Link sponsorizzati

vittime del dovere

vittime del dovere

Messaggioda mario61 » mer mar 06, 2013 5:31 pm

Buon pomeriggio a tutti. mi sono appena registrato a questo forum e lo trovo molto interessante. Volevo porgere un piccolo quesito inerente le vittime del dovere. Da circa due mesi, tramite il legale ho inoltrato domanda per il relativo riconoscimento.
Qualcuno esperto in materia può aggiornarmi circa il da farsi? E' un'impresa alquanto difficile , oppure no? :roll:
mario61
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 8
Iscritto il: dom feb 10, 2013 5:41 pm

Link sponsorizzati

Re: vittime del dovere

Messaggioda giuseppedemarco » mer mar 06, 2013 6:27 pm

Ciao mario61. Allora, provo a risponderti. L'iter da seguire non è certo una passeggiata di salute... nel senso che devi armarti di tanta, ma tanta pazienza in quanto i tempi sono abbastanza lunghi. Il primo passo, dopo aver presentato la domanda, è quello di aspettare che ti chiameranno a visita medica presso CMO di competenza alla Speciale Commissione Vittime del Terrorismo e della Criminalità che avrà il compito di quantificare la percentuale d'invalidità permanente afferente la tua patologia per la quale hai chiesto il riconoscimento dello status di Vittima del Dovere (ti consiglio vivamente, il giorno della visita di farti accompagnare da un Medico Legale). Il verbale stilato dalla Speciale Commissione di cui sopra verrà inoltrato alla Prefettura di competenza che darà anche un suo parere circa il nesso causale, dopodiché detto verbale verrà inviato al Ministero dell'interno che una volta valutata la tua domanda ed acquisito il verbale della CMO circa la percentuale di invalidità assegnatati, si esprimerà se concederti o meno lo status di Vittima del Dovere. In caso positivo, verrai inserito nella graduatoria unica nazionale stilata semestralmente dal Ministero dell'Interno (consultabile sul sito del Ministero dell'Interno). Da qui si avvierà altro iter per la concessione della speciale elargizione, che viene erogata sempre dal Ministero dell'Interno, e se spetta l' assegno vitalizio. Metti in conto che tutto questo iter ha una durata media di circa un anno un anno e mezzo.
Spero di essermi spiegato al meglio.
Un saluto
giuseppedemarco
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 233
Iscritto il: sab giu 05, 2010 4:26 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda mario61 » mer mar 06, 2013 6:52 pm

Grazie mille per la tua disponibilità, sei stato abbastanza esauriente. Adesso, allora, non ci resta che aspettare gli eventi che seguiranno. Comunque per notizia, per questa infermità, di cui solo ora sto chiedendo lo status di vitt. ci ho preso anche l'equo indennizzo nel lontano 1985, allora 1.500mila lire.
mario61
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 8
Iscritto il: dom feb 10, 2013 5:41 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda pietro17 » mer mar 06, 2013 9:36 pm

Caro giuseppedemarco, entro il mese di maggio p.v. verrò sottoposto a visita presso la speciale commissione per la quantificazione della percentuale d'invalidità. Tu consigli vivamente di farsi accompagnare da un medico legale. Questo perchè? Non è che le commissioni fanno i loro magheggi???
Ti ringrazio per la risposta che vorrai fornirmi e, nell'eventualità qualche consiglio in più da parte di chi è già arrivato alla fine del calvario.

Saluti.
Avatar utente
pietro17
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: vittime del dovere

Messaggioda giuseppedemarco » gio mar 07, 2013 9:37 am

Ciao pietro17. Il farsi accompagnare da un medico legale alla visita presso la speciale commissione è per fare in modo che ti sia data la giusta percentuale di invalidità, in particolar modo se detta percentuale è molto vicina al fatidico 25% (percentuale dalla quale si ha diritto, oltre alla speciale elargizione, anche agli assegni vitalizi). Io l'ho consigliato al collega in quanto sono giunto, come tu hai scritto, alla fine del calvario durato quasi tre anni (presentai domanda per la concessione dello status di Vittima del Dovere il 15 settembre 2009 - sono stato riconosciuto Vittima della Criminalità Organizzata l'11 luglio 2012). Posso assicurarti che il percorso, almeno nel mio caso, è stato non privo di ostacoli. Ma come sai bene, son cose soggettive... Sicuramente ci saranno colleghi del forum che hanno avuto un iter diverso e più breve del mio, quindi potranno sicuramente darti consigli e delucidazioni in merito.
Un saluto
giuseppedemarco
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 233
Iscritto il: sab giu 05, 2010 4:26 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda pietro17 » gio mar 07, 2013 10:51 am

Innanzitutto grazie per la risposta.
Ora, brevemente, ti dico quanto mi è stato verbalmente riferito dal call center del Ministero.
Nel mio caso, attività di pg per la cattura di un latitante coinvolto in una più ampia indagine per la repressione del traffico di stupe, per la lesione patita mi è stata assegnata l'8 cat. Questa, con l'aggravarsi, mi ha portato alla riforma per patologia SI' dipendente da cs con la 5 cat.
Pertanto, mi è sato detto che se anche mi dovessero assegnare una percentuale di invalidità bassissima relativamente alla prima infermità (8^ cat.), automaticamente dovrei avere il 100% in quanto è stato a causa della stessa (aggravamento) che sono stato riformato.
Secondo te, quanto detto dal Min. corrisponde a realtà?

