Link sponsorizzati

art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda dib0231 » mar ott 25, 2016 3:41 pm

Buonasera a tutti, desideravo porre un quesito in merito al computo, effettuato dall'Inps, su quanto spettante nella pensione.
Sono in pensione da pochi mesi, per riforma, e come tutti ho ricevuto dall'Inps la nota di conferimento della pensione. Senza dilungarmi troppo in cavilli, mi hanno fatto notare, ed ho notato di conseguenza anche io che nella seconda pagina dei prospetti e per la precisione al "QUADRO I - SERVIZIO UTILE AI FINI DEL DIRITTO" al seguente prospetto "B" mi è stato attribuito (con quasi diciassette anni di servizio utile) un coefficiente pari a 0,37850. Tale coefficiente deriva dall'applicazione dell'art. 44 del D.L.1072/1973, (ho fatto i conteggi e calza alla perfezione. Forse mi sbaglio ma questo è il risultato qualora si dovessero applicare le disposizioni di cui all'art. 44 del D.L.1072/1973 che recita: [i][i]"""Misura del trattamento normale) La pensione spettante al personale civile con l’anzianità di quindici anni di servizio effettivo è pari al 35 per cento della base pensionabile; detta percentuale è aumentata di 1,80 per ogni ulteriore anno di servizio utile fino a raggiungere il massimo dell'ottanta per cento.
Nei casi previsti dai successivi articoli, in cui la pensione spetta con anzianità inferiore a quindici anni di servizio effettivo, la percentuale di cui al comma precedente è ridotta di 1,80 per ogni anno mancante al raggiungimento del quindicesimo anno di servizio utile.
L’indennità per una volta tanto è pari ad un dodicesimo della base pensionabile per ogni anno di servizio utile.""""""
[/i][/i]
Mi è stato fatto notare che questo è un difettuccio dell'Inps che ha applicato al calcolo delle pensioni delle polizie ad ordinamento militare.
La Gdf è militare e non civile e quindi ritengo doveva applicarsi quanto prescritto dall'art. 54 dello stesso DL, che recita: [i][i][i]"""""(Misura del trattamento normale) La pensione spettante al militare che abbia maturato almeno quindici anni e non più di venti anni di servizio utile è pari al 44 per cento della base pensionabile, salvo quanto disposto nel penultimo comma del presente articolo.
La percentuale di cui sopra è aumentata di 1,80 per ogni anno di servizio utile oltre il ventesimo. OMISSISS""""
[/i][/i][/i]

Credo molto seriamente che il coefficiente deve essere lo 0,44, che comporterebbe così ad un incremento di DI OLTRE 3.000 EURO di pensione su base annua.

Qualcuno ha già affrontato questa situazione? E se si come si è comportato? Un grazie a quanti vorranno rispondere ai miei dubbi.
Per coloro che sono freschi di pensione provate anche voi a riguardarvi il prospetto che l'inps vi ha inviato e fatemi sapere qualcosa in merito ed eventualmente sentiamoci per decidere sul da farsi.
dib0231
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 99
Iscritto il: ven gen 25, 2013 5:40 pm

Link sponsorizzati

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda angri62 » mar ott 25, 2016 9:40 pm

