Link sponsorizzati

ASSEGNAZIONE 4^ CATEGORIA - A

Re: ASSEGNAZIONE 4^ CATEGORIA - A

Messaggioda antoniomlg » lun lug 17, 2017 10:02 pm

trentino1962 ha scritto:Buonasera a tutti ....grazie passatore per la precisazione....scusate se non sono stato preciso... Quindi nel caso ottengo il congedo assoluto ..a seguito di aggravamento...esempio categoria 5, oppure 4... Non guadagno nulla...a questo punto devo resistere sino a 60 anni.... Non mi è chiaro questo punto. Grazie mille della gentilezza.


hai fini della PPO (Pensione Privilegiata Ordinaria), che è bene ricordarlo è di 2 (due tipi)
>tipo percentualistica (cioè essa aumenta del 10% la PAL (Pensione Annua Lorda)
>tipo tabellare (cioè legata alla tabella) 100% con la 1^ categoria,, 90% con la 2^ categoria., ecc ecc
-----------------------
detto ciò, ed in considerazione che il massimo maturabile (ma ormai non ci riesce quasi nessuno) con gli anni di contributi utili la percentuale è 80%...(nel tuo caso quanti sono?? )

viene da sè che se esempio hai maturato il 77% per tè è conveniente la PPO percentualistica che aumenta la PAL del 10% / come se fosse 87%..)
per avere un miglioramento dovresti avere riconosciuto una 2^ categoria che che farebbe diventare la tua PPO di tipo tabellare che come ho scritto sopra equivale al 90%,, ....

spero di non averti confuso le idee in tal caso, sono qui e cercherò di spiegarmi meglio....

ciao


Link sponsorizzati
Avatar utente
antoniomlg
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3106
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Link sponsorizzati
  • Condividi su
  •   Vuoi avere più possibilità di risposta? Condividi questa pagina!
      

Re: ASSEGNAZIONE 4^ CATEGORIA - A

Messaggioda trentino1962 » mer lug 19, 2017 9:28 am

Buongiorno..in conclusione ..anche se mi dovessero riconoscere l aggravamento...mi dovessero aumentare lacategoria sino alla 4.....alla fine non ho nessun privilegio....niente soldi..nessun riconoscimento....quindi mi confermate che è una bufala quello che lo stato paga i contributi pari a 2 mesi ogni anno sino ad un massimo di 5 anni per il raggiungimento dei 60 anni...giusto? Grazie di cuore a tutti...


Link sponsorizzati
trentino1962
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mer nov 23, 2016 5:30 pm

Re: ASSEGNAZIONE 4^ CATEGORIA - A

Messaggioda passatore » mer lug 19, 2017 12:07 pm

trentino1962 ha scritto:Buongiorno..in conclusione ..anche se mi dovessero riconoscere l aggravamento...mi dovessero aumentare lacategoria sino alla 4.....alla fine non ho nessun privilegio....niente soldi..nessun riconoscimento....quindi mi confermate che è una bufala quello che lo stato paga i contributi pari a 2 mesi ogni anno sino ad un massimo di 5 anni per il raggiungimento dei 60 anni...giusto? Grazie di cuore a tutti...


Collega buongiorno, il collega antoniomlg è stato chiarissimo. Tu, hai gia' maturato oltre 35 anni di contributi + i famosi automatici di 5 anni (totale 40 anni) + 5 anni (se li hai riscattati ai fini solo del tfs). Ora io credo che tu con 40 anni di contributi (vai in un patronato o all' inps per il calcolo percentualistico) hai gia' maturato il fatidico 80% per la tua pensione o quanto meno moooolto poco ci vuole. Cio' vuol dire che tu hai +/- 80%+10% (in quanto hai la causa di servizio INDIPENDENTEMENTE CHE HAI LA 5 ctg A). Infatti come ha detto Antoniomlg, esistono 2 tipi di PENSIONE PRIVILEGIATA:
quella ORDINARIA (cioè 10% in piu' sulla PAL) per chi HA MATURATO MOLTI HANNI DI SERVIZIO (come te);
quella TABELLARE (riferita ESCLUSIVAMENTE ALLA CATEGORIA TABELLARE, nata per venire in contro hai colleghi che per volontà non loro hanno subito una invalidità in servizio eda a causa del servizio).
Se tu anzicchè avere 35 anni (+5) di servizio ne avevi per esempio 10 (+2), NON RAGGIUNGERESTI IL FAMOSO 80% ma con una causa di servizio come la tua ascritta a 5A o 4A SI RAGGIUNGEREBBE RISPETTIVAMENTE IL 60% o 70%.
Detto questo già capirai l' esempio del collega Antoniomlg.
Nel tuo caso dalla 5 alla 4 ottenevi il beneficio SOLO DELLA DIFFERENZA di equo indennizzo tra quello già percepito per la 5 e l' eventuale passaggio alla 4 (pero' non so se con un problema cardiaco la cmo ti lascerebbe in servizio) ma poichè sono trascorsi piu' di 5 anni detta differenza non puoi averla quindi l' unico beneficio che rimarrebbe è quello dell' art 80 comma 3 L. 388/2000 CHE CONSENTE CON LA 4 di avere 2 mesi di contribuzione figurativa annua per max 5 anni (a domanda) per ogni anno di servizio a venire. Pero' tu, hai +/- già quel famoso 80% quindi (ammesso che ti lasciano in servizio con l' aggavamento), quanto tempo di lascerebbero in servizio prima della pensione?
Lascio ad Antoniomlg e altri validissimi colleghi del forum intervenire, se hanno del loro prezioso tempo, per confermare quanto è di mia conoscenza per ciò che ti ho scritto con la presente.
Saluti.


