Link sponsorizzati

ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda gino59 » lun mar 13, 2017 10:07 pm

JESSICA1995 ha scritto:Credo come l solito che abbiano interpretato a loro modo e comodo l'articolo. Non capisco allora perché al collega Berti, previo parere dell'INPS sede centrale, abbiano dato ragione. Come si diceva chi si alza la mattina comanda. Sarà la Corte dei Conti a dire la parola definitiva speriamo a nostro favore.

================Di quello che so io è, che con il Berti l'inps ha fatto marcia indietro==========


Link sponsorizzati
Immagine
gino59
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 9381
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Link sponsorizzati
  • Condividi su
  •   Vuoi avere più possibilità di risposta? Condividi questa pagina!
      

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda mixmax » lun mar 13, 2017 10:41 pm

54. Misura del trattamento normale.
La pensione spettante al militare che abbia maturato almeno quindici anni e non più di venti anni di servizio utile è pari al 44 per cento
della base pensionabile, salvo quanto disposto nel penultimo comma del presente articolo.

La percentuale di cui sopra è aumentata di 1.80 per cento ogni anno di servizio utile oltre il ventesimo.

Per gli ufficiali del servizio permanente che rivestono un grado per il quale sia stabilito, ai fini della cessazione dal servizio, uno dei
limiti di età indicati nella tabella n. 1 annessa al presente testo unico si applicano le percentuali di aumento previste nella tabella
stessa.
Le percentuali di aumento indicate nella lettera B) della tabella di cui al precedente comma si applicano anche per la liquidazione della
pensione dei sottufficiali, siano o non provenienti dal servizio permanente o continuativo, nonché dei carabinieri e dei finanzieri.
Per i sottufficiali dell'Esercito, della Marina e dell'Aeronautica del ruolo speciale per mansioni d'ufficio collocati in congedo prima del
compimento del limite di età previsto per la cessazione dal servizio si applica, relativamente al servizio prestato fino alla data di
trasferimento in detto ruolo, la percentuale di aumento inerente al grado rivestito a tale data e, relativamente al servizio reso nel ruolo
speciale, la percentuale di aumento dell'1,80.
Per i sottufficiali e gli appuntati dell'Arma dei carabinieri e del Corpo della guardia di finanza e per i sottufficiali e i militari di truppa del
Corpo delle guardie di pubblica sicurezza e del Corpo degli agenti di custodia si considera la percentuale di aumento del 3,60.
La pensione determinata con l'applicazione delle percentuali di cui ai precedenti commi non può superare l'80 per cento della base
pensionabile.
In ogni caso la pensione spettante non può essere minore di quella che il militare avrebbe conseguito nel grado inferiore, in base agli
anni di servizio utile maturati alla data di cessazione dal servizio.
Per il militare che cessa dal servizio permanente o continuativo per raggiungimento del limite di età, senza aver maturato l'anzianità
prevista nel primo comma dell'art. 52, la pensione è pari al 2,20 per cento della base pensionabile per ogni anno di servizio utile.
Nei confronti dei graduati e dei militari di truppa non appartenenti al servizio continuativo la misura della pensione normale è
determinata nell'annessa tabella n. 2.
L'indennità per una volta tanto è pari a un ottavo della base pensionabile per ogni anno di servizio utile.

Secondo me, vedendo il bicchiere mezzo pieno, la chiave è nel secondo comma. Se l'articolo 54 non fosse applicabile il secondo comma non avrebbe ragione di esistere...


Link sponsorizzati
mixmax
Altruista
Altruista
 
Messaggi: 186
Iscritto il: sab apr 09, 2016 8:40 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda SebFil » lun mar 13, 2017 11:13 pm

"Giovanni53" hai fatto centro.
Condivido appieno quanto da te postato.


