Link sponsorizzati

assegno di incollocabilità

assegno di incollocabilità

Messaggioda max61 » lun apr 03, 2017 9:10 pm

ciao ragazzi buongiorno a tutti. sono titolare di pensione privilegiata quinta categoria.dalla vostra esperienza a chi si inoltra la richiesta per l'assegno di incollocabilità grazie a tutti.max
max61
Disponibile
Disponibile
 
Messaggi: 33
Iscritto il: mer set 24, 2014 4:42 pm
Località: napoli

Link sponsorizzati

Re: assegno di incollocabilità

Messaggioda Stefano1963 » mar apr 04, 2017 8:13 pm

Ciao Max61, all'INAIL di competenza territoriale, allegandoci decreto di riforma assoluta e verbale c.m.o..
Ciao.
Avatar utente
Stefano1963
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 15
Iscritto il: ven nov 08, 2013 11:51 am

Re: assegno di incollocabilità

Messaggioda speranzoso » mar apr 04, 2017 8:59 pm

L’assegno di incollocabilità


Ai sensi dell’art. 104 del DPR 1092/73 e della legge 26 gennaio 1980, n. 9, art. 12 è concesso ai mutilati ed invalidi per servizio con infermità dalla 2^ alla 8^ categoria, di età inferiore ai 65 anni, che siano riconosciuti incollocabili in quanto, per la natura e il grado delle loro invalidità (in genere malattie neuropsichiche e di natura tubercolare) possono essere, non solo in via ipotetica (Corte dei Conti – Sezione Giur. Reg. Lazio sentenza n. 1093/95) di pregiudizio per i compagni di lavoro e per la sicurezza degli impianti.

L’assegno è corrisposto in aggiunta alla pensione o all’assegno rinnovabile nella misura pari alla differenza tra il trattamento complessivo corrispondente alla 1^ categoria con assegno di superinvalidità di cui alla tab. E lett. H (esclusa l’indennità di assistenza e accompagnamento) e quello complessivo di cui sono titolari.

Durante la sua erogazione, quindi, i beneficiari sono assimilati, a tutti gli effetti, agli invalidi di prima categoria, non pregiudicando la possibilità di chiedere la revisione della pensione per aggravamento.

L’accertamento medico è demandato al Collegio medico legale delle Aziende sanitarie locali, presso il quale l’interessato deve presentare la relativa domanda, allegando copia del decreto di pensione, e idonea documentazione sanitaria. La durata della sua concessione non può essere inferiore a 2 anni né superiore a 4 rinnovabili. Qualora il collegio medico dell’ASL riconosca il diritto per periodi superiori a 8 anni, anche non continuati, l’assegno è liquidato fino al 65 anno di età, senza successivi accertamenti sanitari.

L’Amministrazione ha, in ogni caso, sempre la facoltà di chiedere alla Commissione medica di pronunciarsi sull’effettivo stato d’incollocabilità del soggetto, così come ha la facoltà di revocare l’indennità quando risulti che siano venute meno le ragioni per le quali fu concessa.

Ove, a seguito d’aggravamento, l’invalido sia ascritto alla 1^ categoria, senza assegno di superinvalidità, tale beneficio è conservato, se più favorevole, purché permanga l’effettivo stato d’incollocabilità.

Ai mutilati e invalidi per servizio che, fino alla data del compimento al 65^ anno d’età, hanno fruito dell’assegno, va riconosciuto dal giorno successivo, il diritto a ottenere un assegno compensativo di importo pari a quello fruito fino a quel momento.

All’adeguamento annuale provvedono direttamente le sedi provinciali dell'INPS/ Ragioneria territoriale dello Stato che hanno in carico la relativa partita di pensione.

Avverso il provvedimento che respinge il beneficio, è ammesso ricorso presso la Sezione Giurisdizionale della sezione regionale della Corte dei Conti competente.

"ecco cosa è l'assegno di incollocabilita si percepisce se hai gia riconosciuta la ppo ma solo per malattie neuroisitiche la domanda la devi presentare inps di competenza territoriale"
speranzoso
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 27
Iscritto il: gio ago 30, 2012 9:48 pm

Re: assegno di incollocabilità

Messaggioda max61 » mar apr 04, 2017 9:10 pm

Grazie Stefano
max61
Disponibile
Disponibile
 
Messaggi: 33
Iscritto il: mer set 24, 2014 4:42 pm
Località: napoli

Re: assegno di incollocabilità

Messaggioda Roberto2014 » mer mag 24, 2017 4:18 pm

Salve, sono un primo maresciallo della Marina Militare in pensione dal 2014 e vorrei chiedervi un paio di informazioni:
Ho una causa di servizio 8 ctg e sono in attesa di pensione privilegiata attinente ad una certa diagnosi...
Nel frattempo mi è' stata diagnosticata la Sclerosi Multipla con deficit cognitivo.
Posso inoltrare domanda di incollocabilita' ?
Grazie per la risposta
Roberto2014
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer mag 24, 2017 4:01 pm

Re: assegno di incollocabilità

Messaggioda franruggi » sab mag 27, 2017 2:11 pm

Roberto2014 ha scritto:Salve, sono un primo maresciallo della Marina Militare in pensione dal 2014 e vorrei chiedervi un paio di informazioni:
Ho una causa di servizio 8 ctg e sono in attesa di pensione privilegiata attinente ad una certa diagnosi...
Nel frattempo mi è' stata diagnosticata la Sclerosi Multipla con deficit cognitivo.
Posso inoltrare domanda di incollocabilita' ?
Grazie per la risposta

L assegno di incoll solo x le patologie già riconosciute si dip
franruggi
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1305
Iscritto il: sab mag 19, 2012 4:17 pm

Re: assegno di incollocabilità

 


Torna a ESERCITO






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 4 ospiti

CSS Valido!