Link sponsorizzati

LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda DINO72 » lun gen 04, 2016 7:08 pm

CIAO ALEX OGGI HO CHIAMATO IL CAL CENTER E GLI HO ESPOSTO LA NOSTRA PROBLEMATICA CHIEDENDOGLI DI CONSULTARE IL Mess. INPS n. 5901 del 24 settembre 2015 E MI HANNO CONFERMATO CHE POSSIAMO LAVORARE CON LE RIDUZIONI DI PENSIONE STABILITE IN MATERIA DI CUMOLO CON PENSIONE DI INABILITà ALLE MANSIONI LAVORATIVE.


Link sponsorizzati
DINO72
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sab mar 30, 2013 12:32 am

Link sponsorizzati
  • Condividi su
  •   Vuoi avere più possibilità di risposta? Condividi questa pagina!
      

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda Alex2010 » lun gen 04, 2016 7:59 pm

DINO72 ha scritto:CIAO ALEX OGGI HO CHIAMATO IL CAL CENTER E GLI HO ESPOSTO LA NOSTRA PROBLEMATICA CHIEDENDOGLI DI CONSULTARE IL Mess. INPS n. 5901 del 24 settembre 2015 E MI HANNO CONFERMATO CHE POSSIAMO LAVORARE CON LE RIDUZIONI DI PENSIONE STABILITE IN MATERIA DI CUMOLO CON PENSIONE DI INABILITà ALLE MANSIONI LAVORATIVE.

Ottima notizia !!!!
Anche se il mio consiglio è comunque quello di farsi mettere tutto "nero su bianco"....dalla propria sede di competenza....in modo da evitare future brutte sorprese.
A tal proposito, potremmo anche pensare di realizzare una "lettera pro-forma" da inviare per confrontare poi le risposte (io non ho trovato la mia vecchia raccomandata sul pc ma ho il cartaceo, al limite posso riscriverla e poi aggiornarla....solo che questo è un periodo dove il tempo scarseggia un pò...quindi non ho idea di quando riuscirò!!!)
Secondo me comunque non ci sono problemi come lavoratore autonomo (di qualsivoglia natura), forse qualche scocciatura potrebbe esserci da dipendente privato....ma non è detto!!!

Non ho idea invece se tra i dipendenti è inclusa anche la possibilità di essere "dipendente statale"....senza andare incontro alla revoca della pensione....ma in quel caso nei casi di pensione "minima" potrebbe comunque valerne la pena...nei casi sopra i 1000 euro non conviene di sicuro!!!

C'è poi da stare attenti in caso di evantuale versamento di contributi al far in modo che finiscano nel canale giusto in modo da trasformare un domani (un domani molto lontano) la pensione post_riforma in pensione ordinaria...con l'adeguamento economico in base ai contributi versati strada facendo.


Link sponsorizzati
Alex2010
Riferimento
Riferimento
 
Messaggi: 310
Iscritto il: lun nov 22, 2010 4:56 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda Georges » mar gen 05, 2016 6:29 pm

Alex ti ho scritto in privato


Link sponsorizzati
Georges
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 14
Iscritto il: dom lug 12, 2015 12:32 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda Alex2010 » sab gen 09, 2016 1:20 pm

Georges ha scritto:Alex ti ho scritto in privato

Ciao Georges ho appena visto.... ;-)
Detto questo, e fermo restando che purtroppo relativamente a quanto mi hai chiesto non sono in grado di "assicurarti" nulla, ti inviterei a postare il quesito qui nel forum.....se vuoi approfondire il discorso.....

Non me ne volere, se non approfondisco in privato, ma considero i messaggi privati un qualcosa di "particolare" da utilizzare solo in casi specifico-estremi, per i casi generali ritengo che lo spirito del forum debba essere quello di condividere (senza impegno per nessuno ed ognuno con le proprie possibilità) dubbi e certezze, domande e risposte, etc....