Link sponsorizzati
SebFil
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 10
Iscritto il: lun mar 06, 2017 11:55 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda kaino65 » mar mar 14, 2017 8:34 am

eccola la lettera dell' Inps che vi allego


Link sponsorizzati
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
kaino65
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 14
Iscritto il: lun giu 20, 2016 8:33 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda mimì » mar mar 14, 2017 10:55 am

kaino65 ha scritto:eccola la lettera dell' Inps che vi allego

A mio modesto avviso la lettera è piena di contraddizioni.
Il sottufficiale dell'Arma di cui parla, se è il M.llo Berti, questi ha avuto il 44% con 15 anni e qualche mese di servizio al 1995 e non il 35,60%, se poi il sottufficiale è un altro non lo possiamo sapere, ma è ovvio che allora hanno fatto due pesi e due misure. A meno che con il M.llo Berti non sono tornati sui propri passi e gli hanno rifatto i calcoli.
Altra contraddizione, a chi aveva meno di 18 anni al 31.12.1995, si applica il retributivo fino a tale data, invece nella lettera si legge che il retributivo si applica fino al 31.12.2011, che sarebbe di gran lunga favorevole a noi misti; ma è oltremodo palese che purtroppo non è così, ma questo ci fa capire, comunque, quanto impegno ci mettono all'Inps per scrivere le cose che interessano a noi. Mi auguro soltanto che i sindacati e il Ministero cui la lettera è diretta, sappiano controbattere, nella considerazione che anche per quanto riguarda l'applicazione dell'art. 54 ai colleghi della Polizia di Stato c'è tanto da argomentare.
Inoltre, l'Inps sostiene sempre che l'art. 54, comma 1, si applica solo a coloro che si sono congedati con un numero di anni utili compreso tra i 15 e i 20, ma non spiega, probabilmente non gli è stato mai chiesto, come mai nel secondo comma di tale articolo si dice che la percentuale di cui sopra (quindi, il 44%) è aumentata di 1,80 per cento per ogni anno di servizio utile oltre il ventesimo. Chi sono allora costoro che si sono congedati tra i 15 ed i 20 anni che possono far valere anni di servizio utile oltre il ventesimo?
Questo secondo comma dell'art. 54 è di grande rilievo nel caso di un ricorso alla Corte dei Conti e suggerisco a tutti coloro che si apprestano a farlo di evidenziarlo nel ricorso stesso perchè contraddice quanto sostiene l'Inps a proposito del primo comma dell'art. 54.
Un saluto a tutti.


Link sponsorizzati
mimì
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 12
Iscritto il: sab gen 14, 2017 11:13 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda lino » mar mar 14, 2017 11:14 am

Concordo con mimi', risposta fatta in Maniera approssimativa e lacunosa.
Ora aspettiamo le sentenze delle c.dei conti.
Vedremo le loro interpretazioni!!!


Link sponsorizzati
lino
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 3425
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avt8 » mar mar 14, 2017 2:10 pm

Scusate ,una domanda, ho visto che alcuni hanno pubblicato lo statino ed ho visto che la IIS e molto inferiore della mia di circa 230 euro mensili, ma questa IIS,non e uguale per tutti ? io prendo mensilmente 715 euro-


Link sponsorizzati
avt8
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1754
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda gokumark » mar mar 14, 2017 2:54 pm

premetto che sarò posto in pensione con SISTEMA MISTO con decorrenza 01.04.2017

anni lavorativi 41 mesi 6 giorni 24

i conteggi dei periodi di servizio sono cosi distinti:

Periodi di servizio fino al 31.12.1992 coefficiente di rendimento 0,32473

periodi di servizio dal 01.01.1993 fino al 31.12.1995 coefficiente di rendimento 0,395

periodi di servizio dal 01.01.1996 in poi....nessun coefficiente segnato


importo lordo annuale - 26.443,30

se Vi servono altri dati per un raffronto chiedete pure

saluti


Link sponsorizzati
gokumark
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 14
Iscritto il: lun mag 17, 2010 8:10 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda lino » mar mar 14, 2017 8:27 pm

gokumark ha scritto:premetto che sarò posto in pensione con SISTEMA MISTO con decorrenza 01.04.2017

anni lavorativi 41 mesi 6 giorni 24

i conteggi dei periodi di servizio sono cosi distinti:

Periodi di servizio fino al 31.12.1992 coefficiente di rendimento 0,32473

periodi di servizio dal 01.01.1993 fino al 31.12.1995 coefficiente di rendimento 0,395

periodi di servizio dal 01.01.1996 in poi....nessun coefficiente segnato


importo lordo annuale - 26.443,30

se Vi servono altri dati per un raffronto chiedete pure

saluti


Che grado o parametro sei? ??


