Link sponsorizzati

Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda Tony 67 » mar mag 24, 2016 9:56 pm

Grazie sempre x le tue delucitazioni
Tony 67
Disponibile
Disponibile
 
Messaggi: 31
Iscritto il: mar mag 17, 2016 9:39 am

Link sponsorizzati

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda Tony 67 » mar mag 24, 2016 10:16 pm

Con mille euro nette al mese di pensione spetta una DR di circa 1300 euro annua? Come viene conteggiata? Viene aggiunta alla mensilita' in tredicesimi? bo?
Tony 67
Disponibile
Disponibile
 
Messaggi: 31
Iscritto il: mar mag 17, 2016 9:39 am

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda gino59 » mer mag 25, 2016 12:12 am

Tony 67 ha scritto:Il contesto era quello sul calcolo. Il calcolo viene x in piu' c'e' da aggiugere la DR

==============================================
E' una somma annuale che ovviamente si divide mensilmente in base al reddito,più è alto e più è bassa la D.R. e viceversa.-

http://www.avvocatoandreani.it/servizi/ ... ndente.php
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9715
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda Tony 67 » mer mag 25, 2016 5:27 pm

Grazie gino 59.
Tony 67
Disponibile
Disponibile
 
Messaggi: 31
Iscritto il: mar mag 17, 2016 9:39 am

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda bore » mer mag 25, 2016 5:41 pm

bore ha scritto:Salve a tutti.
Approfitto di questa discussione già aperta per inserirmi e chiedere una consulenza.
Arruolato nel luglio 1985 come Allievo Agente (ultimo arruolamento prima dei concorsi), nomina a Agente in Prova a gennaio 1986, nomina a ViceSvrintendente a luglio 1992, transitato ruolo Ispettori seguito riordino carriere 2005, oggi Ispetore Superiore S.U.P.S. decorrenza gennaio 2013.
Idoneità c.d. parziale da giugno 2009 a seguito di intervento chirurgico per doppia erniectomia (L4/L5/S1) e impianto di spaziatori interspinosi negli stessi livelli vertebrali.
Patologia riconosciuta SI dipendente da causa di servizio nel 1992, dopo rigetto in prima istanza, a seguito di un primo intervento di microdiscectomia in L5/S1.
Attualmente in aspettativa da luglio 2015 per recidive erniarie in L4/L5/S1 e aggravamento con limitazioni funzionali fortemente limitanti e incidenti nella qualità della vita.
All'Ufficio Sanitario oggi uno dei nostri medici, dopo aver preso atto di ben 4 (quattro) referti medici certificati in strutture ospedaliere da specialisti di chirurgia vertebrale, che non c'é modo di essere collocato in pensione anticipata per inidoneità assoluta nonostante l'attestazione dell'aggravamento delle condizioni, la limitazione funzionale, l'ingravescenza della patologia già cronicizzata (instabilità vertebrale con lombosciatalgia cronica, claudicatio spinalis, stenosi del canale vertebrale e listesi della 5a vertebra lombare), siccome l'esser stato già dichiarato "parzialmente idoneo" é una forma di riforma (scusate il gioco di parole.
Mi suggerisce di...dichiararmi affetto da sinfrome ansioso-depressiva di tipo reattivo a causa della inficiata qualità della vita, quindi tentare la via della interdipendenza.
Francamente sono rimasto basito !
Posto che non sono certo al settimo cielo, mi chiedo se davvero la CMO (La Spezia, Marina Militare) potrebbe rifiutare di prendere atto dell'oggettivo, sensibile aggravamento e non concedermi l'inabilità totale e/o assoluta.
Mi restano solo 150 gg. circa di aspettativa nel quinquennio e, last but not least, dovrei comunque sottopormi ad ulteriore intervento chirurgico di c.d. "stabilizzazione vertebrale" da L2 a S1.
Gentilmente, qualcuno esperto della materia vorrebbe darmi un parere qualificato e, possibilmente, quantificare almeno con buona approssimazione l'ammontare dell'assegno mensile di pensione maturato ad oggi indicandomi i dati da fornire a tal fine ?
Ho contattato varie volte l'INPS e alcuni patronati, ma...nessuna risposta.
Tra l'altro, ho svolto servizio di leva obbligatoria dal 10/81 al 10/82 e ho circa un anno di lavoro extra Polizia da ricongiungere.
Ringrazio fin da ora.

