Link sponsorizzati

vittime del dovere

Re: vittime del dovere

Messaggioda panorama » dom apr 09, 2017 7:44 pm

Anche il TAR Lazio, dichiara il difetto di giurisdizione.
-----------------------------------------------------------------------

1) - mancato riconoscimento dei benefici previsti dall’art.1079, comma 1, DPR n. 90/2010, che ha conglobato il DPR n. 37/2009, il quale, analogamente a quanto accadeva col precedente DPR n. 243/2006, disciplinava i termini e le modalità di riconoscimento di particolari infermità da cause di servizio per il personale impiegato nelle missioni militari all’estero, nei conflitti e nelle basi militari nazionali, a norma della legge n. 244/2007 (legge finanziaria 2008),

N.B.: per i ricorrenti Vi conviene avvisare i vostri avvocati in modo di non perdere tempo, aspettando sentenze con questo finale, così facendo potete trasportare subito il ricorso al Tribunale competente.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SENTENZA ,sede di ROMA ,sezione SEZIONE 1B ,numero provv.: 201704366, - Public 2017-04-07 -

Pubblicato il 07/04/2017


N. 04366/2017 REG.PROV.COLL.
N. 05053/2012 REG.RIC.


REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio
(Sezione Prima Bis)

ha pronunciato la presente
SENTENZA

sul ricorso numero di registro generale 5053 del 2012, proposto da:
-OMISSIS-, rappresentata e difesa dall'avvocato Angelo Fiore Tartaglia, C.F. TRTNLF68L28D390F, con domicilio eletto presso il suo studio in Roma, viale delle Medaglie D'Oro, 266;

contro
Ministero della Difesa, Ministero dell'Economia e delle Finanze, in persona dei rispettivi legali rappresentanti pro tempore, rappresentati e difesi per legge dall'Avvocatura Generale dello Stato, domiciliata in Roma, via dei Portoghesi, 12;

per l'annullamento
- del decreto n. 151 del 04 aprile 2012 recante il rigetto della domanda tendente ad ottenere il beneficio della speciale elargizione prevista dall’art. 1079, comma 1, DPR n. 90/2010 (ex DPR n. 37/2009) in relazione all’infermità “Linfoma di Hodgkin”, causativa della morte del figlio, soldato O. A., nonché dei pareri espressi dal Comitato di Verifica nn. 3881/2011 e 637/2012;


Visti il ricorso e i relativi allegati;
Visti gli atti di costituzione in giudizio del Ministero della Difesa e del Ministero dell'Economia e delle Finanze;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nell'udienza pubblica del giorno 14 dicembre 2016 la dott.ssa Paola Patatini e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;


Premesso che l’odierna ricorrente, madre del defunto soldato A.O., riscontrato affetto da “Linfoma di Hodgkin”, ha adito questo TAR per ottenere l’annullamento del provvedimento in epigrafe, che ha respinto la domanda di attribuzione della speciale elargizione prevista dall’art. 1079, comma 1, DPR n. 90/2010, in relazione alla sopradetta infermità che portò al decesso il militare;

Rilevato che la presente controversia verte unicamente sul mancato riconoscimento dei benefici previsti dall’art.1079, comma 1, DPR n. 90/2010, che ha conglobato il DPR n. 37/2009, il quale, analogamente a quanto accadeva col precedente DPR n. 243/2006, disciplinava i termini e le modalità di riconoscimento di particolari infermità da cause di servizio per il personale impiegato nelle missioni militari all’estero, nei conflitti e nelle basi militari nazionali, a norma della legge n. 244/2007 (legge finanziaria 2008),

Ritenuto quindi che al giudizio sono pienamente applicabili i principi affermati dalla Cassazione in punto di giurisdizione, laddove le Sezioni Unite hanno sancito la spettanza al giudice ordinario, quale giudice del lavoro e dell’assistenza sociale ai sensi dell’art. 442 c.p.c., delle controversie relative all’erogazione dei benefici previsti dalla legge n. 266/2005 (legge finanziaria 2006), art. 1, commi 562 - 565, e dal regolamento attuativo, DPR n. 243/2006, in favore delle vittime del dovere, trattandosi di diritti soggettivi, e non già di interessi legittimi (Cass., SS.UU., 16 novembre 2016, n. 23300);

