ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Feed - CARABINIERI

Mareemare
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 204
Iscritto il: mer gen 08, 2014 6:03 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Mareemare » mer lug 15, 2020 8:10 pm

"L'INPS, al collega ha calcolato la quota A con la percentuale dei civili 35/15=2,33%. Soltanto per il calcolo della quota B ha fatto facile mettendo 44% visto che l'anzianità era tra i 15 ed i 20."

Sasabi come tu stesso fai notare l'INPS ci sta provando.
A quale titolo utilizza il 2,33%? Così facendo non si attiene al 2,93 per la quota A) fino al '92.

Se fossi nei panni di quel collega lo riferirei immediatamente al Giudice emanante.

Ciao.



Convenzionistituzioni.it
Mareemare
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 204
Iscritto il: mer gen 08, 2014 6:03 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Mareemare » mer lug 15, 2020 8:14 pm

O, se ancora in discussione di Appello, denuncerei tale calcolo che ancora, pervicacemente, continuano a fare proponendo, se pur per una sola quota parte, la A), il calcolo utile per i civili.

lando63
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 60
Iscritto il: dom mag 17, 2015 9:22 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da lando63 » mer lug 15, 2020 8:50 pm

Io 16 e 6 mesi al 31.12.1995, (quindi con meno anni) con il metodo adottato per il collega (il vecchio) prenderò 100 euro annue in più rispetto al calcolo con il 2.93.

Mareemare
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 204
Iscritto il: mer gen 08, 2014 6:03 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Mareemare » mer lug 15, 2020 9:24 pm

Lando, con meno anni prendi di più perché più si è distanti dal 44% più la restante percentuale sale.
Poi bisogna vedere altri fattori che sono dissimili per ognuno di noi, (gradi, retribuzioni, etc). Posta il tuo cakcolo se vuoi.Ciao.

lando63
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 60
Iscritto il: dom mag 17, 2015 9:22 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da lando63 » mer lug 15, 2020 9:44 pm

Maremare, io con i miei 16 anni e 6 mesi al 12.95 rappresento credo la media degli aventi diritto (over 15 anni) al ricalcolo per l'art. 54.
Ne consegue che si tratta comunque di somme poco significanti. La situazione era già stata portata all'attenzione nella pagina gestita dall' avv. Vitelli

elciad1963
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 364
Iscritto il: lun apr 25, 2016 10:34 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da elciad1963 » mer lug 15, 2020 10:10 pm

buonasera. nel mio caso che al 31.12 95 avevo giusto 17 anni la differenza stando al 44% fisso e sommando "solo" il 31,11% con il parametro del personale civile al 31.12.1992, laddove vantavo 13 anni e 4 mesi, mi comporta un'aumento della quota B di circa 3.250€, più qualcosina derivante dai 6 scatti aggiuntivi e dall'adeguamento del contratto 2016 /2018, non ancora effettuato dall'INPS benché in pensione dal mese di gennaio 2018. Personalmente per me è più conveniente questo tipo di calcolo, perché porterebbe la mia attuale PAL provvisoria dalle attuali 35.260 ad oltre 39.000 €, compresa però l'adeguamento contrattuale non ancora effettuato.
Il mio grado alla riforma era di luogotenente c.s..
Tutto ciò è possibile perché la mia retribuzione media ante riforma era superiore alla retribuzione pensionabile di oltre 12.000 €. Inoltre sono convinto che nella determinazione della pensione definitiva, senza i benefici dell'articolo 54, troverò delle felici sorprese poiché le mie accessorie (su cui ho pagato previdenziali ed IRPEF) erano ben oltre il 18% che viene concesso d'ufficio, raggiungendo circa il 28%; per cui credo di avere un buon incremento della PAL definitiva, su cui poi sommare i benefici del sospirato articolo 54. Il buon Louis mi potrà dare conforto sul fatto che sulla pensione provvisoria non vengono conteggiate le indennità accessorie, cosa che avviene con quella definita. Un suo conteggio del 2018 mi riportava una PAL di oltre 37.000, comprese le accessorie il contratto anzidetto, pertanto sono fortemente fiducioso.

