ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Feed - CARABINIERI

lucky341
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 70
Iscritto il: sab giu 16, 2012 1:54 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da lucky341 » sab gen 21, 2017 12:15 pm

Bisogna Adesso capire come fare per ottenere i soldi che ci hanno dato in meno.
o le FFAA tramite il COCER interforze chiedeno agli organi centrali(INPS),che la questione venga sanata, senza troppo clamore ma anche senza costringere tutto il personale interessato a giusti ricorsi con esito scontato
oppure bisogna fare ricorso in via ammistrativa all'INPS per chi è in riserva oppure alla FA personale in ausiliaria per poi nela caso ADIRE la CORTE DEI CONTI



Convenzionistituzioni.it
antoniori
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 25
Iscritto il: ven mar 21, 2014 10:19 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da antoniori » sab gen 21, 2017 12:57 pm

lucky341 ha scritto:
Bisogna Adesso capire come fare per ottenere i soldi che ci hanno dato in meno.
o le FFAA tramite il COCER interforze chiedeno agli organi centrali(INPS),che la questione venga sanata, senza troppo clamore ma anche senza costringere tutto il personale interessato a giusti ricorsi con esito scontato
oppure bisogna fare ricorso in via ammistrativa all'INPS per chi è in riserva oppure alla FA personale in ausiliaria per poi nela caso ADIRE la CORTE DEI CONTI
Il mio dubbio è, a chi devo presentarla l'istanza, all'Inps provinciale che mi ha fatto i conteggi della pensione oppure al comitato di vigilanza sede centrale Roma.

lucky341
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 70
Iscritto il: sab giu 16, 2012 1:54 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da lucky341 » sab gen 21, 2017 1:02 pm

Il mio dubbio è, a chi devo presentarla l'istanza, all'Inps provinciale che mi ha fatto i conteggi della pensione oppure al comitato di vigilanza sede centrale Roma.
ALL’INPS – COMITATO DI VIGILANZA DELLA GESTIONE CASSA PENSIONI DIPENDENTI DELLO STATO

lucky341
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 70
Iscritto il: sab giu 16, 2012 1:54 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da lucky341 » sab gen 21, 2017 1:07 pm

La Direzione Centrale dell'INPDAP con le note nr 8058 del 30.8.2011 e del 19.9.201 l ha precisato le modalita di determinazione dei trattarnenti pensionistici con l'applicazione delle prescritte aliquote di rendimento ossia siatrribuisce ii ccefficiente del 2.33% fino al 15° anno di anzianita ed ii coefficiente del l,8 % dal 16° al 20° anno e l’ laliquota del 44% per il personale che ha maturato almeno 15 anni e non più di venti alla data del 31/12/1992
il punto come detto è tutto li, INPDAP ora INPS ha considerato data di cessazione virtuale il 31/12/1992, violando de facto norme di livello legislativo perchè la distinzione tra il 31/12/1992 e il 31/12/1955 ha senso solo per diverse modalità di calcolo della quota reributiva A e B non certo per bloccare le aliquote come cervelloticamente interpretato dall'INPDAP

JESSICA1995
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 581
Iscritto il: lun ott 26, 2015 5:19 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da JESSICA1995 » sab gen 21, 2017 2:21 pm

Ma tutto ciò è stato superato con il ricorso del collega Berti. Errore riconosciuto dall'INPS quindi credo che queste disquisizioni non abbiano senso. A livello centrale l'INPS deve rettificare i calcoli delle percentuali per chi ha diritto e per i pensionati riesaminare i calcoli. È un diritto sancito per Legge e non per interpretazione !

lucky341
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 70
Iscritto il: sab giu 16, 2012 1:54 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da lucky341 » sab gen 21, 2017 2:56 pm

