Link sponsorizzati

TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

Moderatore: avv. Massimo Vitelli

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte all'Avv. Vitelli verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con l'avvocato ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.

TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

Messaggioda airone7388 » sab lug 22, 2017 10:20 am

Buongiorno Spett.mo Avv.,volevo chiederLe a nome mio e di tanti colleghi che devono o si apprestano a transitare nei ruoli civili, come da titolo, se le precedenti cause di servizio già riconosciute dal Comitato di Verifica e decretate dal Ministero, sono considerate tali nel passaggio al nuovo ordinamento?
Mi spiego gentile Avvocato, chi ha ottenuto in costanza di servizio nella precedente Amministazione (quindi prima del transito) una causa di servizio, questa ha valore e la si ritrova anche nel ruolo civile? Ovviamente c'è da distinguere chi ha molti anni di servizio (quindi credo non convenga il tansito avendo diritto alla pensione privilegiata ORDINARIA) e chi ha pochi anni di servizio (ma ad esempio ha ottenuto una categoria tabellare importante, tipo 5A, 4A, ecc.. quindi ha diritto alla pensine privilegiata TABELLARE qualora posto in congedo o rinunci al transito nel ruolo civile).
A transito avvenuto, chi si dovesse assentare dal lavoro per la/le infermità già riconosciute cause di servizio, come accade e come funziona?
Inoltre Preg.mo Avvocato, (OGGI, CON I TEMPI ECONOMICI CHE CORRONO) nel transito si percepisce lo stipendio da civile (l' ultimo stipendio piu' favorevole della precedente Amministrazione) piu' la privilegiata maturata o sto dicendo una castroneria?
Nel ringraziarLA, cordialmente La saluto augurandoLe serena giornata.
Avatar utente
airone7388
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 197
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Link sponsorizzati

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » sab lug 22, 2017 10:48 am

Buongiorno.
Sulla questione oggi ANGRI62 ha pubblicato, presso il Forum CARABINIERI, con il titolo CUMULO PPO + STIPENDIO RUOLI CIVILI, una importantissima sentenza della Sez. PRIMA APPELLO della CDC, n.261/2017, con cui si rimette alle SEZIONI RIUNITE della Corte la soluzione del problema da Lei sollevato.
Rimando tutti gli interessati alla lettura di tale sentenza.
Se in passato non sussistevano dubbi circa il cumulo in oggetto e, quindi, sulla possibilitá di ottenere la PPO correlata al servizio militare/equiparato precedente al transito (ovviamente, in presenza dei presupposti di legge), da qualche tempo sia la Corte dei Conti e sia l'INPS hanno negato tale possibilitá, in base al principio che il servizio civile deve considerarsi sostanzialmente una mera prosecuzione di quello pregresso militare/equiparato, con divieto del menzionato cumulo.
Il contrasto giurisprudenziale verrá ora risolto definitivamente dalle SEZIONI RIUNITE, che si pronunceranno una volta per tutte sull'ammissibilità o meno del cumulo in parola, per cui si dovrá attendere e tener d'occhio con estrema attenzione il relativo responso.
Detto questo, la mia opinione, del tutto soggettiva ed unilaterale (e quindi da prendere con le "molle"), è di NON transitare nei ruoli civili, laddove ci sia la possibilitá di ottenere una PPO almeno di 5a categoria, soprattutto per chi versa nel sistema MISTO o contributivo sin dal 1996.
Cordialitá
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it
Avatar utente
avv. Massimo Vitelli
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 316
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

Messaggioda airone7388 » sab lug 22, 2017 11:04 pm

avv. Massimo Vitelli ha scritto:Buongiorno.
Sulla questione oggi ANGRI62 ha pubblicato, presso il Forum CARABINIERI, con il titolo CUMULO PPO + STIPENDIO RUOLI CIVILI, una importantissima sentenza della Sez. PRIMA APPELLO della CDC, n.261/2017, con cui si rimette alle SEZIONI RIUNITE della Corte la soluzione del problema da Lei sollevato.
Rimando tutti gli interessati alla lettura di tale sentenza.
Se in passato non sussistevano dubbi circa il cumulo in oggetto e, quindi, sulla possibilitá di ottenere la PPO correlata al servizio militare/equiparato precedente al transito (ovviamente, in presenza dei presupposti di legge), da qualche tempo sia la Corte dei Conti e sia l'INPS hanno negato tale possibilitá, in base al principio che il servizio civile deve considerarsi sostanzialmente una mera prosecuzione di quello pregresso militare/equiparato, con divieto del menzionato cumulo.
Il contrasto giurisprudenziale verrá ora risolto definitivamente dalle SEZIONI RIUNITE, che si pronunceranno una volta per tutte sull'ammissibilità o meno del cumulo in parola, per cui si dovrá attendere e tener d'occhio con estrema attenzione il relativo responso.
Detto questo, la mia opinione, del tutto soggettiva ed unilaterale (e quindi da prendere con le "molle"), è di NON transitare nei ruoli civili, laddove ci sia la possibilitá di ottenere una PPO almeno di 5a categoria, soprattutto per chi versa nel sistema MISTO o contributivo sin dal 1996.
Cordialitá