Scusami se forse posso sembrare un pò brusco in questo, ma non mi piace "non condividere" conoscenze che possono essere utili a tutti.....visto che anche io grazie a questo spirito del forum ho scoperto molte cose.....quindi in qualche modo ne sono debitore.....e pertanto non intendo "tradire" questo spirito di collaborazione/condivisione...!!!!

Ti chiedo ancora "scusa"....ma a certi "valori" non riesco a soprassedere.....quindi se capirai la mia posizione....posta il tutto in questa sede (o in altro thread) ....ed approfondiremo (provando magari a risolvere) con piacere il tuo/nostro problema/quesito tutti insieme :-) :-) :-)


Link sponsorizzati
Alex2010
Riferimento
Riferimento
 
Messaggi: 310
Iscritto il: lun nov 22, 2010 4:56 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda Georges » dom gen 10, 2016 7:53 pm

Hai perfettamente ragione, ho preferito il messaggio privato perchè ho inserito delle informazioni personali che possiamo benissimo tralasciare ed esporre il problema qui, così potrai dirmi come la pensi tu e gli altri amici del forum.
Allora veniamo al problema....
autonomo e quest'anno dovrò aprire sicuramente la partita iva. Non credo che sia necessario farci mettere per iscritto dell'Inps che si può lavorare dopo la riforma, in quanto il mess. 5901 del 24.09.2015 definisce in modo chiaro le regole. A tal proposito mi confermi che se non si superano i 6.022,68 euro annui (corrispondenti al trattamento minimo del fondo pensioni lavoratori dipendenti) non vi è decurtazione della pensione e neanche l'obbligo di dichiarare il reddito all'Inps con il modulo 503 AUT?


Link sponsorizzati
Georges
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 14
Iscritto il: dom lug 12, 2015 12:32 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda Alex2010 » lun gen 11, 2016 12:52 am

Georges ha scritto:autonomo e quest'anno dovrò aprire sicuramente la partita iva. Non credo che sia necessario farci mettere per iscritto dell'Inps che si può lavorare dopo la riforma, in quanto il mess. 5901 del 24.09.2015 definisce in modo chiaro le regole.

Ovviamente la legge "in teoria" parla chiaro, quindi farsi mettere per iscritto come opererà l'inps è una scelta del tutto personale.
Detto questo, io in genere preferisco "prevenire" che "curare".... quindi prima di essere magari costretto a correre dietro per vie legali ad un eventuale sospensione/revoca della pensione preferirei sapere come opererà la mia sede di competenza in modo da potermi eventualmente trovare in una posizione di "vantaggio" in caso di contenzioso.
DIciamo che avere qualcosa di scritto è una sicurezza in più, non averlo può non essere un problema come al contrario esserlo, a seconda delle competenze di chi tratterà la pratica!!!

Georges ha scritto:A tal proposito mi confermi che se non si superano i 6.022,68 euro annui (corrispondenti al trattamento minimo del fondo pensioni lavoratori dipendenti) non vi è decurtazione della pensione e neanche l'obbligo di dichiarare il reddito all'Inps con il modulo 503 AUT?

Da questo punto di vista non saprei dirti perchè non ho mai approfondito la questione.
Ad ogni modo io avevo capito che le decurtazioni avvengono praticamente sempre, relativamente alla parte pensionistica eccedente il trattamento minimo.....oltre alle ulteriori tassazioni irpef che verrebbero applicate per via del cumulo (a livello di reddito imponibile) tra pensione e reddito autonomo e/o dipendente.


Link sponsorizzati
Alex2010
Riferimento
Riferimento
 
Messaggi: 310
Iscritto il: lun nov 22, 2010 4:56 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda Admin » lun gen 11, 2016 11:10 am

Confermo che è sempre meglio mettere nero su bianco e "pretendere" una risposta ufficiale DALL'INPS Gestione Dipendenti Pubblici (ex INPDAP). Tempo fa un mio amico avanzò un'istanza in tal senso anche in virtù della poca chiarezza della norma. Ottenne dalla sua sede provinciale ampie assicurazioni (ovviamente per iscritto) circa la perfetta compatibilità tra il lavoro svolto dopo la riforma (non idoneo al SMI idoneo ai ruoli civili) e la pensione, con le decurtazioni applicabili caso per caso.

