Link sponsorizzati

PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda jackfolla58 » mar lug 07, 2015 9:48 pm

Ciao a tutti. La mia domanda è semplice è nessuno mi/ci saputo fornire una risposta precisa (tanti si trovano nelle mie condizioni).
Eccomi al dunque: arruolato a maggio 1980, compiuto 35 anni a maggio 2015, riscattati 5 anni, potrei andare in pensione a novembre/dicembre 2016 dopo avere fatto finestra di un anno e aspettativa di vita. Conviene andare o aspettare il 60 anno (compirei 60 anni a fine 2018)? Se vado nel 2016 ci rimetto qualcosa ? (sulla liquidazione ? Sull'assegno pensionistico?
La domanda è personale, ma vi garantisco che tanti colleghi che si trovano nelle mie condizioni hanno gli stessi dubbi e non vorrebbero rimetterci grosse cifre per andare in pensione due anni prima. Se si avesse la possibilità di quantificare si potrebbe scegliere con consapevolezza e sapendo a cosa si rinuncia, se si rinuncia.
Grato per la vostra consulenza.


Link sponsorizzati
jackfolla58
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 107
Iscritto il: gio lug 19, 2012 12:40 pm

Link sponsorizzati
  • Condividi su
  •   Vuoi avere più possibilità di risposta? Condividi questa pagina!
      

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda gino59 » mer lug 08, 2015 12:02 am

jackfolla58 ha scritto:Ciao a tutti. La mia domanda è semplice è nessuno mi/ci saputo fornire una risposta precisa (tanti si trovano nelle mie condizioni).
Eccomi al dunque: arruolato a maggio 1980, compiuto 35 anni a maggio 2015, riscattati 5 anni, potrei andare in pensione a novembre/dicembre 2016 dopo avere fatto finestra di un anno e aspettativa di vita. Conviene andare o aspettare il 60 anno (compirei 60 anni a fine 2018)? Se vado nel 2016 ci rimetto qualcosa ? (sulla liquidazione ? Sull'assegno pensionistico?
La domanda è personale, ma vi garantisco che tanti colleghi che si trovano nelle mie condizioni hanno gli stessi dubbi e non vorrebbero rimetterci grosse cifre per andare in pensione due anni prima. Se si avesse la possibilità di quantificare si potrebbe scegliere con consapevolezza e sapendo a cosa si rinuncia, se si rinuncia.
Grato per la vostra consulenza.

==================================Penso proprio che la risposta è qui di seguito================


Normativa sulle pensioni

Assegni previdenziali più bassi dal 1° gennaio 2016 per effetto della revisione dei coefficienti per il calcolo delle pensioni con quote contributive. È questo l'effetto del decreto del ministero del Lavoro del 22 giugno e pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale.


La riforma Dini (legge 335/1995) ha modificato in parte il sistema di calcolo dei trattamenti pensionistici prevedendo la quota contributiva, cioè quella parte di pensione legata ai contributi versati da parte del datore di lavoro e del lavoratore. Questi contributi, rivalutati annualmente per l'indice Pil, diventano quota di pensione tramite l'applicazione di coefficienti di trasformazione legati all'età posseduta dal lavoratore al momento del pensionamento. Maggiore è l'età e più alta sarà la quota di pensione. Per coloro che avevano almeno 18 anni di contributi entro il 1995, la quota contributiva decorre dal 2012 per effetto della riforma Monti-Fornero mentre per gli altri la quota contributiva decorre dal 1996 in poi.


graficiCoefficienti a confronto


Con la riforma Damiano (legge 247/2007) i coefficienti, già previsti dalla riforma del 1995, hanno subito una diminuzione a causa dell'aumento legato alla speranza di vita. Successivamente, con il decreto legge 78/2010, è stato previsto che a ogni aumento della speranza di vita corrisponda una revisione dei coefficienti di trasformazione, al fine di garantire l'equilibrio finanziario del sistema, poiché un pensionato medio, vivendo di più rispetto al passato, non può “costare” di più rispetto a quello che ha versato e quindi la rata di pensione diminuisce in proporzione.


Quello di ieri rappresenta l'ultimo aggiornamento triennale poiché dalla prossima revisione (2019) gli adeguamenti saranno biennali, secondo quanto ha previsto il decreto Salva Italia (Dl 201/2011). E così un lavoratore medio, con meno di 18 anni di contributi al 1995, che accede quest'anno alla pensione di vecchiaia a 66 anni 3 mesi, a fronte di un montante contributivo di 200mila euro, avrà una rendita maggiore di 18 euro lordi mensili rispetto a chi andrà in pensione con gli stessi requisiti il prossimo anno.

