Link sponsorizzati

Iter burocratico domanda PPO

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda pietro17 » ven mar 07, 2014 8:16 am

Avere consigli dall'INPS, poi se non hai soddisfazione, chiedi si babbo natale sono due favole.
A me, dopo che mi avevano scritto che mi avrebbero accreditato gli arretrati della pensione definitiva, a vice mi dissero che non ne erano sicuri ma, essendo scritto, forse era così.
Saluti.

Inviato dal mio 01_v89_jbl1a698 utilizzando Tapatalk


Link sponsorizzati
Avatar utente
pietro17
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2608
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Link sponsorizzati
  • Condividi su
  •   Vuoi avere più possibilità di risposta? Condividi questa pagina!
      

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda ZioSam » ven mar 07, 2014 8:47 am

Hai ragione Pietro, ma siccome il verbale di riforma è sicuramente mal compilato è meglio sentire prima cosa gli dicono all'INPS anche perché l'unica patologia SI dipendente non è stata manco menzionata su quel verbale.


Link sponsorizzati
ZioSam
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 684
Iscritto il: ven ago 09, 2013 4:21 pm

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda ZioSam » ven mar 07, 2014 8:50 am

Poi, è importante trovare proprio la persona che tratta la specifica pratica, quantomeno si presume che ne abbia cognizione di causa.


Link sponsorizzati
ZioSam
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 684
Iscritto il: ven ago 09, 2013 4:21 pm

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda pietro17 » ven mar 07, 2014 8:57 am

Quello è pacifico Zio Sam, trovare la persona giusta.
Saluti

Inviato dal mio 01_v89_jbl1a698 utilizzando Tapatalk


Link sponsorizzati
Avatar utente
pietro17
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2608
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda ispanico2 » sab mar 08, 2014 12:20 am

Ciao ZioSam, Allego il Verb. della CMO del 2010 ( aggravamento + inertdipendenza ) se potresti dargli un occhiata e farmi sapere qualcosa, Grazie, Ciao.


Link sponsorizzati
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
ispanico2
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mer feb 26, 2014 1:01 am

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda ZioSam » sab mar 08, 2014 1:04 am

Da quello che vedo è un aggravamento e NON una interdipendenza.
Lo si capisce dal fatto che hanno scritto tra parentesi "per constatato aggravamento" e dal fatto che citano che da una precedente ascrivibilità di tabella "B" (quella declassata dal CPPO) passi ad una nuova ascrivibilità di tabella A/8^.

Per sicurezza riesci anche ad allegare la parte dove normalmente si esprimono per l'interdipendenza (ti avevo specificato alcuni post fa dove guardare).

Comunque, salvo sorprese che potrebbero scaturire dal resto del verbale, dovresti essere a posto.

Vai all'INPS e dì agli addetti che la 1 del verbale di riforma corrisponde all'aggravamento citato in questo verbale che scaturisce dalla Lombosciatalgia sx da ernia discale L4-L5 riconosciuta SI dipendente con verbale AB27 e decretata SI dipendente con decreto del 89 su conforme parere del ex C.P.P.O..

In definitiva:
- il verbale AB27
- il decreto del 89
- il verbale BL/B n. 1908
- il verbale di riforma,
sono gli atti che ti garantiscono la PPO a vita.

Ciao


Link sponsorizzati
ZioSam
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 684
Iscritto il: ven ago 09, 2013 4:21 pm

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda STANCHISSIMO » sab mar 08, 2014 1:06 am

Buonanotte

Inviato via Tapatalk.


Link sponsorizzati
Avatar utente
STANCHISSIMO
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 795
Iscritto il: ven ago 09, 2013 9:07 pm

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda ispanico2 » sab mar 08, 2014 2:16 am

Ciao ZioSam, quanto affermi mi rallegra tantissimo, inoltre mi hai chiesto se potevo allegarti la parte dove si esprimevano per l'interdipendenza, nella parte che avevi specificato alcuni post fa, ho riletto i tuoi post
"Dovrebbe essere scritto a pagina 3, "QUADRO A: GIUDIZIO E/O CONSIDERAZIONI SULL'ACCERTAMENTO DIAGNOSTICO MEDICO-LEGALE DI INFERMITA'/LESIONI AI FINI DEL RICONOSCIMENTO DELLA DIPENDENZA DA CAUSA DI SERVIZIO"
Ti allego parte del verbale di riforma che ho estrapolato, io ci capisco poco, grazie ZioSam, ciao a presto.