dib0231 ha scritto:Buonasera a tutti, desideravo porre un quesito in merito al computo, effettuato dall'Inps, su quanto spettante nella pensione.
Sono in pensione da pochi mesi, per riforma, e come tutti ho ricevuto dall'Inps la nota di conferimento della pensione. Senza dilungarmi troppo in cavilli, mi hanno fatto notare, ed ho notato di conseguenza anche io che nella seconda pagina dei prospetti e per la precisione al "QUADRO I - SERVIZIO UTILE AI FINI DEL DIRITTO" al seguente prospetto "B" mi è stato attribuito (con quasi diciassette anni di servizio utile) un coefficiente pari a 0,37850. Tale coefficiente deriva dall'applicazione dell'art. 44 del D.L.1072/1973, (ho fatto i conteggi e calza alla perfezione. Forse mi sbaglio ma questo è il risultato qualora si dovessero applicare le disposizioni di cui all'art. 44 del D.L.1072/1973 che recita: [i][i]"""Misura del trattamento normale) La pensione spettante al personale civile con l’anzianità di quindici anni di servizio effettivo è pari al 35 per cento della base pensionabile; detta percentuale è aumentata di 1,80 per ogni ulteriore anno di servizio utile fino a raggiungere il massimo dell'ottanta per cento.
Nei casi previsti dai successivi articoli, in cui la pensione spetta con anzianità inferiore a quindici anni di servizio effettivo, la percentuale di cui al comma precedente è ridotta di 1,80 per ogni anno mancante al raggiungimento del quindicesimo anno di servizio utile.
L’indennità per una volta tanto è pari ad un dodicesimo della base pensionabile per ogni anno di servizio utile.""""""
[/i][/i]
Mi è stato fatto notare che questo è un difettuccio dell'Inps che ha applicato al calcolo delle pensioni delle polizie ad ordinamento militare.
La Gdf è militare e non civile e quindi ritengo doveva applicarsi quanto prescritto dall'art. 54 dello stesso DL, che recita: [i][i][i]"""""(Misura del trattamento normale) La pensione spettante al militare che abbia maturato almeno quindici anni e non più di venti anni di servizio utile è pari al 44 per cento della base pensionabile, salvo quanto disposto nel penultimo comma del presente articolo.
La percentuale di cui sopra è aumentata di 1,80 per ogni anno di servizio utile oltre il ventesimo. OMISSISS""""
[/i][/i][/i]

Credo molto seriamente che il coefficiente deve essere lo 0,44, che comporterebbe così ad un incremento di DI OLTRE 3.000 EURO di pensione su base annua.

Qualcuno ha già affrontato questa situazione? E se si come si è comportato? Un grazie a quanti vorranno rispondere ai miei dubbi.
Per coloro che sono freschi di pensione provate anche voi a riguardarvi il prospetto che l'inps vi ha inviato e fatemi sapere qualcosa in merito ed eventualmente sentiamoci per decidere sul da farsi.

===polizia penitenziaria al 97 con 22 anni, calcolati 52%, cioè con i 20 il 44% - 2 anni oltre i 20 sono calcolati al 3,60, dal 98 al 2011 al 2%
Avatar utente
angri62
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 5372
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda dib0231 » mar ott 25, 2016 10:55 pm

Buonasera Angri62, allora vuol dire che mi hanno fatto notare giustamente "diciamo errore" dell'inps. La mia pensione é stata calcolata male, o ho capito male?
Non mi é stato neanche applicato i benefici dell'art. 3 comma 7 dl 165/97. Come si puó fare per avere ció che mi spetta? Grazie sin da ora per i consigli che vorrai darmi.
dib0231
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 99
Iscritto il: ven gen 25, 2013 5:40 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda gino59 » mer ott 26, 2016 9:53 am

angri62 ha scritto:
dib0231 ha scritto:Buonasera a tutti, desideravo porre un quesito in merito al computo, effettuato dall'Inps, su quanto spettante nella pensione.
Sono in pensione da pochi mesi, per riforma, e come tutti ho ricevuto dall'Inps la nota di conferimento della pensione. Senza dilungarmi troppo in cavilli, mi hanno fatto notare, ed ho notato di conseguenza anche io che nella seconda pagina dei prospetti e per la precisione al "QUADRO I - SERVIZIO UTILE AI FINI DEL DIRITTO" al seguente prospetto "B" mi è stato attribuito (con quasi diciassette anni di servizio utile) un coefficiente pari a 0,37850. Tale coefficiente deriva dall'applicazione dell'art. 44 del D.L.1072/1973, (ho fatto i conteggi e calza alla perfezione. Forse mi sbaglio ma questo è il risultato qualora si dovessero applicare le disposizioni di cui all'art. 44 del D.L.1072/1973 che recita: [i][i]"""Misura del trattamento normale) La pensione spettante al personale civile con l’anzianità di quindici anni di servizio effettivo è pari al 35 per cento della base pensionabile; detta percentuale è aumentata di 1,80 per ogni ulteriore anno di servizio utile fino a raggiungere il massimo dell'ottanta per cento.
Nei casi previsti dai successivi articoli, in cui la pensione spetta con anzianità inferiore a quindici anni di servizio effettivo, la percentuale di cui al comma precedente è ridotta di 1,80 per ogni anno mancante al raggiungimento del quindicesimo anno di servizio utile.
L’indennità per una volta tanto è pari ad un dodicesimo della base pensionabile per ogni anno di servizio utile.""""""
[/i][/i]
Mi è stato fatto notare che questo è un difettuccio dell'Inps che ha applicato al calcolo delle pensioni delle polizie ad ordinamento militare.
La Gdf è militare e non civile e quindi ritengo doveva applicarsi quanto prescritto dall'art. 54 dello stesso DL, che recita: [i][i][i]"""""(Misura del trattamento normale) La pensione spettante al militare che abbia maturato almeno quindici anni e non più di venti anni di servizio utile è pari al 44 per cento della base pensionabile, salvo quanto disposto nel penultimo comma del presente articolo.
La percentuale di cui sopra è aumentata di 1,80 per ogni anno di servizio utile oltre il ventesimo. OMISSISS""""
[/i][/i][/i]