Link sponsorizzati
passatore
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 19
Iscritto il: ven lug 14, 2017 3:58 pm

Re: ASSEGNAZIONE 4^ CATEGORIA - A

Messaggioda trentino1962 » mer lug 19, 2017 1:47 pm

Grazie passatore sei stato chiarissimo.....gentilissimo....ciao grazie...


Link sponsorizzati
trentino1962
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mer nov 23, 2016 5:30 pm

Re: ASSEGNAZIONE 4^ CATEGORIA - A

Messaggioda antoniomlg » mer lug 19, 2017 6:42 pm

passatore ha scritto:
trentino1962 ha scritto:Buongiorno..in conclusione ..anche se mi dovessero riconoscere l aggravamento...mi dovessero aumentare lacategoria sino alla 4.....alla fine non ho nessun privilegio....niente soldi..nessun riconoscimento....quindi mi confermate che è una bufala quello che lo stato paga i contributi pari a 2 mesi ogni anno sino ad un massimo di 5 anni per il raggiungimento dei 60 anni...giusto? Grazie di cuore a tutti...


Collega buongiorno, il collega antoniomlg è stato chiarissimo. Tu, hai gia' maturato oltre 35 anni di contributi + i famosi automatici di 5 anni (totale 40 anni) + 5 anni (se li hai riscattati ai fini solo del tfs). Ora io credo che tu con 40 anni di contributi (vai in un patronato o all' inps per il calcolo percentualistico) hai gia' maturato il fatidico 80% per la tua pensione o quanto meno moooolto poco ci vuole. Cio' vuol dire che tu hai +/- 80%+10% (in quanto hai la causa di servizio INDIPENDENTEMENTE CHE HAI LA 5 ctg A). Infatti come ha detto Antoniomlg, esistono 2 tipi di PENSIONE PRIVILEGIATA:
quella ORDINARIA (cioè 10% in piu' sulla PAL) per chi HA MATURATO MOLTI HANNI DI SERVIZIO (come te);
quella TABELLARE (riferita ESCLUSIVAMENTE ALLA CATEGORIA TABELLARE, nata per venire in contro hai colleghi che per volontà non loro hanno subito una invalidità in servizio eda a causa del servizio).
Se tu anzicchè avere 35 anni (+5) di servizio ne avevi per esempio 10 (+2), NON RAGGIUNGERESTI IL FAMOSO 80% ma con una causa di servizio come la tua ascritta a 5A o 4A SI RAGGIUNGEREBBE RISPETTIVAMENTE IL 60% o 70%.
Detto questo già capirai l' esempio del collega Antoniomlg.
Nel tuo caso dalla 5 alla 4 ottenevi il beneficio SOLO DELLA DIFFERENZA di equo indennizzo tra quello già percepito per la 5 e l' eventuale passaggio alla 4 (pero' non so se con un problema cardiaco la cmo ti lascerebbe in servizio) ma poichè sono trascorsi piu' di 5 anni detta differenza non puoi averla quindi l' unico beneficio che rimarrebbe è quello dell' art 80 comma 3 L. 388/2000 CHE CONSENTE CON LA 4 di avere 2 mesi di contribuzione figurativa annua per max 5 anni (a domanda) per ogni anno di servizio a venire. Pero' tu, hai +/- già quel famoso 80% quindi (ammesso che ti lasciano in servizio con l' aggavamento), quanto tempo di lascerebbero in servizio prima della pensione?
Lascio ad Antoniomlg e altri validissimi colleghi del forum intervenire, se hanno del loro prezioso tempo, per confermare quanto è di mia conoscenza per ciò che ti ho scritto con la presente.
Saluti.