Link sponsorizzati
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
ispanico2
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mer feb 26, 2014 1:01 am

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda ZioSam » sab mar 08, 2014 9:31 pm

Ti ho mandato mail.
Tutto a posto!!!


Link sponsorizzati
ZioSam
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 684
Iscritto il: ven ago 09, 2013 4:21 pm

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda ispanico2 » mar mar 11, 2014 6:42 pm

Ciao ZioSam, mi sono recato all'INPS, mi hanno detto che senza parere non possono fare niente.
Ti ho inviato una Mail. Ciao.


Link sponsorizzati
ispanico2
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mer feb 26, 2014 1:01 am

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda alex59 » gio mar 20, 2014 6:53 pm

Per ispanico2 ed altri eventuali... , ti illustro il mio caso che può esserti utile, specialmente sulle tempistiche:
Anno 1999: Riconosciuta Causa di servizio dalla CMO per patologia ascrivibile alla Tab. a, 8^ categoria. Successivamente, nel 2002, l'Amministrazione mi concedeva Equo I., dopo aver avuto parere favorevole del Comitato di verifica di cui al DPR 461/2001(..l'Amministrazione l'aveva mandato al C. di V. perché avevo fatto successiva istanza di E.I., appunto nel 2001..)
Anno 2008 (settembre): fatta domanda di aggravamento/interdipendenza (purtroppo ho aggiunto interdipendenza, sbagliando...!), la CMO territorialmente competente, a giugno 2009 mi ascrive un "aggravamento" alla 6^ ctg. L'Amministrazione centrale il 4.05.2010 mi notifica che: ....."... VISTO il parere del Comitato di verifica per le cause di servizio espresso nella seduta n. 98/201 del 12.04.2010, dal quale si rileva che l'infermità .. omissis .."NON E' LUOGO A PRONUNCIA", trattandosi di una descrizione menomativa dell'integrità fisica da considerarsi diretta conseguenza e aggravamento della precedente infermità .." omissis.." sulla quale il Comitato ha già espresso parere...."
Quindi, nel mio caso l'Amministrazione ha dovuto inviare il carteggio sanitario anche al C. di V., perché io lo reputavo una interdipendenza. Quest'ultimo però, preso atto che era un aggravamento (e non una interdipendenza), non si è di fatto espresso (però lo ha comunicato!).
In conclusione, volevo altresì sottolineare che il soggetto attivo è l'Amministrazione, che è tenuta a richiedere i pronunciamenti alle CMO, eppoi eventualmente al Comitato di verifica, che nel mio caso sono avvenuti alquanto celermente (anche perché da me tampinata per bene...!!!).
Saluti.


Link sponsorizzati
alex59
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 119
Iscritto il: mer set 21, 2011 11:47 am

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda Bustil58 » dom giu 01, 2014 8:44 am

Buongiorno a tutti. Scusate se mi intrometto.
Nel 2003 feci domanda per il riconoscimento di una causa di servizio. Qualche giorno fa ho ricevuto un decreto del Ministero della Difesa, tramite Legione Carabinieri da cui prima dipendevo, che attesta che l'infermità "NOTE DI SPENDILOARTROSI DIFFUSA CON DISCOPATIA C6-C7 E L5-S1 è stata riconosciuta SI dipendente da fatti di servizio, solo ai fini del trattamento pensionistico di privilegio.
Allegato al decreto c'è il verbale del COMITATO DI VERIFICA che delibera di esprimere il chiesto parere nel senso indicato in parte motiva.
Nello stesso decreto non mi è stato concesso l'equo indennizzo poiché a suo tempo feci la domanda per il riconoscimento oltre i sei mesi da quando sono venuto a conoscenza dell'infermità (cioè dalla data del certificato medico) comunque questo non mi importa granchè.
Premetto che nel frattempo, nel 2009, sono andato in pensione per riforma ma per altra patologia,e sono trascorsi quasi 5 anni.
Volevo chiedere. Per ottenere la P.P.O., qual'è la prassi da seguire? Devo fare domanda all'Inps mandando copia del decreto e a seguito di questo chiederà documentazione agli organi superiori, o è una cosa automatica? (dubito). Ringrazio anticipatamente.