Credo molto seriamente che il coefficiente deve essere lo 0,44, che comporterebbe così ad un incremento di DI OLTRE 3.000 EURO di pensione su base annua.

Qualcuno ha già affrontato questa situazione? E se si come si è comportato? Un grazie a quanti vorranno rispondere ai miei dubbi.
Per coloro che sono freschi di pensione provate anche voi a riguardarvi il prospetto che l'inps vi ha inviato e fatemi sapere qualcosa in merito ed eventualmente sentiamoci per decidere sul da farsi.

===polizia penitenziaria al 97 con 22 anni, calcolati 52%, cioè con i 20 il 44% - 2 anni oltre i 20 sono calcolati al 3,60, dal 98 al 2011 al 2%

==========================================Per dib0231============================
Per non andare a cercare il tutto, prova a scrivere tutti i dati con le date dettagliatamente che proviamo
a fare una simulazione.-Saluti
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9653
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda firefox » mer ott 26, 2016 1:58 pm

dib0231 ha scritto:Non mi é stato neanche applicato i benefici dell'art. 3 comma 7 dl 165/97. Come si puó fare per avere ció che mi spetta? Grazie sin da ora per i consigli che vorrai darmi.


Ma sei un retributivo sino al 2011?
Se no sei andato in pensione di vecchiaia?
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda dib0231 » mer ott 26, 2016 2:58 pm

Grazie anticipatamente per l'interessamento, di seguito espongo i dati spero di non aver dimenticato qualcosa.

Militare di leva dal 10/12/81 al 30/09/82
arruolato come aa.ss. il 02/10/82 ruolo ordinario
Grado luogotenente
Parametro 139,00
Nessuno a carico
Stipendio annuo 24.000
Ria annua 795,97
Reddito base mensile per calcolo detrazioni 2.781
Data iscrizione fondo previdenza 31/05/1984
Stipendio mensile. Lordo 2.000
Ind.mens.pens. 789,10
R.I.a. mens. 66,33
Ass.funz.pens. 294,25
riformato per infermità 05/2016.

Ritengo, spero di non essere presuntuoso, di aver diritto tra l'altro anche ai benefici di cui all'art. 3 - 7°comma del 165/1997 (in quanto non ho avuto la possibilità di arrivare alla fatidica ausiliaria), oltre che alla privilegiata (cat. 8a) riconosciuta dalla cmo a marzo 2016.

P.S.: se qualcuno può correggere il titolo del post il dl è 1092 e non 1072. Ultimamente sono sciroccato.
dib0231
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 99
Iscritto il: ven gen 25, 2013 5:40 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda dib0231 » mer ott 26, 2016 3:14 pm

Potete anche contattarmi anche in privato : dib0231@gmail.com
dib0231
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 99
Iscritto il: ven gen 25, 2013 5:40 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda gino59 » mer ott 26, 2016 4:20 pm

dib0231 ha scritto:Grazie anticipatamente per l'interessamento, di seguito espongo i dati spero di non aver dimenticato qualcosa.

Militare di leva dal 10/12/81 al 30/09/82
arruolato come aa.ss. il 02/10/82 ruolo ordinario
Grado luogotenente
Parametro 139,00
Nessuno a carico
Stipendio annuo 24.000
Ria annua 795,97
Reddito base mensile per calcolo detrazioni 2.781
Data iscrizione fondo previdenza 31/05/1984
Stipendio mensile. Lordo 2.000
Ind.mens.pens. 789,10
R.I.a. mens. 66,33
Ass.funz.pens. 294,25
riformato per infermità 05/2016.

