Link sponsorizzati

ASSEGNO INCOLLOCABILITA'

Re: ASSEGNO INCOLLOCABILITA'

Messaggioda Dott.ssa Astore » gio apr 20, 2017 6:25 am

Io sono un medico- legale.
Senta l'inpdap.
Cordialmente
Lucia Astore
Dott.ssa Lucia Astore - Medico Legale | Psichiatra forense
Studio: Via della Mattonaia, 35 - 50121 Firenze
Telefono: 055 23 45 154

Dott.ssa Astore
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 2019
Iscritto il: ven lug 22, 2011 2:41 pm
Località: Studio medico: Firenze, Via della Mattonaia 35 - tel. 055 23 45 154

Link sponsorizzati

Re: ASSEGNO INCOLLOCABILITA'

Messaggioda pietro17 » gio apr 20, 2017 1:09 pm

???!!!???


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
pietro17
Veterano del Forum
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: ASSEGNO INCOLLOCABILITA'

Messaggioda loris64 » gio giu 08, 2017 3:56 pm

Signori buongiorno a tutti cortesemente potete allegare una domanda per chiedere questo benedetto assegno. Cordiali saluti a tutti.

Inviato dal mio GT-I9060 utilizzando Tapatalk
loris64
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 264
Iscritto il: ven gen 31, 2014 4:25 pm

Re: ASSEGNO INCOLLOCABILITA'

Messaggioda Enzorms » mer lug 05, 2017 11:53 am

Buongiorno, vorrei cortesemente dei chiarimenti in merito agli assegni accessori. Mio padre è stato riformato dal servizio(Polizia di Stato, Sorv. Capo), nel 1998 dalla CMO di Bari, tenendo conto che mancavano pochi mesi alla pensione. Nel 2011 la Commissione di Verifica, gli ha notificato un Decreto con l'assegnazione a Categoria 8 massima riconoscendo n° 4 Cause di Servizio(già riconosciute durante il periodo di servizio prestato), ed escludente una n.5 Causa di Servizio, relativa a fattori neurologici(problematica di salute, che nel 1998 a aggravato sulle decisioni relative alla Riforma da servizio), in quanto secondo CMO Bari e Commissione di Verifica, non era imputabile a Causa di Servizio, quindi come già spiegato, dopo 13 anni che è stato Riformato, con esclusione per iscritto che potesse essere collocato in ruoli tecnici o civili, riceviamo il famoso Decreto con Equo Indennizzo e Pensione Privilegiaa. Attualmente mio padre percepisce una Pensione Privilegiata di 8^ Categoria Massima+Assegno di Accompagnamento INPS. Ho richiesto all'Uff. Provinciale, dove fa capo la posizione pensionistica di mio padre, l'Indennità speciale annua per l'8^Categoria. L'Istanza mi è stata respinta perchè mi hanno scritto che mio padre per percepire tale Assegno deve acquisire prima un Indennità accessoria. Leggendo la normativa, se ho capito bene, l'Indennità speciale annua, viene concessa se si percepisce una Pensione Privilegiata(il caso di mio padre), oppure si percepisce un'assegno accessorio, quindi non vorrei sbagliare, ma il Funzionario del'INPS(Ex INPDAP), si è sbagliato? Inoltre mio padre ha la possibilità di percepire altri benefici?

Concludendo vorrei precisare, che dopo 4 anni dal ricevimento del Decreto Ministeriale(2011), inoltro la domanda di Aggravamento, ovvero entro i famosi 5 anni per reclamare l'aggravamento con la prospettiva di un nuovo Equo indennizzo. Dopo 2 anni di attesa dalla presentazione dell'Istanza di Aggravamento( durante l'attesa mio padre ha rischiato di morire due volte, entrando in Coma, con-causa delle patologie riconosciute durante il servizio), a maggio 2017 viene visitato a domicilio dalla Commissione Medica della CMO di Bari, la quale riconosce a mio padre l'Aggravamento, delle 4 patologie già riconosciute oltre 20 fa(di cui due sono imputabili ad EVENTI CRIMINOSI), mentre la 5 patologia che, cioè i disturbi neurologici, dalla documentazione medica che ho fornito, la CMO a distanza di oltre 20 anni riconosce anche questa patologia come Causa Concatenante delle altre 4 patologia che erano state riconosciute in passato. Adesso le 4 patologie aggravate dovrebbero essere ascritte a 5 Categoria( si riferiscono a contusioni e fratture relative a colluttazioni con pregiudicati e alla deformazione della scatolo toracica, relativi a vari incidenti stradali durante interventi di Polizia), mentre la 5 Patologia(fattori neurologici, ischemie, demenza, per insufficienza respiratoria dovuta alla malformazione della scatola toracica e della meccanica della respirazione), essendo Concausa concatenante, quindi nuova Causa di Servizio, viene trasmessa l'istruttoria, alla Commissione di Verifica, come 1^Categoria 100%, in questo modo avendo 2 Cause di Servizio già riconosciute per eventi criminosi, dovremmo presentare Istanza Vittime del Dovere. Quindi se ho diritto attualmente dall'INPS a qualcosa, prima di tutto attendo la notifica della 5^ Categoria, per le patologie aggravate, dovrebbe arrivare a momenti, poi faccio istanza per richiedere l'indennità speciale Annua se mio padre ha diritto e poi per tutto il resto aspetto i "tempi Biblici" della Commissione di Verifica, quando sarà rivalutata la sua posizione come 1^ Categoria? Grazie 1000. Vincenzo
Enzorms
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio mag 25, 2017 9:18 am
Località: Puglia