Tuttavia, dal 2016, la pensione di vecchiaia si conseguirà con 66 anni 7 mesi e pertanto, fermo restando l'importo del montante contributivo, la pensione scenderà soltanto di 8 euro al mese.

I lavoratori che hanno già maturato un diritto a pensione (o che lo matureranno entro l'anno), e che quindi possono scegliere quando uscire dal mondo del lavoro, hanno tutta la convenienza a farlo entro il prossimo mese di novembre (o entro il 30 dicembre per il settore pubblico) affinché possano beneficiare di coefficienti più generosi e dal prossimo 1° gennaio possano altresì vedersi applicare la perequazione in funzione della fascia di importo del trattamento pensionistico. A parità di condizioni, per i lavoratori ex retributivi l'impatto è notevolmente inferiore, considerato il poco lasso di tempo che intercorre dal 2012.


Link sponsorizzati
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9506
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda jackfolla58 » mer lug 08, 2015 11:39 am

Caro Gino vedo che sei molto attivo nel forum. Avevo già letto quello che tu hai scritto e ti ringrazio della tua risposta. Io rientro tra quelli che nel 1995 avevano già maturato i 18 anni nel 1995 e al 31 dicembre 2011 aveva maturato quasi l'80% tanto è vero che se non fosse intervenuta la legge fornero sarei andato in pensione a fine 2013. La mia domanda era specifica nel senso che desideravo sapere quanto andavo a rimetterci andando a 58 anni e non a 60.
Chi secondo te può aiutarmi a capire/calcolare le cifre esatte o quasi esatte dell'importo pensionistico nel primo caso di uscita a 58 anni o di uscita a 60 anni.
Grazie buon lavoro e buona pensione a chi già è andato.


Link sponsorizzati
jackfolla58
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 107
Iscritto il: gio lug 19, 2012 12:40 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda gino59 » mer lug 08, 2015 4:10 pm

jackfolla58 ha scritto:Caro Gino vedo che sei molto attivo nel forum. Avevo già letto quello che tu hai scritto e ti ringrazio della tua risposta. Io rientro tra quelli che nel 1995 avevano già maturato i 18 anni nel 1995 e al 31 dicembre 2011 aveva maturato quasi l'80% tanto è vero che se non fosse intervenuta la legge fornero sarei andato in pensione a fine 2013. La mia domanda era specifica nel senso che desideravo sapere quanto andavo a rimetterci andando a 58 anni e non a 60.
Chi secondo te può aiutarmi a capire/calcolare le cifre esatte o quasi esatte dell'importo pensionistico nel primo caso di uscita a 58 anni o di uscita a 60 anni.
Grazie buon lavoro e buona pensione a chi già è andato.

============================================
08 Luglio 2015

Pensioni, fino a 30 euro in meno con i nuovi coefficienti


La revisione dei coefficienti che trasformano il montante contributivo in quota di pensione ridurrà l’importo dell’assegno anche se in molti casi per un valore limitato. Tuttavia è importante sapere che i nuovi valori, che saranno applicati per il triennio 2016/2018, opereranno già dal prossimo 1° gennaio 2016 anche per quei lavoratori che hanno perfezionato (o che perfezioneranno) un diritto a pensione entro il 2015. Quindi coloro che al 31 dicembre di quest’anno saranno ancora al lavoro, si vedranno applicare i coefficienti rivisti al ribasso a causa dell’aumento legato alla speranza di vita. Invece coloro che, avendo perfezionato un diritto a pensione, lasceranno il mondo del lavoro entro novembre (per il settore privato) o il 30 dicembre (per il pubblico) si vedranno applicare i vecchi coefficienti.

L’introduzione dei nuovi coefficienti per il calcolo della pensione sarà operativa a partire dal 1° gennaio 2016. Si stima che i nuovi metodi di calcolo per la quota contributiva possano portare a riduzioni degli assegni pensionistici tra i 22 e i 29 euro al mese.


