Link sponsorizzati

Passaggio ai ruoli civili - come avviene l'iter?

Passaggio ai ruoli civili - come avviene l'iter?

Messaggioda firefox » ven mar 31, 2017 1:54 pm

Prima delle domande vi dico come avviene ciò nella mia amministrazione.
Il VF che a seguito di visita al CMO è dichiarato inidoneo totale al servizio, quindi con impossibilità di transitare temporaneamente nei ruoli di supporto (da voi ruoli tecnici) viene dispensato/riformato e se ha un tot di anni di contribuzione decide per la pensione, viceversa entro 30 gg - a SCELTA - decide di transitare nel "supporto amministrativo" (da voi ruoli civili) rimanendo nella medesima sede, con assegno NON riassorbibile per compensare la perdita e con progressione di carriera e relativo pensionamento come un qualsiasi impiegato civile dello Stato.

Il DM di nomina/assunzione nel nuovo ruolo generalmente avviene entro 20 gg dall'accettazione del dipendente e quindi NON vi è soluzione di continuità a livello stipendiale.

Quando per motivi X, il DM ritarda sono dolori, poichè il dipendente o ha ferie arretrate e le sfrutta, oppure perderebbe lo stipendio sino alla nuova assunzione.

Da voi mi pare di aver letto che dalla dispensa, una volta accettato dal dipendente il "rulo civile" la risposta dell'amministrazione ha tempi molto più lunghi ed il collega nelle more di ciò NON perde nulla poichè posto in una sorta di aspettativa speciale....è corretto?

Quanto dura questa aspettativa retribuita?

Da quale norma è disciplinata?

Se ho capito male me ne scuso e chiedo come stanno realmente le cose.


Link sponsorizzati
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1269
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Link sponsorizzati
  • Condividi su
  •   Vuoi avere più possibilità di risposta? Condividi questa pagina!
      

Re: Passaggio ai ruoli civili - come avviene l'iter?

Messaggioda firefox » sab apr 01, 2017 10:46 am

Nessuno si esprime????


Link sponsorizzati
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1269
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: Passaggio ai ruoli civili - come avviene l'iter?

Messaggioda angri62 » sab apr 01, 2017 5:07 pm

firefox ha scritto:Prima delle domande vi dico come avviene ciò nella mia amministrazione.
Il VF che a seguito di visita al CMO è dichiarato inidoneo totale al servizio, quindi con impossibilità di transitare temporaneamente nei ruoli di supporto (da voi ruoli tecnici) viene dispensato/riformato e se ha un tot di anni di contribuzione decide per la pensione, viceversa entro 30 gg - a SCELTA - decide di transitare nel "supporto amministrativo" (da voi ruoli civili) rimanendo nella medesima sede, con assegno NON riassorbibile per compensare la perdita e con progressione di carriera e relativo pensionamento come un qualsiasi impiegato civile dello Stato.

Il DM di nomina/assunzione nel nuovo ruolo generalmente avviene entro 20 gg dall'accettazione del dipendente e quindi NON vi è soluzione di continuità a livello stipendiale.

Quando per motivi X, il DM ritarda sono dolori, poichè il dipendente o ha ferie arretrate e le sfrutta, oppure perderebbe lo stipendio sino alla nuova assunzione.

Da voi mi pare di aver letto che dalla dispensa, una volta accettato dal dipendente il "rulo civile" la risposta dell'amministrazione ha tempi molto più lunghi ed il collega nelle more di ciò NON perde nulla poichè posto in una sorta di aspettativa speciale....è corretto?

Quanto dura questa aspettativa retribuita?

Da quale norma è disciplinata?

Se ho capito male me ne scuso e chiedo come stanno realmente le cose.

===POLIZIA PENITENZIARIA
il personale che propone istanza di transito va collocato in aspettativa speciale, ai sensi dell'articolo 76 comma 12, con il trattamento goduto all'atto del giudizio di non idoneità. Le Direzioni, in tal caso, trasmetteranno copia dell'istanza di transito all'organo competente ad emettere il provvedimento di aspettativa: il Provveditorato regionale per il personale in forza agli Istituti, Centri di servizio sociale; Ufficio del Personale per quello in forza presso il Centro Amministrativo “Giuseppe Altavista”, l'Istituto Superiore di Studi Penitenziari, il S.A.D.A.V. e le Scuole di Formazione. L'aspettativa cessa il giorno precedente il provvedimento di dispensa, ovvero, nel caso di transito, il giorno precedente la data di effettiva immissione nel nuovo ruolo;
f) il transito nelle corrispondenti qualifiche di altri ruoli dell'Amministrazione Penitenziaria è subordinato, oltreché all'idoneità fisica all'impiego, anche al superamento delle prove teoriche e pratiche previste dal comma 5 dell'art. 76 del citato decreto legislativo, come stabilito dal D.M. 19 luglio 1994, avuto riguardo al profilo professionale della qualifica richiesta, le cui materie sono quelle elencate nel D.M. 29 luglio 1992, pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 5 del 15 marzo 1993.
La Circolare n. 3484/5934 del 7 agosto 1998 annulla tutte le lettere circolari, attinenti alla materia, di seguito elencate:
1). 12387111.1 del 18 giugno 1993;
2). 21485011.1 dell'8 novembre 1993;
3). 8366211.1 del 15 aprile 1994;
4). 09790812.1 del 7 maggio 1994;
5). 15537311.1 del 6 agosto 1994.