Ritengo, spero di non essere presuntuoso, di aver diritto tra l'altro anche ai benefici di cui all'art. 3 - 7°comma del 165/1997 (in quanto non ho avuto la possibilità di arrivare alla fatidica ausiliaria), oltre che alla privilegiata (cat. 8a) riconosciuta dalla cmo a marzo 2016.

P.S.: se qualcuno può correggere il titolo del post il dl è 1092 e non 1072. Ultimamente sono sciroccato.

===============================Non ha sbagliato l'inps,ma è così=====================
N.B. Il calcolo non è al "millesimo":-

Al 31.12.1995 AA16 MM7 GG7:- Per i 15AA sono 35% e 1.80 per ogni anno in più.
Riassumendo:AA15=35% +AA1 e MM7=2,85% i rimanenti GG7=0,035% per un totale del 37,885.-Saluti
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9653
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda dib0231 » mer ott 26, 2016 5:13 pm

Buonasera Gino59, grazie per la gentilezza e la disponibilità, (non voglio polemizzare o offendere nessuno, voglio solo capire) perché ritieni che non abbia sbagliato l'Inps? Dal tuo calcolo sembrerebbe che anche tu hai applicato quanto previsto dalla circolare Boeri sul computo delle pensioni (che allego). Infatti, con quella circolare sembrerebbe che si debba usare, per calcolare le pensioni dei militari e delle Polizie ad ordinamento militare, il 35% come previsto dall'art. 44 (+ le relative maggiorazioni per gli anni successivi) Ma non dovrebbe essere il 44% per i militari come recita al 1° comma dell'art. 54? Ora se una circolare non è una legge e ne tanto meno un legislatore è il presidente dell'Inps, credo che ci sia qualcosa che non va in tutto questo meccanismo di calcolo. Oppure esiste un'altra disposizione di legge in merito e io ne sconosco l'esistenza? Ti e Vi ringrazio ancora per la gentilezza e disponibilità. Saluti.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
dib0231
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 99
Iscritto il: ven gen 25, 2013 5:40 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda firefox » mer ott 26, 2016 7:13 pm

dib0231 ha scritto:
Ritengo, spero di non essere presuntuoso, di aver diritto tra l'altro anche ai benefici di cui all'art. 3 - 7°comma del 165/1997 (i
n quanto non ho avuto la possibilità di arrivare alla fatidica ausiliaria
), oltre che alla privilegiata (cat. 8a) riconosciuta dalla cmo a marzo 2016.



In effetti!


7. Per il personale di cui all'articolo 1 escluso dall'applicazione dell'istituto dell'ausiliaria che cessa dal servizio per raggiungimento dei limiti di eta' previsto dall'ordinamento di appartenenza e per il personale militare che non sia in possesso dei requisiti psico fisici per accedere o permanere nella posizione di ausiliaria, il cui trattamento di pensione e' liquidato in tutto o in parte con il sistema contributivo di cui alla legge 8 agosto 1995, n. 335, il montante individuale dei contributi e' determinato con l'incremento di un importo pari a 5 volte la base imponibile dell'ultimo anno di servizio moltiplicata per l'aliquota di computo della pensione. Per il personale delle Forze di polizia ad ordinamento militare il predetto incremento opera in alternativa al collocamento in ausiliaria, previa opzione dell'interessato.

Io però NON ho capito l'altra cosa che lamenti....una diversa applicazione di coefficiente?
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda dib0231 » mer ott 26, 2016 9:03 pm

