Link sponsorizzati

ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » gio apr 20, 2017 6:12 pm

emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.


=======
Fermi tutti....! Qualcosa non torna! Intanto, se sei in pensione dal 1998, il decreto ed i conteggi Ti sono stati fatti dal Comando (e non dall'INPS !!!!! Poi, se appartenevi all'Arma, è strano che con oltre 20 anni non Ti abbiano comunque riconosciuto almeno il 44%. Facciamo una cosa, per tagliare la testa al toro, mi mandi copia del decreto di pensione normale emesso (sempre se appartenevi ai Carabinieri) dal CNA di Chieti, così eliminiamo ogni dubbio!!! (mail: massimovitelli@alice.it)
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it
Avatar utente
avv. Massimo Vitelli
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 174
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Link sponsorizzati

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » gio apr 20, 2017 6:42 pm

avv. Massimo Vitelli ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.


=======
Fermi tutti....! Qualcosa non torna! Intanto, se sei in pensione dal 1998, il decreto ed i conteggi Ti sono stati fatti dal Comando (e non dall'INPS !!!!! Poi, se appartenevi all'Arma, è strano che con oltre 20 anni non Ti abbiano comunque riconosciuto almeno il 44%. Facciamo una cosa, per tagliare la testa al toro, mi mandi copia del decreto di pensione normale emesso (sempre se appartenevi ai Carabinieri) dal CNA di Chieti, così eliminiamo ogni dubbio!!! (mail: massimovitelli@alice.it)


Però, non avendo 18 anni alla data del 31/12/1995, dall'1/1/96 è subentrato il contributivo....
Vediamo il decreto....facciamo molto prima !!!!
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it
Avatar utente
avv. Massimo Vitelli
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 174
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda angri62 » gio apr 20, 2017 7:00 pm

emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.

===se sei andato con 20 anni nel 98 presumo ti sia arruolato nel 78? 79? 80? il che significa che sei retributivo con un sistema di calcolo diverso.
Avatar utente
angri62
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 5331
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda emamuele1965 » gio apr 20, 2017 7:15 pm

avv. Massimo Vitelli ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.


=======
Fermi tutti....! Qualcosa non torna! Intanto, se sei in pensione dal 1998, il decreto ed i conteggi Ti sono stati fatti dal Comando (e non dall'INPS !!!!! Poi, se appartenevi all'Arma, è strano che con oltre 20 anni non Ti abbiano comunque riconosciuto almeno il 44%. Facciamo una cosa, per tagliare la testa al toro, mi mandi copia del decreto di pensione normale emesso (sempre se appartenevi ai Carabinieri) dal CNA di Chieti, così eliminiamo ogni dubbio!!! (mail: massimovitelli@alice.it)

Non mi avrebbero mai potuto applicare l'articolo. 54 essendo un contributivo. Ciò mi sarebbe stato applicato solo se fossi andato in pensione con anni 17 e mesi 4 di servizio, secondo l'interpretazione dell'inps.....interpretazione manifestata dall'ente in alcune risposte. Siccome nel 1998 avevo 20 e spiccioli di contribuzione, secondo l'INPS rientro nel regime dell'art. 44....o no! Ora Lascia perdere se sia io l interessato o altra persona, quello che interessa è sottolineare come l'interpretazione dell'inps va a cozzare con la ratio dell'art. 54. Questo è quello che eventualmente mettero' in rilievo se mi tocchera' fare ricorso.
emamuele1965
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 29
Iscritto il: ven dic 23, 2016 3:50 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda emamuele1965 » gio apr 20, 2017 7:18 pm

angri62 ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.

===se sei andato con 20 anni nel 98 presumo ti sia arruolato nel 78? 79? 80? il che significa che sei retributivo con un sistema di calcolo diverso.

Angi, mi sono arruolato nel 1984. Ho una contribuzione utile a partire dal 1981 per servizio prestato in enti privati e al 31/12/1995 avevo 17 anni e me 4 di contribuzione utile a pensione. Come me c'e ne saranno a centinaia.
emamuele1965
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 29
Iscritto il: ven dic 23, 2016 3:50 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » gio apr 20, 2017 7:24 pm

angri62 ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.


===se sei andato con 20 anni nel 98 presumo ti sia arruolato nel 78? 79? 80? il che significa che sei retributivo con un sistema di calcolo diverso.