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk


Link sponsorizzati
Immagine
Avatar utente
Admin
Site Admin
Site Admin
 
Messaggi: 399
Iscritto il: sab ott 13, 2007 4:10 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda Alex2010 » lun gen 11, 2016 1:53 pm

Admin ha scritto: Tempo fa un mio amico avanzò un'istanza in tal senso anche in virtù della poca chiarezza della norma.

Admin, sarebbe possibile recuperare la lettera (ovviamente con tutti i dati oscurati) che è stata inviata alla sede INPS? Perchè ho visto che nel forum è presente effettivamente la risposta, ma non ho mai trovato la domanda presentata.
Io vorrei inoltrarne (e se lo facessimo in più persone sarebbe una bella certezza in più) una simile in modo da vedere che risposta ricevo....e magari confrontare.....con gli altri!!!!
Chiedo inoltre una precisazione, la letterà è stata inviata alla sede di competenza o a quella centrale di Roma?
Grazie per la disponibilità.


Link sponsorizzati
Alex2010
Riferimento
Riferimento
 
Messaggi: 310
Iscritto il: lun nov 22, 2010 4:56 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda gino59 » lun gen 11, 2016 9:12 pm

Alex2010 ha scritto:
Admin ha scritto: Tempo fa un mio amico avanzò un'istanza in tal senso anche in virtù della poca chiarezza della norma.

Admin, sarebbe possibile recuperare la lettera (ovviamente con tutti i dati oscurati) che è stata inviata alla sede INPS? Perchè ho visto che nel forum è presente effettivamente la risposta, ma non ho mai trovato la domanda presentata.
Io vorrei inoltrarne (e se lo facessimo in più persone sarebbe una bella certezza in più) una simile in modo da vedere che risposta ricevo....e magari confrontare.....con gli altri!!!!
Chiedo inoltre una precisazione, la letterà è stata inviata alla sede di competenza o a quella centrale di Roma?
Grazie per la disponibilità.

=================================

Risposta-INPS.pdf


Link sponsorizzati
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9554
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda Admin » mar gen 12, 2016 9:42 am

Alex2010 ha scritto:Admin, sarebbe possibile recuperare la lettera (ovviamente con tutti i dati oscurati) che è stata inviata alla sede INPS? Perchè ho visto che nel forum è presente effettivamente la risposta, ma non ho mai trovato la domanda presentata.
Io vorrei inoltrarne (e se lo facessimo in più persone sarebbe una bella certezza in più) una simile in modo da vedere che risposta ricevo....e magari confrontare.....con gli altri!!!!
Chiedo inoltre una precisazione, la letterà è stata inviata alla sede di competenza o a quella centrale di Roma?
Grazie per la disponibilità.


Salve Alex, come ho scritto nel mio post l'istanza fu presentata dal mio amico alla sede provinciale (che è comunque quella deputata a svolgere determinati controlli). L'istanza fu presentata perchè, nonostante la riforma prevedesse comunque l'idoneità al passaggio al ruolo civile, nella determinazione dell'INPDAP veniva citato il comma 12 art. 2 della 335/95 che - da una parte - prevede il calcolo dell'importo pensionistico "in misura pari a quella che sarebbe spettata all'atto del compimento dei limiti di eta' previsti per il collocamento a riposo" mentre - dall'altra - il divieto di svolgere un'attività lavorativa.

Dato che la sua pensione fu calcolata - invece - in base agli anni da lui prestati in servizio (compresi i figurativi) si appalesava un'evidente contraddizione con la norma invocata. L'INPDAP provinciale in pratica chiarì che la dispensa doveva intendersi dalle mansioni svolte in servizio e non già come inabilità assoluta ad ogni attività lavorativa, sconfessando per iscritto la norma richiamata dalla 335/95 specificata nella determina (vedi la risposta allegata da Gino). Purtroppo mi trovo fuori sede e non sono in grado di fornire il testo dell'istanza del mio amico (peraltro molto semplice e lineare).