Si Avvocato, ho letto la sentenza e quindi è tutto rinviato all' altissimo consesso che vorrà adottare le sezioni unite prossimamente. Nel ringraziarLa per la Sua immensa disponibilità e preparazione eccelsa, volevo dirLe se le precedenti cause di servizio (quelle già decretate) valgono comunque dopo il transito al ruolo civile e quale accorgimento viene fatto per quei colleghi che si ammalano per quelle patologie/infermità già appunto causa di servizio.
Buonanotte Spett.mo Avvocato.
Avatar utente
airone7388
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 197
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » dom lug 23, 2017 10:24 am

Se il responso delle Sezioni Riunite fosse negativo, le pregresse malattie riconosciute dipendenti da c.s. potrebbero magari (ricorrendone i presupposti di legge) essere valorizzate nel ruolo civile ad esempio per richiedere la MALATTIA PROFESSIONALE e l'eventuale rendita presso l'INAIL, non certo per la PPO o per l'EQUO INDENNIZZO, sussistenti ormai per il solo comparto difesa/sicurezza.
Cordialità
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it
Avatar utente
avv. Massimo Vitelli
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 316
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

Messaggioda airone7388 » dom lug 23, 2017 11:03 am

avv. Massimo Vitelli ha scritto:Se il responso delle Sezioni Riunite fosse negativo, le pregresse malattie riconosciute dipendenti da c.s. potrebbero magari (ricorrendone i presupposti di legge) essere valorizzate nel ruolo civile ad esempio per richiedere la MALATTIA PROFESSIONALE e l'eventuale rendita presso l'INAIL, non certo per la PPO o per l'EQUO INDENNIZZO, sussistenti ormai per il solo comparto difesa/sicurezza.
Cordialità


Buona domenica, sempre preciso e cordiale Avvocato. Ha ragione sul fatto delle cause di sevizio, non è giusto pero' che chi per un fatto non certo dipendente dalla propria volontà (mi riferisco soprattutto alle cause di servizio, non le patologie ahimè che "cadono" nella vita) queste debbano essere discriminate nel nuovo ordinamento, ma di fatto sempre e comunque incidono sulla qualità della vita e su quella del lavoro, soprattutto per chi è stato riformato parziale appunto per causa di servizio (quindi costretto a lavorare in ufficio nell' amministrazione di provenienza, in ufficio lavorerà in quella nuova civile, DIFFERENZA NON C'E'!).
E' un mio modesto parere, ovviamente.
Cordialmente, sempre grazie per le esaustive risposte.
Avatar utente
airone7388
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 197
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

Messaggioda trasmarterzo » sab dic 16, 2017 9:25 am

avv. Massimo Vitelli ha scritto:Se il responso delle Sezioni Riunite fosse negativo, le pregresse malattie riconosciute dipendenti da c.s. potrebbero magari (ricorrendone i presupposti di legge) essere valorizzate nel ruolo civile ad esempio per richiedere la MALATTIA PROFESSIONALE e l'eventuale rendita presso l'INAIL, non certo per la PPO o per l'EQUO INDENNIZZO, sussistenti ormai per il solo comparto difesa/sicurezza.
Cordialità


Spett.le Avv. Vitelli, buongiorno e buon caffè e latte, pregiandomi della Sua autorevole professionalità nonchè cordialità già tante volte messa a dura prova dalle nostre (i vari colleghi delle svariate forze armate/sicurezza) incensanti richieste di informazioni, volevo informarLa che quella sentenza della Corte dei Conti a SEZ. RIUNITE è stata pubblicata, ecco il link preso dal forum dei colleghi CC:
carabinieri-f43/sentenza-corte-dei-conti-a-ss-rr-cumlo-ppo-e-stipendio-t24423.html
Credo, a mio modestissimo e sindacabilissimo parere, che c'è ancora piu' confusione di prima, pertanto Le chiedo a nome di noi colleghi profani del sistema giuridico/interpretativo se, compatibilmente con i Suoi impegni, può darci una deducidazione di quanto la citata C.C. ha stabilito in merito.
RingraziandoLa con stima.
Buona giornata.
trasmarterzo
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 141
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

