Link sponsorizzati

Associazione Nazionale Militari in Congedo

Associazione Nazionale Militari in Congedo

Messaggioda Geniere2 » sab feb 11, 2017 7:00 pm

L'Associazione Militari in Congedo (acronimo A.M.C.) con sede in Cavriana - via G. Marconi n. 2 – è un’Organizzazione di Volontariato a scopo culturale e sociale, iscritta per decreto del 22.12.2008, al n. 162 del Registro Generale Regionale del Volontariato della Provincia di Mantova; essa conta attualmente oltre 180 soci tesserati.
L’A.M.C. è apolitica e senza finalità di lucro, si è costituita nel 1995, allo scopo di riunire le varie Associazioni d'Arma presenti sul territorio, per formare un gruppo omogeneo che rappresenti costantemente tutti i Corpi Militari ed in particolare l'Associazione Combattenti e Reduci, in continuo fisiologico regresso di associati. In tal modo, si intende mantenere alto il ricordo dei Caduti di Tutte le Guerre e le vestigia della loro memoria. L'Atto costitutivo e lo Statuto sono stati stipulati il 12 dicembre 1998 con atto notarile. Tra le finalità statutarie vi sono la difesa della Patria e dei valori morali nonché la promozione di manifestazioni non a scopo di lucro, atte a difendere e a realizzare, tra gli associati ed in particolare tra i giovani, i principi di una concreta ed operante solidarietà per meglio superare le difficoltà morali e materiali della collettività; proprio per i giovani, dal 2011 l’Associazione persegue la volontà di formare, tra gli associati, la Sezione Operativa Giovani Cavrianesi A.M.C. (età compresa tra i 18 e i 45 anni) in grado di supportare il sempre abile ed infaticabile staff dell’Associazione, nonché di operare anche oltre il confine del territorio cavrianese.
Con l’assemblea straordinaria dei soci del 07.06.2008 è stato modificato l’originario statuto del 1998, in riferimento alle L. n. 266/1991 e L.R. 14.02.2008 ed è stata introdotta, tra le finalità statutarie: la tutela, la promozione e la valorizzazione delle cose di interesse artistico e storico di cui alla L. n. 1089/39 con particolare riferimento al settore dei cimeli e delle armi dalle guerre risorgimentali a quelle del XX secolo.
Punto di forza dell’Associazione è la possibilità di stipulare convenzioni con Enti pubblici, Enti no profit, ed altre Istituzioni, per attuare le proprie finalità statutarie e per contribuire a migliorare le condizioni di vita della collettività; due esempi attualmente in atto sono: la convenzione stipulata con l’amministrazione del comune di Cavriana per il servizio di pre-scuola, di accompagnamento e intrattenimento, degli alunni delle scuole materna ed elementare; la convenzione con la Fondazione San Biagio ONLUS (residenza per anziani) di Cavriana per il servizio di trasporto anziani.
In favore della stessa Fondazione è stata attivata, attraverso le manifestazioni organizzate dall’Associazione, la raccolta fondi per l’acquisto di un autoveicolo di trasporto per anziani autosufficienti e non autosufficienti; la ns. volontà è di completare la raccolta fondi nel 2015, in occasione del XX anno di attività dell’Associazione. Questa iniziativa benefica, si aggiunge (dal 2003) al mantenimento a distanza degli studi di due bambini del Bangladesh, ad opera dei missionari del Pontificio Istituto Missioni Estere nonché al restauro di monumenti significativi per la collettività.
Dal 2011 l’Associazione è membro aderente della Confédération Européenne des Anciens Combattants (C.E.A.C.) et Militaires avente sede in Parigi; la Confederazione, che riunisce molte Associazioni ex combattentistiche dell’Unione Europea e di alcuni Paesi non appartenenti alla C.E., opera per la pace attraverso l’amicizia e la cooperazione tra i popoli, sostiene l’azione delle Istituzioni europee affinché si crei nella pace e nella sicurezza una nuova Europa libera e democratica, vuole perpetuare, nel rispetto della verità, il ricordo dei combattimenti, delle vittime di guerra e di tutti i civili e militari che hanno partecipato alla difesa della pace o a delle operazioni umanitarie ed intende salvaguardare gli interessi materiali e morali degli ex combattenti, delle vittime di guerra, dei civili e militari; inoltre la stessa è impegnata a trasmettere e divulgare i propri valori soprattutto nei confronti delle nuove generazioni. Tutte prerogative in perfetta armonia con gli obiettivi statutari dell’Associazione.