Buonasera Firefox (mitico mig25, scusa il divagare), si in effetti lamento una mancata applicazione alle polizie ad ordinamento militare dell'art. 54 del dl 1092/1973 che nel mio caso (16 anni e rotti) al 1995 (arruolato e.i il 10.12.1981 e gdf il 02.10.1982). Detto art. Prevede a quella data a chi aveva tra 15 e 20 anni di servizio un coefficiente pari al 44% che é ben diverso da quello dell'art. 44 stesso dl che nel mio caso arriva al 37,85% circa. Che puó sembrare una differenza minima a primo impatto, ma che con gli incrementi previsti negli anni successivi crea una differenza per difetto di circa 2.000 euro all'anno, se non di più. Capisci perché voglio capire sino in fondo la questione. Poi sono qui e accetto se ho sbagliato qualcosa, però desidero elementi inconfutabili. Saluti.
dib0231
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 99
Iscritto il: ven gen 25, 2013 5:40 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda firefox » mer ott 26, 2016 9:26 pm

dib0231 ha scritto: Detto art. Prevede a quella data a chi aveva tra 15 e 20 anni di servizio un coefficiente pari al 44%


Secondo me stai facendo confusione poichè detto articolo NON dice e NON potrebbe dire quello che sostieni, infatti con 15 anni hai un coefficiente e con 20 un altro.....e dalla tabella allegata mi pare si evinca chiaramente.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda gino59 » mer ott 26, 2016 9:40 pm

dib0231 ha scritto:Buonasera Gino59, grazie per la gentilezza e la disponibilità, (non voglio polemizzare o offendere nessuno, voglio solo capire) perché ritieni che non abbia sbagliato l'Inps? Dal tuo calcolo sembrerebbe che anche tu hai applicato quanto previsto dalla circolare Boeri sul computo delle pensioni (che allego). Infatti, con quella circolare sembrerebbe che si debba usare, per calcolare le pensioni dei militari e delle Polizie ad ordinamento militare, il 35% come previsto dall'art. 44 (+ le relative maggiorazioni per gli anni successivi) Ma non dovrebbe essere il 44% per i militari come recita al 1° comma dell'art. 54? Ora se una circolare non è una legge e ne tanto meno un legislatore è il presidente dell'Inps, credo che ci sia qualcosa che non va in tutto questo meccanismo di calcolo. Oppure esiste un'altra disposizione di legge in merito e io ne sconosco l'esistenza? Ti e Vi ringrazio ancora per la gentilezza e disponibilità. Saluti.

=================Spiacente,ma non è come pensi tu===============
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9653
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda dib0231 » mer ott 26, 2016 9:55 pm

Buonasera a tutti, OK mi sbaglio, ho preso un abbaglio, ci sto, però non capisco come mai l'art. 54 parla nello specifico di come calcolare la pensione per i militari e le polizie militari applicando un coefficiente di calcolo pari al 44% tra un periodo che va dal 15° al 20° anno di servizio mentre l'art. 44 parla pari pari di quello che dice boeri e riprende l'inps nelle sue guide che anche io ho e che Firefox ha appena postato, dove sono riportati coefficienti che io ritengo essere applicabili solo per i civili? Allego al post i due articoli 44 e 54 estratti dal sito normattiva e quindi ritengo ancora in vigore. Quindi continuo a non capire queste differenze, ovvero non capisco dove mi sarei incagliato per comprendere il mio errore. Grazie per chi vorrà illuminarmi sulla via per Damasco. Saluti a tutti.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
dib0231
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 99
Iscritto il: ven gen 25, 2013 5:40 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

Messaggioda firefox » mer ott 26, 2016 10:26 pm

dib0231 ha scritto:Buonasera a tutti, OK mi sbaglio, ho preso un abbaglio, ci sto, però non capisco come mai l'art. 54 parla nello specifico di come calcolare la pensione per i militari e le polizie militari applicando un coefficiente di calcolo pari al 44% tra un periodo che va dal 15° al 20° anno di servizio mentre l'art. 44 parla pari pari di quello che dice boeri e riprende l'inps nelle sue guide che anche io ho e che Firefox ha appena postato, dove sono riportati coefficienti che io ritengo essere applicabili solo per i civili? Allego al post i due articoli 44 e 54 estratti dal sito normattiva e quindi ritengo ancora in vigore. Quindi continuo a non capire queste differenze, ovvero non capisco dove mi sarei incagliato per comprendere il mio errore. Grazie per chi vorrà illuminarmi sulla via per Damasco. Saluti a tutti.


Sinceramente leggendo bene l'art. 54 mi sono venuti parecchi dubbi anche a me e NON so darmi una spiegazione!
firefox
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: art. 44 e art. 54 del D.L.1072/1973

 

Prossimo

Torna a GUARDIA DI FINANZA






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

CSS Valido!