Link sponsorizzati
Bustil58
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 6
Iscritto il: lun mag 26, 2014 3:43 pm

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda gino59 » dom giu 01, 2014 10:55 pm

gino59 ha scritto:
ispanico2 ha scritto:Egregi colleghi buongiorno, ringrazio anticipatamente e porgo cordiali e affettuosi saluti a tutti, soprattutto agli organizzatori di questo Forum, che trovo molto interssante e istruttivo.
Sono un 1° M.llo E.I. in congedo da circa due anni e mezzo " Riformato" nel 2011 , mi sono appena iscritto a questo forum e se possibile vorrei porre un quesito sulla pensione privilegiata, cercando di essere piu' chiaro possibile.
Nel 1985 mi è stata riconosciuta una dipendenza da c.s. dalla CMO di Udine ascrivibile a 8^ Massima per "Lombosciatalgia sx operato di ernia discale L4 - L5, chiesto equo indennizzo e riconosciuto, ma il Comitato per le pens. privileg.(Roma) mi ha declassato la patologia a Tab. B, ho percepito circa (980.00 Mila lire).
Nel 1986 mi è stata riconosciuta un altra patologia " Ulcera Duodenale in atto guarita" senza nessuna ascrivibilità.
Dopo un lungo periodo di servizio e vari anni di sofferenza per entrambe le patologie, nel 2008 dopo un lungo periodo di convalescenza per “persistente Lombosciatalgia da ernia discale Recidiva L4 – L5 - L5- S1 che ha provocato una radiculopatia sx con sofferenza muscolare, chiedo una interdipendenza/aggravamento mi è stata riconosciuta dalla CMO di Caserta una “SPONDILARTROSI DIFFUSA CON DISCOPATIE IN SOGGETTO CON ESITI DI INTERVENTO PER ERNIE DISCALE L4 – L5 - L5- S1” riconosciuta in Pejus nel 2010 ed ascritta ad 8^ cat. Tab A.
Nel 2011 allo scadere del periodo massimo di aspettativa, la CMO di Caserta, vista la possibile Riforma, mi valuta per Tutte le patologie sofferenti ed ha confermato la :
1ª ) “SPONDILARTROSI DIFFUSA CON DISCOPATIE IN SOGGETTO CON ESITI DI INTERVENTO PER ERNIE DISCALE L4 – L5 - L5- S1” ( 8^ Tab A )
2ª) GASTRODUODENITE CRONICA ( 7^ Tab A riconosciuta in PEIUS)

Cari colleghi, esposto quanto sopra, e non avendo in possesso nessun decreto definitivo della commissione di verifica.
Chiedo se le sopracitate patologie,anche se riconosciute dalla CMO di Caserta (AGGRAVATE) , dovranno ripassare dalla Commissione di Verifica per il parere finale con il rischio che non vengano riconosciute , o essendo già state riconosciute nel 1985/1986 e riconosciute aggravate nel 2010/2011.
Ho fatto domanda di pensione privilegiata nel Dicembre 2011 e l’Inpdap ha chiesto i verbali definitivi della Comm. Di Verifica che il sottoscritto a tutt’oggi ancora non ne sono in possesso.
Quindi mi chiedo, Quale sarà l’iter burocratico che farà la mia domanda di PPO.
Un caloroso ringraziamento a tutti coloro che sapranno consigliarmi cosa fare ed o se sarà il caso di rivolgermi ad uno studio legale nei pressi della Capitale per accelerare l’ITER prima che mi venga respinta la domanda??.
Grazie.
ALLEGO FILE TABELLE VERBALE RIFORMA

