Aggravamento.

Feed - POLIZIA DI STATO

Rispondi
Massi66
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 56
Iscritto il: gio apr 21, 2016 11:15 am

Aggravamento.

Messaggio da Massi66 » ven set 13, 2019 8:15 pm

Salve a tutti sono un Ass.C.C. con 32 anni di servizio , volevo porvi un quesito: sono stato riformato parzialmente per discopatie e sofferenze radicolari, avevo la causa di servizio B max di cui ho percepito equo indennizzo.

Successivamente ho fatto aggravamento, mi è stato accettato, e mi hanno dato 8 categoria, ho richiesto una tantum , e no equo indennizzo perché così mi avevano consigliato , e mi è stato accettata.

Ora la mia schiena si e aggravata, ulteriormente ,cosi come anche i nervi radicolari.

La mia domanda è questa:

Posso richiedere un'ulteriore aggravamento in considerazione dei nuovi esami fatti ?

E il fatto che la seconda volta abbia chiesto una tantum e non equo indennizzo , mi penalizza in qualche modo?

Mi conviene fare ulteriore aggravamento???
Mille grazie per la cortesia.



trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 393
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Aggravamento.

Messaggio da trasmarterzo » ven set 13, 2019 10:36 pm

L'unatantum è l'equoindennizzo maggiorato del 20%. Con la A8 su può recare all'asl di appartenenza e chiedere l'esenzione ticket a vita ma SOLO per la patologia causa di servizio (mi sembra coduce S03), porti il verbale della nuova ascrivibilità e dovrebbero consegnarlo subito. Se aggrava e passa da A8 a A7 essendo giá in riforma parziale tale rimane (non è possibile il ruolo tecnico essendo causa di servizio) a meno che la cmo non ritiene opportuno il transito ai civili ma con 32 anni (credo effettivi) io ci penserei su! Con quegli anni di servizio avere una A8 o una A7 non cambia nulla ai fini della futura Ppo, inoltre l'unatantum spetta SOLO una volta, quindi se ipoteticamente passa a una A7 percepirebbe solo la differenza tra A8 e A7. Buona serata.

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1434
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Aggravamento.

Messaggio da naturopata » sab set 14, 2019 9:39 am

Massi66 ha scritto:
ven set 13, 2019 8:15 pm
Salve a tutti sono un Ass.C.C. con 32 anni di servizio , volevo porvi un quesito: sono stato riformato parzialmente per discopatie e sofferenze radicolari, avevo la causa di servizio B max di cui ho percepito equo indennizzo.

Successivamente ho fatto aggravamento, mi è stato accettato, e mi hanno dato 8 categoria, ho richiesto una tantum , e no equo indennizzo perché così mi avevano consigliato , e mi è stato accettata.

Hai fatto bene e, stranamente, ti hanno consigliato bene.

Ora la mia schiena si e aggravata, ulteriormente ,cosi come anche i nervi radicolari.

La mia domanda è questa:

Posso richiedere un'ulteriore aggravamento in considerazione dei nuovi esami fatti ?

Si, ma varrà solo ai fini di p.p.o. e non equo indennizzo.

E il fatto che la seconda volta abbia chiesto una tantum e non equo indennizzo , mi penalizza in qualche modo?

L'esatto contrario, hai ottenuto il massimo che potevi, l'una tantum, equivale all'E.I. di tabella, quindi 8^ nel tuo caso, + il 20%.

Mi conviene fare ulteriore aggravamento???

Solo ai fini di p.p.o., ma con una riforma parziale credo che ti confermino quantomeno l'8^ a vita e quindi anche dovessi ottenere tabelle più elevate (non credo che arriverai oltre la 7^), avrai diritto sempre al +10% sulla pensione.

Mille grazie per la cortesia.

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 393
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Aggravamento.

Messaggio da trasmarterzo » sab set 14, 2019 9:25 pm

E fare anche richiesta L. 539/50, è d'ufficio ma meglio scrivere e interrompere la prescrizione!

Massi66
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 56
Iscritto il: gio apr 21, 2016 11:15 am

Re: Aggravamento.