Link sponsorizzati
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9506
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda jackfolla58 » mer lug 08, 2015 6:43 pm

Grazie Gino.
Che bella soddisfazione ! La fornero ha mi ha fatto lavorare a conti fatti (tre anni di più - sarei andato in pensione a dicembre 2013 ) e per premio mi ritroverò con circa 30 euro in meno sulla pensione.
Grande Italia. E dobbiamo sperare che non avvenga da noi quello che sta accadendo in Grecia.
Ciao Gino e a tutti del forum


Link sponsorizzati
jackfolla58
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 107
Iscritto il: gio lug 19, 2012 12:40 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda firefox » gio lug 09, 2015 8:29 am

jackfolla58 ha scritto:Ciao a tutti. La mia domanda è semplice è nessuno mi/ci saputo fornire una risposta precisa (tanti si trovano nelle mie condizioni).
Eccomi al dunque: arruolato a maggio 1980, compiuto 35 anni a maggio 2015, riscattati 5 anni, potrei andare in pensione a novembre/dicembre 2016 dopo avere fatto finestra di un anno e aspettativa di vita. Conviene andare o aspettare il 60 anno (compirei 60 anni a fine 2018)? Se vado nel 2016 ci rimetto qualcosa ? (sulla liquidazione ? Sull'assegno pensionistico?
La domanda è personale, ma vi garantisco che tanti colleghi che si trovano nelle mie condizioni hanno gli stessi dubbi e non vorrebbero rimetterci grosse cifre per andare in pensione due anni prima. Se si avesse la possibilità di quantificare si potrebbe scegliere con consapevolezza e sapendo a cosa si rinuncia, se si rinuncia.
Grato per la vostra consulenza.

Da quello che ho capito io, ma accetto smentite, nel tuo caso se è pur vero che potresti avere una minima penalizzazione a fronte di una revisione dei coefficienti, sicuramente NON andando in pensione di anzianità NON percepiresti il "quintuplicatore" che appunto ti rivaluta 5 volte il montante contributivo dell'ultimo anno, oltre ovviamente un paio di anni di TFS. In buona sostanza, a livello economico ti converrebbe attendere i 60 anni!!


Link sponsorizzati
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1306
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda firefox » gio lug 09, 2015 8:31 am

firefox ha scritto:
jackfolla58 ha scritto:Ciao a tutti. La mia domanda è semplice è nessuno mi/ci saputo fornire una risposta precisa (tanti si trovano nelle mie condizioni).
Eccomi al dunque: arruolato a maggio 1980, compiuto 35 anni a maggio 2015, riscattati 5 anni, potrei andare in pensione a novembre/dicembre 2016 dopo avere fatto finestra di un anno e aspettativa di vita. Conviene andare o aspettare il 60 anno (compirei 60 anni a fine 2018)? Se vado nel 2016 ci rimetto qualcosa ? (sulla liquidazione ? Sull'assegno pensionistico?
La domanda è personale, ma vi garantisco che tanti colleghi che si trovano nelle mie condizioni hanno gli stessi dubbi e non vorrebbero rimetterci grosse cifre per andare in pensione due anni prima. Se si avesse la possibilità di quantificare si potrebbe scegliere con consapevolezza e sapendo a cosa si rinuncia, se si rinuncia.
Grato per la vostra consulenza.

Da quello che ho capito io, ma accetto smentite, nel tuo caso se è pur vero che potresti avere una minima penalizzazione a fronte di una revisione dei coefficienti, sicuramente NON andando in pensione di anzianità NON percepiresti il "quintuplicatore" che appunto ti rivaluta 5 volte il montante contributivo dell'ultimo anno, oltre ovviamente un paio di anni di TFS. In buona sostanza, a livello economico ti converrebbe attendere i 60 anni!!


sopra volevo scrivere "NON andando in pensione di vecchiaia"


Link sponsorizzati
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1306
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda jackfolla58 » gio lug 09, 2015 1:28 pm

Sullo stesso forum
amaranto56 » gio gen 08, 2015 8:05 pm
ha scritto

Caro Antonio pe, se ti può interessare io sono tra quelli che andrò via.Avendo maturato i requisiti per la pensione di anzianità(58+3) avevo presentato domanda di pensione' poi dietro i consigli di un collega ho fatto domanda di revoca per proseguire fino ai 60 anni(pensione di vecchiaia)avrei avuto una pensione molto corposa diciamo circa 250 euro in più per il duplice effetto moltiplicatore + contributivo pro-rata. Poi il buon Renzi con la legge di stabilità ha cancellato questi due benefici ed allora a questo punto ho ripresentato domanda di pensione con uscita il 1/6/2015.Questi si svegliano la mattina e la sera presentano leggi penalizzanti per il comparto sicurtezza,ormai la strada è intrapresa, lo Stato vuole fare cassa su di noi e il Pubblico Impiego credo a questo punto che molti colleghi seguiranno la mia strada.Ciao