Link sponsorizzati
lino
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 3425
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avt8 » mar mar 14, 2017 9:01 pm

State messi maluccio a pensione.rimanete in servizio fino a quando non vi cacciano. Così maturate qualcosa in più


Link sponsorizzati
avt8
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1754
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda giovanni53 » mar mar 14, 2017 9:15 pm

mimì ha scritto:
kaino65 ha scritto:eccola la lettera dell' Inps che vi allego

A mio modesto avviso la lettera è piena di contraddizioni.
Il sottufficiale dell'Arma di cui parla, se è il M.llo Berti, questi ha avuto il 44% con 15 anni e qualche mese di servizio al 1995 e non il 35,60%, se poi il sottufficiale è un altro non lo possiamo sapere, ma è ovvio che allora hanno fatto due pesi e due misure. A meno che con il M.llo Berti non sono tornati sui propri passi e gli hanno rifatto i calcoli.
Altra contraddizione, a chi aveva meno di 18 anni al 31.12.1995, si applica il retributivo fino a tale data, invece nella lettera si legge che il retributivo si applica fino al 31.12.2011, che sarebbe di gran lunga favorevole a noi misti; ma è oltremodo palese che purtroppo non è così, ma questo ci fa capire, comunque, quanto impegno ci mettono all'Inps per scrivere le cose che interessano a noi. Mi auguro soltanto che i sindacati e il Ministero cui la lettera è diretta, sappiano controbattere, nella considerazione che anche per quanto riguarda l'applicazione dell'art. 54 ai colleghi della Polizia di Stato c'è tanto da argomentare.
Inoltre, l'Inps sostiene sempre che l'art. 54, comma 1, si applica solo a coloro che si sono congedati con un numero di anni utili compreso tra i 15 e i 20, ma non spiega, probabilmente non gli è stato mai chiesto, come mai nel secondo comma di tale articolo si dice che la percentuale di cui sopra (quindi, il 44%) è aumentata di 1,80 per cento per ogni anno di servizio utile oltre il ventesimo. Chi sono allora costoro che si sono congedati tra i 15 ed i 20 anni che possono far valere anni di servizio utile oltre il ventesimo?
Questo secondo comma dell'art. 54 è di grande rilievo nel caso di un ricorso alla Corte dei Conti e suggerisco a tutti coloro che si apprestano a farlo di evidenziarlo nel ricorso stesso perchè contraddice quanto sostiene l'Inps a proposito del primo comma dell'art. 54.
Un saluto a tutti.

Concordo con te ed aggiungo....ma in che mani siamo??? ma rileggono le caxxate che scrivono su ogni lettera che stanno facendo uscire? mi auguro che gli enti sindacali a cui è destinata la lettera di risposta non la lascino passare eh.
lettera.gif


Link sponsorizzati
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
giovanni53
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 534
Iscritto il: gio apr 07, 2016 4:33 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avt8 » mar mar 14, 2017 9:32 pm

Quelli riformati con 12-13-14-15-16-17-18-19.si applica il 44%=
Siccome il d.p r.1092/1973 e vecchio l'aliquota del 44% si applicava al personale andato in pensione fino al 1990 con 19.anni e sei mesi.inoltre art.54 viene applicato ai dipendenti destituiti che non avendo maturato la pensione ed hanno una p.p.di ottava categoria con anni di servizio fino a 20.si applica aliquota del 44%=


Link sponsorizzati
avt8
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1754
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda gokumark » mar mar 14, 2017 11:28 pm

lino ha scritto:
gokumark ha scritto:premetto che sarò posto in pensione con SISTEMA MISTO con decorrenza 01.04.2017

anni lavorativi 41 mesi 6 giorni 24

i conteggi dei periodi di servizio sono cosi distinti:

Periodi di servizio fino al 31.12.1992 coefficiente di rendimento 0,32473

periodi di servizio dal 01.01.1993 fino al 31.12.1995 coefficiente di rendimento 0,395

periodi di servizio dal 01.01.1996 in poi....nessun coefficiente segnato


importo lordo annuale - 26.443,30

se Vi servono altri dati per un raffronto chiedete pure

saluti


Che grado o parametro sei? ??