Ma tutto ciò è stato superato con il ricorso del collega Berti. Errore riconosciuto dall'INPS quindi credo che queste disquisizioni non abbiano senso. A livello centrale l'INPS deve rettificare i calcoli delle percentuali per chi ha diritto e per i pensionati riesaminare i calcoli. È un diritto sancito per Legge e non per interpretazione !
sei un ottimista cmq la cosa che a me non quadra è che la risposta dell'INPS per esteso non è mai stata pubblicata e che gli stralci che si conoscono di essa parlano di
RILIQUIDAZIONE DISPOSTA A SEGUITO DI RIESAME AMMINISTRATIVO SU RICHIESTA DI PARTE COSI’ COME DA PARERE EMESSO DALLA DIREZIONE CENTRALE “... IL CALCOLO DELLA PENSIONE AI MILITARI E’ DISCIPLINATO DALL’ART. 54 DEL DPR 1092/73 CHE PREVEDE, PER CHI HA MATURATO 15 ANNI DI SERVIZIO FINO A VENTI, CHE LA MISURA DEL TRATTAMENTO NORMALE NON POSSA ESSERE INFERIORE AL 44 PER CENTO DELLA BASE PENSIONABILE. .” La presente annulla e sostituisce l’atto n. del (omesso).
ORA NESSUNO DISCUTE CHE AI MILITARI SI APPLICA ART 54, IL PUNTO E CHE A TUTTI I MILITARI MISTI E STATA CONSIDERATA DATA DI CESSAZIONE VIRTUALE IL 31/12/1992" (DALL'INPDAP con direttive a tutte la FFAA) A COLORO CHE NEI TRE ANNI SUCCESSIVI HANNO RAGGIUNTO I 15 ANNI SE LA SONO PRESA IN QUEL POSTO; ossia nel ricorso di BERTI INPS DOVEVA DIRE IL CALCOLO DELLA PENSIONE AI MILITARI E’ DISCIPLINATO DALL’ART. 54 DEL DPR 1092/73 CHE PREVEDE, PER CHI HA MATURATO 15 ANNI DI SERVIZIO FINO A VENTI, COMPIUTI ENTRO IL 31/12/1995 CHE LA MISURA DEL TRATTAMENTO NORMALE NON POSSA ESSERE INFERIORE AL 44 PER CENTO DELLA BASE PENSIONABILE.

emamuele1965
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 45
Iscritto il: ven dic 23, 2016 3:50 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da emamuele1965 » sab gen 21, 2017 5:24 pm

giovanni53 ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Rifacendomi alla spiegazione di luky341 ho applicato il 44 per cento e mi viene una pensione lorda di circa 5200 in più. sicuramente sbaglio a fare i calcoli, non penso ci possa essere tutta questa differenza.
In effetti emanuele qualche errore devi averlo commesso.
Sono circa 2.000€ in più di P.A.L. pari a 118€ mese/netti.
Ti ri-allego il tuo mod. SM5007 del 2011 modificato ai sensi dell'art. 54, nel caso ti venisse applicato.
Buona serata.
Giovanni, scusa, io non sono n esperto, ma il 44% perché non si applica con riferimento al periodo fino al 1992%?

Avatar utente
giovanni53
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 536
Iscritto il: gio apr 07, 2016 4:33 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da giovanni53 » sab gen 21, 2017 10:25 pm

emamuele1965 ha scritto:
giovanni53 ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Rifacendomi alla spiegazione di luky341 ho applicato il 44 per cento e mi viene una pensione lorda di circa 5200 in più. sicuramente sbaglio a fare i calcoli, non penso ci possa essere tutta questa differenza.
In effetti emanuele qualche errore devi averlo commesso.
Sono circa 2.000€ in più di P.A.L. pari a 118€ mese/netti.
Ti ri-allego il tuo mod. SM5007 del 2011 modificato ai sensi dell'art. 54, nel caso ti venisse applicato.
Buona serata.
Giovanni, scusa, io non sono n esperto, ma il 44% perché non si applica con riferimento al periodo fino al 1992%?
Ema nemmeno io sono esperto, io capisco di aerei non di amministrativo...ma leggo, mi pongo domande e cerco spiegazioni tutto qui.
Ciò premesso provo a risponderti.....in base a quale norma la tua anzianità che avevi al 1992 dovrebbe essere computata al 44% ?? Avevi 13 anni e 9 mesi a quella data e non sono sufficienti a rientrare nell'art.54 perchè a quella data non avevi tra 15 e 20 anni
di conseguenza l'INPS (fino ai 15 anni) ti ha computato il 2,333% ogni anno e frazione di anno...infatti :
(2,333 x 13) + (2,333 x 9/12mi) =
30,33 + 1,75 = 32,08% COEFFICIENTE B >>> ED E' CORRETTO !!!

