLENTA (elemento unico e fondamentale per il citato Modello C).
Il riferimento normativo del collega riguarda, con successive circolari esplicative dei singoli vari Ministeri, del nuovo modus operandi per il riconoscimento della dipendenza di causa di servizio con Modello C (non occore piu' il ricovero entro 5 gg dal trauma violento) ma basta che il dipendente si faccia refertare anche dal pronto soccorso con accertamenti clinico-strumentali entro 2 gg dall' evento, poi sulla scorta della documentazione il Direttore della Cmo esprime il giudizio diretto sulla dipendenza da causa di servizio delle lesioni traumatiche; il ricovero (obbligatorio anche in regime di day-hospital) avviene prima dell' immissione in servizio, al termine della malattia/aspettativa.
Ovviamente il Modello C, per la parte di competenza, deve essere avviato dall' Ufficio Sanitario del proprio Comando (esempio della Questura....) se ci sono i presupposti che nel caso di specie hanno ritenuto non esserci.
Ripeto, in assenza di lesioni traumatiche per causa violenta il Modello C non si puo' fare, infatti il collega si è recato al PTO alla fine del servizio...
Ripeto inoltre che la procedura d' Ufficio puo' essere iniziata anche senza Modello C (QUINDI SENZA LESIONI TRAUMATICHE DA CAUSA VIOLENTA), che va, come detto, al CVCS di Roma, ovvero:
La procedura amministrativa della richiesta di dipendenza da causa di servizio di una infermità e/o lesione può essere istruita, come già accennato, non solo a richiesta dall’avente diritto, ma anche direttamente dall’Ufficio di appartenenza. Questo deve avvenire quando la infermità/lesione presenta due caratteristiche: sia certa o presunta (su solide basi), la correlazione con il servizio e possa divenire causa di invalidità o altra menomazione dell’integrità fisica, psichica o sensoriale o abbia causato la morte.
Quindi, non si parla di LESIONI TRAUMATICHE DA CAUSA VIOLENTA, cioè da non confondere con il Modello C che è pure iniziato d' Ufficio.
Una storta, fatta refertare DOPO il termine di servizio ha i caratteri del TRAUMA VIOLENTO DA CAUSA DI SERVIZIO? Avvenuto in quali circostanze (inseguimento, investimento, tamponamento, ecc....)?
Vedete la Circolare del 25-7-2016 Ispettorato Generale di Sanità Militare, sul nuovo Modello C, ma questo a prescindere dalla procedura d' Ufficio adottata, che secondo il mio modestissimo parere va accettata e non aspettare poi di farla da se entro i 6 mesi ecc. ecc.

Avatar utente
airone7388
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 309
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Avvio cds d'ufficio.

Messaggio da airone7388 » lun lug 30, 2018 10:52 am

m.brignoli83 ha scritto:Buongiorno e grazie per la risposta.
Ho saputo chr le procedure per la causa di servizio sono cambiate grazie all' Art. 1880 del D. Lgs. 15 marzo
20 I0, n. 66 che pdispone per i dipendenti militari ma.non per la polizia di stato.
Vorrei sapere quale è la disposizione scritta che recepisce questo decreto legislativo nella polizia di stato.
Falso, la Ps l' ha adottato con propria Circolare del 18-1-2017, si parla solo del Modello C, attenzione!

m.brignoli83
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: mer lug 18, 2018 2:45 pm

Re: Avvio cds d'ufficio.

Messaggio da m.brignoli83 » gio ago 02, 2018 1:28 am

Come gia detto miè stato ptoposto l'avvio della cds di servizio ml/c e mi hanno fatto firmare un foglio dove rifiutavo di usufruirne.
Non so se si trattasse del modello c inquanto sul foglio di rinuncia si parlava di modello ml/c che non so se di tratta dell'avvio della cds d'ufficio senza modello C (opzione più logica visto che nn è stato un infortunio con violenza), oppure del modello c.

Dott.ssa Astore
Professionista
Professionista
Messaggi: 2387
Iscritto il: ven lug 22, 2011 2:41 pm
Località: Studio medico: Firenze, Via della Mattonaia 35 - tel. 055 23 45 154

Re: Avvio cds d'ufficio.

Messaggio da Dott.ssa Astore » dom ago 05, 2018 4:37 pm

Si faccia consegnare una copia del documento che le hanno fatto firmare e me lo mandi unitamente al certificato del P.S.
Aspetto quanto sopra
Cordialmente
Lucia Astore
Dott.ssa Lucia Astore - Medico Legale | Psichiatra forense
Studio: Via della Mattonaia, 35 - 50121 Firenze
Telefono: 055 23 45 154

Rispondi