Ritenuto pertanto che il giudizio esuli dalla giurisdizione del giudice amministrativo;

Rilevato infine che, in riscontro all’ordinanza collegiale n. 1255/2017, anche parte ricorrente ha condiviso il difetto di giurisdizione come evidenziato d’ufficio dal Collegio ai sensi dell’art. 73, comma 3, c.p.a. e ha insistito per la rimessione del giudizio al competente giudice del lavoro;

Compensate le spese della presente fase in ragione della pronuncia in rito;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima Bis) definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, dichiara il proprio difetto di giurisdizione in favore del competente giudice ordinario, innanzi al quale il processo dovrà essere riassunto, con salvezza degli effetti sostanziali e processuali della domanda proposta, ai sensi dell’art. 11 c.p.a.

Spese compensate.

Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'autorità amministrativa.
Ritenuto che sussistano i presupposti di cui all'art. 52, comma 1, d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196, a tutela dei diritti o della dignità della parte interessata, manda alla Segreteria di procedere all'oscuramento delle generalità nonché di qualsiasi altro dato idoneo ad identificare la parte.

Così deciso in Roma nelle camere di consiglio dei giorni 14 dicembre 2016 e 15 marzo 2017, con l'intervento dei magistrati:
Concetta Anastasi, Presidente
Roberto Vitanza, Primo Referendario
Paola Patatini, Referendario, Estensore


L'ESTENSORE IL PRESIDENTE
Paola Patatini Concetta Anastasi





IL SEGRETARIO

In caso di diffusione omettere le generalità e gli altri dati identificativi dei soggetti interessati nei termini indicati.
panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9112
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Link sponsorizzati

Re: vittime del dovere

Messaggioda Charlie80 » mer mag 17, 2017 7:50 pm

Buonasera, Sono un mar. ord. dei Carabinieri in servizio al R.O.S.. Ad ottobre, durante un o.c.p. a bordo di una Smart, nello sganciare il target e permettere agli altri membri del dispositivo di continuare il pedinamento, venivo tamponato da un autotreno. Per tale lesione mi veniva riconosciuta con modello C la causa di servizio in quanto oltre ad aver rischiato di morire (codice rosso in ospedale, trasferito d'urgenza, trasfusioni ed intervento chirurgico) riportavo la frattura dell'omero sx trattata chirurgicamente con placca in titanio e 9 viti ma soprattutto subivo la lesione del nervo radiale dello stesso braccio che è anche il mio braccio dominante. Oggi a distanza di 7 mesi so che non recupererò più alcuni movimenti importanti. L'infermeria, mi ha gia detto che in commissione per l'ascrivibilità mi daranno sicuramente, se mi va bene un tab. A cat.6 quindi sono a rischio riforma a 35 anni.
Ora volevo chiederti se esiste qualche speranza, intendo qualche sentenza che mi permetta d essere riconosciuto vittima del dovere. Il nesso di casualità può essere individuato nel fatto che il ROS svolge esclusivamente servizi ad alto indice di pericolosità e di rischio e che il tamponamento è avvenuto mentre io stavo sganciando il pedinato per permettere ai colleghi di agganciarlo. Essendo un servizio particolare, volevo chiedere informazioni.
scusa se mi sono dilungato ma credimi a 35 anni rischi di essere riformato.
Charlie80
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 14
Iscritto il: mer mag 17, 2017 7:23 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda avt8 » mer mag 17, 2017 8:30 pm