proseguendo, quando puoi chiedere che ti venga applicato quanto previsto dall'art.54 ovvero un'aliquota contributiva del 44% per servizio utile compreso tra i 15 ed i 20 anni?? risposta : al 31/12/95 !!
infatti al 31/12/92 avevi 13A 8M 17G
quindi al 31/12/93 avevi 14A 10M 29G (1 anno ed 1/5 di anno in più)
quindi al 25 GENNAIO 1994 hai raggiunto i 15 anni di servizio utile, che, secondo il primo comma dell'art. 54 dove non compare mai la parola cessazione, ti da diritto al 44% che mantieni fino a quando non compi 20 anni ossia più o meno nel novembre 1998.
Quindi nella casella del servizio al 31/12/95 appare correttamente 17A 4M..ma....essendo compreso tra 15 e 20 anni deve corrispondere ad un coefficiente 0,440 e NON 0.392 !!!!

Le date di riferimento dei calcoli quota A 1992 e quota B 1995 per i misti le ha fissate il legislatore con le leggi di riforma delle pensioni del 1994 e del 1995 - come potevano del resto essere previste dal DPR 1092 emanato nel lontano 1973 ??? COME GIA' DETTO DA MOLTI, ERA SUFFICIENTE ABROGARLO L'ART.54 E NON SI SAREBBE DATO SPAZIO A LIBERE INTERPRETAZIONI. I QUESITI ALL'EPOCA ERANO STATI POSTI MA COME SI VEDE DALLA CIRCOLARE DEL MIN. TESORO, HANNO PREFERITO MANTENERE IN VITA LE ALIQUOTE PREVISTE DALL'ART.54, NELL'ATTESA DI NORMATIVE PREPOSTE......CHE NON HANNO PERO' MAI EMANATO !!

Avatar utente
giovanni53
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 536
Iscritto il: gio apr 07, 2016 4:33 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da giovanni53 » sab gen 21, 2017 10:30 pm

Scusate il maiuscolo non mi ero accorto.

SCANSIONE 3.gif
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

emamuele1965
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 45
Iscritto il: ven dic 23, 2016 3:50 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da emamuele1965 » dom gen 22, 2017 12:23 am

Giova, bel ragionamento. Pero', qualche messaggio fa, avevo già detto che se al.31/12/1992 avessi avuto 15 anni di contributi non sarei tra quelli interessati a fare istanza in quanto al 31/12/1995 avrei avuto 18 anni di contributi. Questo mi crea gia' un dubbio. Ora,per il periodo 1 gennaio 1993 31 dicembre 1995 si è stabilito per legge che la base stipendiale su cui calcolare la pensione non è quella relativa all ultima retribuzione ma alla media degli ultimi dieci anni e contestualmente si è stabilito che dal 1 gennaio 1996 si passa con il sistema contributivo, ma non cambia, appunto, l art. 54 del lontamissimo dpr del 1973. Ma non dice neanche che al 1992 si tronca l anzianità contributica per riprenderne un altra. Poi, lo 0.392, potrebbe essere ricavato come segue: art. 44 del dpr 1092 che prevede la base pensionabile del 35% previsto per i civili; a questo è stato aggiunto 1.80 per ogni anno che nel mio caso fa 3.60; poi sono stati aggiunti i quattro mesi al 0,015 per mese che fa 0.060 e la somme totale fa 0.392, cosi come previsto per i civili dal famigerato decreto. È quel 0.32 e rotti indicati nella quota B che non capisco perche' viene moltiplicato per la base pensionabile della quota A. Se siamo d'accordo che le leggi del 94 e del 95 non hanno modificato né l'articolo 54 nè anno interrrotto l anzianità contributiva al 92 e hanno modificato solo il sistema di calcolo della base stipendiale potremmo dire che ad entrambe le quote dovrebbe essere applicato l art. 54 con le differenti basi stipendiali e dal 1 gennaio 1996 in poi calcolarla con il sistema contributivo.
In ultimo la circolare che hai postato è pericolosissima perche' potrebbe svegliare il cane che dorme

