ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Feed - CARABINIERI

Mareemare
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 95
Iscritto il: mer gen 08, 2014 6:03 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Mareemare » dom lug 21, 2019 10:18 pm

In merito al mio post precedente inserisco i dati di due recenti sentenze che sono ottime per la difesa poiché sono gli stessi Giudici che ne fanno menzione, in contrasto in punto di diritto alle corbellerie delle Sezioni Centrali.
La prima è questa, la seconda in allegato.
Sezione SEZIONE GIURISDIZIONALE ABRUZZO
Esito SENTENZA Materia PENSIONISTICA
Anno 2019 Numero 37 Pubblicazione 14/05/2019

Sent. N. 37/2019
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.



Mareemare
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 95
Iscritto il: mer gen 08, 2014 6:03 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Mareemare » dom lug 21, 2019 10:30 pm

La sentenza n. 37/2019 della CdC Abruzzo di cui sopra per l'articolo 7 l'ha postata Panorama su: "QUESITO ART.3 COMMA 7 LEGGE 165/97 (Moltiplicatore)", pagina 12.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11804
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da panorama » dom lug 21, 2019 11:22 pm

Mareemare

La sentenza n. 37 della CdC Sardegna che ha accolto sia l'art. 3 che l'art. 54 è stata pubblicata il 29/01/2019 ancor prima delle sentenze Negative d'Appello, nonché, ancor prima del giudizio delle SS.UU..

Mareemare
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 95
Iscritto il: mer gen 08, 2014 6:03 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Mareemare » dom lug 21, 2019 11:53 pm

Panorama, hai ragione.
Resta solo una "congiunzione" a cui aggrapparsi, (che non hanno potuto cancellare), compreso il senso letterale che può essere non accolto, ma che resta valido per noi onesti che ancora oggi crediamo, nonostante tutto, ad una Giustizia. Evidentemente molti Giudici hanno abdicato e scambiato la Giustizia per senso del Potere, tanto da interpretare le normative a lor piacimento o a quello di chi gli dona la miglior poltrona. Ciao.

Davide64
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 79
Iscritto il: ven apr 27, 2018 5:34 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Davide64 » lun lug 22, 2019 9:59 am

Buongiorno,
chi potrebbe darmi chiarimenti inerenti l'argomento?

In pratica tutte le sedi INPS di tutta Italia applicano a prescindere il coefficiente sull’aliquota prevista per il personale civile dall’art.44 del D.P.R. n.1092/1973, anziché quello previsto dal citato art.54 per il trattamento di quiescenza del personale militare?

La domanda nasce spontanea, poichè alcuni miei colleghi posti in quiescenza negli ultimi mesi, hanno ricevuto pensioni in linea con quelle di altri nostri predecessori.
O meglio, non hanno trovato ammanchi tali da far sospettare eventuali disuguaglianze tra le stesse (parliamo della Regione Lombardia - Provincia Como)

grazie

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11804
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da panorama » lun lug 22, 2019 5:45 pm

Leggete questa notizia uscita oggi 22 luglio 2019.

https://www.imolaoggi.it/2019/07/22/laz ... dei-conti/


Lazio, falsi bilanci: nei guai il presidente della Corte dei Conti

Otto avvisi di garanzia sono stati notificati questa mattina dalla Guardia di Finanza di Cassino e Frosinone ad altrettanti ‘pubblici ufficiali’ che, secondo quanto accertato dalla Procura di Cassino, avrebbero falsificato – come riportato da affaritaliani.it – i bilanci dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale per nascondere un ammanco di 40 milioni di euro. Nel mirino dei magistrati, oltre all’ex rettore Ciro Attaianese, anche il presidente della Corte dei Conti del Lazio, il giudice Tommaso Miele.