Messaggio da Massi66 » dom set 22, 2019 12:51 pm

Innanzitutto grazie davvero di cuore per i preziosissimi consigli.
Certo il mio intento di aggravare ulteriormente la mia patologia, non è certo l esenzione, che peraltro ho già , o l'equo indennizzo , io cerco di salire di categoria anche una settima andrebbe bene, che accomunate ad altre tre cause di servizio che ho presentato :1 Ipertensione arteriosa , 2 ipoacusia bilaterale e 3 cervicobracalgia , in attesa di discussione , e ho riconosciuto una causa di servizio di itinere,
per trauma cranico dex e madibolare dx NON Ascrivibile , magari anche qui potrei fare aggravamento,con tutto questo che ho descritto, tenderei di arrivare almeno ad una 6^ per cumulo , così tanti colleghi mi hanno consigliato di fare.

Certo so che sarà difficile, ma tanto non mi costa nulla , ho la riforma parziale , 32 anni di servizio finiti , 1 anno di militare , e 5 anni e 2 mesi riscattati nel corpo, per questo se va bene tanto di guadagnato.
Grazie a tutti per la vostra gentilezza e per questo formidalibe forum.

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 393
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Aggravamento.

Messaggio da trasmarterzo » dom set 22, 2019 2:55 pm

È pacifico migliorare la categoria se ci sono i presupposti clinici, ai fini di equo indennizzo come detto spetta la differenza che in base alla nuova e bassa categoria potrebbe essere buona (a meno che non si hanno 50 anni di età e si dimezza tutto), ma ai fini della privilegiata bisogna distinguere tra quella ordinaria (+10%) e quella tabellare (di 8,7,6,5,4, ecc..categoria), in pratica se hai 33 anni di servizio (con il militare) avere una 8 o 7 o 6 o 5 categoria NON cambia nulla, forse già dalla 4 a scendere (insomma dovresti postare i dati per avere una sorta di conferma e vedere se gli esperti ti possono fare un calcolo). Ma il concetto rimane.

Massi66
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 56
Iscritto il: gio apr 21, 2016 11:15 am

Re: Aggravamento.

Messaggio da Massi66 » dom set 22, 2019 10:00 pm

Scusa hai ragione , però leggevo in un post degli scatti stipendiali , se riesco con cumulo e aggravamento per una 6 categoria , non aumenta la percentuale del 2,50% dello stipendio per infermità dalla I alla VI categoria ? invece di quando prendo adesso per l 8 , ossia 1,25?

Alla fine la mia domanda é semplice cosa si guadagna , in più dal passaggio di una 8 categoria ad una 6 ??


Cmq questi sono i miei dati , magari mi riformano il prossimo anno.

Nato il 30/08/1966

Arruolato 20 /09/1987
Grado Ass Capo cord 121,50
+ 1 anno di militare riscattato
+ 5 anni di servizio riscattati .

Stipendio tabellare 1.222.10
Ria 5,08
Legge 539/50 € 20,48
Iis conglobata ma01 526,49
Vac contrattuale 12,25
Ind pens 615,10
Ass funzione 282,69
Sempre serv a turno
Moglie e figlio (maggiorenne) a carico
Causa di serv 8 cat .
Dal 2012 riformato parziale.

Grazie di tutto

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 393
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Aggravamento.

Messaggio da trasmarterzo » lun set 23, 2019 9:19 am

buongiorno, il passaggio dalla 8 alla 6 con 32+1 anni da maturati è poca cosa ai fini di equo indennizzo (NO DI INDENNITA' UNATANTUM CHE SPETTA SOLO UNA VOLTA, che nel tuo caso viene concesso come differenza tra 8 e 6 e per di piu' ridotto del 25% perchè hai piu' di 50 anni di anagrafica, nel post precedente avevo detto 50% per errore che si ha ai 60 anni). Hai fini di Ppo non ci guadagni nulla (qualche collega esperto magari ti farà il conteggio). Hai fini di esenzione ticket per tutto non ti spetta.
Il vantaggio è lo scatto L. 539/50 del 2,5% sullo stipendio, 13ma e tfs ma essendo una differenza con quella del 1,25% è sempre poca cosa, certamente meglio di niente. Un vantaggio sostanziale lo avresti già dalla 5 cat.

furore5
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 320
Iscritto il: mer giu 06, 2018 6:57 pm

Re: Aggravamento.

