Accesso agli atti

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
tago68
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 16
Iscritto il: mer giu 08, 2011 4:05 pm

Accesso agli atti

Messaggio da tago68 » lun ago 29, 2011 2:50 pm

Carissimo avvocato,
chiedo scusa anticipatamente per la lacunosita' che riscontrera' nella mia esposizione dei fatti che si giustifica come una sorta di tutela e non certamente come qualcosa di personale.
Nonostante cio' pero' sono sicuro che il succo le sara' chiaro e potra' giustamente consigliarmi.
Tempo fa sono stato assegnato ad un Comando per ricoprire una certa posizione a cui era legato un certo incarico. Per l'esecuzione di tale incarico ero altamente qualificato (codumenti alla mano). Successivamente, pero', internamente, dal Comando di assegnazione, mi e' stata cambiata la posizione e di conseguenza mi e' stato assegnato un nuovo incarico.
Per questo incarico (documenti alla mano) non avevo i requisiti necessari. Pertanto la mia F.A., in una lettera, ordinava, tassativamente, al mio Commando di farmi qualificare (attraverso corsi specifici) o in alternativa di cambiarmi posto assegnandomi ad un altro incarico piu' idoneo al mio profilo.
Fino ad oggi (dopo diversi anni) niente di tutto questo e' mai successo. Infatti, pur non avendo avuto il necessario addestramento richiesto dalla mia F.A. continuo ad occupare la stessa posizione e lo stesso incarico per cui continuo a non essere idoneo.
Ora, Siccome ritengo che la mia inidoneita' a svolgere l'incarico assegnatomi dal Comando assegnatario sia stato nel tempo la causa di una patologia, che vorrei farmi riconoscere come causa di servizio, lechiedo: posso utilizzare la lettera' nella mia richiesta di causa di servizio?
Da tener presente che la lettera, della cui esistenza io non dovrei neppure essere informato, era fra F.A. e il Comandante della mia caserma.
Se la risposta sara' affermativa volevo ancora chiederle se l'utilizzo della lettera richiede un arco temporale ben preciso (entro 5, 10, atc anni dalla data di ricezione) passato il quale non e' piu' valida.
Grazie mille
Grazie mille



Rispondi