Link sponsorizzati
Avatar utente
angri62
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 5098
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: Passaggio ai ruoli civili - come avviene l'iter?

Messaggioda firefox » sab apr 01, 2017 5:21 pm

angri62 ha scritto:===POLIZIA PENITENZIARIA
il personale che propone istanza di transito va collocato in aspettativa speciale, ai sensi dell'articolo 76 comma 12, con il trattamento goduto all'atto del giudizio di non idoneità. Le Direzioni, in tal caso, trasmetteranno copia dell'istanza di transito all'organo competente ad emettere il provvedimento di aspettativa: il Provveditorato regionale per il personale in forza agli Istituti, Centri di servizio sociale; Ufficio del Personale per quello in forza presso il Centro Amministrativo “Giuseppe Altavista”, l'Istituto Superiore di Studi Penitenziari, il S.A.D.A.V. e le Scuole di Formazione. L'aspettativa cessa il giorno precedente il provvedimento di dispensa, ovvero, nel caso di transito, il giorno precedente la data di effettiva immissione nel nuovo ruolo;
f) il transito nelle corrispondenti qualifiche di altri ruoli dell'Amministrazione Penitenziaria è subordinato, oltreché all'idoneità fisica all'impiego, anche al superamento delle prove teoriche e pratiche previste dal comma 5 dell'art. 76 del citato decreto legislativo, come stabilito dal D.M. 19 luglio 1994, avuto riguardo al profilo professionale della qualifica richiesta, le cui materie sono quelle elencate nel D.M. 29 luglio 1992, pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 5 del 15 marzo 1993.


Grazie...ma quindi si deve sostenere anche delle prove teoriche od è solo una proforma?


Link sponsorizzati
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1269
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: Passaggio ai ruoli civili - come avviene l'iter?

Messaggioda angri62 » sab apr 01, 2017 6:50 pm

firefox ha scritto:
angri62 ha scritto:===POLIZIA PENITENZIARIA
il personale che propone istanza di transito va collocato in aspettativa speciale, ai sensi dell'articolo 76 comma 12, con il trattamento goduto all'atto del giudizio di non idoneità. Le Direzioni, in tal caso, trasmetteranno copia dell'istanza di transito all'organo competente ad emettere il provvedimento di aspettativa: il Provveditorato regionale per il personale in forza agli Istituti, Centri di servizio sociale; Ufficio del Personale per quello in forza presso il Centro Amministrativo “Giuseppe Altavista”, l'Istituto Superiore di Studi Penitenziari, il S.A.D.A.V. e le Scuole di Formazione. L'aspettativa cessa il giorno precedente il provvedimento di dispensa, ovvero, nel caso di transito, il giorno precedente la data di effettiva immissione nel nuovo ruolo;
f) il transito nelle corrispondenti qualifiche di altri ruoli dell'Amministrazione Penitenziaria è subordinato, oltreché all'idoneità fisica all'impiego, anche al superamento delle prove teoriche e pratiche previste dal comma 5 dell'art. 76 del citato decreto legislativo, come stabilito dal D.M. 19 luglio 1994, avuto riguardo al profilo professionale della qualifica richiesta, le cui materie sono quelle elencate nel D.M. 29 luglio 1992, pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 5 del 15 marzo 1993.


Grazie...ma quindi si deve sostenere anche delle prove teoriche od è solo una proforma?

===da notizie apprese, sembra che sia diventato più complesso l'esame da effettuare. se bocciato vai in pensione.


Link sponsorizzati
Avatar utente
angri62
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 5098
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am


Torna a POLIZIA DI STATO






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: avv. Massimo Vitelli, Bing [Bot], Briscola, mardavide e 8 ospiti




CSS Valido!