Diverse manifestazioni promosse dall’Associazione, aventi carattere e interesse pubblico, vengono inserite dall'anno 2000 nel calendario degli eventi sociali e culturali predisposto dall'amministrazione comunale; inoltre l’A.M.C. da anni collabora attivamente, mediante l’organizzazione e la gestione dello stand gastronomico, sia con la stessa amministrazione che con le altre Associazioni di volontariato per la riuscita di importanti pubbliche manifestazioni di ampio respiro, tra le quali: la tradizionale fiera di San Biagio che si svolge a febbraio in onore del Santo Patrono della cittadina ed il Palio della Capra D’Oro, la ormai tradizionale e seguitissima rievocazione in costume storico rinascimentale, che si svolge nel mese di luglio con l’appassionante corsa delle capre.
La prima domenica di settembre di ogni anno, dal 1995, si svolge il pubblico Raduno sociale dell'A.M.C., dedicato ad un Corpo D’Arma ogni anno diverso, consistente nella sfilata per le vie principali del paese, accompagnata dalla fanfara o dalle bande musicali cittadine, a cui partecipano le Autorità, gli iscritti, i simpatizzanti e la cittadinanza. La manifestazione coinvolge anche la Fondazione San Biagio ONLUS per offrire agli anziani ospiti e ai loro famigliari, un momento di piacevole intrattenimento. Nella centrale piazza Castello si svolge un concerto pubblico, prima della celebrazione della Santa messa al Monumento ai Caduti di tutte le Guerre sito nella piazza Gen. G. Mattioli. Al termine si svolge il pranzo con ricco menù, organizzato e preparato dallo staff dell’Associazione, aperto a tutti i partecipanti.
Molto apprezzate sono anche le ns. gite sociali a carattere culturale ed enogastronomico; in genere nel corso dell’anno vengono organizzate almeno tre gite: quella di settembre si svolge in più giorni, alla scoperta di belle e rinomate località italiane.
Il mese di dicembre, vede l’annuale Assemblea generale di tutti gli iscritti: occasione non solo per tracciare il programma dell’anno a venire e per far approvare il rendiconto dell’anno trascorso, ma anche per uno scambio di auguri natalizi. Da alcuni anni poi, l’ultimo giorno dell’anno, l’A.M.C. organizza, presso la Casa di Beniamino di Cavriana, la serata danzante con cenone per brindare, in compagnia degli associati ed in allegria, all’anno nuovo.
Molti positivi avvenimenti sono accaduti, in ormai diciassette anni di ns. attività sul territorio cavrianese: diversi di questi sono documentati sul sito che state visitando, ma è qui opportuno ricordare almeno i più significativi a favore di chi intende iscriversi all’A.M.C. ed entrare a far parte dell’Associazione per consentire ad essa di crescere e migliorare ancora:
dal 01.03.2000 al 22.04.2000 sono stati eseguiti i lavori per la recinzione, il restauro conservativo e la valorizzazione del monumento ai Caduti di Tutte le Guerre sito in piazza Generale Giovanni Mattioli di Cavriana. L'opera, progettata dall’arch. Valentino Ramazzotti, è stata attuata grazie allo sforzo profuso dall'Associazione, al contributo economico dell'Associazione Combattenti e Reduci di Cavriana, dei parenti dei caduti e di altri cittadini, e alla collaborazione dell'Amministrazione Comunale. Il 25 aprile 2000 il restaurato monumento è stato inaugurato alla presenza del Parroco della Parrocchia di San Biagio Vescovo e Martire e delle Autorità cittadine e non. Nell'occasione, l'Associazione si è adoperata per offrire alla cittadinanza presente un rinfresco in Villa Mirra e ha fatto partecipi gli alunni delle scuole elementari e medie con temi da svolgere in merito al significato della ricorrenza del 25 aprile. A tutti gli alunni partecipanti, è stato offerto un omaggio a ricordo dell'avvenimento;
durante il Raduno del settembre 2001, è stata consegnata a tre nostri concittadini combattenti e reduci della guerra di Russia, una targa ricordo come segno di riconoscimento del loro valore da parte della cittadinanza;
a Natale dell'anno 2001, l'Associazione ha donato alla Fondazione San Biagio ONLUS, un letto per lunga degenza con movimentazione automatica acquistato con i proventi derivati sia dalla libera offerta della cittadinanza in cambio di oggetti d'artigianato spontaneo messi in mostra in Piazza Castello che da altre analoghe iniziative;