Scusate se mi autoquoto, nessuno può aiutarmi gentilmente ?
bore
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mar mag 24, 2016 8:19 am

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda bore » mer mag 25, 2016 6:37 pm

Questi i dati ricavati dallo statino paga di maggio 2016

- Stipendio tabellare 1.372.81;
- Retribuzione individuale 51,09;
- IIS conglobata 541,29;
- Ind. vacanza contrattuale 14,36;
- Ind. pens. Mens. 789,10;
- Assegno funzionale 255,88;
- Parametro 133,00.
bore
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mar mag 24, 2016 8:19 am

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda claudio1it » dom lug 24, 2016 3:25 pm

claudio1it ha scritto:Chiedo scusa fin da ora se ho sbagliato post per il mio quesito.
Sono entrato in Polizia il 26.7.1985 come effettivo.
Sono Ispettore Capo dal 1.9.2000
Parametro 133,00
Stip. Tabellare 1372,81
Retrib. Indiv. Anzianità 51,09
IIS conglobata MI03/MI07 541,29
In. Vacanza contratt. 14,36
Ind. Pens. Men. 789,10
Assegno funzionale 27 anni 255,88
Riscattati anni 3
Figli 1 detr. 25
La mia ipotesi è di arrivare a agosto 2017 per percepire l`ultimo assegno di funzione (32) ed eventualmente pensare ad una riforma.
Quanto andrei a prendere di pensione e TFR alla data di agosto 2017.


Il buon Angri ha un minuto da dedicarmi? Grazie
Grazie in anticipo
Grazie anticipatamente
claudio1it
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lun mag 23, 2016 3:25 pm

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda claudio1it » mer lug 27, 2016 12:03 pm

Tutti in ferie??
claudio1it
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lun mag 23, 2016 3:25 pm

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda gino59 » mer lug 27, 2016 6:27 pm

claudio1it ha scritto:
claudio1it ha scritto:Chiedo scusa fin da ora se ho sbagliato post per il mio quesito.
Sono entrato in Polizia il 26.7.1985 come effettivo.
Sono Ispettore Capo dal 1.9.2000
Parametro 133,00
Stip. Tabellare 1372,81
Retrib. Indiv. Anzianità 51,09
IIS conglobata MI03/MI07 541,29
In. Vacanza contratt. 14,36
Ind. Pens. Men. 789,10
Assegno funzionale 27 anni 255,88
Riscattati anni 3
Figli 1 detr. 25
La mia ipotesi è di arrivare a agosto 2017 per percepire l`ultimo assegno di funzione (32) ed eventualmente pensare ad una riforma.
Quanto andrei a prendere di pensione e TFR alla data di agosto 2017.


Il buon Angri ha un minuto da dedicarmi? Grazie
Grazie in anticipo
Grazie anticipatamente

====================================================
Per una carriera/servizio nella norma,la tua P.A.L. orientativa (adesso) si aggira ad €24.000.-Saluti
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9715
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda CorradoS » gio lug 28, 2016 2:37 am

Ciao caro collega, se posso darti un mio personalissimo parere, essendo tra l'altro appena transitato attraverso l'inidoneità totale per problemi sanitari, (sto aspettando il decreto e l'inidoneità è stata 'emessa' il 13/6 u.s. c/o Celio di Roma in 2° grado ricorso), vattene in pensione se ti ci mandano; per l'amor di Dio, ognuno è vero che i conti deve farseli in tasca propria, ma con i tempi che corrono ed i trattamenti che il futuro pare riservare anche ai fini pensionistici, meglio pochi maledetti e subito ! Inoltre tutto il tempo che avrai, potrrai utilizzarlo al meglio per curare la tua salute. Io proprio da un mese e poco più, sto migliorando le mie condizioni di salute e soprattutto ho molti più stimoli per farlo ! E ti giuro che ancora oggi neppure mi sono fatto fare i conteggi nè della pensione, nè del TFS ! So solo che di anni di contributi al 1 luglio ne ho maturati 40: 27 ed un mese di servizio, 8 lavorati ante Polizia e ricongiunti regolarmente e 5 figurativi. Sono abbsatnza sereno anche per quanto riguarda il lato economico che verrà, ma, soprattutto, ringrazio di potermi dedicare completamente alla mia salute ed alla mia famiglia ! Decidi serenamente. Approfitto per augurare a tutti i cari colleghi, sia chi lo è attualmente, sia chi ancora è nelle calure cittadine o vi sta per ritornare (come il sottoscritto...), delle ottime vacanze. Un caro saluto.
Corrado Saurin
CorradoS
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 21
Iscritto il: mar mag 10, 2016 5:34 pm
Località: Torino