Stap
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 48
Iscritto il: mar dic 22, 2015 7:15 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Stap » mer lug 15, 2020 10:47 pm

......tutti bei calcoli. Ma i ricorsi prima vanno vinti.

mauri64
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 163
Iscritto il: gio nov 15, 2018 5:27 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da mauri64 » mer lug 15, 2020 11:37 pm

sasabl ha scritto:
mer lug 15, 2020 7:57 pm

L'articolo 54 prevede che il militare a 15 anni matura il 44% della pensione.... Quindi ogni anno, fino al quindicesimo, vale 44/15=2,93%. Poi si ferma sino al 20 per poi ripartire.
L'INPS, al collega ha calcolato la quota A con la percentuale dei civili 35/15=2,33%. Soltanto per il calcolo della quota B ha fatto facile mettendo 44% visto che l'anzianità era tra i 15 ed i 20.
Ciao
Salve, sono un retributivo in quanto al 1995 avevo maturato 18 anni e 1 mese di contributi, l'INPS nella determina ha calcolato l'aliquota di rendimento del 2,33 per i primi 15 anni e l'1,80 fino al 20°anno per un aliquota del 44% al 1995, a proseguire del 3,60 fino al 1997 e del 2,00 a tutto il 2011. Premesso tanto, anche con me l'Ente Previdenziale ha riliquidato l'art. 44 anzichè il più favorevole art. 54, visto che a 15 anni l'aliquota risulta essere del 35%. Confido, nella tua disponibilità e bravura nel voler visionare dettagliatamente il prospetto allegato.
Buonanotte
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12945
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da panorama » gio lug 16, 2020 12:31 am

ecco altre 3 sentenze della 1^ sez. d'Appello.

1) - La CdC sez. 1^ d’Appello n. 181/2020 rigetta l’appello dell’INPS in rif. alla CdC Sardegna n. 232/2019 con più di 15 anni.

2) - La CdC sez. 1^ d’Appello n. 182/2020 rigetta l’appello dell’INPS in rif. alla CdC Sardegna n. 154/2019 con più di 15 anni.

3) - La CdC sez. 1^ d’Appello n. 183/2020 rigetta l’appello dell’INPS in merito all’art. 54 con più di 15 anni e gli da ragione per l’art. 3 moltiplicatore, in rif. alla CdC Sardegna n. 224/2018.

KURO OBI
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 279
Iscritto il: mar ago 15, 2017 9:59 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da KURO OBI » gio lug 16, 2020 7:52 am

panorama ha scritto:
mer lug 15, 2020 5:32 pm
giusto per confrontarci in merito alle sentenze relative all'art. 54, allego 2 diversi Mod. S.M. 5007, del collega CC. Brig. Capo in pensione dal 12/01/2018 e di cui:

- Uno emesso in data 07/06/2019 a seguito degli aggiornamenti contrattuali 2016-2018 in relazione al DPR 39/2018;

- Uno emesso in data 06/07/2020 a seguito della sentenza positiva della CdC di dicembre 2019.

Il mod. del 2019 portava un importo di € 29.128,77 ed oggi 2020 porta €. 30.879,65 con un incremento di €. 1.750,88.

Confrontandoli si nota che, la voce A) fino al 1992 è rimasta la stessa, ossia 0,32861, mentre la B) fino al 1995 è passata da 0,39800 a 0,44000.

Per quanto riguarda gli arretrati del ricalcolo non ha avuto nessuna notizia fino ad oggi. Appena si saprà qualcosa vi aggiornerò.

Anche se l'INPS ha fatto Appello ma che ancora l'udienza non è stata fissata.
Buongiorno. Qualcuno può spiegarmi perchè al collega, con 54 anni e 4 mesi d'età, sono stati attribuiti 57 anni nel quadro II ( coefficiente l.335/95)? Grazie a chi risponderà

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1517
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da naturopata » gio lug 16, 2020 8:07 am

Salve, sono un retributivo in quanto al 1995 avevo maturato 18 anni e 1 mese di contributi, l'INPS nella determina ha calcolato l'aliquota di rendimento del 2,33 per i primi 15 anni e l'1,80 fino al 20°anno per un aliquota del 44% al 1995, a proseguire del 3,60 fino al 1997 e del 2,00 a tutto il 2011. Premesso tanto, anche con me l'Ente Previdenziale ha riliquidato l'art. 44 anzichè il più favorevole art. 54, visto che a 15 anni l'aliquota risulta essere del 35%. Confido, nella tua disponibilità e bravura nel voler visionare dettagliatamente il prospetto allegato.
Buonanotte
[/quote]

Il tuo caso dimostrerebbe che,anche il retributivo diciamo puro, potrebbe proporre ricorso, difatti non raggiungi l'80% e quindi con il 2,93% fino al 1992 o 1995, lo raggiungeresti. Ora può essere forse svelato perché l'INPS preferisca riversare tutta la % sulla quota B, altrimenti anche i retributivi che non raggiungono l'80% potrebbero far ricorso. In linea di massima quanti meno anni si anno al 1992, più saranno gli incrementi pensionistici (cosa certamente non lineare).