==========
Caro ANGRI62, però, a pensarci bene, se aveva 17 anni e mesi 4 al 31/12/1995 potrebbe essere accaduto nello stesso tempo: 1) sia che dal 1996 è entrato nel contributivo (sistema misto); 2) sia che abbia raggiunto effettivamente i 20 anni se è cessato dal servizio già nel mese di aprile/maggio 1998, restando comunque appunto nel contributivo dal 1996.....! Occorre l'esame del decreto............
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it
Avatar utente
avv. Massimo Vitelli
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 174
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda antoniope » ven apr 21, 2017 10:57 am

Buongiorno. Pongo all'attenzione del legale questa circolare del M.D.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
antoniope
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 854
Iscritto il: lun ott 29, 2012 1:13 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » ven apr 21, 2017 12:25 pm

AntonioPE ha scritto:Buongiorno. Pongo all'attenzione del legale questa circolare del M.D.

==================

Nessuna novità, si tratta delle solite posizioni conosciute da tempo e che continuano in modo apodittico ad avallare l'art.44 T.U. 1092/1973 riservato ai soli CIVILI, mentre si insiste ad ignorare l'art.54, dedicato espressamente ai MILITARI.
Faccio notare, di nuovo, solo per ricordare alcuni dei tanti argomenti di confutazione, che, semmai:
1) il D. LGS. 503/1992 avrebbe dovuto MODIFICARE ANCHE L'ART.44, ma l'INPS si guarda bene dal parlarne. In realtà, il D. LGS. 503/92 ha modificato i requisiti per la pensione di vecchiaia e di anzianità, ha introdotto la quota A) e la quota B), MA NON AFFATTO MODIFICATO LE ALIQUOTE ED I COEFFICIENTI DI RENDIMENTO DELLA PARTE RETRIBUTIVA, CHE RESTANO SEMPRE LE STESSE!
2) l'art.1867 codice militare, intervenuto di recente con il D. LGS. n.66/2010, richiama inequivocabilmente per i MILITARI appunto l'art.54 in relazione alla parte retributiva e non già altre norme.
E potremmo continuare a lungo......
Così come invece si deve prendere atto dell'ingiustizia e della discriminazione perpetrata ai danni delle FF.OO. CIVILI (PolStato e PolPen), i cui ordinamenti, anche per coloro che provenivano dai Corpi militari di Pubblica Sicurezza e dagli Agenti di custodia, con leggi rispettivamente del 1982 e del 1993, non richiamano l'art.54, ma l'art.6, L. n.1543/63, che prevede il 44% solo dopo 20 anni.
Insomma, gli argomenti a favore dell'applicazione dell'art.54 e del correlato 44% dopo 15 anni per i MILITARI sono numerosi e forti. Poi, naturalmente, la Giustizia dirà la sua...
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it
Avatar utente
avv. Massimo Vitelli
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 174
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda Aquila » ven apr 21, 2017 5:30 pm

avv. Massimo Vitelli ha scritto:
AntonioPE ha scritto:Buongiorno. Pongo all'attenzione del legale questa circolare del M.D.

==================

Nessuna novità, si tratta delle solite posizioni conosciute da tempo e che continuano in modo apodittico ad avallare l'art.44 T.U. 1092/1973 riservato ai soli CIVILI, mentre si insiste ad ignorare l'art.54, dedicato espressamente ai MILITARI.
Faccio notare, di nuovo, solo per ricordare alcuni dei tanti argomenti di confutazione, che, semmai:
1) il D. LGS. 503/1992 avrebbe dovuto MODIFICARE ANCHE L'ART.44, ma l'INPS si guarda bene dal parlarne. In realtà, il D. LGS. 503/92 ha modificato i requisiti per la pensione di vecchiaia e di anzianità, ha introdotto la quota A) e la quota B), MA NON AFFATTO MODIFICATO LE ALIQUOTE ED I COEFFICIENTI DI RENDIMENTO DELLA PARTE RETRIBUTIVA, CHE RESTANO SEMPRE LE STESSE!
2) l'art.1867 codice militare, intervenuto di recente con il D. LGS. n.66/2010, richiama inequivocabilmente per i MILITARI appunto l'art.54 in relazione alla parte retributiva e non già altre norme.
E potremmo continuare a lungo......
Così come invece si deve prendere atto dell'ingiustizia e della discriminazione perpetrata ai danni delle FF.OO. CIVILI (PolStato e PolPen), i cui ordinamenti, anche per coloro che provenivano dai Corpi militari di Pubblica Sicurezza e dagli Agenti di custodia, con leggi rispettivamente del 1982 e del 1993, non richiamano l'art.54, ma l'art.6, L. n.1543/63, che prevede il 44% solo dopo 20 anni.
Insomma, gli argomenti a favore dell'applicazione dell'art.54 e del correlato 44% dopo 15 anni per i MILITARI sono numerosi e forti. Poi, naturalmente, la Giustizia dirà la sua...


