Link sponsorizzati

ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » gio apr 20, 2017 3:00 pm

emamuele1965 ha scritto:
avv. Massimo Vitelli ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Secondo l'interpretazione dell'inps potremmo avere questa situazione: 19 anni e giorni dieci di servizio utile con il 44%; 20 anni e giorni venti di servizio utile con base pensionabile 35%. Anche questa ipotesi potrebbe essere addotta a dimostrare la disparita' di trattamento a cui porta il ragionamento inps.

"""""""""""""""""""
Scusa emanuele1965, ma al fine di evitare ulteriore confusione, va precisato che le ipotesi da Te poste non sono corrette ed attuali, perchè l'INPS ad oggi riconosce il 42,2% per 19 anni di servizio (e non il 44%) e poco oltre il 44% per 20 anni ed 1 mese (e non il 35%).
Ricordiamo altresì che la questione in esame ricomprende (almeno per il momento) in buona sostanza solo coloro che al 31/12/1995 avevano superato i 15 ma non i 18 anni di servizio utile.
Il tutto, come sappiamo, in quanto l'INPS continua imperterrita ad applicare l'art.44, T.U. '73 (35% per 15 anni di servizio e, quindi, il 2,333% per ciascun anno) non solo ai CIVILI, ma anche ai MILITARI.
Se invece applicasse l'art.54, comma 1, riservato appunto ai MILITARI, dovrebbe attribuire comunque il 44% una volta maturati i 15 anni. Cordialità

Allora, l'INPS sostiene che il 44% viene applicato solo in caso di cessazione dal servizio dopo i 15 anni e prima dei 20. Se questo è pacifico, perché lo abbiamo letto tutti in alcune risposte dell'inps, reitero l'ipotesi tra chi cessa dal servizio tra i 15 e i 20 anni di servizio e.chi cessa dopo i 20 e prima dei 21. Che cosa accade in questo caso? Chi avrebbe una pensione calcolata con una base più alta? Ecco, questo passaggio non mi è chiaro. Mi scuso se genero confusione, ma l'INPS questo ha detto.

======
Scusa, non Te la prendere, anche perché il mezzo virtuale non ci aiuta. Forse, se parlassimo di persona ci intenderemmo subito e meglio.
La problematica in esame tende al riconoscimento del 44% per TUTTI COLORO CHE INDISTINTAMENTE HANNO MATURATO ALMENO 15 anni al 31/12/1995 (e generalmente non più di 18), anche se poi sono cessati con oltre 20/25/30/35 anni.
Le ipotesi da Te sollevate, così come poste, sono idonee a creare tante di quelle opzioni e tanti di quei confronti, tutti potenzialmente molto diversi tra loro, che poco si prestano alla nostra questione.
Ad esempio, non è indifferente nel caso che Tu proponi (più di 20 e meno di 21), stabilire se i 20 anni siano stati compiuti prima o dopo il 1998, circostanza che, appunto, poco rileva ai fini di cui sopra.


Link sponsorizzati
avv. Massimo Vitelli
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 56
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Link sponsorizzati
  • Condividi su
  •   Vuoi avere più possibilità di risposta? Condividi questa pagina!
      

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda emamuele1965 » gio apr 20, 2017 5:56 pm

Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.


Link sponsorizzati
emamuele1965
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 29
Iscritto il: ven dic 23, 2016 3:50 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » gio apr 20, 2017 6:12 pm

emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.


=======
Fermi tutti....! Qualcosa non torna! Intanto, se sei in pensione dal 1998, il decreto ed i conteggi Ti sono stati fatti dal Comando (e non dall'INPS !!!!! Poi, se appartenevi all'Arma, è strano che con oltre 20 anni non Ti abbiano comunque riconosciuto almeno il 44%. Facciamo una cosa, per tagliare la testa al toro, mi mandi copia del decreto di pensione normale emesso (sempre se appartenevi ai Carabinieri) dal CNA di Chieti, così eliminiamo ogni dubbio!!! (mail: massimovitelli@alice.it)


Link sponsorizzati
avv. Massimo Vitelli
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 56
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » gio apr 20, 2017 6:42 pm

avv. Massimo Vitelli ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.