Messaggioda trasmarterzo » ven feb 02, 2018 9:02 pm

avv. Massimo Vitelli ha scritto:Se il responso delle Sezioni Riunite fosse negativo, le pregresse malattie riconosciute dipendenti da c.s. potrebbero magari (ricorrendone i presupposti di legge) essere valorizzate nel ruolo civile ad esempio per richiedere la MALATTIA PROFESSIONALE e l'eventuale rendita presso l'INAIL, non certo per la PPO o per l'EQUO INDENNIZZO, sussistenti ormai per il solo comparto difesa/sicurezza.
Cordialità


Buonasera Spett.le Avv. sicuramenre sarò duro di comprendonio, ma i giochetti di parole non piacciono a nessuno, se si svegliassero i poeti di una volta che quanto meno parlavano e scrivevano un italiano antico (pseudo...) chissà se capirebbero anche loro la sentenza della Corte dei Conti a S.R....
Insomma,
1- il cumulo tra stipendio civile e p.p. c'è o non c'è?
2- per p.p. bisogna intendere sia qiella ordinaria (10%) che quella tabellare (percentuale in base alle categorie?)
3- se il cumulo c'è, mica vale solo per i militari transitati (cc, gdf, militari in genere), varrà anche per le forze di polizia a ordinamento civile?
4-le malattie già causa di servizio nel nuovo ordinamento civile saranno sempre valide hai fini del riposo medico (lasciando stare quello che il decreto madia ha scrittonsulle prime 3 categorie...praticamente un piede sulla fossa...)
Cioè quando la C.C.S.R. dice il cumulo non è impedito di cosa sta parlando? Di quale sfaccettature?
Le dico questo in quanto tra noi colleghi c'è ancora tanta confusione e paura di fare scelte errate dopo aver dato tanto sulla strada per la causa STATO sulla sicurezza/prevenzione/repressione.
La saluto cordialmente e La ringrazio.
trasmarterzo
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 141
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » sab feb 03, 2018 11:42 am

trasmarterzo ha scritto:
avv. Massimo Vitelli ha scritto:Se il responso delle Sezioni Riunite fosse negativo, le pregresse malattie riconosciute dipendenti da c.s. potrebbero magari (ricorrendone i presupposti di legge) essere valorizzate nel ruolo civile ad esempio per richiedere la MALATTIA PROFESSIONALE e l'eventuale rendita presso l'INAIL, non certo per la PPO o per l'EQUO INDENNIZZO, sussistenti ormai per il solo comparto difesa/sicurezza.
Cordialità


Buonasera Spett.le Avv. sicuramenre sarò duro di comprendonio, ma i giochetti di parole non piacciono a nessuno, se si svegliassero i poeti di una volta che quanto meno parlavano e scrivevano un italiano antico (pseudo...) chissà se capirebbero anche loro la sentenza della Corte dei Conti a S.R....
Insomma,
1- il cumulo tra stipendio civile e p.p. c'è o non c'è?
2- per p.p. bisogna intendere sia qiella ordinaria (10%) che quella tabellare (percentuale in base alle categorie?)
3- se il cumulo c'è, mica vale solo per i militari transitati (cc, gdf, militari in genere), varrà anche per le forze di polizia a ordinamento civile?
4-le malattie già causa di servizio nel nuovo ordinamento civile saranno sempre valide hai fini del riposo medico (lasciando stare quello che il decreto madia ha scrittonsulle prime 3 categorie...praticamente un piede sulla fossa...)
Cioè quando la C.C.S.R. dice il cumulo non è impedito di cosa sta parlando? Di quale sfaccettature?
Le dico questo in quanto tra noi colleghi c'è ancora tanta confusione e paura di fare scelte errate dopo aver dato tanto sulla strada per la causa STATO sulla sicurezza/prevenzione/repressione.
La saluto cordialmente e La ringrazio.

""""""
Buongiorno
Troppe domande e troppo articolate, occorrerebbe un manuale per tentare di fornire un minimo di risposta decorosa ed attualmente è impossibile!
Le Sezioni Riunite NON hanno reso una pronuncia NEGATIVA e questo risulta già importante, viste le premesse.
Peraltro, nemmeno hanno fornito una conclusione definitiva, al contrario di quanto auspicato ed auspicabile, per cui bisognerà attendere le prossime sentenze di appello, soprattutto sul concetto di continuazione/derivazione del servizio, rimasto sostanzialmente ancora in parte incerto, pur se la Corte ha precisato (circostanza importante) che non può essere desunto dall'art.133 T.U. 1092/1973.
Cordialitá
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it
Avatar utente
avv. Massimo Vitelli
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 316
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE E CAUSA DI SERVIZIO GIA' DECRETATE

 


Torna a L'avv. Vitelli risponde






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

CSS Valido!

cron