art. 54 DPR 1092/73

Feed - POLIZIA PENITENZIARIA

biagini.marco
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: gio ago 25, 2011 4:56 pm

Re: art. 54 DPR 1092/73

Messaggio da biagini.marco » mar feb 18, 2020 5:57 am

naturopata ha scritto:
lun mar 04, 2019 12:27 pm
Nachiro ha scritto:
dom mar 03, 2019 8:51 pm
Buonasera, Naturopata quindi la Corte dei Conti ha chiaramente definito i limiti temporali?.. alla data del 31\12\1995 ho maturato ANNI 14 MESI 11 e GIORNI 13, quindi sarei fuori senza speranza alcuna?.
Grazie.
I 15 anni sono utili, quindi sono sufficienti 12 anni 6 mesi e 1 giorno effettivi, ma ciò, a mio modo di vedere e della sezione centrale, al di là di giudici di primo grado che fomentano un contenzioso senza alcuna speranza, l'art.54 è applicabile solo a chi cessa dal servizio da militare e non a chi si sia arruolato da militare o perché si ritenga equiparato ai militari quando conviene, altrimenti ripristiniamo la disciplina militare e i tribunali militari anche per le forze di polizia a ordinamento civile.
Premesso quanto segue: estratto da https://www.avvocatoleone.com/polizia-a ... -militari/

Va anche evidenziato che con la legge di smilitarizzazione con la quale il corpo militare venne disciolto e sostituito dall’odierna Polizia di Stato, venne espressamente stabilito che esso sarebbe divenuto un corpo civile ad ordinamento speciale. L’ordinamento speciale consiste nel mantenimento di un inquadramento paramilitare necessario per la corretta esecuzione degli ordini e comunque indispensabile per il mantenimento dei rapporti operativi con le altre Forze di Polizia italiane, ancora militari.

Altra circostanza di fatto da tenere in debita considerazione circa la reale volontà del legislatore del 1981 di non creare una distinzione/discriminazione dal punto di vista giuridico tra forze di polizia a status militare e quelle a status civile, è rappresentata dall’art. 61 del Dpr 1092/1973 il quale dispone che al personale dei Vigili del Fuoco e al Corpo Forestale dello Stato (personale non militare) si applicano le disposizioni stabilite per quanto riguarda il trattamento di quiescenza per le categorie militari.

Infine, già il Consiglio di Stato, nel 1983, si era pronunciato su tale questione pensionistica affermando che: “nessuna incidenza avrebbe avuto la smilitarizzazione della Polizia di Stato sul trattamento di quiescenza, che rimane quella più favorevole prevista per i militari”.

Tale disparità di trattamento pensionistico a parità di condizioni, evidente anche all’occhio di un non perìto, potrebbe in via di principio anche condurre al sollevamento di una questione di legittimità costituzionale per violazione del combinato disposto dell’art. 3 (principio di uguaglianza) ed art. 36 della Costituzione.



Considerando il tuo ragionamento di equità sui tribunali militari o civili dovreste considerare tutti i riconoscimenti stipendiali e di indennità di cui avete beneficiato grazie a impegno e soldi dei colleghi civili. Se ci vogliamo dividere a livello amministrativo, e invece auspico maggiore uniformità e condivisione dei benefici e diritti non so chi ci rimette di più.



Convenzionistituzioni.it
lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4274
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: art. 54 DPR 1092/73

Messaggio da lino » mer feb 19, 2020 9:29 am

Le tue parole sarebbero fondate, se vi fosse un automatismo per questo art.54 in tutti i corpi militari dello Stato, COSÌ. Non é .
Visto l' iter con la diffida all'inps e successivo ricorso alla Corte dei conti, senza certezza alcuna.

Secondo il.mio modestissimo parere dovevate prima attendere automatismo da parte dell"inps , nei confronti del personale militare.

Poi eventualmente evidenziare l'eventuale disparità del trattamento previdenziale....
Ultimo periodo scritto non voglio commentarlo......
Ognuno tragga le proprie conclusioni.

biagini.marco
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: gio ago 25, 2011 4:56 pm

Re: art. 54 DPR 1092/73

Messaggio da biagini.marco » mer feb 19, 2020 1:03 pm

Ciao, volevo solo chiarire che la mia era una risposta specifica al commento di naturopata perché se in comparto sicurezza e difesa invece che condividersi gli obbiettivi raggiunti per funzioni simili e una particolare specificità, vogliamo affermare che i tuoi diritti sono anche i miei ma i miei sono i miei chiediamo di sciogliere il comparto e ognuno segua la propria posizione giuridica. A chi conviene?

biagini.marco
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: gio ago 25, 2011 4:56 pm

Re: art. 54 DPR 1092/73

Messaggio da biagini.marco » mer feb 19, 2020 1:05 pm

Ciao, volevo solo chiarire che la mia era una risposta specifica al commento di naturopata perché se in comparto sicurezza e difesa invece che condividersi gli obbiettivi raggiunti per funzioni simili e una particolare specificità, vogliamo affermare che i tuoi diritti sono anche i miei ma i miei sono i miei chiediamo di sciogliere il comparto e ognuno segua la propria posizione giuridica. A chi conviene? Credo a nessuno!

aledeo1971
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 158
Iscritto il: sab lug 08, 2017 7:02 pm

Re: art. 54 DPR 1092/73

Messaggio da aledeo1971 » ven feb 28, 2020 2:54 pm

se di interesse, allego ulteriore sentenza che riconosce l'art. 54 anche a chi nel 1995 non aveva maturato anni 15 o 18
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

Rispondi