=======
Fermi tutti....! Qualcosa non torna! Intanto, se sei in pensione dal 1998, il decreto ed i conteggi Ti sono stati fatti dal Comando (e non dall'INPS !!!!! Poi, se appartenevi all'Arma, è strano che con oltre 20 anni non Ti abbiano comunque riconosciuto almeno il 44%. Facciamo una cosa, per tagliare la testa al toro, mi mandi copia del decreto di pensione normale emesso (sempre se appartenevi ai Carabinieri) dal CNA di Chieti, così eliminiamo ogni dubbio!!! (mail: massimovitelli@alice.it)


Però, non avendo 18 anni alla data del 31/12/1995, dall'1/1/96 è subentrato il contributivo....
Vediamo il decreto....facciamo molto prima !!!!


Link sponsorizzati
avv. Massimo Vitelli
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 56
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda angri62 » gio apr 20, 2017 7:00 pm

emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.

===se sei andato con 20 anni nel 98 presumo ti sia arruolato nel 78? 79? 80? il che significa che sei retributivo con un sistema di calcolo diverso.


Link sponsorizzati
Avatar utente
angri62
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 5098
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda emamuele1965 » gio apr 20, 2017 7:15 pm

avv. Massimo Vitelli ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.


=======
Fermi tutti....! Qualcosa non torna! Intanto, se sei in pensione dal 1998, il decreto ed i conteggi Ti sono stati fatti dal Comando (e non dall'INPS !!!!! Poi, se appartenevi all'Arma, è strano che con oltre 20 anni non Ti abbiano comunque riconosciuto almeno il 44%. Facciamo una cosa, per tagliare la testa al toro, mi mandi copia del decreto di pensione normale emesso (sempre se appartenevi ai Carabinieri) dal CNA di Chieti, così eliminiamo ogni dubbio!!! (mail: massimovitelli@alice.it)

Non mi avrebbero mai potuto applicare l'articolo. 54 essendo un contributivo. Ciò mi sarebbe stato applicato solo se fossi andato in pensione con anni 17 e mesi 4 di servizio, secondo l'interpretazione dell'inps.....interpretazione manifestata dall'ente in alcune risposte. Siccome nel 1998 avevo 20 e spiccioli di contribuzione, secondo l'INPS rientro nel regime dell'art. 44....o no! Ora Lascia perdere se sia io l interessato o altra persona, quello che interessa è sottolineare come l'interpretazione dell'inps va a cozzare con la ratio dell'art. 54. Questo è quello che eventualmente mettero' in rilievo se mi tocchera' fare ricorso.


Link sponsorizzati
emamuele1965
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 29
Iscritto il: ven dic 23, 2016 3:50 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda emamuele1965 » gio apr 20, 2017 7:18 pm

angri62 ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.

===se sei andato con 20 anni nel 98 presumo ti sia arruolato nel 78? 79? 80? il che significa che sei retributivo con un sistema di calcolo diverso.

Angi, mi sono arruolato nel 1984. Ho una contribuzione utile a partire dal 1981 per servizio prestato in enti privati e al 31/12/1995 avevo 17 anni e me 4 di contribuzione utile a pensione. Come me c'e ne saranno a centinaia.


Link sponsorizzati
emamuele1965
Attività iniziale
Attività iniziale
 
Messaggi: 29
Iscritto il: ven dic 23, 2016 3:50 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » gio apr 20, 2017 7:24 pm

angri62 ha scritto:
emamuele1965 ha scritto:Eh si, Avvocato, di presenza sarebbe meglio. Io al 31/12/1995 avevo maturato 17 anni e 4 mesi, se non ricordo male, di servizio utile. Se fossi andato in pensione a quella data, l'INPS mi avrebbe applicato la base pensionabile di cui all'art. 54. Siccome sono andato in pensione nel 1998 con 20 anni e spiccioli, l'INPS mi ha applicato l'articolo. 44 con base pensionabile del 35%. Bene, avrei preso di piu' con 17 anni e mesi 4 di servizio? Se la risposta è affermativa,secondo il mio modesto parere metterebbe in maniera più evidente in discussione il ragionamento dell'inps. Sarebbe un ragionamento che potrebbe rafforzare la nostra tesi in quanto, nella pratica applicazione, la ratio della legge non avrebbe raggiunto lo scopo che l'INPS stesso ci ha ricordato. Mi scuso ancora se il mio ragionamento risultera' astruso e fuori dai principi che si vogliono fare affermare con la sentenza, creando ulteriore confusione.


===se sei andato con 20 anni nel 98 presumo ti sia arruolato nel 78? 79? 80? il che significa che sei retributivo con un sistema di calcolo diverso.