il 15.01.2002, tramite scrittura privata, sono stati acquistati beni mobili e strutture metalliche al fine di creare, nell’area di San Sebastiano, una zona feste per l'Associazione e le varie Associazioni. Con l'opera di volontariato è stata poi realizzata un'ulteriore struttura adibita a cucina per la preparazione e cottura degli alimenti; attualmente tali strutture non esistono più, perche rimosse per consentire i pubblici lavori di sistemazione della stessa area, ma l’A.M.C. usufruisce di uno spazio al piano terreno di Villa Mirra, da essa allestito a cucina-ristoro;
dal 01 al 04 febbraio 2002 in occasione della festa patronale di S. Biagio, l'Associazione ha organizzato e allestito, in collaborazione con collezionisti privati espositori, la mostra dei Cimeli della Prima e Seconda Guerra Mondiale;
dall'anno 2004 ad oggi, l'Associazione ha proseguito nella celebrazione della ricorrenza del 25 Aprile, nella manifestazione del Raduno sociale che si svolge annualmente la prima domenica di settembre nonché nella celebrazione della festa del quattro novembre, dedicata alla memoria della Prima Guerra Mondiale;
il giorno 03 settembre 2005, in occasione del X Raduno, l'Associazione, ha celebrato il decennale della sua attività di volontariato offrendo alla cittadinanza, presso la Pieve della Beata Vergine di Cavriana, su progetto dell’arch. Valentino Ramazzotti in collaborazione con la Parrocchia di San Biagio, la Curia Vescovile di Mantova e la competente Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio di Brescia, il restauro conservativo delle steli commemorative - Masso del Grappa - dedicata alla grande battaglia risorgimentale del 24 giugno 1859 e - Generale Giovanni Mattioli (1907-1975) - dedicata all'eroico cittadino cavrianese e a tutti gli Artiglieri d'Italia. Inoltre domenica quattro settembre, presso il salone d'onore di Villa Mirra, l'Associazione ha inaugurato la mostra documentaria -Storia dei Corpi d'Arma dell'Esercito Italiano dal 1915 al 1945;
il giorno 02 settembre 2006, in occasione dell'XI Raduno, l'Associazione ha organizzato, in collaborazione con la Società per il Palazzo Ducale di Mantova, il convegno dal titolo - Armi ed armaioli a Mantova dalle origini al Rinascimento – curatore l’arch. Valentino Ramazzotti e relatore il comm. Vannozzo Posio;
nel marzo del 2007 l'Associazione su progetto dell’arch. Valentino Ramazzotti ed in collaborazione con la Parrocchia di San Biagio, la Curia Vescovile di Mantova e la competente Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio di Brescia, ha realizzato il progetto di sfoltimento della vegetazione arborea perimetrale alla chiesa della Madonna della Pieve;
il 14 luglio 2007, in occasione della - Notte Bianca - organizzata dall'Amministrazione Comunale, l'Associazione ha allestito e condotto, dalle ore 19,00 alle ore 03,00 del mattino seguente, lo stand gastronomico contribuendo alla riuscita della manifestazione;
dal I0 al 15 agosto 2007, in occasione della - 281\ Coppa Italia Palla Tamburello cat. A-B Maschili-Juniores/AFemminili - organizzata dalI'U.S. Cavrianese Tamburello e dalla Federazione Italiana Tamburello, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale, la Provincia di Mantova, la Regione Lombardia ed il Coni, l'Associazione ha allestito e condotto lo stand gastronomico contribuendo alla riuscita della manifestazione;
il 01 settembre 2007 l'Associazione, in occasione del XII raduno, ha organizzato in collaborazione con la Società per il Palazzo Ducale di Mantova, il convegno dal titolo Giostre e tornei dal medioevo al rinascimento – curatore l’arch. Valentino Ramazzotti e relatore il comm. Vannozzo Posio;
durante la giornata del tesseramento, nel febbraio 2008, è stato presentato ufficialmente il sito internet: www.associazionemilitariincongedo.it;
l’A.M.C., in vista del Raduno 2008, ha promosso ed organizzato il convegno - Villa Mirra tra mito e storia – relatore l’arch. Valentino Ramazzotti, svoltosi presso il salone d'onore di Villa Mirra con un buon successo di pubblico e di critica; inoltre ha realizzato, su progetto dell’arch. Valentino Ramazzotti in sinergia con l'Amministrazione comunale e la competente Soprintendenza per i beni Architettonici e per il Paesaggio di Brescia, il secondo restauro del Monumento ai Caduti di tutte le Guerre sito in piazza Gen. G. Mattioli con particolare attenzione alla statuaria e al cannone risalente alla Grande Guerra;