Link sponsorizzati
jackfolla58
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 107
Iscritto il: gio lug 19, 2012 12:40 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda jackfolla58 » gio gen 28, 2016 6:27 pm

Scusate se ripeto la mia situazione: compirò 58 anni a novembre e ho presentato domanda di pensione per dicembre 2016. Per quella data avrò compiuto 36 anni 7 mesi 6 giorni a cui vanno aggiunti 5 anni riscattati. (totale 41 anni 7 mesi e 6 giorni)
Arruolato maggio 1980.
Al 31/12/2011 avevo maturato più del 77 per cento di pensione. La legge Fornero mi ha bloccato.
Sono andato presso il mio Ufficio Amministrativo Contabile e mi hanno riferito che se decido andrò via a dicembre ci rimetterò circa 3200/4000 euro. Non è questo che mi preoccupa, ma sapere se oltre a questa cifra andrò a rimetterci sulla futura mensilità della pensione. Desidererei sapere se ciò corrisponda al vero e se si sulla scorta di quale calcolo.
Grazie per tutti i vostri chiarimenti.
Buona serata


Link sponsorizzati
jackfolla58
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 107
Iscritto il: gio lug 19, 2012 12:40 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda firefox » gio gen 28, 2016 6:39 pm

jackfolla58 ha scritto:Al 31/12/2011 avevo maturato più del 77 per cento di pensione. La legge Fornero mi ha bloccato.
Sono andato presso il mio Ufficio Amministrativo Contabile e mi hanno riferito che se decido andrò via a dicembre ci rimetterò circa 3200/4000 euro. Non è questo che mi preoccupa, ma sapere se oltre a questa cifra andrò a rimetterci sulla futura mensilità della pensione. Desidererei sapere se ciò corrisponda al vero e se si sulla scorta di quale calcolo.
Grazie per tutti i vostri chiarimenti.
Buona serata


A mio avviso ti hanno detto una gran caxxta.
Anche facendo un conto dell'oste al dicembre 2016 a mio avviso hai maturato l'equivalente dell' ex aliquota max dell'80% e quindi NON ci rimetti proprio nulla.
Anzi probabilmente dovendo necessariamente attendere tale data per il meccanismo (età /contributi) avrai sicuramente regalato qualcosa a livello di contributi all'INPS.


Link sponsorizzati
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1306
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda jackfolla58 » gio gen 28, 2016 7:36 pm

Grazie per la risposta firefox, ma forse mi sono spiegato male e chiedo scusa. Il contabile mi ha detto che ci rimetterei solo su Tfs e non sulla mensilità della pensione, mente alcuni colleghi, che dicono di essere ben ferrati in materia, dicono che andrei a rimetterci anche sulla mensilità della pensione. Se ho ben capito la tua risposta io andrò a prendere la pensione senza rimetterci nulla ? Mi confermi
firefox ha scritto:
jackfolla58 ha scritto:Al 31/12/2011 avevo maturato più del 77 per cento di pensione. La legge Fornero mi ha bloccato.
Sono andato presso il mio Ufficio Amministrativo Contabile e mi hanno riferito che se decido andrò via a dicembre ci rimetterò circa 3200/4000 euro. Non è questo che mi preoccupa, ma sapere se oltre a questa cifra andrò a rimetterci sulla futura mensilità della pensione. Desidererei sapere se ciò corrisponda al vero e se si sulla scorta di quale calcolo.
Grazie per tutti i vostri chiarimenti.
Buona serata


A mio avviso ti hanno detto una gran caxxta.
Anche facendo un conto dell'oste al dicembre 2016 a mio avviso hai maturato l'equivalente dell' ex aliquota max dell'80% e quindi NON ci rimetti proprio nulla.
Anzi probabilmente dovendo necessariamente attendere tale data per il meccanismo (età /contributi) avrai sicuramente regalato qualcosa a livello di contributi all'INPS.