==========
Caro ANGRI62, però, a pensarci bene, se aveva 17 anni e mesi 4 al 31/12/1995 potrebbe essere accaduto nello stesso tempo: 1) sia che dal 1996 è entrato nel contributivo (sistema misto); 2) sia che abbia raggiunto effettivamente i 20 anni se è cessato dal servizio già nel mese di aprile/maggio 1998, restando comunque appunto nel contributivo dal 1996.....! Occorre l'esame del decreto............


Link sponsorizzati
avv. Massimo Vitelli
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 56
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda AntonioPE » ven apr 21, 2017 10:57 am

Buongiorno. Pongo all'attenzione del legale questa circolare del M.D.


Link sponsorizzati
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
AntonioPE
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 752
Iscritto il: lun ott 29, 2012 1:13 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda avv. Massimo Vitelli » ven apr 21, 2017 12:25 pm

AntonioPE ha scritto:Buongiorno. Pongo all'attenzione del legale questa circolare del M.D.

==================

Nessuna novità, si tratta delle solite posizioni conosciute da tempo e che continuano in modo apodittico ad avallare l'art.44 T.U. 1092/1973 riservato ai soli CIVILI, mentre si insiste ad ignorare l'art.54, dedicato espressamente ai MILITARI.
Faccio notare, di nuovo, solo per ricordare alcuni dei tanti argomenti di confutazione, che, semmai:
1) il D. LGS. 503/1992 avrebbe dovuto MODIFICARE ANCHE L'ART.44, ma l'INPS si guarda bene dal parlarne. In realtà, il D. LGS. 503/92 ha modificato i requisiti per la pensione di vecchiaia e di anzianità, ha introdotto la quota A) e la quota B), MA NON AFFATTO MODIFICATO LE ALIQUOTE ED I COEFFICIENTI DI RENDIMENTO DELLA PARTE RETRIBUTIVA, CHE RESTANO SEMPRE LE STESSE!
2) l'art.1867 codice militare, intervenuto di recente con il D. LGS. n.66/2010, richiama inequivocabilmente per i MILITARI appunto l'art.54 in relazione alla parte retributiva e non già altre norme.
E potremmo continuare a lungo......
Così come invece si deve prendere atto dell'ingiustizia e della discriminazione perpetrata ai danni delle FF.OO. CIVILI (PolStato e PolPen), i cui ordinamenti, anche per coloro che provenivano dai Corpi militari di Pubblica Sicurezza e dagli Agenti di custodia, con leggi rispettivamente del 1982 e del 1993, non richiamano l'art.54, ma l'art.6, L. n.1543/63, che prevede il 44% solo dopo 20 anni.
Insomma, gli argomenti a favore dell'applicazione dell'art.54 e del correlato 44% dopo 15 anni per i MILITARI sono numerosi e forti. Poi, naturalmente, la Giustizia dirà la sua...


Link sponsorizzati
avv. Massimo Vitelli
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 56
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda Aquila » ven apr 21, 2017 5:30 pm

avv. Massimo Vitelli ha scritto:
AntonioPE ha scritto:Buongiorno. Pongo all'attenzione del legale questa circolare del M.D.

==================

Nessuna novità, si tratta delle solite posizioni conosciute da tempo e che continuano in modo apodittico ad avallare l'art.44 T.U. 1092/1973 riservato ai soli CIVILI, mentre si insiste ad ignorare l'art.54, dedicato espressamente ai MILITARI.
Faccio notare, di nuovo, solo per ricordare alcuni dei tanti argomenti di confutazione, che, semmai:
1) il D. LGS. 503/1992 avrebbe dovuto MODIFICARE ANCHE L'ART.44, ma l'INPS si guarda bene dal parlarne. In realtà, il D. LGS. 503/92 ha modificato i requisiti per la pensione di vecchiaia e di anzianità, ha introdotto la quota A) e la quota B), MA NON AFFATTO MODIFICATO LE ALIQUOTE ED I COEFFICIENTI DI RENDIMENTO DELLA PARTE RETRIBUTIVA, CHE RESTANO SEMPRE LE STESSE!
2) l'art.1867 codice militare, intervenuto di recente con il D. LGS. n.66/2010, richiama inequivocabilmente per i MILITARI appunto l'art.54 in relazione alla parte retributiva e non già altre norme.
E potremmo continuare a lungo......
Così come invece si deve prendere atto dell'ingiustizia e della discriminazione perpetrata ai danni delle FF.OO. CIVILI (PolStato e PolPen), i cui ordinamenti, anche per coloro che provenivano dai Corpi militari di Pubblica Sicurezza e dagli Agenti di custodia, con leggi rispettivamente del 1982 e del 1993, non richiamano l'art.54, ma l'art.6, L. n.1543/63, che prevede il 44% solo dopo 20 anni.
Insomma, gli argomenti a favore dell'applicazione dell'art.54 e del correlato 44% dopo 15 anni per i MILITARI sono numerosi e forti. Poi, naturalmente, la Giustizia dirà la sua...