Messaggio da furore5 » lun set 23, 2019 12:30 pm

Concordo con quanto detto da trasmarterzo.

Correggendo i dati da lei postati (stipendio tabellale,indennità pensionabile e vacanza contrattuale per A.C.C.), con uscita al 31 dic 2020 con moglie+figlio >3, con corso di 6 mesi + 1 militare + 5 anni di scivolo la pal normale viene sui € 22700 e quindi una netta sui € 1625 (ma da togliere le addizionali che possono arrivare anche sui € 50/60 di media mensile in base alla propria residenza) . Con una 8 cat la pal sale sui € 25000 (netta sui € 1655 ma sempre senza addizionali), una 13ma sui € 1380.

In caso di aggravamento ipotizzando come dice lei una 6 cat le spetterebbe lo scatto infermieristico del 2,5% (anzicchè 1,25%) e ipotizzando un raddoppio per eccesso dell' importo L. 539/50 (diciamo per esempio € 50) la pal salirebbe sui € 25300 (netta sui € 1670 ma sempre senza addizionali), una 13ma sui €1395.

Il tfs dovrebbe essere sui € 68000.

Ovviamente sono importi da prendere con le dovute opportune cautele, rimanga in attesa degli esperti che sicuramente si possono avvicinare alla realtà, buona giornata.

Massi66
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 56
Iscritto il: gio apr 21, 2016 11:15 am

Re: Aggravamento.

Messaggio da Massi66 » mar set 24, 2019 12:42 am

Grazie davvero per le preziosissime risposte, solo una cosa , da alcuni conti fatti tempo fa a fine 2019 sembrava di percepire una pensione netta di 1680, qui invece a fine 2020 si parla di 1650 , forse come si é specifjcato , c è da prendere con cautela . Ho sbagliato qualcosa io ? Comunque grazie davvero di tutto.

furore5
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 320
Iscritto il: mer giu 06, 2018 6:57 pm

Re: Aggravamento.

Messaggio da furore5 » mar set 24, 2019 11:20 am

Bisogna SEMPRE prendere con CAUTELA i conteggi, tutto varia in funzione di tante variabili, qui si cerca di dare, per quanto possibile/fattibile, una sorta di indicazione, se poi uno vuole un conteggio preciso certamente si DEVE reca nella sede opportuna. Qui ci si spende parte del proprio tempo per cercare di "aiutare" il collega come sicuramente hanno fatto con me. Molti poi non indicano nemmeno la propria residenza fiscale il che poi dal conteggio bisogna sottrarre le aliquote che variano, spesso anche un bel po'!

Massi66
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 56
Iscritto il: gio apr 21, 2016 11:15 am

Re: Aggravamento.

Messaggio da Massi66 » mar set 24, 2019 2:29 pm

È vero , ma le indicazioni che date sono sempre preziose , e al 99 % o forse più sono azzeccate .
La regione di residenza fiscale è la Toscana.
Mille grazie di tutto.

Massi66
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 56
Iscritto il: gio apr 21, 2016 11:15 am

Re: Aggravamento.

Messaggio da Massi66 » ven set 27, 2019 4:22 pm

Scusate , volevo sapere se gli esperti del forum , potevano confermare quanto già detto dal buon Furore5 sulla PAL.
Grazie per la pazienza che avete .

Fabrizio64
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: gio nov 14, 2019 12:31 pm

Re: Aggravamento.

Messaggio da Fabrizio64 » gio nov 14, 2019 5:08 pm

salve a tutti dove è possibile farsi fare dei conti per la futura pensione in modo abbastanza preciso
scrivo da Roma grazie

Altair
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 24
Iscritto il: ven set 06, 2019 10:32 am

Re: Aggravamento.

Messaggio da Altair » dom nov 17, 2019 2:02 pm

Bella domanda...speriamo qualcuno risponda... :D

Rispondi