Charlie80 ha scritto:Buonasera, Sono un mar. ord. dei Carabinieri in servizio al R.O.S.. Ad ottobre, durante un o.c.p. a bordo di una Smart, nello sganciare il target e permettere agli altri membri del dispositivo di continuare il pedinamento, venivo tamponato da un autotreno. Per tale lesione mi veniva riconosciuta con modello C la causa di servizio in quanto oltre ad aver rischiato di morire (codice rosso in ospedale, trasferito d'urgenza, trasfusioni ed intervento chirurgico) riportavo la frattura dell'omero sx trattata chirurgicamente con placca in titanio e 9 viti ma soprattutto subivo la lesione del nervo radiale dello stesso braccio che è anche il mio braccio dominante. Oggi a distanza di 7 mesi so che non recupererò più alcuni movimenti importanti. L'infermeria, mi ha gia detto che in commissione per l'ascrivibilità mi daranno sicuramente, se mi va bene un tab. A cat.6 quindi sono a rischio riforma a 35 anni.
Ora volevo chiederti se esiste qualche speranza, intendo qualche sentenza che mi permetta d essere riconosciuto vittima del dovere. Il nesso di casualità può essere individuato nel fatto che il ROS svolge esclusivamente servizi ad alto indice di pericolosità e di rischio e che il tamponamento è avvenuto mentre io stavo sganciando il pedinato per permettere ai colleghi di agganciarlo. Essendo un servizio particolare, volevo chiedere informazioni.
scusa se mi sono dilungato ma credimi a 35 anni rischi di essere riformato.


Non credo che tu ci possa rientrare, il tamponamento accidentale e stato causato da una persona che nulla aveva a che fare con le indagini di pedinamento- Posso dirti che ci sono sentenze in cui colleghi nel fare la scorta a personaggi istituzionali sono stati coinvolti in incidenti stradali ed hanno perso il ricorso-
Comunque visto che ci sta una nuova sentenza che forse apre qualche spiraglio, la domanda la puoi fare tanto non costa nulla
avt8
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 2102
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda avt8 » mer mag 17, 2017 8:36 pm

avt8 ha scritto:
Charlie80 ha scritto:Buonasera, Sono un mar. ord. dei Carabinieri in servizio al R.O.S.. Ad ottobre, durante un o.c.p. a bordo di una Smart, nello sganciare il target e permettere agli altri membri del dispositivo di continuare il pedinamento, venivo tamponato da un autotreno. Per tale lesione mi veniva riconosciuta con modello C la causa di servizio in quanto oltre ad aver rischiato di morire (codice rosso in ospedale, trasferito d'urgenza, trasfusioni ed intervento chirurgico) riportavo la frattura dell'omero sx trattata chirurgicamente con placca in titanio e 9 viti ma soprattutto subivo la lesione del nervo radiale dello stesso braccio che è anche il mio braccio dominante. Oggi a distanza di 7 mesi so che non recupererò più alcuni movimenti importanti. L'infermeria, mi ha gia detto che in commissione per l'ascrivibilità mi daranno sicuramente, se mi va bene un tab. A cat.6 quindi sono a rischio riforma a 35 anni.
Ora volevo chiederti se esiste qualche speranza, intendo qualche sentenza che mi permetta d essere riconosciuto vittima del dovere. Il nesso di casualità può essere individuato nel fatto che il ROS svolge esclusivamente servizi ad alto indice di pericolosità e di rischio e che il tamponamento è avvenuto mentre io stavo sganciando il pedinato per permettere ai colleghi di agganciarlo. Essendo un servizio particolare, volevo chiedere informazioni.
scusa se mi sono dilungato ma credimi a 35 anni rischi di essere riformato.


Collega se sei intelligente all'assicurazione del veicolo che ti ha tamponato puoi chiedergli una montagna di soldi-, basta sapersi organizzare- Un collega per un misero tamponamento ha preso 500 mila euro ed e in servizio-Tu con tutto quello che hai passato e stai passando potresti prendere anche di più

Non credo che tu ci possa rientrare, il tamponamento accidentale e stato causato da una persona che nulla aveva a che fare con le indagini di pedinamento- Posso dirti che ci sono sentenze in cui colleghi nel fare la scorta a personaggi istituzionali sono stati coinvolti in incidenti stradali ed hanno perso il ricorso-
Comunque visto che ci sta una nuova sentenza che forse apre qualche spiraglio, la domanda la puoi fare tanto non costa nulla
avt8
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 2102
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda Zenmonk » mer mag 17, 2017 11:46 pm