==========================================================

....L'iter (madre) principale è questa:-

INPDAP27__pensione_privilegio.pdf

=====================================================================


Re: Iter burocratico domanda PPO
Messaggioda Bustil58 » dom giu 01, 2014 7:44 am

Buongiorno a tutti. Scusate se mi intrometto.
Nel 2003 feci domanda per il riconoscimento di una causa di servizio. Qualche giorno fa ho ricevuto un decreto del Ministero della Difesa, tramite Legione Carabinieri da cui prima dipendevo, che attesta che l'infermità "NOTE DI SPENDILOARTROSI DIFFUSA CON DISCOPATIA C6-C7 E L5-S1 è stata riconosciuta SI dipendente da fatti di servizio, solo ai fini del trattamento pensionistico di privilegio.
Allegato al decreto c'è il verbale del COMITATO DI VERIFICA che delibera di esprimere il chiesto parere nel senso indicato in parte motiva.
Nello stesso decreto non mi è stato concesso l'equo indennizzo poiché a suo tempo feci la domanda per il riconoscimento oltre i sei mesi da quando sono venuto a conoscenza dell'infermità (cioè dalla data del certificato medico) comunque questo non mi importa granchè.
Premetto che nel frattempo, nel 2009, sono andato in pensione per riforma ma per altra patologia,e sono trascorsi quasi 5 anni.
Volevo chiedere. Per ottenere la P.P.O., qual'è la prassi da seguire? Devo fare domanda all'Inps mandando copia del decreto e a seguito di questo chiederà documentazione agli organi superiori, o è una cosa automatica? (dubito). Ringrazio anticipatamente.


Link sponsorizzati
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9530
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda nessunatutela » lun giu 02, 2014 6:33 pm

Buonasera a tutti, nel 2010 con decreto Ministeriale mi sono state riconosciute alcune patologie a causa del servizio prestato.
Nel 2012 ho presentato istanza al ex INPDAP per ottenere la pensione privilegiata, ad oggi a distanza di due anni non ho avuto ancora nulla.
COSA DEVO FARE PER OTTENERE CIò CHE MI SPETTA DI DIRITTO ?????
Qualcuno potrebbe suggerirmi come comportarmi????
Grazie un saluto a tutti.


Link sponsorizzati
nessunatutela
 

Re: Iter burocratico domanda PPO

Messaggioda alex59 » mar giu 03, 2014 2:32 pm

nessunatutela ha scritto:Buonasera a tutti, nel 2010 con decreto Ministeriale mi sono state riconosciute alcune patologie a causa del servizio prestato.
Nel 2012 ho presentato istanza al ex INPDAP per ottenere la pensione privilegiata, ad oggi a distanza di due anni non ho avuto ancora nulla.
COSA DEVO FARE PER OTTENERE CIò CHE MI SPETTA DI DIRITTO ?????
Qualcuno potrebbe suggerirmi come comportarmi????
Grazie un saluto a tutti.

Ciao "nessunatutela"..., io, dispensato a luglio 2013 - e quindi non per causa di servizio, 1) ho fatta istanza all'INPS-Gestione dipendenti pubblici nel novembre 2013, presentata on-line, con invio cartaceo alla mia ex Amministrazione, di P.P.O. per patologia riconosciuta C. di S. nel 2002 anche dal Comitato di Verifica, ed ascritta a ctg. 8^, Tab. A.,
2) Dopo ca. 1 mese, a dicembre 2013, l'INPS chiede alla mia ex Amm.ne (inviandomi copia per conoscenza), di fargli avere "notizia relativamente al nesso causale tra le infermità" con relativo carteggio.
3) Nell'aprile del corrente anno, la stessa mia ex Amm.ne, risponde all'INPS (e a me per conoscenza) inviandogli il carteggio, facendogli presente che se mi verrà riconosciuta PPO, si dovrà provvedere al recupero del 50% dell'Equo Indennizzo...;
4) Dopo ca. un mese, maggio '14, L'INPS richiede alla CMO competente per territorio di chiamarmi a visita (inviandomene copia per conoscenza), chiaramente per accertare se ci sono ancora i presupposti della invalidità precedentemente riconosciuta...
Penso che dovresti sentire la tua ex Amm.ne (anche informalmente, eppoi eventualmente gli formalizzi l'enorme ritardo), cosa sta spettando ad inviare la pratica all'INPS, visto che nel mio caso l'INPS ha dimostrato di non aver assolutamente dormito sulla pratica....
Saluti. Alex59


Link sponsorizzati
alex59
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 119
Iscritto il: mer set 21, 2011 11:47 am

PrecedenteProssimo

Torna a MARESCIALLI






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Berna60 e 7 ospiti




CSS Valido!