Appuntato scelto


Link sponsorizzati
gokumark
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 14
Iscritto il: lun mag 17, 2010 8:10 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda lino » mar mar 14, 2017 11:57 pm

gokumark ha scritto:
lino ha scritto:
gokumark ha scritto:premetto che sarò posto in pensione con SISTEMA MISTO con decorrenza 01.04.2017

anni lavorativi 41 mesi 6 giorni 24

i conteggi dei periodi di servizio sono cosi distinti:

Periodi di servizio fino al 31.12.1992 coefficiente di rendimento 0,32473

periodi di servizio dal 01.01.1993 fino al 31.12.1995 coefficiente di rendimento 0,395

periodi di servizio dal 01.01.1996 in poi....nessun coefficiente segnato


importo lordo annuale - 26.443,30

se Vi servono altri dati per un raffronto chiedete pure

saluti


Che grado o parametro sei? ??

Appuntato scelto


OK grazie e ... Buona pensione.


Link sponsorizzati
lino
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 3425
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avt8 » mer mar 15, 2017 2:42 pm

QUI TROVATE ANTIPASTO -PRIMO E SECONDO -CON AMMAZZACAFFE'
TANTO FUMO DA 4 MESI E NIENTE ARROSTO PER NESSUNO-


INPS
Istituto Nazionale Previdenza Sociale
Direzione centrale Pensioni Normativa e contenzioso
amministrativo
Oggetto: percentuali penslonistlche pensioni militari e forze di polizia.
In esito alla problematica sollevata, si comunica che questo Istituto ha provveduto a
confermare la correttezza del calcolo penslonlstico operato dall'applicativo 57 nel caso
rappresentato dall'articolo pubblicato in data 22/12/2016 sul sito
web: http:/ /infodifesa.it/pensioni-milltari-inps-deve-rifare-i-conti, l ad dove un sottufficlale
dell'Arma dei Carabinieri (in quiescenza nell'anno 2013) lamentava un'erronea applicazione
della percentuale necessaria per la formazione della base pensionabile della quota
retributiva della propria pensione, confermando l'aliquota pensionistica dello 0,35600 per
una anzianità contributiva pari ad anni 15 e mesi 4 al 31/12/1995, in un sistema di calcolo
misto della pensione, così come calcolata dall'applicativo.
Da una corretta disamina del caso infatti, il suddetto sottufficiale è risultato non
destinatario del disposto di cui all'art. 54 del D.P.R. n. 1092/1973, atteso che lo stesso non
è cessato nell'arco temporale previsto dal suddetto articolo "almeno 15 e non più di 20
anni di servizio utile", bensì con una anzianità contributiva comprensiva di maggiorazioni
(servizio utile) di anni 35 e mesi 3.
Con riferimento, poi, a quanto riportato nell'articolo sopra menzionato, si allega una
disamina si spera esaustiva e definitiva, della problematica posta all'esame di questa
Direzione Centrale, con riferimento al personale della Polizia di Stato.
Come noto a seguito delle intervenute riforme pensionistiche, in primis della legge n.
335/1995, che ha introdotto il sistema di calcolo contributivo, ogni lavoratore risulta
destinatario di un diverso sistema di calcolo della pensione in base alla anzianità
contributiva dallo stesso posseduta al 31/12/1995.
In particolare:
• a chi ha almeno 18 anni di contribuzione al 31 dicembre 1995 continua ad applicarsi
il «sistema retributivo» a tutto il 31/12/2011, con applicazione della quota
contributiva per le anzianità maturate dal 01/01/2012;
via Ciro il Grande, 21 - 00144 Roma
faxserver 06 95066772