Nelle more...Grazie avvocato Vitelli, per tutto il tempo che ci stà dedicando, alla luce dell'apodittico modo di avvallare l'art.44 riservato agli impiegati civili, da parte della... INPDAP costituita da..."Civili" ignorando l'art. 54 dedicato espressamente a tutti i militari costituenti il Comparto Sicurezza...con il precipuo scopo di anteporre il risparmio di poche centinaia di migliaia di euro...ad 1 giusto diritto, che sanerebbe almeno in parte la forte sperequazione di trattamento economico tra... i misti x poco come me che al 31.12.1995 avevano maturato 17 anni di servizio utile ( mi è stata calcolata 1 quota A con coefficiente di rendimento di 0.31305 ed 1 quota B di 0.38600) e si trovano a percepire circa 400 euro mensili in meno di coloro che x 1 anno in + erano retributivi.
GRAZIE

La legge degli uomini è come la banderuola di un vecchio campanile che varia e si muove secondo come spirano i venti.
(Lev Tolstoj)
Avatar utente
Aquila
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 84
Iscritto il: lun giu 10, 2013 9:26 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda falcon » sab apr 22, 2017 2:12 pm

Buongiorno a tutti, quindi bisogna attendere la Corte dei Conti per vedere che sentenza darà ?
Se esprimerà a luglio ?
falcon
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mer lug 04, 2012 9:16 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda antoniope » sab apr 22, 2017 3:23 pm

falcon ha scritto:Buongiorno a tutti, quindi bisogna attendere la Corte dei Conti per vedere che sentenza darà ?
Se esprimerà a luglio ?


falcon, tu appartieni all'esercito?
antoniope
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 854
Iscritto il: lun ott 29, 2012 1:13 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda falcon » sab apr 22, 2017 10:58 pm

AntonioPE ha scritto:
falcon ha scritto:Buongiorno a tutti, quindi bisogna attendere la Corte dei Conti per vedere che sentenza darà ?
Se esprimerà a luglio ?


falcon, tu appartieni all'esercito?


No, sono in Marina marzo 83, Aer e al 31.12.1995 ho 16 anni 2 mesi e 22 gg , quindi la cosa mi riguarda da vicino, io sono convintissimo che il personale nelle nostre condizioni al 31.12.1995 debba uscire in riferimento all'art 54 del D.P.R 1092/73 comma 1....quello che i colleghi dicono qui è sacrosanto e l'avv. Massimo VITELLI lo sostiene.
falcon
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mer lug 04, 2012 9:16 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda Sempreme064 » dom apr 23, 2017 2:01 pm

Come siamo rimasti? Ci sono novità ricorso Mandolesi? Ricorso blocco tetto salariale?Ricorso perequazione pensione Istat? Ricorso vacanza contrattuale rinnovo contratti ? E per ultimo ricorso art.44-54?
Siamo alla follia, un pensionato non deve ne seguire/promuovere/fare ricorsi, non gli devono rompere... I c..... il tutto come avevo scritto in precedenza, circolo vizioso, non per caso in Italia si fanno più ricorsi che nel resto del Mondo, più avvocati che nel resto del Mondo, più spese che nel resto del Mondo, etc etc, ''latino''.
È ora di finirla..
Sempreme064
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 2291
Iscritto il: mar ago 26, 2014 3:01 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda Sempreme064 » dom apr 23, 2017 2:12 pm

Manteniamoli....
P.s. ho pure il blocco del bancomat..domani faccio ricorso..Buona Domenica.
Sempreme064
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 2291
Iscritto il: mar ago 26, 2014 3:01 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda panorama » mar apr 25, 2017 11:59 am