Re: ASSEGNO INCOLLOCABILITA'

Messaggioda avt8 » mer lug 05, 2017 9:32 pm

Enzorms ha scritto:Buongiorno, vorrei cortesemente dei chiarimenti in merito agli assegni accessori. Mio padre è stato riformato dal servizio(Polizia di Stato, Sorv. Capo), nel 1998 dalla CMO di Bari, tenendo conto che mancavano pochi mesi alla pensione. Nel 2011 la Commissione di Verifica, gli ha notificato un Decreto con l'assegnazione a Categoria 8 massima riconoscendo n° 4 Cause di Servizio(già riconosciute durante il periodo di servizio prestato), ed escludente una n.5 Causa di Servizio, relativa a fattori neurologici(problematica di salute, che nel 1998 a aggravato sulle decisioni relative alla Riforma da servizio), in quanto secondo CMO Bari e Commissione di Verifica, non era imputabile a Causa di Servizio, quindi come già spiegato, dopo 13 anni che è stato Riformato, con esclusione per iscritto che potesse essere collocato in ruoli tecnici o civili, riceviamo il famoso Decreto con Equo Indennizzo e Pensione Privilegiaa. Attualmente mio padre percepisce una Pensione Privilegiata di 8^ Categoria Massima+Assegno di Accompagnamento INPS. Ho richiesto all'Uff. Provinciale, dove fa capo la posizione pensionistica di mio padre, l'Indennità speciale annua per l'8^Categoria. L'Istanza mi è stata respinta perchè mi hanno scritto che mio padre per percepire tale Assegno deve acquisire prima un Indennità accessoria. Leggendo la normativa, se ho capito bene, l'Indennità speciale annua, viene concessa se si percepisce una Pensione Privilegiata(il caso di mio padre), oppure si percepisce un'assegno accessorio, quindi non vorrei sbagliare, ma il Funzionario del'INPS(Ex INPDAP), si è sbagliato? Inoltre mio padre ha la possibilità di percepire altri benefici?

Concludendo vorrei precisare, che dopo 4 anni dal ricevimento del Decreto Ministeriale(2011), inoltro la domanda di Aggravamento, ovvero entro i famosi 5 anni per reclamare l'aggravamento con la prospettiva di un nuovo Equo indennizzo. Dopo 2 anni di attesa dalla presentazione dell'Istanza di Aggravamento( durante l'attesa mio padre ha rischiato di morire due volte, entrando in Coma, con-causa delle patologie riconosciute durante il servizio), a maggio 2017 viene visitato a domicilio dalla Commissione Medica della CMO di Bari, la quale riconosce a mio padre l'Aggravamento, delle 4 patologie già riconosciute oltre 20 fa(di cui due sono imputabili ad EVENTI CRIMINOSI), mentre la 5 patologia che, cioè i disturbi neurologici, dalla documentazione medica che ho fornito, la CMO a distanza di oltre 20 anni riconosce anche questa patologia come Causa Concatenante delle altre 4 patologia che erano state riconosciute in passato. Adesso le 4 patologie aggravate dovrebbero essere ascritte a 5 Categoria( si riferiscono a contusioni e fratture relative a colluttazioni con pregiudicati e alla deformazione della scatolo toracica, relativi a vari incidenti stradali durante interventi di Polizia), mentre la 5 Patologia(fattori neurologici, ischemie, demenza, per insufficienza respiratoria dovuta alla malformazione della scatola toracica e della meccanica della respirazione), essendo Concausa concatenante, quindi nuova Causa di Servizio, viene trasmessa l'istruttoria, alla Commissione di Verifica, come 1^Categoria 100%, in questo modo avendo 2 Cause di Servizio già riconosciute per eventi criminosi, dovremmo presentare Istanza Vittime del Dovere. Quindi se ho diritto attualmente dall'INPS a qualcosa, prima di tutto attendo la notifica della 5^ Categoria, per le patologie aggravate, dovrebbe arrivare a momenti, poi faccio istanza per richiedere l'indennità speciale Annua se mio padre ha diritto e poi per tutto il resto aspetto i "tempi Biblici" della Commissione di Verifica, quando sarà rivalutata la sua posizione come 1^ Categoria? Grazie 1000. Vincenzo


Da quello che Lei ha scritto,non ci sono le condizioni per avere l'I.S.A,come giustamente le e stato riferito dall'Inps- In quanto per avere diritto alla I.S.A occorre essere prima dichiarati incollocabili e percepire tale assegno- Inoltre se ha una 1^ categoria non ha diritto all'assegno di incollocabilità-
avt8
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 2069
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Consiglio

Messaggioda sgtbuck » dom lug 09, 2017 4:50 pm

Mi rivolgo a te Avt8 per avere un consiglio. Come posso contattarti privato.
sgtbuck
Appassionato
Appassionato
 
Messaggi: 91
Iscritto il: mar dic 25, 2012 6:55 pm

Consiglio

 

Precedente

Torna a CARABINIERI






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 12 ospiti

CSS Valido!