INPS
Istituto Nazionale Previdenza Sociale
Direzione centrale Pensioni Normativa e contenzioso
amministrativo dell'AGO e dei Fondi speciali e
normativa delle gestioni esclusive dell'AGO
• a chi ha meno di 18 anni di contribuzione al 31 dicembre 1995 si applica invece un
«sistema dì calcolo misto»: retributivo per le anzianità di servizio maturate fino al
31/12/2011 e contributivo per le anzianità maturate successivamente;
• Infine, a coloro che hanno cominciato a lavorare dopo il 31 dicembre 1995, o per
coloro che optino per tale sistema, si applica il sistema di calcolo interamente
contributivo, laddove non operano le aliquote di rendimento pensionlstico.
L'aliquota pensionistica di rendimento serve per la determinazione delle quote di pensione
(quote A e B) retributive ed è un valore che aumenta in relazione alla effettiva
contribuzione.
Ciò posto, nel caso della pensione con sistema retributivo/misto 2012 l'aliquota di
rendimento viene applicata a tutto il 31/12/2011, individuata sulla base della anzianità
contributiva totale esistente a tale data.
Nel sistema misto (meno di 18 anni di contribuzione al 31/12/1995), l'aliquota di
rendimento viene applicata a tutto il 31/12/1995, individuata sulla base della anzianità
contributiva complessiva maturata a tale data.
Per quanto concerne l'applicazione delle percentuali di pensionabilità nel sistema
retributivo, il T.U. (DPR n. 1092/1973) opera una distinzione fra personale civile (art. 44)
e personale militare (art. 54), per quanto concerne la misura del trattamento normale.
Con riferimento al personale appartenente alla Polizia di Stato, per l'individuazione delle
suddette aliquote è necessario ricordare lo status degli appartenenti alla P.S. prima e dopo
l'entrata in vigore della legge n. 121/1981 (c.d. «smilitarizzazìone»).
Il personale appartenente al ruolo degli agenti, degli assistenti, dei sovrintendenti, e degli
ispettori provenienti dal Disciolto Corpo delle Guardie di P.S., fino a 15 anni, matura il 35%
(2,333 * 15), per arrivare a 20 anni con il 44%; quindi, dal 21° anno si applica il 3,60%,
a tutto il 31/12/1997; dal 01/01/1998 al 31/12/2011, il 2%; e dal 01/01/2012, per le
anzianità di servizio maturate da tale data, il contributivo pro-rata (no aliquota).
A tale personale non si applica il disposto dell'art. 54 DPR n. 1092/1973, dal momento che
opera l'art. 7, c. l della legge n. 569/1982, che prevede l'applicazione dell'art. 6 della legge
3 novembre 1963, n. 1543.
A tale personale si applica il 3,60% dal 21 o anno di servizio, come il personale militare. In
altri termini, al personale della Polizia di Stato (personale civile ad ordinamento speciale)
non sono applicabili le "norme mìlìtarì", se non specificamente previsto.
Di contro per il personale della Polizia di Stato assunto a far data dal 25/06/1982, peraltro
solo se rientra nel sistema retributivo fino a 15 anni, matura il 35% (2,333 * 15), per
arrivare a 20 anni con 1144%; dal 21° anno si applica il 1,8% a tutto il 31/12/2011; e dal
via Ciro il Grande, 21 - 00144 Roma
faxserver 06 95066772
e-mail: normativapensioni-gdp@inps.it
INPS
Istituto Nazionale Previdenza Sociale
Direzione centrale Pensioni Normativa e contenzioso
amministrativo dell'AGO e dei Fondi speciali e
normativa delle gestioni esclusive dell'AGO
01/01/2012, per le anzianità di servizio maturate da tale data, Il contributivo pro-rata (no
aliquota).
E' di tutta evidenza che per il personale assunto dopo il 25/06/1982- in assenza di servizi
pregressi da ricongiungere/computare, destinatario del sistema misto per ovvie ragioni di
servizio, dal 01/01/1996 non troveranno più applicazione le aliquote pensionistiche. Ciò
premesso, in un sistema di calcolo misto, (applicabile, come detto, alla quasi totalità del
personale assunto dopo la data del 25/06/1982) qualora intervenisse la cessazione dal
servizio con diritto a pensione con una anzianità di servizio di anni 15 e mesi 4 al
31/12/1995, la corretta aliquota pensionistica da applicare è 0,35600, così come avviene
per il sottufficiale dell'Arma dei Carabinieri.

via Ciro il Grande, 21 - 00144 Roma
faxserver 06 95066772
e-mail: normativapensioni


Link sponsorizzati
avt8
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 1754
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

PrecedenteProssimo

Torna a CARABINIERI






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSNbot Media, umtambor, zullino augusto e 47 ospiti




CSS Valido!