Charlie80 ha scritto:Buonasera, Sono un mar. ord. dei Carabinieri in servizio al R.O.S.. Ad ottobre, durante un o.c.p. a bordo di una Smart, nello sganciare il target e permettere agli altri membri del dispositivo di continuare il pedinamento, venivo tamponato da un autotreno. Per tale lesione mi veniva riconosciuta con modello C la causa di servizio in quanto oltre ad aver rischiato di morire (codice rosso in ospedale, trasferito d'urgenza, trasfusioni ed intervento chirurgico) riportavo la frattura dell'omero sx trattata chirurgicamente con placca in titanio e 9 viti ma soprattutto subivo la lesione del nervo radiale dello stesso braccio che è anche il mio braccio dominante. Oggi a distanza di 7 mesi so che non recupererò più alcuni movimenti importanti. L'infermeria, mi ha gia detto che in commissione per l'ascrivibilità mi daranno sicuramente, se mi va bene un tab. A cat.6 quindi sono a rischio riforma a 35 anni.
Ora volevo chiederti se esiste qualche speranza, intendo qualche sentenza che mi permetta d essere riconosciuto vittima del dovere. Il nesso di casualità può essere individuato nel fatto che il ROS svolge esclusivamente servizi ad alto indice di pericolosità e di rischio e che il tamponamento è avvenuto mentre io stavo sganciando il pedinato per permettere ai colleghi di agganciarlo. Essendo un servizio particolare, volevo chiedere informazioni.
scusa se mi sono dilungato ma credimi a 35 anni rischi di essere riformato.

Non sono d'accordo con Avt se non sul fatto che ti conviene sicuramente fare la domanda, hai tutto il tempo che vuoi.
Secondo me non si dovrebbe trattare di quattro righe a mano libera col fai da te (cosa che peraltro a me e' andata bene), bensì la domanda la firmi da seduto dall'altra parte della scrivania di un avvocato specializzato nella materia delle vittime del dovere (si contano sulle dita di una mano e ancora meno quelli che vincono le cause).
Ti chiederà se eri in missione, se il target era della c.o., se le circostanze ambientali e operative erano significativamente diverse dall'ordinario. Sganciarsi vuol dire tutto o niente in funzione del motivo per cui ci si sgancia il che è ovvio ma molto molto importante ai fini di causa.
La nuova sentenza della cassazione apre ai caso come il tuo e sarebbe ingiusto negarti un beneficio cui hai diritto.
Un consiglio che avrei voluto avere prima di rischiare col fai da te è quello di leggere prima molto ma molto bene tutti i post di questo forum e rifletterci sopra, prendendo nota delle cose importanti, spesso nascoste in mezzo al trash.
In bocca al lupo!
Avatar utente
Zenmonk
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1634
Iscritto il: dom lug 13, 2014 2:38 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda umtambor » gio mag 18, 2017 8:45 am

Cari amici, forse nessuno di voi si è letto bene la sentenza della Cassazione - Sezione Unite Civili - n. 10791/17 del 7 marzo 2017: questo lo dico per il nostro validissimo collega del ROS che con questa sentenza non avrà problemi a farsi riconoscere lo status di VDD (sempre con l'aiuto di un ottimo avvocato come Andrea Bava, per esempio).
In sintesi: comma 563. Non è più richiesta la presenza di un rischio ulteriore a quello già insito nel servizio. Basta che l'evento sia avvenuto "nel contrasto ad ogni tipo di criminalità", come è appunto il servizio che il collega del ROS stava svolgendo.E' scritto esplicitamente nella sentenza, non bisogna interpretare nè inventarsi niente.
Come ho già detto più volte in altri post, la presenza delle "particolari condizioni ambientali ed operative" è richiesta solo per gli eventi collegabili al comma 564, dove si parla di tutte le altre missioni "di qualsiasi natura" (e quindi non svolte secondo i criteri del comma 563).
Con questo spero che i colleghi facciano chiarezza e sopratutto diano chiarezza ed informazioni utili per chi ne ha veramente bisogno.
Avatar utente
umtambor
Riferimento
Riferimento
 