ven
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 84
Iscritto il: mar dic 13, 2016 3:52 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da ven » dom gen 22, 2017 1:19 pm

lucky341 ha scritto:
La Direzione Centrale dell'INPDAP con le note nr 8058 del 30.8.2011 e del 19.9.201 l ha precisato le modalita di determinazione dei trattarnenti pensionistici con l'applicazione delle prescritte aliquote di rendimento ossia siatrribuisce ii ccefficiente del 2.33% fino al 15° anno di anzianita ed ii coefficiente del l,8 % dal 16° al 20° anno e l’ laliquota del 44% per il personale che ha maturato almeno 15 anni e non più di venti alla data del 31/12/1992
il punto come detto è tutto li, INPDAP ora INPS ha considerato data di cessazione virtuale il 31/12/1992, violando de facto norme di livello legislativo perchè la distinzione tra il 31/12/1992 e il 31/12/1955 ha senso solo per diverse modalità di calcolo della quota reributiva A e B non certo per bloccare le aliquote come cervelloticamente interpretato dall'INPDAP
allora tutto questo trambusto è solamente per chi rientra totalemente nel sistema retributivo perche se uno ha 15 di contributi al 31.12.92 rientra nel sistema retributivo "" 15 +3 al 31.12.95 = retributivo....

ciro49
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 352
Iscritto il: lun lug 25, 2016 12:31 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da ciro49 » dom gen 22, 2017 10:43 pm

ven ha scritto:
lucky341 ha scritto:
La Direzione Centrale dell'INPDAP con le note nr 8058 del 30.8.2011 e del 19.9.201 l ha precisato le modalita di determinazione dei trattarnenti pensionistici con l'applicazione delle prescritte aliquote di rendimento ossia siatrribuisce ii ccefficiente del 2.33% fino al 15° anno di anzianita ed ii coefficiente del l,8 % dal 16° al 20° anno e l’ laliquota del 44% per il personale che ha maturato almeno 15 anni e non più di venti alla data del 31/12/1992
il punto come detto è tutto li, INPDAP ora INPS ha considerato data di cessazione virtuale il 31/12/1992, violando de facto norme di livello legislativo perchè la distinzione tra il 31/12/1992 e il 31/12/1955 ha senso solo per diverse modalità di calcolo della quota reributiva A e B non certo per bloccare le aliquote come cervelloticamente interpretato dall'INPDAP
allora tutto questo trambusto è solamente per chi rientra totalemente nel sistema retributivo perche se uno ha 15 di contributi al 31.12.92 rientra nel sistema retributivo "" 15 +3 al 31.12.95 = retributivo....

Scusate una domanda da parte di mio nonno non più giovane -ma in questa normativa entrano anche quelli che hanno fatto la guerra del 1915/1918 che sono stati riformati con 15 anni di servizio ?

oreste.vignati
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2676
Iscritto il: gio ago 21, 2014 8:34 am
Località: bologna

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da oreste.vignati » dom gen 22, 2017 10:52 pm

Sicuramente, ma solo se percepiscono già la pensione..........

Inviato dal mio SM-T560 utilizzando Tapatalk

ciro49
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 352
Iscritto il: lun lug 25, 2016 12:31 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da ciro49 » dom gen 22, 2017 11:32 pm

oreste.vignati ha scritto:Sicuramente, ma solo se percepiscono già la pensione..........

Inviato dal mio SM-T560 utilizzando Tapatalk
Grazie domani vado al cimitero e lo riferisco

oreste.vignati
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2676
Iscritto il: gio ago 21, 2014 8:34 am
Località: bologna

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da oreste.vignati » dom gen 22, 2017 11:52 pm

ciro49 ha scritto:
oreste.vignati ha scritto:Sicuramente, ma solo se percepiscono già la pensione..........

Inviato dal mio SM-T560 utilizzando Tapatalk
Grazie domani vado al cimitero e lo riferisco
Ciro con tutto il rispetto per tuo nonno, ma se potesse sentirci ci potrebbe prendere a calci nel sedere

Inviato dal mio SM-T560 utilizzando Tapatalk

Rispondi