Le indagini avviate nel 2016 dagli investigatori della Guardia di Finanza di Cassino, all’epoca coordinati dal tenente colonnello Massimiliano Fortino e poi portate avanti dal personale del Nucleo di Polizia Tributaria del comando provinciale, coordinato dal colonnello Alessandro Gallozzi e dal tenente colonnello Claudio Gnoni, hanno consentito di accertare un presunto falso ideologico e un presunto falso materiale.

L’inchiesta prese il via quando alcuni dipendenti scoprirono che non erano stati versati i contributi Inps ai fini pensionistici. Nel capo di imputazione si legge che è stata ravvisata nei confronti degli indagati “la responsabilità per i reati di falsità materiale ed ideologica in relazione ai dati esposti nei bilanci dal 2013 al 2015. Attraverso l’esame di documentazione amministrativa e contabile, supportata anche da mirati accertamenti bancari – si legge nella nota della Guardia di Finanza – sono state disposte dalla Procura in relazione al mancato versamento di contributi previdenziali dei dipendenti dell’ateneo, per un importo di circa 35 milioni di euro.

Il giudice Tommaso Miele, assistito dall’avvocato Sandro Salera, ha dichiarato di “aver piena fiducia nell’operato dei colleghi di Cassino e di poter dimostrare nelle opportune sedi di aver operato nel massimo della trasparenza e della rettitudine“.

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1188
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da naturopata » mar lug 23, 2019 3:16 pm

Qualche giorno fa ci sarebbe stata la prima pronuncia di un Giudice in Campania per l'art.54 e l'esito sarebbe stato FAVOREVOLE. Mi sembra che fosse l'unica regione ancora mancante in assoluto.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11804
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da panorama » mer lug 24, 2019 10:39 am

per tutti,
rappresento che la Banca Dati della CdC per le sentenze non funziona più dalle ore 20,15 circa di Lunedì 22/07 u.s. e fino a questo momento.
Proprio in questo momento ho finito la conversazione con l'URP per chiedere notizie e neanche loro sanno perchè, forse stanno facendo manutenzione.
Speriamo che non passano molti giorni o settimane.

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1188
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da naturopata » mer lug 24, 2019 11:23 am

panorama ha scritto:
mer lug 24, 2019 10:39 am
per tutti,
rappresento che la Banca Dati della CdC per le sentenze non funziona più dalle ore 20,15 circa di Lunedì 22/07 u.s. e fino a questo momento.
Proprio in questo momento ho finito la conversazione con l'URP per chiedere notizie e neanche loro sanno perchè, forse stanno facendo manutenzione.
Speriamo che non passano molti giorni o settimane.
Ad essere obiettivi, è da maggio scorso che la banca dati è a tutti gli effetti non aggiornata, oltre ad essere disastrosa come organizzata, mancano tantissime sentenze pregresse e, per le recenti, non c'è quasi niente, alcune regioni non hanno in rete neanche una sentenza ed altre solo pochissime sentenze. Poi sul fatto che non sappiano il motivo, c'è quasi da ridere.

Mareemare
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 95
Iscritto il: mer gen 08, 2014 6:03 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Mareemare » mer lug 24, 2019 11:27 am

Fanno quello che vogliono a danno dei poveri fessi cittadini-contribuenti. Ciao a tutti.

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1188
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da naturopata » mer lug 24, 2019 11:35 am

A riprova delle minchiate che vanno raccontando, la sezione toscana ha pubblicato oggi delle sentenze, di cui una proprio sull'art.54, quindi non c'è nulla di bloccato, ma solo di perennemente non aggiornato.

Mareemare
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 95
Iscritto il: mer gen 08, 2014 6:03 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da Mareemare » mer lug 24, 2019 2:49 pm

Buongiorno Naturopata,
Sentenza positiva o negativa?