domenica 07 settembre 2008, nell’ambito del XIII Raduno associativo, svolto in onore dell’Arma dei Carabinieri, è stata inaugurata, presso il Monumento ai Caduti di tutte le Guerre, la stele: a perenne memoria degli eroi caduti a Nassirya in missione di pace - IRAQ 12 novembre 2003 - Ass. Naz. Carabinieri Sez. Volta M/NA;
dal 25 aprile al 28 giugno 2009 si è svolta, con un ricco programma di eventi, la ricorrenza del - 150esimo anniversario della battaglia risorgimentale di Solferino e San Martino: 1859 – 2009; la manifestazione, fortemente voluta dall’A.M.C. organizzatrice dell’evento in sinergia con l’Amministrazione comunale, ha visto, al piano nobile di Villa Mirra, la mostra dedicata al periodo storico nel quale si è svolta la battaglia, allestita grazie al prezioso supporto di collezionisti privati nonché, nella cornice del parco attiguo alle vestigia del castello gonzaghesco, la rievocazione in costume e mezzi bellici d’epoca della battaglia risorgimentale (combattuta anche sulle colline cavrianesi) condotta da gruppi specializzati in rievocazioni storiche. Nell’occasione è stato pubblicato il volume dal titolo: 1859 – Cavriana e la sua gente, Il Cartiglio Mantovano Editore, Mantova; inoltre si è svolto il convegno di chiusura della manifestazione, curato dall’arch. Valentino Ramazzotti, Presidente dell’A.M.C. e tenuto dall' On. Gastone Savio e dal Commissario provinciale della C.R.I. di Mantova la sig.ra Leda Mazzocchi Persichella, sulla storia dei tragici eventi che hanno portato alla nascita della Croce Rossa, quale organizzazione umanitaria internazionale;
sabato 05 settembre 2009 alle ore 18,30, presso la sala civica comunale, si è svolto il convegno “La Croce Rossa Italiana dal 1859 ad oggi: 150 anni al servizio di chi soffre” a cura dell’arch. Valentino Ramazzotti: relatori il prof. Costantino Cipolla, professore ordinario di Sociologia Generale e di Sociologia della Salute all'Università di Bologna e studioso di rilevanza nazionale ed internazionale, e la sig.ra Maria Grazia Baccolo cultore di storia della Croce Rossa;
domenica 9 maggio 2010, nella cornice della veranda di Villa Mirra, è avvenuta la presentazione della riedizione del volume Belfiore di Olga Visentini (1952; l’evento è stato promosso dalla dott.ssa Monica Bianchi de – Il Cartiglio Mantovano - Editore di Mantova ed organizzato dall’A.M.C. in collaborazione con l’Amministrazione comunale;
domenica 05 settembre 2010 si è svolto il XV Raduno associativo in onore dell’Associazione Lagunari Truppe Anfibie sez. di Mantova con la partecipazione della Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale Lombardia Corpo Militare. Quindici anni di attività degnamente festeggiati, con la presenza, per la prima volta in Cavriana, del Gruppo Folkloristico Musicale bergamasco - I Sifoi – fondato nel 1867 e specializzato nell’esibizione con lo strumento musicale ligneo a fiato, detto flauto di Pan. Durante il Raduno è stata inaugurata, presso il Monumento ai Caduti di tutte le Guerre, la stele dedicata ai caduti di Nassiriya;
dal 21 maggio al 19 giugno 2011, la celebrazione della ricorrenza del centenario dell’Unità d’Italia – 1861 – 2011; la manifestazione, fortemente voluta dall’A.M.C. organizzatrice dell’evento in sinergia con l’Amministrazione comunale, ha visto, al piano nobile di Villa Mirra la mostra – Cavriana, gli Imperatori e l’Unità d’Italia – curata dall’arch. Valentino Ramazzotti e allestita grazie al prezioso supporto di collezionisti privati nonché, nella cornice del parco attiguo alle vestigia del castello gonzaghesco, la rievocazione in costume e mezzi bellici d’epoca della battaglia risorgimentale (combattuta anche sulle colline cavrianesi) condotta da gruppi specializzati in rievocazioni storiche; nell’occasione è stato allestito, presso il parco del castello, il Campo Storico Militare visitabile dal pubblico e si è svolto, presso la sala civica, il convegno dedicato ad Antonio Bonfiglio primo sindaco cavrianese nel 1861; inoltre è stata accolto il Presidente e la delegazione della C.E.A.C. et Militaires di Parigi, per la prima volta in Italia ospite di un’Associazione di volontariato, quale segno di fratellanza tra la Francia e l’Italia nella cittadina che nel 1959 (centenario della battaglia risorgimentale) ha ospitato, proprio presso Villa Mirra sede dell’incontro, il Presidente italiano Carlo Gronchi e il Presidente francese Charles De Gaulle.