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1517
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da naturopata » gio lug 16, 2020 8:13 am

Buongiorno. Qualcuno può spiegarmi perchè al collega, con 54 anni e 4 mesi d'età, sono stati attribuiti 57 anni nel quadro II ( coefficiente l.335/95)? Grazie a chi risponderà
[/quote]

Perché è andato in pensione con il massimo dei contributi 42 ai fini di pensione.

Louis65
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2937
Iscritto il: mar ago 13, 2013 2:09 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Louis65 » gio lug 16, 2020 9:13 am

panorama ha scritto:
mer lug 15, 2020 5:32 pm
giusto per confrontarci in merito alle sentenze relative all'art. 54, allego 2 diversi Mod. S.M. 5007, del collega CC. Brig. Capo in pensione dal 12/01/2018 e di cui:

- Uno emesso in data 07/06/2019 a seguito degli aggiornamenti contrattuali 2016-2018 in relazione al DPR 39/2018;

- Uno emesso in data 06/07/2020 a seguito della sentenza positiva della CdC di dicembre 2019.

Il mod. del 2019 portava un importo di € 29.128,77 ed oggi 2020 porta €. 30.879,65 con un incremento di €. 1.750,88.

Confrontandoli si nota che, la voce A) fino al 1992 è rimasta la stessa, ossia 0,32861, mentre la B) fino al 1995 è passata da 0,39800 a 0,44000.

Per quanto riguarda gli arretrati del ricalcolo non ha avuto nessuna notizia fino ad oggi. Appena si saprà qualcosa vi aggiornerò.

Anche se l'INPS ha fatto Appello ma che ancora l'udienza non è stata fissata.
Io ho visionato una determina del mio omonimo (Louiss) a seguito di un ricorso vinto dove al '92 (Anni 11 mesi 08) gli riducono il coeff. da 0,27222 al 0,25666 applicandogli il 2,2% ad anno al 95 portano al 44%.
Quando dicevo che ognuno fa ciò che vuole e che sta diventando una barzelletta uno dei motivi è proprio questo, quando dicevo come bisogna comportarsi per il '92 al 2,93 al 2,2 o al 2,33 ? venivo attaccato ingiustamente e qualcuno mi rispondeva che le sentenze erano chiare ed ero io che ero limitato, bene si vede come sono chiare infatti la determina che ha postato panorama lasciano al 92 il 2,33% ad anno mentre quella di Louiss (mio omonimo) al 2,2% ad anno

louiss
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 93
Iscritto il: gio mar 23, 2017 5:21 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da louiss » gio lug 16, 2020 9:51 am

buongiorno, l'inps di riferimento ha applicato la metodologia di calcolo art.54 cosi come descritto nella sentenza della cdc puglia. la convenienza (applicazione dei vari coefficienti ) è soggettiva e nel mio caso con il coefficiente 2,93 l'aumento netto mensile sarebbe stato di 20-25 €. speriamo che con l'appello non debba restituire tutto.

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1517
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da naturopata » gio lug 16, 2020 10:34 am

E si, quelli della corte della Puglia con il 2,2 devono stare all'occhio, soprattutto chi ha meno dei 15 anni utili al 1995, altrimenti prenderanno meno dell'attuale se fanno passare in giudicato le sentenze senza che appellino per il riconoscimento del 2,93% per anno fino a capienza del 44% (cose da me più volte ripetute).

A spanne, all'inps conviene tenere il 2,33 al 1992, così da non vedersi anche ricorsi di retributivi, chi ha più anni al 1992 e quindi al limite dei 18 anni al 1995, molto probabilmente ha una quota A più alta e quindi conviene scaricare la differenza col 44% sulla quota B. Invece per i meno 15, mantenere il 2,33 al 1992 comporterebbe solo un aumento dello 0,6% per gli anni 1993, 1994 e 1995, ovvero 1,8% totale, se invece si partisse col 2,93 dal 1984 circa in poi, gli incrementi sarebbero ben maggiori. In ultimo il 2,2 riconosciuto da alcune corti, ancora più conveniente sia al 1992 che al 1995 sia per i +15 e ancor di più per i -15 che prenderebbero anche meno dell'attuale.

Ovviamente ai colleghi convengono tutte le ipotesi contrarie a quelle dell'INPS e sono tutte diverse a seconda dei casi.

Le norme sono norme, ma vanno quadrate con la logica e la matematica. Ora, in tutta onestà, ci sono numerosi aspetti di disparità di trattamento con l'applicazione della medesima normativa e quindi realmente profili d'incostituzionalità applicativa.

Vedremo. Voglio solo ricordare che si può agire in ottemperanza per la corretta esecuzione della sentenza, ma ognuno dovrà farsi i calcoli se conviene avere una percentuale maggiore in A o in B ed eventualmente decidere.

Rispondi