Grazie e saluti.
Avatar utente
pietro17
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: vittime del dovere

Messaggioda giuseppedemarco » gio mar 07, 2013 11:36 am

Caro pietro17. Se il call-center del Ministero dell'interno ti ha riferito ciò bisogna prenderla per buona, anche se a me risulta tutt'altra cosa. Mi spiego meglio. Il D.P.R. 30 OTTOBRE 2009, N. 181 - REGOLAMENTO CONCERNENTE I CRITERI MEDICO-LEGALI PER L’ACCERTAMENTO E LA DETERMINAZIONE DELL’INVALIDITÀ E DEL DANNO BIOLOGICO E MORALE A CARICO DELLE VITTIME DEL TERRORISMO DELLA CRIMILATITÀ ORGANIZZATA E DEL DOVERE, A NORMA DELL’ARTICOLO 6, DELLA LEGGE 3 AGOSTO 2004, N. 206, in sintesi menziona che, in sede di visita Medico Legale, la CMO, nel giudicare l'invalidità non deve discostarsi di tanto dalla categoria assegnata per cui è stata riconosciuta la causa di servizio. Quindi tu con una 5°, che ha una percentuale di invalidità che va dal 51 al 60%, in teoria, ripeto in teoria dovresti avere dalla speciale commissione un punteggio di invalidità per le Vittime del Dovere che oscilla tra il 51 e il 60%. Per essere più esplicito ti menziono il mio caso. A me con una 6° categoria (con riforma parziale) che va dal 41 al 50%, la CMO in sede di visita per lo status di Vittima del Dovere mi ha riconosciuto il 42%.
A te trarre le dovute conclusioni.
cordialmente
giuseppedemarco
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 233
Iscritto il: sab giu 05, 2010 4:26 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda pietro17 » gio mar 07, 2013 9:39 pm

Scusa tanto se approfitto della tua pazienza ed esperienza. Quello che ti voglio ora chiedere è questo: la famosa percentuale del 25% deriva solo dal fatto materiale accaduto o è data dalla sommatoria del danno fisico + danno materiale + danno biologico?
la mia domanda deriva dal contenuto della lettera con la quale la Prefettura della mia provincia ha richiesto di essere sottoposto a visita. Infatti la stessa riporta tra le altre richieste:
a. di quantificare la percentuale di invalidità relativamente al fatto accadutomi in data ............ (per questa mi è stata attribuita l'8^ cat.);
b. quanto ha inciso la stessa ai fini della riforma. (in seguito ad aggravamento, 5^ cat. e a casa).
In base a queste richieste, se la percentuale dell'8^ categoria è compresa tra il 20 e il 30 % è altresì vero che la stessa, con l'aggravamento, ha causato la riforma nella misura del 100%.
Il mio subbio è questo.

Grazia e saluti.
Avatar utente
pietro17
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: vittime del dovere

Messaggioda mario61 » sab mar 09, 2013 8:55 pm

scusate tanto non voglio essere presuntuoso; vorrei sapere se c'è qualcuno che è riuscito a farsi riconoscere vitt. del dovere, non avendo una categoria tabellare tipo 8° per capirci, ma un semplice infortunio, che a suo tempo la CMO gli riconosceva la relativa patologia ascrivibile ad una tabella "A-Max. Un salutone a chi vorrà rispondere a questo quesito - sembrerà stupido peròòòòò......
mario61
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 8
Iscritto il: dom feb 10, 2013 5:41 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda pietro17 » sab mar 09, 2013 9:31 pm

scusa tanto ma una generica tab A max cosa sarebbe?

Io, sono a conoscenza che la patologia è A/8 o b.