sabato 16 luglio 2011, l’A.M.C. ha contribuito con lo stand di cucina tipica, all’ottima riuscita della Notte Bianca cavrianese, manifestazione ricca di spettacoli e musica;
mercoledì 10 agosto 2011, lo staff dell’A.M.C. ha organizzato la cena, ispirata ai 150 anni dell'Unità d'Italia e allestita nella via Porta Antica e nel giardino inferiore di Villa Mirra, per la manifestazione Calici di Stelle;
venerdì 02 settembre 2011, alle ore 20,30 presso la sala civica comunale, si è svolta la serata inaugurale del XVI Raduno con l’esibizione del coro dell’Associazione Nazionale Alpini di Cremona diretto dal maestro Carlo Fracassi. E’ stato eseguito, di fronte ad un emozionato pubblico, un repertorio di dieci Cante tradizionali tra le quali Sul Cappello, Monte Caoriol e Bombardano Cortina, precedute dalla presentazione della loro genesi e storia. Domenica 04 settembre il Raduno si è svolto alla presenza del picchetto d’onore dell’A.N.A. sez. di Cremona, del labaro del Gruppo Alpini di Mantova, delle rappresentanze di diversi gruppi alpini provenienti dalle province di Mantova e di Verona, di ben trenta labari delle diverse Associazioni d’Arma in Congedo provenienti dai vari paesi limitrofi e delle Autorità cittadine con il gonfalone. Presente anche la jeep storica dell’Associazione Lagunari Truppe Anfibie di Mantova con a bordo gli anziani combattenti e reduci ed il loro labaro;
il 10 e 25 marzo 2012: XX giornata del FAI di Primavera promossa dalla delegazione FAI di Mantova, per la prima volta la cittadina di Cavriana è stata inserita nel prestigioso circuito turistico-culturale del FAI; il giorno 10 presso le cantine di Villa Mirra si è svolto il convegno inaugurale della manifestazione, dedicato a alla storia della monumentale Villa Mirra – relatore arch. Valentino Ramazzotti; il giorno 25 si è svolta la visita guidata al castello e alla stessa Villa; l’A.M.C. ha contribuito all’organizzazione e allo svolgimento dell’evento;
sabato 1 settembre 2012 si sono svolti, presso Villa Mirra, la mostra e il convegno dedicati alla: Storia del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco – curatore l’arch. Valentino Ramazzotti e relatore l'ing. Antonio Colangelo, ex Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Mantova, direttore del museo storico di Mantova e medaglia d'argento al valor civile; la domenica successiva il XVII Raduno, dedicato al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, svoltosi alla presenza delle Autorità cittadine e del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Mantova, è stato arricchito dalla presenza dei mezzi storici dei Vigili del Fuoco provenienti dal Museo di Mantova e dalla città di Prato: l’inedito spettacolo, è stato molto apprezzato dal numeroso pubblico presente;
quanto sopra esposto, è stato possibile grazie alla passione e all’impegno di quanti operano nell’A.M.C. per il suo sviluppo e per realizzare significativi eventi che possano rimanere nella memoria della cittadinanza; un doveroso ringraziamento a tutti i soci e sostenitori dell’Associazione, alle Autorità e agli Enti/Istituzioni che supportano la ns. azione e alle diverse Associazioni ex Combattentistiche amiche, locali ed e non, che partecipano alle ns. iniziative; ricordare la storia è importante, perché è a partire da essa che si può guardare con fiducia al futuro.
Servizio Militare svolto nell'Arma delle Trasmissioni dell'Esercito Italiano, Socio Ordinario dell'Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori d'Italia
www.angetitalia.it/

Amministratore Forum Carabinieri nei Secoli Fedele
http://neisecolifedele.forumfree.it/m/

Socio Familiare Associazione Nazionale Carabinieri
www.assocarabinieri.it
Avatar utente
Geniere2
Disponibile
Disponibile
 
Messaggi: 47
Iscritto il: dom feb 22, 2015 1:52 pm

Link sponsorizzati

Associazione Nazionale Militari in Congedo

 

Torna a ESERCITO






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

CSS Valido!