Link sponsorizzati
jackfolla58
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 107
Iscritto il: gio lug 19, 2012 12:40 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda firefox » gio gen 28, 2016 8:17 pm

[quote="jackfolla58"]Grazie per la risposta firefox, ma forse mi sono spiegato male e chiedo scusa. Il contabile mi ha detto che ci rimetterei solo su Tfs e non sulla mensilità della pensione, mente alcuni colleghi, che dicono di essere ben ferrati in materia, dicono che andrei a rimetterci anche sulla mensilità della pensione. Se ho ben capito la tua risposta io andrò a prendere la pensione senza rimetterci nulla ? Mi confermi[quote="jackfolla58"]
Si, io NON ho la verità in tasca e NON sono ancora in grado di fare calcoli approfonditi, ma avendo maturato il 77% al 31/12/11 posso assicurati che alla data indicata il tuo max pensionabile l'avrai ampiamente superato e quindi, oltre a NON rimetterci nulla, avrai regalato qualcosa all' INPS.

Però magari attendi chi ne sa sicuramente più del sottoscritto.


Link sponsorizzati
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1306
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda amaranto56 » ven gen 29, 2016 2:30 am

Caro Jack folla 58,sono andato in pensione il 1 giugno 2015 con 58 anni e 10 mesi,grado Brig,arruolamento 1981, moglie e 2 figli e carico.Percepisco una pensione mensile netta di 2.320 euro.Quello che asserisci e' vero per quanto riguarda il solo Tfs,andando via a 58 perderesti 2 anni e circa 2.500 euro...ma il gioco vale la candela? dal 2016 sono ridotte le aliquote pensionistiche il famoso moltiplicatore per chi andava con i limiti ordinamentali e' stato abolito,il pro-rata contributivo e' sparito.Dal mio punto di vista a questo punto appena si maturano i requisiti, scappare via senza voltarsi perché questi giorno dopo giorno inventano solo situazioni penalizzanti per il comparto.Ciao ed in bocca al lupo


Link sponsorizzati
amaranto56
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 239
Iscritto il: gio mag 05, 2011 2:29 pm

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda angri62 » ven gen 29, 2016 5:32 pm

amaranto56 ha scritto:Caro Jack folla 58,sono andato in pensione il 1 giugno 2015 con 58 anni e 10 mesi,grado Brig,arruolamento 1981, moglie e 2 figli e carico.Percepisco una pensione mensile netta di 2.320 euro.Quello che asserisci e' vero per quanto riguarda il solo Tfs,andando via a 58 perderesti 2 anni e circa 2.500 euro...ma il gioco vale la candela? dal 2016 sono ridotte le aliquote pensionistiche il famoso moltiplicatore per chi andava con i limiti ordinamentali e' stato abolito,il pro-rata contributivo e' sparito.Dal mio punto di vista a questo punto appena si maturano i requisiti, scappare via senza voltarsi perché questi giorno dopo giorno inventano solo situazioni penalizzanti per il comparto.Ciao ed in bocca al lupo

===amaranto56, se effettivamente ti sei arruolato nell'81 senza servizi particolari o ricongiunzioni, la cifra netta da te menzionata sarrebbe un utopia per tutti.


Link sponsorizzati
Avatar utente
angri62
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 5214
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: PENSIONE A 60 ANNI CONVIENE ?

Messaggioda gino59 » ven gen 29, 2016 7:26 pm

angri62 ha scritto:
amaranto56 ha scritto:Caro Jack folla 58,sono andato in pensione il 1 giugno 2015 con 58 anni e 10 mesi,grado Brig,arruolamento 1981, moglie e 2 figli e carico.Percepisco una pensione mensile netta di 2.320 euro.Quello che asserisci e' vero per quanto riguarda il solo Tfs,andando via a 58 perderesti 2 anni e circa 2.500 euro...ma il gioco vale la candela? dal 2016 sono ridotte le aliquote pensionistiche il famoso moltiplicatore per chi andava con i limiti ordinamentali e' stato abolito,il pro-rata contributivo e' sparito.Dal mio punto di vista a questo punto appena si maturano i requisiti, scappare via senza voltarsi perché questi giorno dopo giorno inventano solo situazioni penalizzanti per il comparto.Ciao ed in bocca al lupo

===amaranto56, se effettivamente ti sei arruolato nell'81 senza servizi particolari o ricongiunzioni, la cifra netta da te menzionata sarrebbe un utopia per tutti.

=====================================================
L'Amico amaranto56 ha l'asso nella manica...AA1 militare..-


Link sponsorizzati
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9506
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Prossimo

Torna a POLIZIA DI STATO






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 23 ospiti




CSS Valido!