Link sponsorizzati
Immagine
Avatar utente
Admin
Site Admin
Site Admin
 
Messaggi: 399
Iscritto il: sab ott 13, 2007 4:10 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda DINO72 » gio gen 14, 2016 7:57 pm

ciao alex, lunedi ho avuto un colloquio con la direttrice dell'inps della mia città, e mostrandogli il messaggio dell'inps descritto magnificamente da rambo, mi ha fatto capire che quello che sosteniamo noi e VERO!!!Però, come al solito, si riservata di darmi una risposta, nero su bianco, perchè ha mandato un quesito alla direzione generela di Milano, sto aspettando con ansia questa risposta e appena ne avrò notizia ti informo di tutto.ciao


Link sponsorizzati
DINO72
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sab mar 30, 2013 12:32 am

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda gino59 » gio gen 14, 2016 8:14 pm

DINO72 ha scritto:ciao alex, lunedi ho avuto un colloquio con la direttrice dell'inps della mia città, e mostrandogli il messaggio dell'inps descritto magnificamente da rambo, mi ha fatto capire che quello che sosteniamo noi e VERO!!!Però, come al solito, si riservata di darmi una risposta, nero su bianco, perchè ha mandato un quesito alla direzione generela di Milano, sto aspettando con ansia questa risposta e appena ne avrò notizia ti informo di tutto.ciao

====================================
Così si fa....BRAVOOOOOOOOOOOOOOOO


Link sponsorizzati
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9554
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda DINO72 » ven gen 15, 2016 7:39 am

GRAZIE GINO!!!!!IL TUO INTERVENTO E SEMPRE APPREZZATO!BUONA GIORNATA


Link sponsorizzati
DINO72
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sab mar 30, 2013 12:32 am

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda Alex2010 » gio gen 28, 2016 1:17 pm

DINO72 ha scritto:lunedi ho avuto un colloquio con la direttrice dell'inps della mia città...[..]...mi ha fatto capire che quello che sosteniamo noi e VERO....[....] si è riservata di darmi una risposta, nero su bianco, perchè ha mandato un quesito alla direzione generela di Milano....[...] appena ne avrò notizia ti informo di tutto.ciao

Bravissimo DINO. :-)
Ottenere qualcosa di scritto nero su bianco potrebbe aprire molte strade per il futuro di tutti noi.
Io purtroppo è un periodo che ho pochissimo tempo (ed un pò troppi problemini), quindi sono sia un pò assente dal forum che fermo dal lato INPS.
Spero quanto prima di potermi rimettere in carreggiata.
Nel frattempo leggo con piacere eventuali aggiornamenti che dovessero nascere :-) :-) :-)
Un saluto a Tutti. ;-)


Link sponsorizzati
Alex2010
Riferimento
Riferimento
 
Messaggi: 310
Iscritto il: lun nov 22, 2010 4:56 pm

Re: LAVORARE DOPO LA PENSIONE PER RIFORMA

Messaggioda DINO72 » ven feb 05, 2016 3:01 pm

Buongiorno a tutti, questa mattina sono stato a colloquio con la direttrice inps della mia città e buone notizie, con la pensione di inabilità alle mansioni lavorative si può lavorare!!tutto questo riportato nero su bianco seguito quesito esposto alla direzione nazionale dell'inps di Roma. che conferma la tesi di molti di voi.Ma vi confermo le riduzioni di pensione del 30% (lavoratore autonomo) e 50% (lavoro dipendente).Caio


Link sponsorizzati
DINO72
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sab mar 30, 2013 12:32 am

PrecedenteProssimo

Torna a L'AVVOCATO RISPONDE






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti




CSS Valido!