Tratto dal VADEMECUM PENSIONISTICO DEL 2016.
----------------------------------------------------------------

INDICE DI RIVALUTAZIONE ( pag. 31-32 )

Tale indice tende a rivalutare, sempre in ciascun anno, la media retributiva annuale in relazione al coefficiente di variazione dell'indice annuo dei prezzi al consumo, determinato dall'Istat. A titolo esemplificativo si riportano in tabella i coefficienti degli ultimi anni:

Anno rivalutazione reale
1990 = 1,884
1991 = 1,770
1992 = 1,679
1993 = 1,612
1994 = 1,551
1995 = 1,472
1996 = 1,417
1997 = 1,392
1998 = 1,368
1999 = 1,347
2000 = 1,313
2001 = 1,279
2002 = 1,248
2003 = 1,218
2004 = 1,195
2005 = 1,175
2006 = 1,152
2007 = 1,132
2008 = 1,097
2009 = 1,089
2010 = 1,072
2011 = 1,044
2012 = 1,013
2013 = 1,002
2014 = 1,000
2015 = 1,000
2016 = 1,000

ATTRIBUZIONE DELLA SECONDA QUOTA DI PENSIONE

Per il calcolo della seconda quota di pensione si applica lo stesso procedimento previsto per il calcolo della Quota A bloccando l'aliquota di rendimento al 31.12.2011.

COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE

Dal 1° gennaio 2010 sono entrati in vigore, ai sensi della legge n.247/2007, dei coefficienti di trasformazione per il calcolo della citata quota e di pensione:

- basati sull'andamento dell'economia nazionale;

- applicabili a tutto il personale;

- in vigore sino al 31.12.2018;

- modificabili dal 1.1.2019 ogni due anni.

A titolo esemplificativo si riportano i coefficienti di trasformazione degli ultimi anni:

COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE a decorrere dal 1° GENNAIO 2010

ETÀ VALORI

57 4,419%
58 4,538%
59 4,664%
60 4,798%
61 4,940%
62 5,093%
63 5,257%
64 5,432%
65 5,620%

COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE a decorrere dal 1° GENNAIO 2013

ETÀ VALORI
57 4,304%
58 4,416%
59 4,535%
60 4,661%
61 4,796%
62 4,940%
63 5,094%
64 5,259%
65 5,435%
66 5,624%
67 5,826%
68 6,046%
69 6,283%
70 6,541%

COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE a decorrere dal 1° GENNAIO 2016

ETÀ VALORI
57 4,246%
58 4,354%
59 4,468%
60 4,589%
61 4,719%
62 4,856%
63 5,002%
64 5,159%
65 5,326%
66 5,506%
67 5,700%
68 5,910%
69 6,135%
70 6,378%

TASSO DI CAPITALIZZAZIONE

Il montante individuale dei contributi, formato dall'accantonamento annuale del 33% della retribuzione pensionabile , viene rivalutato annualmente sulla base del tasso annuo di capitalizzazione risultante dalla variazione media quinquennale del prodotto interno lordo nominale calcolato dall'Istat con riferimento al quinquennio precedente l'anno da rivalutare.
La rivalutazione opera sul montante alla data del 31 dicembre dell'anno precedente: il tasso di capitalizzazione dell'anno 2015, calcolato sulla variazione media quinquennale del PIL nominale degli anni 2010-2014, verrà applicato al montante individuale dei contributi maturato al 31.12.2014.
Al montante, così determinato, deve essere aggiunta la contribuzione relativa all'anno 2015 e quella versata nel 2016, anteriore alla decorrenza della pensione .

A titolo esemplificativo si riporta la tabella del tasso di capitalizzazione dell'ultimo periodo.


ANNO COEFFICIENTE

1996 = 1,062054
1997 = 1,055871
1998 = 1,053597
1999 = 1,056503
2000 = 1,051781
2001 = 1,047781
2002 = 1,043698
2003 = 1,041614
2004 = 1,039272
2005 = 1,040506
2006 = 1,035386
2007 = 1,033937
2008 = 1,034625
2009 = 1,033201
2010 = 1,017935
2011 = 1,016165
2012 = 1,011344
2013 = 1,001643
2014 = 0,998073
2015 = 1,000000
panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 8977
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

 

PrecedenteProssimo

Torna a CARABINIERI






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], cpa64 e 31 ospiti

CSS Valido!