Nelle more...Grazie avvocato Vitelli, per tutto il tempo che ci stà dedicando, alla luce dell'apodittico modo di avvallare l'art.44 riservato agli impiegati civili, da parte della... INPDAP costituita da..."Civili" ignorando l'art. 54 dedicato espressamente a tutti i militari costituenti il Comparto Sicurezza...con il precipuo scopo di anteporre il risparmio di poche centinaia di migliaia di euro...ad 1 giusto diritto, che sanerebbe almeno in parte la forte sperequazione di trattamento economico tra... i misti x poco come me che al 31.12.1995 avevano maturato 17 anni di servizio utile ( mi è stata calcolata 1 quota A con coefficiente di rendimento di 0.31305 ed 1 quota B di 0.38600) e si trovano a percepire circa 400 euro mensili in meno di coloro che x 1 anno in + erano retributivi.
GRAZIE

La legge degli uomini è come la banderuola di un vecchio campanile che varia e si muove secondo come spirano i venti.
(Lev Tolstoj)


Link sponsorizzati
Avatar utente
Aquila
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 73
Iscritto il: lun giu 10, 2013 9:26 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda falcon » sab apr 22, 2017 2:12 pm

Buongiorno a tutti, quindi bisogna attendere la Corte dei Conti per vedere che sentenza darà ?
Se esprimerà a luglio ?


Link sponsorizzati
falcon
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mer lug 04, 2012 9:16 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda AntonioPE » sab apr 22, 2017 3:23 pm

falcon ha scritto:Buongiorno a tutti, quindi bisogna attendere la Corte dei Conti per vedere che sentenza darà ?
Se esprimerà a luglio ?


falcon, tu appartieni all'esercito?


Link sponsorizzati
AntonioPE
Consigliere
Consigliere
 
Messaggi: 752
Iscritto il: lun ott 29, 2012 1:13 pm

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda falcon » sab apr 22, 2017 10:58 pm

AntonioPE ha scritto:
falcon ha scritto:Buongiorno a tutti, quindi bisogna attendere la Corte dei Conti per vedere che sentenza darà ?
Se esprimerà a luglio ?


falcon, tu appartieni all'esercito?


No, sono in Marina marzo 83, Aer e al 31.12.1995 ho 16 anni 2 mesi e 22 gg , quindi la cosa mi riguarda da vicino, io sono convintissimo che il personale nelle nostre condizioni al 31.12.1995 debba uscire in riferimento all'art 54 del D.P.R 1092/73 comma 1....quello che i colleghi dicono qui è sacrosanto e l'avv. Massimo VITELLI lo sostiene.


Link sponsorizzati
falcon
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mer lug 04, 2012 9:16 am

Re: ATTENZIONE, L'INPS DEVE RIFARE I CALCOLI ARRUOLATI 81/83

Messaggioda marco064 » dom apr 23, 2017 2:01 pm

Come siamo rimasti? Ci sono novità ricorso Mandolesi? Ricorso blocco tetto salariale?Ricorso perequazione pensione Istat? Ricorso vacanza contrattuale rinnovo contratti ? E per ultimo ricorso art.44-54?
Siamo alla follia, un pensionato non deve ne seguire/promuovere/fare ricorsi, non gli devono rompere... I c..... il tutto come avevo scritto in precedenza, circolo vizioso, non per caso in Italia si fanno più ricorsi che nel resto del Mondo, più avvocati che nel resto del Mondo, più spese che nel resto del Mondo, etc etc, ''latino''.
È ora di finirla..


Link sponsorizzati
marco064
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 2099
Iscritto il: mar ago 26, 2014 3:01 pm

PrecedenteProssimo

Torna a CARABINIERI






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], CAP-51 e 15 ospiti




CSS Valido!