Saluti
Avatar utente
pietro17
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: vittime del dovere

Messaggioda giuseppedemarco » dom mar 10, 2013 3:09 pm

Caro Mario61, dalla mia modestissima esperienza in materia, a me non risulta che a nessuno sia stato riconosciuto lo status di Vittima del Dovere con una tabella "B" - Per ulteriori delucidazioni in merito prova a chiamare il call-center delle Vittime del Dovere del Ministero dell' interno alle utenze 0646573512 - 0646573568 - 0646573589.
Per Pietro17 - Ti ho risposto in privato.
Un saluto
giuseppedemarco
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 233
Iscritto il: sab giu 05, 2010 4:26 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda giuseppedemarco » dom mar 10, 2013 8:17 pm

io ti porto come testimonianza la mia di vicenda. Ha me hanno concesso l'assegno da € 1.033 dal 1°gennaio 2008, mentre quello da € 500 dal giorno successivo all'evento - Sono una vittima della criminalità organizzata - data dell'evento 9 ottobre 2007.
Un saluto
giuseppedemarco
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 233
Iscritto il: sab giu 05, 2010 4:26 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda salvo 63 » dom mar 10, 2013 10:22 pm

Buona sera a tutti, in merito all’argomento vorrei fare una domanda all’utente vidicocomefunzionala, o chi vuole rispondere giusto per approfondire.
Per vittime del dovere devono intendersi i soggetti di cui all’art. 3 della Legge 13agosto 1980, n. 466, quindi se ho ben capito oltre ad avere il riconoscimento da causa di servizio si deve rientrare in una delle casistiche previste da questa legge che non è legata alle percentuali di invalidità ma al caso che può concludersi anche solo con il beneficio della speciale elarginazione e fin qui credo che sia chiaro a tutti quello che non mi è chiaro è se per avere diritto alla speciale elarginazione si deve avere minimo una tabella B che comunque non parte dal 1% ma dal 10% questo ve lo scrivo con certezza perché di recente sono stato visitato dalla C.M.O per la concessione della P.P e su due infermità riconosciute ma non classificate se pur ben documentate non è cambiato nulla ho chiesto spiegazioni e mi è stato riferito che tutte le infermità che sono considerate al di sotto del 10% sono considerate non classificate questo perché non esiste un’altra tabella nel senso che la legge è stata fatta male ovviamente mi riferisco al caso della pensione privilegiata non so se questo criterio viene applicato anche per le vittime del dovere, grazie a chiunque voglia dare ulteriore delucidazione.
Cordiali saluti salvo 63
salvo 63
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 939
Iscritto il: sab mag 21, 2011 5:53 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda pietro17 » lun mar 11, 2013 10:20 am

giuseppedemarco ha scritto:Caro Mario61, dalla mia modestissima esperienza in materia, a me non risulta che a nessuno sia stato riconosciuto lo status di Vittima del Dovere con una tabella "B" - Per ulteriori delucidazioni in merito prova a chiamare il call-center delle Vittime del Dovere del Ministero dell' interno alle utenze 0646573512 - 0646573568 - 0646573589.
Per Pietro17 - Ti ho risposto in privato.
Un saluto


Carissimo, al momento non ho ricevuto alcuna risposta in mp. Se vuoi, nella stessa sezione me la puoi inviare tramite e mail.
Ti ringrazio vivamente.

Saluti
Avatar utente
pietro17
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: vittime del dovere

Messaggioda angelo71 » mer giu 12, 2013 1:27 pm

Buongiorno a tutti, sono nuovo a questo interessante forum, vorrei sottoporre un quesito in merito alle cause di servizio e vittime del dovere nello specifico:
Sono erede di un app. sc. dei carabinieri il quale è deceduto nel 1993 per leucemia;
lo stesso era in servizio di vigilanza dal 1978 al 1991 presso un’installazione ove ivi esistono molti radar di cui alcuni di circa 40 m. di diametro;
all’epoca l’infermeria Legionale dava parere favorevole, la CMO di Caserta la riconosceva causa di servizio Tab. A misura Max, la PPO negava la pensione privilegiata “ il militare ha prestato servizio di vigilanza e non da operatore e per tanto non vi sono fatti riconducibili ai luoghi”;
nel 1994 la commissione dell’equo indennizzo si faceva forte delle motivazioni adotte dai comitati medici e negava quest’ultima concessione;
il decreto del 1994 mi è stato notificato nel settembre 2011, dopo 18 anni, a seguito di un accesso agli atti da me richiesto;
nel termine dei 60 gg ho inoltrato ricorso al TAR;
mia madre che godeva di reversibilità al 60% è deceduta nel 2011,
per quanto sopra volevo sapere se vi sono casi simili di riconoscimento in patria di causa servizio per leucemia;
per il riconoscimento vittime del dovere devo attendere l'esito del ricorso?
visto che la si dipendenza da causa di servizio della CMO è del 1994 e prima del 2001 è sempre vincolante il parere delle commissioni equo indennizzo e PPO ai fini del riconoscimeto di vittima del dovere?

Vi ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione prestatami.
angelo71
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lun giu 10, 2013 7:02 pm

Re: vittime del dovere

 

Prossimo

Torna a POLIZIA DI STATO






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

CSS Valido!

cron