Link sponsorizzati

Discopatia non stabilizzata non ascritta a tabella

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte all'Avv. Carta verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con l'avvocato ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.

Discopatia non stabilizzata non ascritta a tabella

Messaggioda Militarhouse74 » mer mag 10, 2017 1:37 am

Buonasera sono un vsp 8 corso,dopo l'attivita facendo uno sforzo senti un piccolo dolore alla zona cervicale e lombare continuai a lavorare ma al 5^ giorno rimasi con il collo con una mobilita cervicale ridotta,e con delle fitte nella zona lombare,feci rx rachide cervicale e lombare dove si evidenziavano varie protrusioni discali a livello cronico,feci anche rmn dove mi hanno riscontrato 13 ernie e facendo emg arti inferiori e superiori si riscontrano danni degenerativi ad entrambe le zone mi chiamano ad un anno dalla presentazione per la causa di servizio ma dato che la patologia non era stabilizzata non mi hanno ascrivere in tabella,a breve dovro essere ricoverato per l'intervento a lombosacrale e cervicale ho gia avuto 255 giorni di convalescenza rischio riforma,ruolo civile,preciso ho fatto tutte terapie possibili dalla fisioterapia ad infiltrazioni e sto facendo terapia del dolore da piu di un anno senza avere nessun beneficio.
Chiedo scusa se ho sbagliato il forum ma e la prima volta che scrivo un argomento, aiutatemi a capire i vari scenari grazie.


Link sponsorizzati
Militarhouse74
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 1
Iscritto il: ven gen 13, 2017 12:44 am

Link sponsorizzati
  • Condividi su
  •   Vuoi avere più possibilità di risposta? Condividi questa pagina!
      

Re: Discopatia non stabilizzata non ascritta a tabella

Messaggioda Avv. Giorgio Carta » dom mag 14, 2017 5:26 pm

non ha sbagliato forum se sta chiedendo cosa fare dal punto di vista giuridico e lavorativo.
la questione è delicata. Lei deve decidere il da farsi prima di superare il biennio di aspettativa in un quinquennio.
In tal caso, infatti, lei viene congedato, ma non può transitare nei ruoli civili.
Se del caso, è meglio farsi riformare prima di aver superato il periodo massimo di comporto, in modo da chiedere il transito ai ruoli civili del ministero.
Le suggerisco di rivolgersi quanto prima ad un avvocato che si occupi di diritto militare.
In bocca al lupo,
avv. Giorgio Carta


Link sponsorizzati
Immagine


giorgiocarta@studiolegalecarta.com
Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 1714
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am


Torna a L'AVVOCATO RISPONDE






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti




CSS Valido!