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda coccolo » lun apr 10, 2017 2:07 pm

[quote="coccolo"]
Buonasera.
Sono un Ass.C. della P.d.S..
Presumibilmente a settembre verrò riformato per problemi di salute.
Dovendo scegliere se transitare in altri ruoli o “farmi pensionare”, chiedo cortesemente una stima dell'importo mensile netto dell'eventuale pensione sapendo che il mio arruolamento è occorso il 20/07/1988 (AGENTE AUSILIARIO DI LEVA) e che nello statino vengono citati i seguenti dettagli:
- Stipendio tabellare 1.106.97;
- Retribuzione individuale 3,05;
- IIS conglobata 526,49;
- Ind. vacanza contrattuale 12,25;
- Ind. pens. Mens. 615,10;
- Assegno funzionale 245,82;
- Parametro 113,50.
Per la stima dell'importo relativo al trattamento di fine rapporto aggiungo che nel corso degli anni ho riscattato 4 anni e non ho altri contributi versati durante altre attività lavorative.
Grazie in anticipo per l'eventuale risposta.[/quote]

Buongiorno.
Riprendo questa discussione da me aperta un anno fa perché, a differenza di quanto io credessi, ho sbagliato proprio le considerazioni, sono stato riformato soltanto venerdì scorso (07/04/2017).
Sto ragionando sul da farsi...
Per questo motivo, visto che i "guru" del forum avevano già fatto una stima della mia eventuale "pensione", mi chiedevo se ci potessero essere dei miglioramenti economici quanto indicatomi nel post di "angri68".
Inoltre, avrei altre domande, se possibile...
Vorrei presentare ricorso al giudizio di riforma.
Qualcuno ha notizie in merito a quanto tempo passa prima di essere chiamati a Roma?
Tale tempo permette di maturare ulteriore anzianità ai fine pensionistici anche nel caso non venisse modificato il giudizio?
Nel frattempo, lo stipendio viene garantito al 100% o viene tolto del tutto (ho superato i 18 mesi in aspettativa) anche se sono in attesa di essere convocato per la causa di servizio che ho richiesto?
Vi porgo queste domande perché leggendo le varie normative non riesco a chiarirmi le idee con certezza, visti i soliti problemi di interpretazione.
Grazie ancora per l'attenzione e se avete consigli da darmi sono in ascolto...
Buona giornata.
coccolo
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 23
Iscritto il: mar apr 12, 2016 11:37 pm

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda coccolo » sab apr 15, 2017 11:52 pm

Prima di tutto Buona Pasqua.

So di essere un rompiscatole, ma sono qui per una richiesta di conferma ed eventuale verifica perchè il dirigente dell'uff.amm.contabile dove lavoro ha ipotizzato che per la mia situazione contributiva dovrei ricevere una PAL totale di non oltre 13000 euro.

I calcoli fatti circa un anno fa da 'angri62' mi sembravano più alti.
Per tale motivo chiedevo gentilmente a lui o a chi può di verificare di nuovo la mia situazione perchè devo decidere del mio futuro entro pochi giorni (passaggio ruoli civili o pensione).
Chiedo scusa per l'insistenza.