niente da aggiungere.
solo permettimi di puntualizzare anche per i posteri, quanto ho evidenziato nel tuo precedente commento
non si ha diritto alla revisione dell'equo indennizzo per constatato e ricnosciuto aggravamento se sono trascorsi 5 anni (solo se sono trascorsi 5 anni dalla data del decreto precedente di equo indennizzo)

ciao


Link sponsorizzati
Avatar utente
antoniomlg
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3106
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: ASSEGNAZIONE 4^ CATEGORIA - A

Messaggioda passatore » mer lug 19, 2017 8:49 pm

antoniomlg ha scritto:
passatore ha scritto:
trentino1962 ha scritto:Buongiorno..in conclusione ..anche se mi dovessero riconoscere l aggravamento...mi dovessero aumentare lacategoria sino alla 4.....alla fine non ho nessun privilegio....niente soldi..nessun riconoscimento....quindi mi confermate che è una bufala quello che lo stato paga i contributi pari a 2 mesi ogni anno sino ad un massimo di 5 anni per il raggiungimento dei 60 anni...giusto? Grazie di cuore a tutti...


Collega buongiorno, il collega antoniomlg è stato chiarissimo. Tu, hai gia' maturato oltre 35 anni di contributi + i famosi automatici di 5 anni (totale 40 anni) + 5 anni (se li hai riscattati ai fini solo del tfs). Ora io credo che tu con 40 anni di contributi (vai in un patronato o all' inps per il calcolo percentualistico) hai gia' maturato il fatidico 80% per la tua pensione o quanto meno moooolto poco ci vuole. Cio' vuol dire che tu hai +/- 80%+10% (in quanto hai la causa di servizio INDIPENDENTEMENTE CHE HAI LA 5 ctg A). Infatti come ha detto Antoniomlg, esistono 2 tipi di PENSIONE PRIVILEGIATA:
quella ORDINARIA (cioè 10% in piu' sulla PAL) per chi HA MATURATO MOLTI HANNI DI SERVIZIO (come te);
quella TABELLARE (riferita ESCLUSIVAMENTE ALLA CATEGORIA TABELLARE, nata per venire in contro hai colleghi che per volontà non loro hanno subito una invalidità in servizio eda a causa del servizio).
Se tu anzicchè avere 35 anni (+5) di servizio ne avevi per esempio 10 (+2), NON RAGGIUNGERESTI IL FAMOSO 80% ma con una causa di servizio come la tua ascritta a 5A o 4A SI RAGGIUNGEREBBE RISPETTIVAMENTE IL 60% o 70%.
Detto questo già capirai l' esempio del collega Antoniomlg.
Nel tuo caso dalla 5 alla 4 ottenevi il beneficio SOLO DELLA DIFFERENZA di equo indennizzo tra quello già percepito per la 5 e l' eventuale passaggio alla 4 (pero' non so se con un problema cardiaco la cmo ti lascerebbe in servizio) ma poichè sono trascorsi piu' di 5 anni detta differenza non puoi averla quindi l' unico beneficio che rimarrebbe è quello dell' art 80 comma 3 L. 388/2000 CHE CONSENTE CON LA 4 di avere 2 mesi di contribuzione figurativa annua per max 5 anni (a domanda) per ogni anno di servizio a venire. Pero' tu, hai +/- già quel famoso 80% quindi (ammesso che ti lasciano in servizio con l' aggavamento), quanto tempo di lascerebbero in servizio prima della pensione?
Lascio ad Antoniomlg e altri validissimi colleghi del forum intervenire, se hanno del loro prezioso tempo, per confermare quanto è di mia conoscenza per ciò che ti ho scritto con la presente.
Saluti.



niente da aggiungere.
solo permettimi di puntualizzare anche per i posteri, quanto ho evidenziato nel tuo precedente commento
non si ha diritto alla revisione dell'equo indennizzo per constatato e ricnosciuto aggravamento se sono trascorsi 5 anni (solo se sono trascorsi 5 anni dalla data del decreto precedente di equo indennizzo)

ciao


Giustissimo Antoniomlg. Auguro felice serata.


Link sponsorizzati
passatore
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 19
Iscritto il: ven lug 14, 2017 3:58 pm

Re: ASSEGNAZIONE 4^ CATEGORIA - A

Messaggioda trentino1962 » gio lug 20, 2017 9:45 am

Buongiorno a tutti...sono trascorsi 5 anni dal riconoscimento della causa di servizio....grazie buona giornata.


Link sponsorizzati
trentino1962
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 11
Iscritto il: mer nov 23, 2016 5:30 pm

Precedente

Torna a GUARDIA DI FINANZA






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti




CSS Valido!