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1188
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da naturopata » mer lug 24, 2019 3:00 pm

Mareemare ha scritto:
mer lug 24, 2019 2:49 pm
Buongiorno Naturopata,
Sentenza positiva o negativa?
Positiva, ma la Toscana è uniformata in massa per il si.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11804
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da panorama » gio lug 25, 2019 12:08 am

Seguito.
La banca dati della CdC è nuovamente consultabile.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11804
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggio da panorama » ven lug 26, 2019 4:30 pm

La CdC Veneto con la sentenza n. 114/2019 oltre ad aver rigettato l'art. 54, fa un chiarimento riferito al "rinvio dell'udienza" quando è possibile, spiegando le ragioni per cui non ha accolto l'istanza dell'avvocato.
-----------------

DIRITTO

Va, in primis, respinta l’istanza di rinvio formulata dal legale del ricorrente.

Al riguardo, questo Giudice rileva che l’art. 10 delle “Norme di attuazione del codice di giustizia contabile” stabilisce che “il Collegio può rinviare la discussione della causa non più di una volta soltanto per grave impedimento di uno o più componenti del collegio e delle parti e per non più di sei mesi”.

Ebbene, la disposizione – nel riprodurre l’art. 115 disp. att. c.p.c. – impedisce il differimento reiterato della causa e riconosce la legittimità del rinvio soltanto qualora sussista un “grave impedimento” che osti alla possibilità di sostituzione del difensore della parte venendo, diversamente, “in rilievo una carenza organizzativa del professionista incaricato (…), con conseguente legittimità della sentenza pronunciata a seguito del legittimo diniego del provvedimento di rinvio” (Cass. Civ. sez. VI 15/10/2018, n. 25783; vedi, anche Cass. SS.UU. Civ. ord. n. 4773 del 26/3/2012).

Sul punto, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione penale, con sentenza n. 41432 del 3 ottobre 2016, hanno individuato, specificatamente, le cause idonee ad integrare il legittimo impedimento del difensore a presenziare all‘udienza e la legittimità dell’istanza di rinvio della stessa, rilevando che “le principali cause giustificatrici della legittima impossibilità di comparire sono costituite o da un precedente e concomitante impegno professionale ovvero da altra causa che impedisce la presenza del difensore dovuta ad ostacoli di carattere fisico o sanitario o eventi imprevisti”. Ebbene, solo nel primo caso e in quello di impedimento per “stato patologico prevedibile”, la Suprema Corte ha ritenuto che ricada sul difensore l'onere di nominare un sostituto processuale e/o di indicare le ragioni dell'omessa nomina. Nel caso di impedimento dovuto a malattia, o altro evento imprevedibile, la Cassazione ha affermato il principio secondo cui “il difensore deve provare con idonea documentazione la sussistenza dell'impedimento, indicandone la patologia ed i profili ostativi alla personale comparizione. L'impedimento deve essere giustificato da circostanze improvvise e assolutamente imprevedibili, tali da impedire anche la tempestiva nomina di un sostituto che possa essere sufficientemente edotto circa la vicenda in questione.

Resta fermo, ai fini del differimento dell'udienza, l'apprezzamento riservato al giudice di merito circa la serietà, l'imprevedibilità e l'attualità del dedotto impedimento, e la relativa valutazione deve essere sorretta da una motivazione adeguata, logica e corretta.”

Tanto considerato, questo Giudice ritiene che, nel caso di specie, non solo il difensore sia incorso nella preclusione normativa di cui al richiamato art. 10 (non essendo possibile disporre un ulteriore differimento della causa già oggetto di rinvio, su istanza del legale di parte, all’udienza dell’11 giugno 2019), ma che la certificazione medica prodotta dal medesimo non risponda ai parametri delineati dalla giurisprudenza sia con riferimento all'imprevedibilità dell'impedimento e sia all’impossibilità per il medesimo di provvedere alla nomina di un sostituto in grado di rappresentare l’assistito tenuto conto della serialità del gravame e del fatto che la questione di diritto, posta dal ricorrente, ha già formato oggetto di numerose pronunce da parte delle Sezioni giurisdizionali di questa Corte.
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

Rispondi