Rinnovo gli auguri.
coccolo
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 23
Iscritto il: mar apr 12, 2016 11:37 pm

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda angri62 » lun apr 17, 2017 7:01 pm

coccolo ha scritto:
coccolo ha scritto:Buonasera.
Sono un Ass.C. della P.d.S..
Presumibilmente a settembre verrò riformato per problemi di salute.
Dovendo scegliere se transitare in altri ruoli o “farmi pensionare”, chiedo cortesemente una stima dell'importo mensile netto dell'eventuale pensione sapendo che il mio arruolamento è occorso il 20/07/1988 (AGENTE AUSILIARIO DI LEVA) e che nello statino vengono citati i seguenti dettagli:
- Stipendio tabellare 1.106.97;
- Retribuzione individuale 3,05;
- IIS conglobata 526,49;
- Ind. vacanza contrattuale 12,25;
- Ind. pens. Mens. 615,10;
- Assegno funzionale 245,82;
- Parametro 113,50.
Per la stima dell'importo relativo al trattamento di fine rapporto aggiungo che nel corso degli anni ho riscattato 4 anni e non ho altri contributi versati durante altre attività lavorative.
Grazie in anticipo per l'eventuale risposta.


Buongiorno.
Riprendo questa discussione da me aperta un anno fa perché, a differenza di quanto io credessi, ho sbagliato proprio le considerazioni, sono stato riformato soltanto venerdì scorso (07/04/2017).
Sto ragionando sul da farsi...
Per questo motivo, visto che i "guru" del forum avevano già fatto una stima della mia eventuale "pensione", mi chiedevo se ci potessero essere dei miglioramenti economici quanto indicatomi nel post di "angri68".
Inoltre, avrei altre domande, se possibile...
Vorrei presentare ricorso al giudizio di riforma.
Qualcuno ha notizie in merito a quanto tempo passa prima di essere chiamati a Roma?
Tale tempo permette di maturare ulteriore anzianità ai fine pensionistici anche nel caso non venisse modificato il giudizio?
Nel frattempo, lo stipendio viene garantito al 100% o viene tolto del tutto (ho superato i 18 mesi in aspettativa) anche se sono in attesa di essere convocato per la causa di servizio che ho richiesto?
Vi porgo queste domande perché leggendo le varie normative non riesco a chiarirmi le idee con certezza, visti i soliti problemi di interpretazione.
Grazie ancora per l'attenzione e se avete consigli da darmi sono in ascolto...
Buona giornata.

===la pensione netta in tasca è di circa € 1.160,28-la tredicesima € 1.060,08
la pal 17426€
Avatar utente
angri62
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 5423
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda coccolo » lun apr 17, 2017 8:31 pm

[quote="angri62"]
===la pensione netta in tasca è di circa € 1.160,28-la tredicesima € 1.060,08
la pal 17426€[/quote]

Grazie mille.
Sei sempre di grande aiuto e presente (anche nel giorno di Pasquetta).
Giusto per capire...
Il calcolo che hai fatto l'anno scorso è leggermente più alto di quello di oggi (circa 30 euro in più).
Il motivo è legato ad ulteriori aggiustamenti dei parametri relativi alle pensioni o solo ad un maggior affinamento dei tuoi calcoli (dovresti proporti per fare il consulente per gli uffici amministrativi contabili perché mi sembra che brancolino nel buio...)?
Ultima domanda, se possibile...
Come credo, nei 1.160 euro è già inserita la D.R.?
Grazie ancora e buona serata.
coccolo
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 23
Iscritto il: mar apr 12, 2016 11:37 pm

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

Messaggioda angri62 » lun apr 17, 2017 8:56 pm

coccolo ha scritto:
angri62 ha scritto:===la pensione netta in tasca è di circa € 1.160,28-la tredicesima € 1.060,08
la pal 17426€


Grazie mille.
Sei sempre di grande aiuto e presente (anche nel giorno di Pasquetta).
Giusto per capire...
Il calcolo che hai fatto l'anno scorso è leggermente più alto di quello di oggi (circa 30 euro in più).
Il motivo è legato ad ulteriori aggiustamenti dei parametri relativi alle pensioni o solo ad un maggior affinamento dei tuoi calcoli (dovresti proporti per fare il consulente per gli uffici amministrativi contabili perché mi sembra che brancolino nel buio...)?
Ultima domanda, se possibile...
Come credo, nei 1.160 euro è già inserita la D.R.?
Grazie ancora e buona serata.

===sono le addizionali regionali e comunali. le cifre sono nette in tasca salvo qualche euro di differenza tra le varie regioni.
Avatar utente
angri62
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 5423
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: Stima trattamento pensionistico e fine rapporto

 

PrecedenteProssimo

Torna a POLIZIA DI STATO






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: andrea666 e 17 ospiti

CSS Valido!