Messaggi: 422
Iscritto il: lun feb 24, 2014 1:39 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda avt8 » gio mag 18, 2017 9:04 am

umtambor ha scritto:Cari amici, forse nessuno di voi si è letto bene la sentenza della Cassazione - Sezione Unite Civili - n. 10791/17 del 7 marzo 2017: questo lo dico per il nostro validissimo collega del ROS che con questa sentenza non avrà problemi a farsi riconoscere lo status di VDD (sempre con l'aiuto di un ottimo avvocato come Andrea Bava, per esempio).
In sintesi: comma 563. Non è più richiesta la presenza di un rischio ulteriore a quello già insito nel servizio. Basta che l'evento sia avvenuto "nel contrasto ad ogni tipo di criminalità", come è appunto il servizio che il collega del ROS stava svolgendo.E' scritto esplicitamente nella sentenza, non bisogna interpretare nè inventarsi niente.
Come ho già detto più volte in altri post, la presenza delle "particolari condizioni ambientali ed operative" è richiesta solo per gli eventi collegabili al comma 564, dove si parla di tutte le altre missioni "di qualsiasi natura" (e quindi non svolte secondo i criteri del comma 563).
Con questo spero che i colleghi facciano chiarezza e sopratutto diano chiarezza ed informazioni utili per chi ne ha veramente bisogno.


Essendo un profano, mi spiegato in quale delle ipotesi previste rientra questo caso ? A.B.C.D.F ?
avt8
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 2102
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda umtambor » gio mag 18, 2017 9:08 am

L'ho scritto, ma se vuoi te lo ripeto: "nel contrasto ad ogni tipo di criminalità". Il ROS si occupa solo di quello: criminalità organizzata.
Avatar utente
umtambor
Riferimento
Riferimento
 
Messaggi: 422
Iscritto il: lun feb 24, 2014 1:39 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda Charlie80 » gio mag 18, 2017 9:48 am

Innanzitutto grazie ad tutti per i consigli se non ho capito male in teoria con la sentenza di marzo 2017 dovrei poter riuscire a ottenere qualcosa. volevo chiedere inoltre, quando parlate di commi 563 e 564 intendete la sentenza della cassazione ha altro?
Charlie80
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 14
Iscritto il: mer mag 17, 2017 7:23 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda umtambor » gio mag 18, 2017 10:16 am

I commi 563 e 564 sono dell'art. 1 della legge 23 dicembre 2005 n. 266 che ha istituito le Vittime del Dovere.
Ti consiglio intanto di andare avanti con il riconoscimento della causa di servizio e contemporaneamente fare l'istanza per VDD (ti posso aiutare anch'io se vuoi).
Con una 6^ categoria potrai tranquillamente superare il 25% di invalidità ed avere rilevantissimi benefici economici e non.
Fammi sapere.
Avatar utente
umtambor
Riferimento
Riferimento
 
Messaggi: 422
Iscritto il: lun feb 24, 2014 1:39 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda christian71 » gio mag 18, 2017 10:20 am

Grande Umberto...

Buongiorno... ;-)

Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
Avatar utente
christian71
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3351
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: vittime del dovere

Messaggioda umtambor » gio mag 18, 2017 10:32 am

Ciao Christian....ormai i veterani siamo noi!!!
Avatar utente
umtambor
Riferimento
Riferimento
 
Messaggi: 422
Iscritto il: lun feb 24, 2014 1:39 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda christian71 » gio mag 18, 2017 10:35 am

E si... Ci tocca!!!... Ahahaha...

Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
Avatar utente
christian71
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3351
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: vittime del dovere

Messaggioda Charlie80 » gio mag 18, 2017 11:22 am

Grazie ancora a tutti un'ultima domanda ma io ho il modello la causa di servizio già riconosciuta. Ho fatto la richiesta per l'ascrivibilità tabella volevo chiedere posso farla anche prima di andare in CMO la domanda?
Charlie80
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 14
Iscritto il: mer mag 17, 2017 7:23 pm

Re: vittime del dovere

Messaggioda christian71 » gio mag 18, 2017 11:26 am

Salve Charlie80... Si, certo... ;-)

In bocca al lupo
Christian

Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
Avatar utente
christian71
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3351
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: vittime del dovere

 

PrecedenteProssimo

Torna a CARABINIERI






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: micheleamico, nuvolar1 e 27 ospiti

CSS Valido!