Link sponsorizzati

Prescrizione reato "Indagato". Proc. disciplinare si o no?

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte all'Avv. Carta verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con l'avvocato ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.

Prescrizione reato "Indagato". Proc. disciplinare si o no?

Messaggioda Mogol » gio lug 13, 2017 3:39 pm

Pregiatissimo avvocato,
ho cercato ovunque nelle varie sezioni del sito, ma non ho trovato una risposta idonea riguardo l'argomento che vorrei proporre, che è stato oggetto di discussione così, per caso, tra me ed altri colleghi.
Il quesito è questo, tanto per fare un esempio:
un militare dell'Arma dei Carabinieri, viene a conoscenza di essere "indagato" per reati penali a seguito di una richiesta presentata personalmente alla procura della repubblica, ex 335.
Conseguentemente, secondo quanto stabilito dall'ordinamento militare, informa il suo comando del fatto di essere venuto a conoscenza di essere stato iscritto sul registro degli indagati da circa tre anni (il reato si prescrive in 4).
Durante questo periodo non è accaduto nulla, ma succede che il militare, si trova ad essere "prosciolto" per intervenuta prescrizione del reato, senza mai essere stato "rinviato a giudizio", ovvero, senza che sia mai stata esercitata l'azione penale nei suoi confronti e, quindi, senza aver mai assunto il ruolo di "imputato".

Cercando sui vari siti, è stato messo in discussione quanto deciso dal Consiglio di Stato in sede plenaria, il 29.01.2009, ovvero:

[...] un principio cardine nei rapporti, invero complessi, tra il procedimento penale e quello amministrativo-disciplinare; presupposto ostativo all'attivazione o alla prosecuzione del procedimento disciplinare è l'esercizio dell'azione penale, il che si realizza con la richiesta del pubblico ministero di rinvio a giudizio a norma dell'art. 416 c.p.p. e con gli altri atti penal-processuali equivalenti. Due erano gli orientamenti contrastanti.
- La legittimità di una sanzione disciplinare irrogata prima dell'acquisizione della qualità di imputato con la richiesta di rinvio a giudizio del P.m.
- La legittimità della sanzione disciplinare irrogata unicamente all'esito del processo penale definito con sentenza passata in giudicato.
La questione peraltro, seppur analizzata in riferimento a personale della polizia di Stato, trattandosi nel caso di specie di dirigente di pubblica sicurezza è evidentemente per analogia, applicabile anche all'ordinamento militare, trattandosi comunque di principi generali afferenti al pubblico impiego. [...]

In pratica: un militare nel 2015, scopre di essere indagato per un reato commesso nel 2012, che si prescrive nel 2016. Nel 2016 il reato si prescrive, viene pronunciata sentenza di archiviazione per intervenuta prescrizione, ma lui non è mai stato "imputato".

Come si dovrebbe comportare l'Arma? Dovrà instaurare comunque un procedimento disciplinare?

Grazie per l'eventuale risposta.


Link sponsorizzati
Mogol
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mar lug 04, 2017 1:02 pm

Link sponsorizzati
  • Condividi su
  •   Vuoi avere più possibilità di risposta? Condividi questa pagina!
      

Re: Prescrizione reato "Indagato". Proc. disciplinare si o n

Messaggioda skywalker » lun lug 17, 2017 11:17 am

Buongiorno. In attesa del parere qualificato del Dr. Carta, con i pochi dati che fornisci è difficile avere un'opinione. Di che reato si tratta? E' colposo? Chi ha fatto la denuncia? Comunque,dai pochi dati che fornisci, emerge che non sei mai stato sospeso dal servizio dopo che l'amministrazione è venuta a sapere della situazione e quindi fino ad oggi stai tranquillo. A seguito dell'archiviazione per prescrizione, l'amministrazione potrebbe dare corso ad una azione disciplinare nei tuoi confronti poichè non sei stato dichiarato "innocente" e quindi prosciolto da tutte le accuse. E' la triste situazione di chi indossando una divisa serve lo stato: se accade ad un cittadino qualunque o ad un politico la prescrizione lo salva da ogni problema! Per noi purtroppo no.......Teoricamente si potrebbe essere sanzionati disciplinarmente anche se il fatto non avesse rilevanza penale. E' preclusa l'azione penale solo con sentenza di piena assoluzione per non aver commesso il fatto. Bella l'italia


Link sponsorizzati
Avatar utente
skywalker
Disponibile
Disponibile
 
Messaggi: 45
Iscritto il: sab lug 12, 2014 9:53 am


Torna a L'AVVOCATO RISPONDE






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti




CSS Valido!